Rubrica What's Up 4-10 aprile

A cura di (Tahva) del

Ci ritroviamo anche questo weekend con What's Up On SpazioGames, la nostra video rubrica in cui facciamo il punto sulle novità più interessanti della settimana, approfondendo anche le nostre diverse pubblicazioni. Cominciamo come sempre con il fronte delle notizie, passando poi alle recensioni e agli altri approfondimenti.

Notizie della settimana
Questa settimana, PlayStation 4 ha visto il debutto del firmware 3.50, che ha introdotto alcune interessanti novità: oltre alle feature legate alla lista amici, che vi consentono di apparire anche offline in caso non vogliate essere disturbati, è disponibile lo streaming della console su PC e Mac. Significa che, armandovi di DualShock 4, potrete giocare i titoli della console Sony vedendoli sul monitor del vostro computer, anziché sull'abituale televisore. La compagnia, nel frattempo, deve anche preoccuparsi del servizio PlayStation Plus: secondo un sondaggio proposto ai consumatori, infatti, nel giro di quattro anni il livello di gradimento è passato dal 95% di abbonati soddisfatti a oltre il 65% di insoddisfatti. Una statistica che effettivamente riflette anche le opinioni condivise dai nostri lettori, recentemente insoddisfatti dai giochi proposti nella Instant Game Collection
In settimana abbiamo anche assistito ad un rumor sulle tanto chiacchierate nuove console, stroncato sul nascere: il curriculum di un dipendente Microsoft riportava infatti il nome di una fantomatica Xbox NeXt, che è stato però subito smentito dalla casa di Redmond. 


Abbiamo trovato tra i protagonisti di questi giorni anche Naughty Dog: la compagnia autrice di Uncharted 4: Fine di un ladro non ha escluso un possibile Uncharted 5, ma solo se a realizzarlo fosse un altro studio. Secondo Neil Druckmann, infatti, sarebbe divertente giocare ad un episodio di Uncharted, a patto che il prodotto sia di qualità, e coinvolga in qualche modo il suo team in quanto autore della serie. In caso nessuno voglia raccogliere l'eredità di Naughty Dog, ha aggiunto lo sviluppatore, allora Uncharted 4 chiuderà la saga. Per una saga che termina, però, potrebbe essercene una che continua: è il caso di The Last of Us, con lo stesso Druckmann che ha dichiarato che, prima di concentrarsi sulla nuova avventura di Nathan Drake, lui e Bruce Straley stavano lavorando ad alcune idee legate all'universo di Joel ed Ellie. Terminati i lavori sui DLC di Uncharted 4, Naughty Dog pensa quindi di riprendere in mano i prototipi e vedere cosa ci sarà nel futuro di The Last of Us. Qualsiasi sia il prossimo progetto del team, i ragazzi di Naughty Dog sono fiduciosi, e nonostante l'ottimo livello grafico che abbiamo visto nei recenti gameplay di Uncharted 4, dichiara di essere convinto di poter fare anche di meglio su PS4.

In settimana si è fatta sentire anche Capcom, con il producer Yoshiaki Hirabayashi che ha parlato dei lavori in corso sul remake di Resident Evil 2: i lavori, anche se silenziosamente, stanno procedendo, e lo stesso sviluppatore ha fatto sapere che l'intento più importante è quello di riuscire a mantenere intatta l'atmosfera dell'originale. Il gioco, inoltre, imparerà dagli errori commessi in Resident Evil 6, almeno secondo Hirabayashi, che ha chiesto ai fan un po' di pazienza per la release.
Abbiamo avuto modo di discutere anche un'indiscrezione davvero interessante, che però vi invitiamo a trattare come una voce di corridoio, in quanto priva di conferme ufficiali: secondo un insider, infatti, il nuovo God of War avrebbe come scenario la mitologia norrena, ed il protagonista, che potrebbe essere Kratos o uno tutto nuovo, si ritroverebbe anche nel Valhalla. Un'idea lontana dalle ambientazioni dei vecchi episodi, che potrebbe però stimolare la fantasia dei fan. Visto che parliamo di esclusive, passiamo anche ad una targata Microsoft, con l'annuncio della data d'uscita di Gears of War 4: l'appuntamento con l'opera firmata da The Coalition è stato fissato, infatti, per il prossimo 11 ottobre. Appuntamento anche con la open beta di Doom, che si svolgerà dal 15 al 18 aprile, e che potrete semplicemente scaricare ed avviare sulla vostra piattaforma nel ventaglio di date indicate. In quest'ultima, potrete provare le modalità deathmatch a squadre e Via della Guerra nelle mappe Altoforno e Infernale.


Arrivano novità anche per Final Fantasy XV, con il director che ha diffuso alcuni dettagli, confermando che sarà presente una modalità New Game +: grazie a quest'ultima, potrete quindi cominciare una nuova avventura mantenendo i progressi che i vostri personaggi avevano fatto nella precedente. Abbiamo anche appreso che le vostre esplorazioni non saranno minate da caricamenti qua e là, e che non ci saranno Tomberry ostili. Lo stesso Hajime Tabata ha anche svelato che la data di release è stata decisa già nel 2013, ha fatto sapere che il gioco si aprirà molto presto all'open world e che avremo anche delle opzioni di dialogo tra cui destreggiarci. Square-Enix ha discusso anche di Final Fantasy VII Remake, facendo chiarezza sulla sua natura episodica: non si parla, infatti, di un gioco a capitoli in stile Telltale, quanto piuttosto di una serie di diversi videogiochi, un po' come è stato Final Fantasy XIII. In totale, ci saranno tre episodi, da 30 ore circa ciascuno. Se siete nostalgici, però, sappiate che Yoshinori Kitase ha fatto sapere che non ci sono elementi intoccabili, e che il team deciderà se e cosa cambiare rispetto all'originale.
Infine, abbiamo fatto un vero e proprio tuffo nel passato con l'annuncio di Fear Effect: Sedna, per il quale è stata aperta la campagna Kickstarter. L'obiettivo degli sviluppatori è ottenere 100.000€ per finanziare il progetto, che sbarcherà su PC. L'ultima volta che abbiamo sentito parlare di Fear Effect era il 2001, quando uscì il secondo e fino ad allora ultimo capitolo.


Recensioni della settimana
Ci siamo occupati del secondo episodio della mini-serie The Walking Dead: Michonne, che è però davvero troppo breve, anche se la storia comincia a prendere forma e farsi interessante, e le decisioni del giocatore cominciano a pesare (Voto 7,0). Ci ha convinto meno il puzzle game Polyology, che non vanta un concept particolarmente originale, e finisce con il ripetersi (Voto 6,0). Va ancora peggio con Mosaic Maze, altro puzzle che purtroppo non ha raggiunto la sufficienza: il gioco, pur partendo da una buona idea, è povero dal punto di vista tecnico ed è davvero poco vario, al punto da scadere nella ripetitività. Peccato (Voto 5,0). Attesissima, è arrivata anche la video recensione di Dark Souls III, che è riuscito sicuramente a conquistarci: il gioco brilla per la sua formula e la sua direzione artistica, e sarà un piacere per gli appassionati della serie che coglieranno tutti i riferimenti e i rimandi. Si registrano alcune incertezze tecniche e alcune aree non proprio originali, ma nel complesso From Software ha firmato un lavoro imponente e meritevole, tutto da vivere e sviscerare (Voto 9,0).
Tempo della recensione anche per MXGP 2, ricco di contenuti e tecnicamente davvero ben fatto. Rimane però da rivedere l'IA, e con lei anche la fisica delle collisioni. In compenso, il modello di guida è impegnativo e davvero gradevole (Voto 7,5). Visto che siamo in tema di sport, parliamo anche di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016, ideale da fruire mentre si è fuori casa e con tanti contenuti proposti, anche se non tutti i minigiochi sono della stessa qualità (Voto 7,0). Stesso voto anche per Fortified, strategico con un ottimo livello di sfida ed elementi strategici ben implementati, anche se un po' carente nell'intelligenza artificiale (Voto 7,0).


Abbiamo recensito anche il primo pack di missioni di StarCraft II, che si dimostra un pacchetto di qualità, anche se molto molto breve (Voto 7,5). Per quanto riguarda il quinto episodio di Republique, invece, ci troviamo davanti ad una storia con del potenziale, anche se narrata in modo troppo criptico. Peccato per i tempi titanici di release degli episodi, davvero lunghi se si pensa a quando ha esordito il primo (Voto 7,0). Ci è piaciuta davvero tanto la terza parte di Sorcery, davvero impegnativa e varia (Voto 8,5). Stesso voto anche per la Season 3 di Killer Instinct 3, che propone una grande quantità di contenuti, e il cui gameplay riesce a brillare. Peccato solo per alcuni bug che, di tanto in tanto, minano l'esperienza (Voto 8,5).
Abbiamo recensito anche Joe Dever's Lone Wolf, gioco action che brilla sia nella scrittura che nel sistema di combattimento, anche se servivano lavori più approfonditi per l'interfaccia utente e sulla struttura di gioco, molto limitata (Voto 8,0). Infine, abbiamo recensito Epistory - Typing Chronicles, typing game dallo stile artistico ispirato e che tenta di portare un po' di innovazione, anche se la trama proposta non è esattamente memorabile (Voto 7,5).


Rubriche, anteprime, live e speciali
Nuovo appuntamento con la video rubrica dedicata a PlayStation Plus, che mostra da vicino i giochi in arrivo nella Instant Game Collection per gli abbonati. Abbiamo proposto anche la nostra riflessione su Videogiochi e cinema, con una disamina dedicata proprio alla critica. Come promesso, poi, ha debuttato insieme alla recensione il primo episodio di Valthiel vs Boss, la nostra nuova serie dedicata a Dark Souls III, mentre abbiamo proposto anche uno speciale dedicato al gaming sul nuovo Samsung Galaxy S7.
Video anteprima molto attesa per Uncharted 4: Fine di un ladro, la nuova esclusiva PS4 firmata da Naughty Dog, che abbiamo avuto modo di provare nei giorni scorsi. Trovate all'interno del medesimo articolo anche la replica della diretta dedicata al gioco. Abbiamo poi dedicato un'anteprima anche a Yo-Kai Watch, mentre nei nostri live abbiamo giocato insieme a Dark Souls III e a MXGP. Ennesimo appuntamento settimanale, poi, con il nostro Q&A, dove abbiamo discusso insieme a voi dei temi caldi della settimana.
Recensione Videogioco WHAT'S UP 4-10 APRILE scritta da TAHVA I fan della saga Final Fantasy hanno di che attendere, con le novità sia per la natura episodica di Final Fantasy VII Remake che la conferma del New Game+ di Final Fantasy XV. Tra le altre novità, spicca la data di release di Gears of War 4, accompagnata dalla open beta di Doom in arrivo nei prossimi giorni e dalle informazioni in arrivo da Naughty Dog sulla saga Uncharted e su un possibile nuovo The Last of Us.
Come vedete anche voi, le notizie non sono certo mancate, e nemmeno le recensioni. Vi raccomandiamo di dare uno sguardo ai link consigliati all'interno dell'articolo per avere un quadro completo della settimana e vi auguriamo buon weekend!
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 12 - Visualizza sul forum
  • Ringhio83
    Ringhio83
    Livello: 4
    Post: 143
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Vai a vedere in che condizioni lavorano i loro dipendenti per farti avere i prezzi bassi...
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Ringhio83

    Viva Amazon fino a un certo punto...
    E'perchè fino ad un certo punto?
  • Tahva
    Tahva
    Redattore
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Video disponibile Buona domenica a tutti!
  • Ringhio83
    Ringhio83
    Livello: 4
    Post: 143
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Viva Amazon fino a un certo punto...
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Helrik_Donovan

    Amazon vende soltanto giochi nuovi di fabbrica e non tratta mai il riacquisto e la rivendita di giochi usati. Pertanto, i prezzi al pubblico proposti da Amazon seguono il normale ciclo di vita dei prodotti e tendono a scendere al trascorrere del tempo dal Day One, in conformità alle politiche di prezzo praticate dalle case produttrici dei vari software. Il grosso problema dei prezzi "pazzi" di Gamestop, ingiustificatamente alti (per di più su copie usate) anche a distanza di molti anni dall'uscita dei prodotti è determinata dal fatto che alcune copie retail usate di quei giochi sono state riacquistate da Gamestop magari a pochi giorni dal Day One, pagando agli utenti anche più di metà del prezzo rispetto al prodotto nuovo originale, che, a pochi giorni dall'uscita, può costare anche 70 o 80 euro a senconda del prodotto. Puoi ben capire da solo che, se Gamestop ha ripreso indietro un gioco usato a 40 euro, poco dopo il Day One, e nessuno gliel'ha più ricomprato, oggi lo troverai ancora a 70 euro sullo scaffale. Abbassare oggi il prezzo di quel prodotto, per adeguarlo el mercato, significherebbe per Gamestop lavorare in rimessa. Così quel prodotto rimarrà sullo scaffale a 70 euro, finché il commesso "furbacchione" di Gamestop (che conosce la magagna che c'è dietro e che ha l'onere di portare avanti al baracca, a pena di non riconferma (ahimé) del suo contratto a termine), non troverà l'occasione di rifilato al "pollo di turno", inesperto di gaming, che statisticamente è il "classico" nonno che regala il gioco al nipotino.
    si infatti il tuo discorso non fa una grinza io ho anche preso bloodborne su amazon a 40 euro per farla breve W AMAZON
  • Helrik_Donovan
    Helrik_Donovan
    Livello: 5
    Post: 289
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da fabdragonball

    Da gamestop appunto c'era la nathan drake collection a prezzo pieno 70 euro quando invece su amazon lo trovata nuova 35.70 euro, è mai possibile che non abbassino i prezzi quelli di gamestop?
    Amazon vende soltanto giochi nuovi di fabbrica e non tratta mai il riacquisto e la rivendita di giochi usati. Pertanto, i prezzi al pubblico proposti da Amazon seguono il normale ciclo di vita dei prodotti e tendono a scendere al trascorrere del tempo dal Day One, in conformità alle politiche di prezzo praticate dalle case produttrici dei vari software. Il grosso problema dei prezzi "pazzi" di Gamestop, ingiustificatamente alti (per di più su copie usate) anche a distanza di molti anni dall'uscita dei prodotti è determinata dal fatto che alcune copie retail usate di quei giochi sono state riacquistate da Gamestop magari a pochi giorni dal Day One, pagando agli utenti anche più di metà del prezzo rispetto al prodotto nuovo originale, che, a pochi giorni dall'uscita, può costare anche 70 o 80 euro a senconda del prodotto. Puoi ben capire da solo che, se Gamestop ha ripreso indietro un gioco usato a 40 euro, poco dopo il Day One, e nessuno gliel'ha più ricomprato, oggi lo troverai ancora a 70 euro sullo scaffale. Abbassare oggi il prezzo di quel prodotto, per adeguarlo el mercato, significherebbe per Gamestop lavorare in rimessa. Così quel prodotto rimarrà sullo scaffale a 70 euro, finché il commesso "furbacchione" di Gamestop (che conosce la magagna che c'è dietro e che ha l'onere di portare avanti al baracca, a pena di non riconferma (ahimé) del suo contratto a termine), non troverà l'occasione di rifilato al "pollo di turno", inesperto di gaming, che statisticamente è il "classico" nonno che regala il gioco al nipotino.
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Valthiel

    Loro hanno questa politica dei prezzi, e finché c'è gente a cui va bene, loro giustamente non cambiano idea.[/QUOTE meno male che io ci vado solo a farmi una idea dei giochi e basta ma non compro mai niente
    Valthiel;25041097]Loro hanno questa politica dei prezzi, e finché c'è gente a cui va bene, loro giustamente non cambiano idea.[/QUOTE meno male che io ci vado solo a farmi una idea dei giochi e basta ma non compro mai niente
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da framac02

    comunque la nathan drake collection è un po' un caso a parte perchè è una rematered che contiene ben tre titoli, e non proprio dei giocacci
    infatti sono giochi con la G MAIUSCOLA
  • framac02
    framac02
    Livello: 3
    Post: 56
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Valthiel

    Loro hanno questa politica dei prezzi, e finché c'è gente a cui va bene, loro giustamente non cambiano idea.
    comunque la nathan drake collection è un po' un caso a parte perchè è una rematered che contiene ben tre titoli, e non proprio dei giocacci
  • Valthiel
    Valthiel
    Redattore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da fabdragonball

    ok nessun problema valthiel mi spieghi una cosa come mai gamestop si ostina a mantenere i prezzi alti delle remastered è controproducente. Visto che non ancora PS4 e sono in attesa di vedere cosa succede per questa fantomatica PS4k, comincio a comprare dei giochi. Da gamestop appunto c'era la nathan drake collection a prezzo pieno 70 euro quando invece su amazon lo trovata nuova 35.70 euro, è mai possibile che non abbassino i prezzi quelli di gamestop?
    Loro hanno questa politica dei prezzi, e finché c'è gente a cui va bene, loro giustamente non cambiano idea.
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Valthiel

    Ragazzi, per il video dovete pazientare fino a domattina. Stefania è attualmente in viaggio per un press tour
    ok nessun problema valthiel mi spieghi una cosa come mai gamestop si ostina a mantenere i prezzi alti delle remastered è controproducente. Visto che non ancora PS4 e sono in attesa di vedere cosa succede per questa fantomatica PS4k, comincio a comprare dei giochi. Da gamestop appunto c'era la nathan drake collection a prezzo pieno 70 euro quando invece su amazon lo trovata nuova 35.70 euro, è mai possibile che non abbassino i prezzi quelli di gamestop?
  • Valthiel
    Valthiel
    Redattore
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Ragazzi, per il video dovete pazientare fino a domattina. Stefania è attualmente in viaggio per un press tour
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.