Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
What's Up - La settimana dell'E3 2016

What's Up - La settimana dell'E3 2016

Le novità da Los Angeles

Video Rubrica
A cura di del
 
La settimana è stata intensa e ricchissima di novità, ma ecco che anche oggi ci ritroviamo con un episodio speciale del nostro What's Up On SpazioGames, dove facciamo il punto su tutte le maggiori novità arrivate dall'E3 di Los Angeles, conferenza per conferenza.


EA Play: poco Andromeda, tanto Battlefield
Ad aprire le danze è stata Electronic Arts, con la conferenza nel suo show indipendente, EA Play. Ci si aspettava tanto Mass Effect Andromeda, che invece si è visto solo per qualche minuto, anche se è riuscito fare un'ottima impressione e siamo abbastanza impazienti di andare ad esplorare la nuova galassia. Ha avuto più spazio invece Titanfall 2, che vede l'introduzione del rampino, a quanto pare immancabile nei videogiochi di questi tempi. In aggiunta, è stato svelato che i titani avranno una mobilità maggiore rispetto al passato, e sappiamo anche che sarà possibile equipaggiarli di più armi. L'appuntamento con il gioco è stato fissato per il 28 ottobre prossimo.
Tra le maggiori novità della conferenza c'è anche la nuova modalità storia di FIFA 17, denominata Il Viaggio, che vi consentirà di vestire i panni del calciatore Alex Hunter e di seguirlo passo dopo passo nella sua scalata alla Premier League. Tra le altre novità, è stato anche svelato che il gioco avrà la licenza esclusiva della Liga Spagnola, ed avrà tutti i manager della Premier League fedelmente riprodotti - tra i quali José Mourinho, presente sul palco dell'evento.
Sul palco, è stato annunciato anche il programma EA Originals, tramite il quale la grande compagnia statunitense darà il suo supporto alle piccole produzioni di team di talento. Il primo di questi progetti è Fe, firmato da Zoink, che promette di farci vestire i panni di un cucciolo e, con una suggestiva narrazione incentrata sulla colonna sonora, di farci vivere il rapporto con la natura e l'ambiente circostante.
Infine, l'ultimo grande highlight della conferenza è Battlefield 1, il cui gameplay, finalmente svelato, si è mostrato frenetico e ricco d'azione. Nel video sono stati mostrati nel dettaglio anche i veicoli, che spaziano dai grossi carri armati agli zeppelin volanti, promettendo tante variabili per la Grande Guerra di casa EA.
Potete trovare il nostro recap esteso completo della conferenza cliccando qui.


Bethesda e i ritorni di Quake e Dishonored
Quando, lo scorso anno, Bethesda tenne la sua prima conferenza all'E3, annunciò che ne avrebbe tenuto un'altra solo in caso di grandi annunci da svelare. Ecco perché, anche se i leak lo avevano anticipato, l'evento si è aperto con l'annuncio di Quake Champions, destinato sopratutto a chi vuole competere: il gioco arriverà su PC, sarà caratterizzato da scontri in arena tra personaggi ben distinti per abilità e peculiarità e strizzerà l'occhio al mondo e-sport, al quale vuole rivolgersi.
Era stato svelato dai rumor anche il ritorno di The Elder Scrolls V: Skyrim, rivisitato per le più recenti console con il nome di Skyrim: Special Edition. Oltre ad una veste grafica rinnovata, questa versione del gioco vanta il supporto alle mod anche su console, proprio come già avvenuto in Fallout 4. Se non vedete l'ora di tornare nella regione nordica di Tamriel, sappiate che dovete attendere fino al prossimo 28 ottobre.
Attesissima per Dishonored 2 con il suo studio di Lione, Arkane Studios si è invece presentata prima sul palco con quello di Austin, svelando Prey, che si ripropone con un'ambientazione spaziale e scenari decisamente inquietanti.
Infine, la conferenza è stata chiusa dall'atteso gameplay di Dishonored 2, che ha mostrato al pubblico come la volontà degli sviluppatori sia quella di porre tutto il potere in mano al giocatore. Le nuove abilità di Emily, infatti, si combinano con risultati ottimi. In aggiunta, la direzione artistica rimane sempre brillantissima e gli scenari di Karnaca, con le tempeste del Dust District che andranno ad influenzare il gameplay, riescono a lasciare il segno. L'appuntamento con il gioco è confermato per il prossimo 11 novembre, quando debutterà perfino un'edizione speciale contenente la maschera dell'iconico Corvo.
Per il recap completo di tutti gli annunci della conferenza Bethesda, vi rimandiamo a questo speciale dedicato.

Microsoft guarda al 2016 e punta al futuro
La Conferenza Microsoft parte subito col botto con la conferma della Xbox One S, la versione Slim dell'originale Xbox One. Questa versione della console avrà diversi tagli di memoria, che vanno da 500GB a 2TB, con un prezzo massimo di 399€ per l'hard disk più capiente. Avrà un corpo più piccolo del 40% rispetto all'originale, controller migliorato e la possibilità di vivere i giochi con l'effetto HDR. Per il resto, le prestazioni dei titoli rimangono identiche, ma potete godere della visualizzazione dei video in 4K su servizi come Netflix. L'arrivo sul mercato è fissato per il 31 agosto prossimo.
A mostrare l'uso dell'HDR in-game c'è stato subito Gears of War 4, che strizza l'occhio ai fan delle atmosfere dell'episodio originale, mettendo in scena un campo di battaglia influenzato dal vento e dalle condizioni atmosferiche, oltre che fortemente dinamico a causa della distruttibilità dei ripari. L'appuntamento con il gioco è fissato per l'11 ottobre, quando debutterà sia su Xbox One che su Windows. Uno dei temi caldi è stato in effetti proprio il nuovo programma Xbox Play Anywhere, che consente di acquistare le grandi esclusive Microsoft una sola volta per giocarci poi sia sulla console che su PC.
A seguire è arrivata l'ufficialità per Forza Horizon 3, che questa volta propone il suggestivo scenario australiano, promettendo scorribande in auto anche in co-op durate la campagna. In questo caso, il debutto è previsto per il prossimo 27 settembre. Dopo l'annuncio di Gwent, il gioco di carte standalone di The Witcher 3 in arrivo su Xbox One e Windows 10, sul palco è arrivato anche l'attesissimo Tekken 7, che ha finalmente un periodo indicativo per la sua uscita sui PC e le console europee, individuato nei primi mesi del 2017.
Se però alle scazzottate competitive preferite dare la caccia agli zombie, sono stati confermati anche tutti i rumor relativi a Dead Rising 4, effettivamente annunciato sul palco della casa di Redmond. Il gioco sarà un'esclusiva a tempo di Windows 10 e Xbox One, e dopo il suo debutto di dicembre dovrà passare un anno perché possa esordire su altre piattaforme.
Dopo il rinvio e l'attesa, è stato il momento di vedere da vicino il gameplay di Scalebound, la nuova fatica di Platinum Games, del quale ci è stata mostrata una boss fight in stile Davide contro Golia, nel quale il protagonista, anche in sella al suo drago, le dava e le prendeva dall'enorme nemico di turno. L'esperienza si promette interessante e farà il suo debutto nei primi mesi del 2017.
Dopo una lunga carrellata di giochi, Phil Spencer ha chiuso con il botto, ufficializzando che Microsoft sta lavorando a Project Scorpio: la futura nuova console vuole andare oltre all'attuale concetto di generazione, proponendo una GPU da 6 teraflops e una CPU a 8 core, per un'esperienza di gaming addirittura in 4K. La libreria dei giochi sarà la medesima della normale Xbox One e del modello Xbox One S, che potrà semplicemente girare con specifiche migliori grazie alla potenza della futura console. Ne sapremo di più nei mesi a venire, considerando che Scorpio non diventerà realtà prima di natale 2017.
Per il nostro recap completo della conferenza Microsoft, fate riferimento a questo speciale.


Lo show Ubisoft tra hacker e sport estremi
La casa francese ha aperto subito le danze con un titolo molto atteso, Ghost Recon Wildlands, del quale è stato mostrato abbondantemente il gameplay. Ubisoft promette che lo scenario boliviano del narcotraffico sarà il suo più grande open world, mentre l'esperienza sembra davvero ricca di tattica e di possibili scelte: nel video, era infatti possibile notare che un'efficace pianificazione della missione era di grande importanza per il suo successo, con la collaborazione tra i diversi membri del team, tra assalti e inseguimenti folli, che potrebbe essere la punta di diamante del gioco. Rimane da vedere se l'esperienza sarà altrettanto intensa anche giocando da soli. Per scoprirlo, dovremo attendere il 7 marzo 2017.
È arrivato poi l'annuncio di South Park: Scontri Di-Retti, il nuovo gioco in cui gli iconici protagonisti della serie animata ne combinano di tutti i colori, dopo aver deciso di diventare supereroi, con risultati però disastrosi. Il gioco, che non perde ovviamente la sua ironia ormai marchio di fabbrica, avrà un nuovo sistema di combattimento più tattico e farà il suo debutto il prossimo 6 dicembre.
Se, al prossimo San Valentino, anziché al sushi e alle rose rosse vorrete dedicarvi ad un po' di sangue virtuale e di asce vichinghe, sappiate che potrete farlo, perché debutterà For Honor: il gioco che mette contro proprio vichinghi, samurai e cavalieri si è mostrato nel suo single player, con un gameplay che spazia da nemici che vi attaccano in orde ad altri decisamente più ostici. Una delle cose più epiche della conferenza è stato indubbiamente il piglio unico del suo creatore, Jason Vandenberghe, acclamato dai presenti.
Il gioco più atteso era probabilmente Watch_Dogs 2, che arriverà sul mercato con nuove possibilità di hacking e una San Francisco tutta da esplorare anche grazie al parkour che favorirà una maggiore verticalità. Marcus, il protagonista, potrà poi contare anche su un drone che lo accompagnerà, e potrà divertirsi a controllare da remoto alcuni dispositivi presenti nella città, automobili comprese. L'appuntamento con il gioco è fissato per il 15 novembre.
La sorpresa finale di Ubisoft è stato l'annuncio di Steep, una nuova IP e, a dire il vero, un nuovo genere, come detto dalla casa francese, tutta dedicata agli sport estremi di montagna. Il gioco punterà forte sulla community e sull'esplorazione di vere vette, con anche scenari italiani tutti da scalare e dai quali lanciarsi. Il debutto è fissato per dicembre.
Per tutti i dettagli sulla conferenza Ubisoft, non perdete il nostro articolo di recap.

PC Gaming Show: AMD si rinnova
Teniamo poi a segnalarvi che nel corso del PC Gaming Show sono stata presentate anche le nuove schede grafiche di AMD, che promettono un compromesso il più economico possibile per chi vuole avvicinarsi ai videogiochi in realtà virtuale. Il modello RX 480, in uscita il prossimo 29 giugno, offrirà infatti la possibilità di vivere la VR con una spesa di $199 per la GPU. Gli altri due modelli di AMD, RX470 e RX460, sono per ora avvolti nel mistero, e sappiamo solo che il secondo strizzerà l'occhio al mondo degli e-sport.
Per tutti i dettagli sugli altri annunci arrivati dallo show, non perdete il nostro lungo articolo di recap completo.
Sony e la conferenza dei grandi ritorni
Sony apre subito forte mostrando il nuovo God of War, con un Kratos ora padre e in terra vichinga che svezza il figlio, portandolo a caccia. Il look del gioco è impressionante, gli scenari suggestivi, la scrittura promette una caratterizzazione più profonda e il gameplay tanti, tanti cambiamenti per i fan storici della saga, che attendono ora di saperne di più. Finalmente, visto che parliamo di giochi attesi, si è rivisto The Last Guardian, che dopo una gestazione durata un numero indefinibile di anni, ha una data di release, e sbarcherà sugli scaffali il prossimo 25 ottobre. Dopo aver mostrato il gameplay di un Horizon sempre più interessante e di Detroit: Become Human, Sony ha toccato il tasto della realtà virtuale, sdoganando un Resident Evil VII che non ti aspetti: il gioco sarà in soggettiva, incentrato su atmosfere inquietanti rispetto all'action degli ultimi episodi, e potrà essere giocato anche in realtà virtuale. In questo momento, gli abbonati PlayStation Plus possono già scaricare una demo per provarlo.
Dopo i tanti, tantissimi rumor durati anni, è finalmente arrivato il momento di una nuova giovinezza per Crash Bandicoot: come prevedibile, Activision si tiene stretta la sua IP, ed ha trovato gli accordi con Sony per rimasterizzare da cima a fondo, queste le parole dell'azienda nipponica, i primi tre storici capitoli della serie. Se proprio non potete aspettare il 2017, quando arriveranno le rimasterizzazioni, e volete rivedere Crash già quest'anno, potrete farlo in Skylanders Imaginators, che vedrà una statuetta dedicata al personaggio, giocabile nel titolo come Sensei.
A sorpresa, ci siamo ritrovati sul palco anche Hideo Kojima, che ha mostrato un primo teaser trailer per il suo prossimo gioco, definito come un action inusuale ed intitolato Death Stranding. Il game designer ha scelto nuovamente Norman Reedus come volto del suo protagonista, ed ha proposto un trailer ricco di misteri che ha già scatenato le teorie più strampalate lungo tutto il web. Se amate i supereroi, segnaliamo poi l'annuncio di Spider-Man, che sta venendo realizzato da Insomniac e non da Sucker Punch, come suggerito dai rumor. Il gioco sarà esclusivo PS4 in quanto prodotto da Sony, e promette di staccarsi dai vecchi titoli dedicati all'Uomo Ragno.
Infine, abbiamo visto la nuova IP di Sony Bend, Days Gone, che promette un'atmosfera curata e tanti, tanti zombie da eliminare. Rimaniamo in attesa di riferirvi quale sarà la sua data d'esordio.
Per il recap completo della conferenza Sony, fate click qui.


Nintendo: finalmente, il momento di Zelda
Attesissimo, il nuovo Zelda ha finalmente avuto il suo momento, quando è stato annunciato The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Il gioco ha una direzione artistica davvero gradevole, propone un mondo open world sconfinato ed un approccio estremamente libero, che vi consente fin da subito di esplorare gli scenari. Introduce anche un motore fisico che vi consente di interagire con l'ambiente e, visto che Aonuma lo riteneva penalizzante, non farà un uso chiave del GamePad, limitandosi a consentirvi di giocare sul suo display per non monopolizzare il televisore, come detto dallo stesso autore.


L'E3 di SpazioGames
La fiera dell'anno ha visto il nostro sito venire letteralmente invaso di novità, tra news nell'ordine di centinaia, informazioni bollenti e un valanga di anteprime. Per non perdere nulla di quanto visto a Los Angeles, comprese le decine e decine di trailer che abbiamo proposto sulle nostre pagine, non potete che cliccare qui per recarvi al nostro hub dedicato, dove trovate, suddivisi per categoria, tutti i contenuti dedicati alla kermesse di Los Angeles.
Anche per quest'anno è andata, E3. Ti aspettiamo nel 2017!

L'abbiamo atteso tantissimo, eppure l'E3 è già finito, con tanti annunci importanti, un futuro tutto nuovo per le console e un dividersi tra giochi in arrivo nei prossimi 12 mesi e altri che sono ancora nelle loro prime fasi. Rispetto allo scorso anno, i botti non hanno sortito lo stesso effetto, complici anche le centinaia di leak che hanno anticipato praticamente tutto di alcune conferenze.
Fatti i piani per i prossimi mesi, non ci resta che attendere di vivere i prodotti quando arriveranno sul mercato. Intanto, voi come avete trovato la fiera? Siete soddisfatti? Qual è stato il momento più emozionante e quale la delusione più cocente? E il grande assente? A voi la parola!

0 COMMENTI