Anteprima di ReCore

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, Xbox One
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     Comcept
  • Distributore:

     Microsoft
  • Data uscita:

     16 settembre 2016
ASPETTATIVE
- Struttura di crescita dei corebot davvero articolata
- Design giapponese, struttura americana
Loading the player ...
A cura di (Buddybar) del
Pensate a un nuovo ritorno del leggendario Keiji Inafune, pensate poi di essere attratti da un trailer a dir poco emblematico, e pensate infine di veder tutte quelle attese ridimensionate da una demo E3 che ha totalmente stravolto le idee che potevamo esserci fatti di questo titolo: ecco in due righe sintetizzata la nostra esperienza con ReCore. Stavolta non ci siamo fatti prendere la mano da quanto visto durante l’evento di apertura Microsoft, che infatti non era altro che una replica di quanto provato a Los Angeles, e abbiamo aspettato la presentazione a porte chiuse organizzata durante la fiera per trarre giudizi più concreti. Siamo dunque entrati in una saletta e con grande giubilo ci siamo ritrovati di fronte Keiji Inafune in persona. Questa era finalmente l’occasione per capire qualcosa di più su questo ReCore, ma soprattutto riuscire a interpretare nella maniera corretta ciò che, anche solo per un’innegabile confusione nella pubblicizzazione del prodotto, non si era riuscito appieno a comprendere.


Due facce della stessa medaglia
Prima di tutto è stato ribadito quale sia stata la divisione dei compiti fra Comcept e Armature, i due studi che stanno lavorando al gioco; il primo si è principalmente concentrato sulle parti creative e di vero e proprio design, mentre il secondo su quelle più concrete e tecniche. Si prospetta dunque un mix di Giappone e occidente, di cui ci aspettiamo di vedere il meglio di entrambi i mondi.
La cosa più interessante di tutto ciò, a parte la mera considerazione, è aver ritrovato in queste parole un riscontro immediato nella sezione di gameplay hands-off mostrata. L’art design ricalca alcuni tratti dell’animazione nipponica, ma dal punto di vista tecnico siamo di fronte a un gioco ben più curato e pulito delle contemporanee produzioni orientali. Allo stesso modo anche il gameplay presenta due anime: una sparatutto e l’altra platform, a cui però è contrapposto uno sviluppo del personaggio e dei corebots che sembra tratto proprio dal genere JRPG, con menù stranamente intuibili, ma al contempo ricchi di funzioni e adatti a una personalizzazione quasi totale di ogni singolo elemento. 


Tantissime combinazioni possibili
Non solo l’arma di Joule, ma anche le varie componenti degli scheletri dei mech sono sostituibili, così come il core al loro interno, il quale risulta a sua volta potenziabile. Se ci aspettavamo un semplice accenno a quelli che potevano essere gli elementi GDR relativi a equipaggiamento e crescita del personaggio, ci siamo dovuti ricredere dopo aver potuto assistere alla quantità di contenuti e possibilità offerte dal gioco. Ogni parte ottenuta andrà a migliorare le statistiche del bot divise in attacco, difesa e energia (utile a caricare più velocemente la barra delle mosse speciali.) Si può entrare in possesso dei vari pezzi di equipaggiamento o trovando per la mappa quelli più rari, oppure costruendoli con i pezzi di ricambio ottenuti dai nemici sconfitti, direttamente sul tavolo da lavoro all’interno del nostro crawler. Quelli più rari sono denominati AOK in relazione al fatto che sono stati creati da uno scienziato malvagio, sempre dallo stesso nome, che ha cercato di potenziare la struttura dei mech totalmente snaturando la loro natura per il solo fine di renderli più forti.


Meglio accompagnati che soli
Se volessimo potenziare invece la sfera dei nostri bot avremo bisogno di saccheggiare quelle dei nemici che troviamo sul cammino, stando attenti a non incorrere nella loro rottura nel caso dovessimo abbattere il nemico stesso. A ogni core impersonante Mack, Seth o Duncan, a cui poi se ne aggiungeranno altri due, è associata la loro anima, se così di può dire, e potremo affidarla ai diversi frame dei mech, e a seconda di quello utilizzato cambieremo atteggiamento e pattern d’attacco del nostro compagno.
Oltre alle meccaniche sparatutto e platform già viste nelle precedenti anteprime, si sono aggiunte altre informazioni relative alle sezioni di combattimento. Indipendentemente dal numero di corebots sbloccati (max 5) ce ne potremo portare dietro solo due in missione, e di questi, in realtà, solo uno sarà attivo e ci aiuterà in combattimento, ma in ogni momento sarà possibile sostituirlo con l’altro. Anche i colori dei corebot seguono la regola che vede un danno maggiorato nei confronti dei nemici della stessa cromia e ciò indubbiamente incita a un continuo cambiamento di supporter ogni qual volta ci sia un cambio tra la varietà dei nemici.


Un piccolo assaggio narrativo
Facendo invece un discorso relativo alla storia, la sezione di gameplay mostrata apparteneva a una fase non troppo avanzata della storyline; sappiamo di essere stati condotti su questo pianeta per far sì che le macchine, attraverso un processo di terraformazione, generassero un paradiso terrestre completamente abitabile. In attesa che tutto ciò arrivasse alla conclusione i futuri abitanti di questa terra avrebbero dovuto essere posti in uno stato di criostasi per ben duecento anni. Ovviamente niente andò come sperato, tanto che al risveglio della protagonista, tutto era esattamente uguale, se non peggio a come lo avevano lasciato, con tutti i robot inattivi e un grande mistero da risolvere.
Recensione Videogioco RECORE scritta da BUDDYBAR Quanto mostrato tra l’articolato sistema di sviluppo dei mech e le possibilità di crafting è riuscito ad aumentare le attese di ReCore, che ha finalmente messo in mostra come si deve le sue due anime, quella giapponese e quella americana, non solo dal punto di vista strutturale, ma anche da quello artistico e grafico. Siamo dunque tutti curiosi di capire se il gioco saprà soddisfare le speranze iniziali dei giocatori, ridotte ma non perdute dopo l’anteprima effettuata durante l’E3. Il dado è tratto e il gioco è giunto finalmente in fase Gold, pronto ad arrivare sugli scaffali dei nostri negozi il 16 settembre sia su PC, sia su Xbox One con la formula del Play Anywhere.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 13 - Visualizza sul forum
  • Axwell
    Axwell
    Moderatore
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PsychoPlay

    Pino ma come si fa a far salire il livello? Vedo che te sei a liv 6..... Te lo chiedo solo per curiosità! Perche non capisco come funzionano i punteggi e su che si basano! Infine non prendetemi per scemo..... Ho provato ad inserire l'avatar in ogni maniera ma non ci sono riuscito! Mi spieghereste per favore i passaggi? Vorrei inserire quest'immagine! https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSp27H5Kw9c7rt6mRwlSh4xKegLMFnSHOUYlzY55POe9GY_XOvp Se mi spiegate come fare ve ne sarei grato!
    Per l'avatar ci sono problemi di sincronizzazione. Potresti averlo anche inserito correttamente ma non è detto che compaia immediatamente. Il livello si aumenta con il punteggio. Ogni post ti da tot punti, ogni pollice su ti da tot di punti e ogni pollice giù te ne toglie. Più è alto il livello che un utente ha più punti può farti guadagnare/perdere con la spolliciata.
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da pino cammino

    A me questo gioco sembra molto bello.
    Pino ma come si fa a far salire il livello? Vedo che te sei a liv 6..... Te lo chiedo solo per curiosità! Perche non capisco come funzionano i punteggi e su che si basano! Infine non prendetemi per scemo..... Ho provato ad inserire l'avatar in ogni maniera ma non ci sono riuscito! Mi spieghereste per favore i passaggi? Vorrei inserire quest'immagine! https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSp27H5Kw9c7rt6mRwlSh4xKegLMFnSHOUYlzY55POe9GY_XOvp Se mi spiegate come fare ve ne sarei grato!
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Alucard1983

    come i tuoi commenti a me continuano a fare vomitare anche il cibo piu' buono del mondo
    ahahahahahahahahahahah Giusto visto che non si argomenta e in + si usano termini che sono solo offensivi! Addirittura che ti fa schifo è un po' troppo solo da poche immagini di Gameplay e non conoscendo nulla del gioco! Anche a me ci sono giochi che fanno schifo! Vedi COD.... Molti COD per me fanno schifo! Eppure quando ho giocato a Call Of Duty: World at War non è che ho approcciato al gioco pensando da subito che il genere mi faceva schifo! Non lo avrei neanche iniziato! Quando invece è stato il COD che + mi è piaciuto! Quindi Argomentare Argomentare!!!! Altrimenti un commento cosi è nullo e fine a se stesso!!!
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PsychoPlay

    Ecco parla per te!!! e non mettere i - agli altri solo perche pensano qualcosa di diverso da te!
    Cioè assurdo.... Ieri sera ho avuto una discussione sui DRM con2 personaggi di Spazio..... "Personaggi?" o "Senatori?" Solo per aver detto che sono contro i DRM hanno cominciato a spararmi addosso di tutto dal ladro all'ipocrita alla difesa del lavoro dei programmatori e quant'altro! Difatti prima di Denuvo il mercato non era in crescita anche in ambito PC..... Noooo era sull'orlo del tracollo finanziario! E io ero il ladro a cui si potevano accollare tutte le colpe! Fra poco dicevano che per colpa delle persone come me che i giochi costavano 70€ Io mi chiedo senza ipocrisie.... Questa è stata la Gen meno craccata! La PS3 sono riusciti a modificarla si e no a fine ciclo vitale! La 360 anche se + facilmente piratabile cmq sia la maggior parte degli amici che ho l'ha lasciata originale! Per paura del Brick.... Quando le ultime modifiche sono difficilissime da individuare! In 3 generazioni di Console la pirateria è stata praticamente la regola con le prime 2 generazioni PS e X-Box e fino a oggi è sempre esistita! Ora mi chiedo.... Veramente pensate che le società che falliscono, falliscono per colpa della pirateria? Se credete questo.... Credete anche a babbo natale con le renne!!!!
  • Alucard1983
    Alucard1983
    Livello: 3
    Post: 297
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da buddybar

    In realtà è un mix di sparatutto e platform, con un sistema di sviluppo del PG e dei Mech RPG-like. Per quanto riguarda invece la struttura del mondo di gioco, questa consiste in più zone di ampia dimensione separate fra loro, al cui interno è possibile trovare dei collegamenti ai vari dungeon
    diciamo che nonostante la grafica non al top con una struttura cosi non posso che essere felice in attesa dell'uscita. poi sara' subito a prezzo budget . mio!
  • Alucard1983
    Alucard1983
    Livello: 3
    Post: 297
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Blackboy

    A me sto gioco continua a fare schifo.
    come i tuoi commenti a me continuano a fare vomitare anche il cibo piu' buono del mondo
  • ramoilo
    ramoilo
    Livello: 6
    Post: 1251
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da buddybar

    In realtà è un mix di sparatutto e platform, con un sistema di sviluppo del PG e dei Mech RPG-like. Per quanto riguarda invece la struttura del mondo di gioco, questa consiste in più zone di ampia dimensione separate fra loro, al cui interno è possibile trovare dei collegamenti ai vari dungeon
    ok è ufficiale, io sono hyppato parecchio, e loro non sanno fare i trailer
  • buddybar
    buddybar
    Redattore
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Unboxed

    Ho ancora un paio di domande : di fatto è un puzzle game in terza persona o ho inteso male? l'ambiente è strutturato in "livelli" oppure ci troviamo davanti ad un open world?
    In realtà è un mix di sparatutto e platform, con un sistema di sviluppo del PG e dei Mech RPG-like. Per quanto riguarda invece la struttura del mondo di gioco, questa consiste in più zone di ampia dimensione separate fra loro, al cui interno è possibile trovare dei collegamenti ai vari dungeon
  • pino cammino
    pino cammino
    Livello: 6
    Post: 2295
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    A me questo gioco sembra molto bello.
  • Unboxed
    Unboxed
    Livello: 1
    Post: 152
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Grazie Spaziogames che avete fatto luce su questo gioco. Anche io come voi ero rimasto piacevolmente colpito dal trailer di presentazione dello scorso anno , ma all' E3 2016 ogni mia buona speranza era quasi svanita: non avevo capito di cosa si trattasse (non lo hanno fatto capire!!), non conoscevo l'ambientazione e, in ultima, quelle animazioni da titolo jappo proprio non mi sono piaciute (gusti personali). Ho ancora un paio di domande : di fatto è un puzzle game in terza persona o ho inteso male? l'ambiente è strutturato in "livelli" oppure ci troviamo davanti ad un open world?
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 6 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Blackboy

    A me sto gioco continua a fare schifo.
    Ecco parla per te!!! e non mettere i - agli altri solo perche pensano qualcosa di diverso da te!
  • Blackboy
    Blackboy
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 1 Non mi piace -11
    A me sto gioco continua a fare schifo.
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 5 Non mi piace -2
    Boh a me a differenza delle critiche iniziali cioè successive al video gameplay non so' continua a stuzzicarmi! Le animazioni non sono cosi malvagie come dicono! Se poi il resto del gioco è divertente a una buona trama e trasmette la voglia della scoperta può definirsi un buon gioco! Staremo a vedere.... Spero esca qualcosa di almeno diverso dalla solita solfa!
caricamento in corso...
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.