Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Elite Dangerous 2.2: The Guardians

Elite Dangerous 2.2: The Guardians

Novità dallo spazio

Anteprima

PC, XONE

Gioco di ruolo

16 dicembre 2014 - Estate 2015 (Xbox One) - 27 giugno 2017 (PS4)

A cura di del
Sono passati quasi due anni da quando l’ambizioso Elite Dangerous fece la sua comparsa su PC. Alla Gamescom di Colonia, i ragazzi di Frontier Developements ci hanno presentato alcune delle novità del prossimo, corposo aggiornamento, denominato The Guardians. Vediamole insieme.

Colpite, miei minion
Una delle due novità su cui si è concentrata la presentazione sono i cosiddetti “fighters”, astronavi più piccole della nave principale e, come si può evincere dal nome, dedite al combattimento. Queste navi saranno direttamente controllabili dal giocatore, che potrà switchare tra il controllo di esse e della nave principale a proprio piacimento, ma che potrà anche scegliere di farle comandare ai piloti della CPU. A questo proposito, saremo noi a scegliere i piloti da mettere al comando dei fighters: potremo reclutare un pilota di livello base e farlo avanzare fino a renderlo un esperto; oppure potremo reclutare un pilota già veterano, ma ad un costo maggiore. La scelta sarà nostra. Potremo dare loro ordini per le tattiche da eseguire durante il combattimento, che sono tre: difesa, che farà concentrare i fighters sulle minacce per l’astronave madre, offensiva, che li farà andare all’assalto, e copertura, che distrarrà le navi nemiche. Ciascun fighter avrà delle caratteristiche a sé proprie: alcuni saranno più forti nell’attacco, altri più resistenti, altri ancora più veloci. Starà a noi sfruttare al meglio le caratteristiche di ciascun veicolo per uscire vincitori dalle battaglie. Vincere le battaglie si tradurrà in un bottino di esperienza per i nostri piloti che, come accennavamo, avanzeranno di grado con il passare del tempo.
Anche l’aspetto esteriore delle navicelle sarà personalizzabile: potremo scegliere tra diversi colori e motivi per decorare i nostri fighters, rendendoli quanto più personalizzati possibile.





Autostop nello spazio
L’altra grande novità mostrataci sono le “passengers missions”, missioni che ci vedranno impegnati ad offrire passaggi ai turisti della galassia, ovviamente dietro lauto compenso. Avremo ovviamente bisogno di stanze per ospitare i nostri clienti, dunque dovremo attrezzare le nostre navi per l’occasione; saranno inoltre presenti sia itinerari lunghi che brevi, in modo da scegliere quanto tempo vorremo dedicare alla missione.
I passeggeri si divideranno in due categorie: i clienti normali ed i VIP. Se i primi non creeranno particolari problemi, i VIP richiederanno più attenzione. Ciascuno di loro, infatti, avrà dei tratti di personalità, che potremo vedere prima di accettare di imbarcarli, e le loro missioni saranno più articolate rispetto a quelle dei passeggeri comuni.  In ogni caso, dovremo portare a termine le nostre missioni entro tempi brevi: infatti, se eccederemo con la durata del trasporto, i clienti si lamenteranno e ci abbandoneranno alla prima occasione, approfittando anche delle navicelle di emergenza delle nostre navi. Durante i nostri viaggi, potremo anche imbatterci in situazioni di emergenza. Ad esempio, potrà capitare che dei fuggitivi, per scappare da una guerra, ci chiedano di imbarcarsi sulla nostra nave, dando così una certa varietà alle missioni di trasporto.

Altri dettagli
Sebbene due siano state le principali feature presentate della nuova espansione, abbiamo avuto modo di vedere anche qualche novità relativamente minore in arrivo per Elite Dangerous. Innanzitutto, gli hotspot: si tratta di punti di interesse per la loro bellezza o per l’essere legati ad eventi storici dell'universo di gioco, di cui potremo scoprire la storia recandoci vicino ad essi. I giocatori potranno inoltre suggerire la creazione di nuovi punti d’interesse, fornendo le motivazioni per cui ritengono che un certo luogo sia importante. Le loro motivazioni, in caso la mozione venga approvata dagli sviluppatori, potrebbero essere poi leggibili dagli altri giocatori che raggiungeranno il posto dopo di loro. 
Verranno introdotte nuove location come costruzioni abbandonate che dovremo trovare ed esplorare, e che ci ricompenseranno con ulteriori dettagli sulla lore del gioco. Gli sviluppatori hanno inoltre mostrato un misterioso teaser della durata di pochi secondi che sarà presto disponibile online, e che non mancherà di incitare le speculazioni tra i fan.
  • [+] I fighters sono un'aggiunta interessante
    [+] I punti d'interesse potrebbero incentivare l'esplorazione
    [+] Le missioni passeggero aggiungono varietà

con questo nuovo aggiornamento Elite Dangeroussi imostra davvero in forma smagliante. Se già le possibilità offerte dal gioco appena uscito erano davvero tante, queste continue aggiunte non possono che accrescere ulteriormente l'appetibilità del titolo, che si riconferma a tutti gli effetti il simulatore spaziale per eccellenza.

0 COMMENTI