Anteprima di FIFA 17

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS4, Xbox One
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Sports
  • Distributore:

     EA
  • Data uscita:

     29 settembre 2016
ASPETTATIVE
- Il Frostbite è certamente più affidabile sotto ogni aspetto
- Gameplay che punta molto sulla tattica e sulla fisicità
- Dal punto di vista delle licenze, FIFA rappresenta quasi la perfezione
Loading the player ...
A cura di (JinChamp) del

Con il campionato di Serie A già avviato e le coppe europee al loro esordio, puntuale come ogni anno arriva la demo di FIFA, disponibile gratuitamente per tutti i giocatori PlayStation 4, Xbox One e PC sui rispettivi store digitali di riferimento. Ne esiste anche una versione old gen, per PlayStation 3 e Xbox 360, ma quanto segue sarà puramente dedicato alla versione principale, che vede quest'anno anche il debutto del motore Frostbite per la storica serie calcistica di Electronic Arts.


Zero a zero, palla al centro
Pad alla mano, nonostante la novità del motore grafico, le prime sensazioni di questa versione dimostrativa di FIFA 17 riportano un feeling familiare già collaudato negli anni. Il passaggio da Ignite a Frostbite non è stato dunque una vera e propria rivoluzione partendo dalle fondamenta, quanto piuttosto ci è sembrata un'evoluzione con dei mezzi più efficaci e moderni. Dopo un paio di anni senza grandissime novità, troviamo stavolta un gameplay molto basato sulla fisicità dei giocatori, nel quale già da queste prime battute ci sembra che la protezione della palla sarà un aspetto più che mai fondamentale, in grado forse addirittura di spostare sostanzialmente l'inerzia della partita. Di conseguenza, i giocatori più prestanti e dotati di un'ottima corporatura potranno finalmente dire la loro nello stretto con i funamboli più agili e dotati di un buon dribbling, diversificando anche il tipo di approccio alla situazione di gioco e, conseguentemente, l'intero sistema di gioco.
L'altra grossa novità che balza subito all'occhio è la grafica. Non intesa come colpo d'occhio generale, rimasto comunque abbastanza fedele alla tradizione, ma grazie a tutta una serie di dettagli che si lasciano apprezzare con uno sguardo attento. Troviamo animazioni nuove e più convincenti sotto il profilo della naturalezza dei movimenti, una definizione delle texture in grado di restituire un'immagine assolutamente realistica dei materiali (come la stoffa delle magliette con le loro trame più disparate, o i tessuti delle scarpette o del pallone), così come è possibile apprezzare negli ultimi minuti di gara un primo piano di un qualsivoglia giocatore stremato dalla fatica e coperto di sudore.
Restano però certe magagne che fanno storcere il naso, come una enorme disparità di somiglianza tra alcuni giocatori (chiamiamoli "premium" per il capture convincente con cui sono stati realizzati) ed altri che non indovinerebbe mai nessuno, anonimi ma che quantomeno non sembrano più dei pupazzi.
Anche per le animazioni, comunque apprezzabili, abbiamo avuto modo di riscontrare degli elementi un po' sporchi, segno che l'ottimizzazione del motore è ancora lontana dal completamento. Per fare un paio di esempi, i movimenti delle caviglie ci sono sembrati abbastanza forzati, con i piedi che tendono a tenere spesso la punta compressa verso l'alto, assumendo la cosiddetta posizione "a martello" anche quando ci si aspetterebbe di vedere il collo del piede disteso in tutta la sua estensione naturale. Purtroppo ci è anche capitato di assistere, seppur raramente, a compenetrazioni poligonali molto grossolane, come ad esempio tra il pallone e un ginocchio di un calciatore diventati tutt'uno senza che la fisica entrasse in gioco. Tutto sommato non si tratta però di problemi enormi, che forse potrebbero anche essere limati per la release ufficiale, ma che probabilmente non verranno risolti prima del prossimo anno.


Come dei veri Top Player...
In questa demo ci vengono offerte una dozzina di squadre, tra le quali spiccano ovviamente il Real Madrid, il Bayern di Monaco, le due squadre di Manchester, il PSG e le italiane Juventus e Inter, oltre a rappresentanti minori di campionati emergenti, come quello nordamericano e giapponese.
Il ritmo di gioco rimane abbastanza lento e le partite brillano generalmente per l'aspetto tattico delle due compagini, e solo raramente è possibile apprezzare assoli stupefacenti di solisti particolarmente talentuosi. Qualche coniglio dal cilindro può saltare fuori in occasione dei tiri dalla distanza che, almeno in questa versione che la stessa EA Sports presenta come non definitiva, mettono in luce due aspetti particolari: il primo è senza dubbio l'accortezza dei giocatori impegnati in difesa a cercare di chiudere con il proprio fisico lo specchio di porta, ma (e quindi veniamo al secondo punto) qualora sfruttassimo un varco o una disattenzione, potremmo sfoggiare vere e proprie bordate o dolci parabole ad effetto che riescono a mettere letteralmente in crisi i portieri in determinate circostanze, rei di un posizionamento non ottimale e una reazione troppo lenta e tardiva, diventando quasi spettatori impotenti. Il comportamento dell'IA dei portieri non ci ha particolarmente colpito nemmeno durante i cross, sia a gioco in corso che nella battuta degli angoli, sempre troppo restii ad uscire autonomamente dalla propria area piccola, e questo stesso identico atteggiamento lo abbiamo riscontrato quasi sistematicamente anche in altre situazioni di gioco, come ad esempio quando un giocatore è lanciato in area da un filtrante o a seguito di un dribbling ai danni dell'ultimo difensore. Trovandosi 1 contro 1, i portieri tendono a restare o sulla linea di porta o al massimo quasi a ridosso della linea dell'area piccola, senza mai abbozzare un'uscita che non deve confondersi con una classica uscita a valanga (comunque possibile con la pressione del tasto triangolo o Y) ma quel che basta, mantenendo la postura, per provare a ridurre gli angoli liberi che l'attaccante può sfruttare.
Migliori invece sono finalmente le scivolate, non più viste come ultimo tentativo disperato per situazioni critiche ma delle reali e opportune alternative, che necessitano però di una buona dose di intelligenza. Premere il tasto relativo non determinerà un solo tipo di animazione ma molto cambierà sia dal momento in cui scegliere di scivolare che dall'angolazione in cui vi trovate, determinando sia il risultato della vostra azione e sia per il tempo che ci impiegherà il giocatore a rialzarsi.
Come meccanica totalmente rinnovata, troviamo invece il nuovo sistema di calci piazzati. Ora avrete l'opportunità di decidere che tipo di rincorsa adottare, da che posizione e un modo tutto nuovo per calciarli. Per quanto riguarda punizioni, specie quelle laterali e i calci d'angolo, ora avete la possibilità di continuare a vedere l'azione con la telecamera standard che state usando, con l'aggiunta di un segnalino che vi indica dove il vostro eventuale traversone dovrebbe atterrare. Il tutto subisce ovviamente variabili a seconda della potenza con cui caricate il tiro, ma cambia notevolmente le dinamiche intrinseche che riguardano queste situazioni a gioco fermo. Con la giusta pratica, potrebbe essere anche possibile riuscire ad abusarne per ottenere quasi ogni volta occasioni letali, ma questo sarà comunque da approfondire in sede di recensione, con il gioco completo a disposizione. I rigori invece hanno cambiato totalmente, per l'ennesima volta, le loro meccaniche. Niente più barra da bloccare all'interno del segmento verde centrale, ora tutto dipenderà da voi: come prenderete la rincorsa, quando deciderete di iniziare a caricare il tiro, dove indirizzarlo, quanto potente debba essere, eccetera. Inizialmente è stato piuttosto frustrante abituarsi a questo nuovo metodo, ma già dopo 2-3 partite finite in pareggio ci è stato possibile padroneggiarne un minimo i meccanismi.


Ma prima la gavetta
All'interno della demo troverete anche la nuovissima modalità The Journey, che vedrà protagonista l'ascesa della nuova promessa del calcio britannico Alex Hunter, esordiente insieme al suo amico di sempre Gareth Walker. In questo caso entrambi saranno tesserati del Manchester United allenato da Josè Mourinho, al fianco dei vari Rooney, Pogba e Ibrahimovic. Potrete giocare però solo uno spezzone di partita contro il Chelsea, e starà a voi riuscire a sfruttare l'occasione per entrare nelle grazie dell'allenatore e dei vostri compagni di squadra. Vi verranno dati tre obiettivi al momento della sostituzione e ogni vostra azione verrà valutata a schermo, un po' come già accadeva con il Pro Club ma con un po' di attenzione in più. Tutto verrà messo sotto una lente di ingrandimento e i conti si faranno nel post partita, con il giudizio dell'allenatore e qualche consiglio per migliorare gli aspetti più carenti. Su queste valutazioni tutto è gestito da qualche sistema di algoritmi che però non pare produrre conclusioni particolarmente logiche. Dopo ben tre reti segnate in quei 20-25 minuti di gioco concessi, di cui una segnata da noi e le altre due con assist diretti, il buon Mou si è lamentato del nostro egoismo per via di qualche azione in solitaria fallita, senza tener conto né degli assist e né tanto meno dei fraseggi da tiki-taka.
L'aspetto più curioso riguarda la possibilità di scegliere tra tre opzioni ogni qualvolta verrete interrogati, che sia con un compagno, con un collaboratore dell'allenatore o con una giornalista in una intervista. Il modo in cui risponderete determinerà se siete un giocatore più pacato o impulsivo, e questo andrà anche ad influire sui vostri rapporti nello spogliatoio. Non ci è stata data occasione di vedere come poi tutto questo influenzerà la carriera, né altro. Un solo piccolo assaggio che non ci dice molto di più di quanto già non avessimo visto nei trailer dedicati, dunque anche in questo caso toccherà aspettare il verdetto conclusivo sul gioco completo.
Recensione Videogioco FIFA 17 scritta da JINCHAMP La demo di FIFA 17 regala a tutti gli appassionati del calcio un assaggio di ciò che potrebbero trovare sugli scaffali entro la fine del mese. Le novità apportate col cambio di motore grafico, dal poco lodevole Ignite al ben più affidabile Frostbite, le nuove feature di gameplay e anche la nuova modalità The Journey. Soprattutto in un titolo calcistico, la cosa migliore che possiate fare per capire realmente cosa offre è testare con mano questa demo. Rimangono dei dubbi un po' su tutto, eppure le novità sembrano aver dato nuova linfa ad un brand che ha visto muovere molte critiche da parte dei suoi utenti negli ultimi due anni. L'appuntamento è dunque per la recensione, in cui fugheremo ogni dubbio e potremo analizzare ogni singolo aspetto dopo aver spolpato a dovere il codice finale.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 28 - Visualizza sul forum
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Claiton

    Ti do ragione, il mio primo fifa è stato '98, devo essere onesto? Mi sono divertito molto di più coi vecchi fifa su ps2 che con gli odierni, può sembrare un'esagerzione, ma vi assicuro che non è così. I tiri da fuori area e i colpi di testa su fifa 07 erano qualcosa di assurdo, girate sul secondo palo di capoccia che sembravano vere! Animazioni da cartoon ok, ma quello era, per non parlare delle punizioni con tanto di mirino sia su dove colpire la palla che su dove indirizzare il tiro, peccato che sia stato proposto solo su due titoli, il 2003 e il 2004 mi pare. Io fossi in quelli di EA qualche chicca dal passato, la riproporrei, dato che ste grosse innovazioni sono 5/6 anni che le attendiamo...ma non arrivano mai!
    Stai parlando di FIFA nel momento in cui usci PES 6 che faceva cadere la mascella a terra!
  • Claiton
    Claiton
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Alexander.86

    Sarà che alla fine vengo da fifa 15 (avendo saltato fifa 16, anche per scelta; il 16 l'ho giusto giocato in demo e a casa di amici), ma in questa versione c'è un grandissimo cambiamento, ed è palese. Lasciando da parte il discorso grafico, che poi alla fine è relativo (di certo ormai non vedremo più roba coi pixel), a livello di game play, la differenza è abbastanza marcata. Mi sto divertendo tantissimo, ed ogni volta escono sempre partite diverse e combattute. Sicuramente è un gioco di "passaggio", in quanto anche la modalità il viaggio, è palese che è un primo esperimento e che verrà poi ampliata; così come anche la grafica, dove il frostbite è ancora da perfezionare. Ho provato anche Pes, come ogni anno, e sicuramente il suo miglioramento è evidente....ma purtroppo, manca sempre quel qualcosa in più che ha fifa: eppure, una decina di anni fa, l'atmosfera di Pes, era fantastica. In definitiva, se saltaste un anno di fifa, vi rendereste davvero conto delle differenze: tanto bene o male, anche se si gioca con le squadre non aggiornate, non succede nulla per un anno.
    Bah...quindi continuiamo a comprarci prototipi in attesa di un gioco definitivo? Che arriverà quando? nel 2067?
  • Alexander.86
    Alexander.86
    Livello: 1
    Post: 14
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Sarà che alla fine vengo da fifa 15 (avendo saltato fifa 16, anche per scelta; il 16 l'ho giusto giocato in demo e a casa di amici), ma in questa versione c'è un grandissimo cambiamento, ed è palese. Lasciando da parte il discorso grafico, che poi alla fine è relativo (di certo ormai non vedremo più roba coi pixel), a livello di game play, la differenza è abbastanza marcata. Mi sto divertendo tantissimo, ed ogni volta escono sempre partite diverse e combattute. Sicuramente è un gioco di "passaggio", in quanto anche la modalità il viaggio, è palese che è un primo esperimento e che verrà poi ampliata; così come anche la grafica, dove il frostbite è ancora da perfezionare. Ho provato anche Pes, come ogni anno, e sicuramente il suo miglioramento è evidente....ma purtroppo, manca sempre quel qualcosa in più che ha fifa: eppure, una decina di anni fa, l'atmosfera di Pes, era fantastica. In definitiva, se saltaste un anno di fifa, vi rendereste davvero conto delle differenze: tanto bene o male, anche se si gioca con le squadre non aggiornate, non succede nulla per un anno.
  • taylorrichard
    taylorrichard
    Livello: 0
    Post: 6
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Dopo 30 partite a livello campione mi sembra che la storia sia quella di tutti gli anni: qualche cambiamento minore rispetto all'anno precedente ma l'AI é più o meno sempre la stessa, tanto quello che conta per la EA é FUT, mica il gameplay. Riscontro qualche differenza nella fisica della palla e nel movimento di squadra ma i motivi di incaxxatura rimamgono: contrasti dell'AI perfetti anche in scivolata da dietro, difensori dell'AI che recuperano sui miei attaccanti anche se più indietro di 20m, fisicità degli avversari accentuata che consente loro di spingere via a malo modo i miei giocatori rendendo vana la maggior parte dei contrasti, portiere AI superman e poi il caro, vecchio ed insostituibile golletto dellAI al 90!!!!! Non poteva mancare!!!!! Ci propinano da anni sempre lo stesso gioco buttandoci un po' di fumo negli occhi con grandi annunci di cambiamenti rivoluzionari e nuove tecnologie di sorprendente innovazione, ma alla fine il gameplay é più o meno sempre lo stesso: a livelli di difficoltà superiori aumenta il cheating dell' AI. Questo rimane comunque un mio pensiero personale e non intendo rovinare l'esperienza ludica di chi, a differenza di me, riesce a divertirsi. Io quest'anno 70€ non li regalo alla EA.
  • Claiton
    Claiton
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Raffaele87

    Io da 3 anni non devo più soffrire l'indecisione di questo periodo. Scaffale entrambi. Questa è la mia sentenza. Dopo due partite con la demo, fifa mi aveva già fatto venire la noia. Gameplay sempre identico stile flipper e animazioni tutt'altro che buone. CPU che se non entra in area non riesce a tirare. Pes dall'altra parte che mi cadere le braccia con 4 squadre licenziate, animazioni indietro di dieci anni, con tiri che sembrano quelli di Mark Lenders, alla Olly e Benji. Guardo altro titoli, pazienza.
    Ti do ragione, il mio primo fifa è stato '98, devo essere onesto? Mi sono divertito molto di più coi vecchi fifa su ps2 che con gli odierni, può sembrare un'esagerzione, ma vi assicuro che non è così. I tiri da fuori area e i colpi di testa su fifa 07 erano qualcosa di assurdo, girate sul secondo palo di capoccia che sembravano vere! Animazioni da cartoon ok, ma quello era, per non parlare delle punizioni con tanto di mirino sia su dove colpire la palla che su dove indirizzare il tiro, peccato che sia stato proposto solo su due titoli, il 2003 e il 2004 mi pare. Io fossi in quelli di EA qualche chicca dal passato, la riproporrei, dato che ste grosse innovazioni sono 5/6 anni che le attendiamo...ma non arrivano mai!
  • Thissea
    Thissea
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Dopo venti anni di Fifa e PES e comunque una storia di giochi di calcio dove ho perso pomeriggi anche su Hughes Soccer già dagli anni 80 sono sempre elettrizzato quando escono le demo nuove. L'evoluzione videoludica del mio sport preferito mi affascina molto. La demo di Fifa17 mi sta divertendo parecchio. Gioco almeno 2 o 3 partitelle al giorno con qualche amico che passa. Le uniche due vere delusioni della saga, per me, sono state il 14 ed il 15, quindi già col 16 ero ottimista verso una ripresa "dei concetti". Con la demo sono molto soddisfatto. Io gioco full manual e con visuale Televisiva per godermi gli stadi e l'ambientazione, con modalità Campione. Sto riscontrando un nuovo livello di difficoltà per arrivare in area e segnare. Le manovre le sto centellinando con trame di passaggi che prima erano meno "indispensabili". I tiri , a mio parere, sono migliorati ed anche rigori e calci piazzati. La fase difensiva, che utilizzo solo in modalità "normale" mi sembra ottima : i contrasti escono puntuali e puliti ed anche il piazzamento corretto degli altri di reparto mi ha fatto sperimentare una fase priva di ansie e di scontri impari. Ritmo di gioco tutt'altro che frenetico.L'arbitraggio, almeno nella demo, mi è parso buono ed equilibrato. Ho notato che ora solo i giocatori molto tecnici effettuano i trick su passaggio baso con L2+passaggio e qualche altra accortezza implementata. Io aggiungere qualche effetto sonoro sui tocchi di palla. La modalità The Journey è fantastica, mi spiace solo non si possa editare il proprio calciatore, ma questo ha consentito tutte le scene filmiche e i commenti : molto enfatica. Non mi resta che pregustarmi una annata intera di "Mercoledì" di coppa con gli amici e una nuova carriera.
  • ilcavalie...
    ilcavalie...
    Livello: 3
    Post: 303
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da waltw

    quali novita'? ogni anno si parla di novita' e in realta' sono risibili, mah...
    ma la gente deve polemizzare per forza??
  • Raffaele87
    Raffaele87
    Livello: 1
    Post: 58
    Mi piace 3 Non mi piace -2
    Io da 3 anni non devo più soffrire l'indecisione di questo periodo. Scaffale entrambi. Questa è la mia sentenza. Dopo due partite con la demo, fifa mi aveva già fatto venire la noia. Gameplay sempre identico stile flipper e animazioni tutt'altro che buone. CPU che se non entra in area non riesce a tirare. Pes dall'altra parte che mi cadere le braccia con 4 squadre licenziate, animazioni indietro di dieci anni, con tiri che sembrano quelli di Mark Lenders, alla Olly e Benji. Guardo altro titoli, pazienza.
  • Dirty Tarty
    Dirty Tarty
    Livello: 9
    Post: 973
    Mi piace 7 Non mi piace 0
    È dura per un videogame calcistico essere simulativo in senso stretto, per natura stessa del gioco. Il calcio si basa su partite di novanta minuti, dentro i quali ci sono ritmi e meccaniche che si articolano per l'appunto in un'ora e mezza; con due tempi da 4/6/8 minuti per forza di cose devi far fare ed accadere cose che snaturano la "simulazione" in senso stretto altrimenti il videogioco non ha ragione di esistere. Per il basket, ad esempio, il discorso è molto diverso e per certi versi è più facile "simulare", proprio per questione di tempi e ritmi che stanno molto meglio all'interno dell' economia di una partita ad un videogioco. Non credo di essermi spiegato bene, lo so, ma il calcio per sua natura non credo potrà mai essere simulato in un videogioco. Detto questo, si prende FIFA come ogni anno dal 2011/2012 ad oggi e ci si danno randellate offline (due joypad e un divano, l'essenza del competitivo) e online con mezzo mondo.
  • kenny75
    kenny75
    Livello: 2
    Post: 42
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Tutti gli anni devo prendere una decisione, Pes o Fifa e ormai dal 2010 solo Fifa.Ho provato le due demo, più o meno mi sono piaciuti tutti e due, rispetto allo scorso anno mi sembrano migliorati. Io non sono uno che pretende rivoluzioni, a me basta che si cerchi di correggerne i difetti. Pes non riesce a convincermi per i tiri in porta,la manovra mi piace ma la preparazione al tiro proprio no ed è una cosa che mi pesa da anni, premetto che un paio di Pes scontati e demo dal 2010 ad oggi li ho posseduti, poi di perdere tempo all'editor o a cercarmi pach proprio non mi entusiasma. L a mia maniera di giocare è quasi sempre concentrata sulla carriera e quasi sempre parto dall'ultima categoria inglese, cercando di far crescere giocatori e non comprando mai giocatori famosi, in questo modo Fifa mi offre più possibilità. Una volta ero solo PES perchè lo ritenevo troppo superiore per dare troppo peso alle licenze, in questi anni invece tutto è stato in bilico. Spero che Fifa sia migliorato in una cosa, quel cavolo di goal preso sul primo palo in modo quantomeno bizzarro, farsi il culo per contenere gli avversari e poi vedersi bucare da posizione impossibile al primo affondo sfida le mie coronarie. In demo Fifa 16 mi aveva convinto ed anche il gioco nelle prime partite, ma poi giocando sempre più ne tornavano a galla i difetti. Spero, un domani, di poter scegliere il gioco migliore e non il meno peggio. Questo è un mio punto di vista, ognuno ha il suo e non credo che si deva cercare di far cambiare idea agli altri, cosa che ho notato in questi anni, i punti di vista vanno rispettati, anche perchè ci sono di mezzo i gusti.
  • Chipster
    Chipster
    Livello: 3
    Post: 232
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da waltw

    quali novita'? ogni anno si parla di novita' e in realta' sono risibili, mah...
    Scusa, nuovo motore grafico, nuovi contrasti, nuovi calci piazzati, rigori e rimesse, modalità il viaggio nuova, fut champions e creazione rose nuovi per fut, modalità carriera completamente nuova, pro club nuovo con progressione del personaggio diverso dagli anni passati,introduzione degli allenatori anche se solo della premier, se queste sono poche novità , in un gioco dove comunque non devi stravolgere tutto perchè già funzionava..
  • waltw
    waltw
    Livello: 3
    Post: 1876
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    quali novita'? ogni anno si parla di novita' e in realta' sono risibili, mah...
  • Chipster
    Chipster
    Livello: 3
    Post: 232
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da habentsuasidera

    Chi dice che si tratta del solito fifa o è cieco o non è onesto... Dopo una ventina di partite, posso dire che si avvertono differenze dal punto di vista della fisica dei passaggi, del ritmo di gioco, della costruzione delle azioni, della copertura degli spazi... Per non parlare delle punizioni , rigori e calci d'angolo... Se questi non sono aspetti che incidono e rendono profondamente diverso il gioco allora significa non essere in grado di capire la sua evoluzione.. Dal punto di vista grafico è ben fatta l'illuminazione diurna e notturna, mentre sono veramente da rivedere il pubblico sugli spalti e alcuni volti dei giocatori...Quello che ancora non mi convince completamente é la fisica dei tiri, quelli a giro invece sono quasi perfetti.. I portieri meriterebbero nuove animazioni..Non mi pare cmq che facciano grossi errori... Sarebbe importante capire a quando risale la demo visto che Higuain in alcuni frangenti appare ancora con la maglia del Napoli...non credo in ogni caso che ci saranno grosse novità all'uscita... Il gioco sarà così al 90 per cento
    la data della demo non la so con precisione, i trasferimenti sono aggiornati fino a luglio nella demo qst è certo, l'inter ad es ha candreva ma non joao mario... però come ben sai fifa aggiorna le rose ogni settimana quindi a gioco completo non ci saranno problemi... anche alcuni volti e pubblico verranno aggiornati, come è successo l'anno scorso dove in demo ibra aveva i capelli sciolti e nel gioco finale invece raccolti come la realtà... idem per messi che sarà biondo com'è ora.
  • habentsuasidera
    habentsuasidera
    Livello: 1
    Post: 34
    Mi piace 3 Non mi piace -3
    Chi dice che si tratta del solito fifa o è cieco o non è onesto... Dopo una ventina di partite, posso dire che si avvertono differenze dal punto di vista della fisica dei passaggi, del ritmo di gioco, della costruzione delle azioni, della copertura degli spazi... Per non parlare delle punizioni , rigori e calci d'angolo... Se questi non sono aspetti che incidono e rendono profondamente diverso il gioco allora significa non essere in grado di capire la sua evoluzione.. Dal punto di vista grafico è ben fatta l'illuminazione diurna e notturna, mentre sono veramente da rivedere il pubblico sugli spalti e alcuni volti dei giocatori...Quello che ancora non mi convince completamente é la fisica dei tiri, quelli a giro invece sono quasi perfetti.. I portieri meriterebbero nuove animazioni..Non mi pare cmq che facciano grossi errori... Sarebbe importante capire a quando risale la demo visto che Higuain in alcuni frangenti appare ancora con la maglia del Napoli...non credo in ogni caso che ci saranno grosse novità all'uscita... Il gioco sarà così al 90 per cento
  • Chipster
    Chipster
    Livello: 3
    Post: 232
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da super_boz

    La cosa divertente è che non si riesce MAI a fare discussioni ragionate perché interviene SEMPRE gente come te che spara a zero su quello o su quell'altro
    io non sparo a 0 ho espresso la mia opinione, perchè per prendere un gioco come questo devi fare un confronto con il rivale per forza di cose... e provando entrambe le demo, noto una differenza abissale, soprattutto nei contenuti dove pes a da offrire 0 fifa no, il gameplay alla fine è soggettivo, dipende se piace un arcade o un simulatore.. io ero fanboy di pes finchè non ha fatto pena e ora ovviamente sono passato a fifa da anni perchè la differenza la noto e come..
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.