Speciale Il Rant - Episodio 10

A cura di (Pregianza) del
Anche questa settimana appuntamento col Rant, col Pregianza che stavolta parla dei titoli Early Access. Cosa ne penserà? Scopritelo nel video, e ditegli la vostra!

Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 22 - Visualizza sul forum
  • p3trucci
    p3trucci
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da DoubleBarrel

    Bravo Pregi, bella analisi, mi sei piaciuto. Personalmente ho supportato solo Blackguards, il primo, e direi che sono rimasto abbastanza soddisfatto dal risultato finale, non perfetto ma soddisfacente, per quello che ho speso. Si, perchè il discorso che, senza darlo per certo, mi sembra tu non abbia affrontato, è che gli Early Access spesse volte vengono proposti a prezzi molto più convenienti rispetto a quelli che dovrebbero avere al rilascio ed a volte i prezzi, già dimezzati o pegggio, vengono anche ulteriormente scontati, a volte anche pesantemente, diciamo che in questi casi anche se il gioco viene abbandonato ma è parzialmente fruibile ci si può lamentare, si, ma solo fino ad un certo punto, a fronte di pochi euro si è ottenuto poco gioco. Le fregature vere in genere vengono da giochi che promettono mari e monti, costano come giochi completi e ti lasciano in mano un pugno di mosche. Gli Early Access poi non sono solo una scommessa per gli acquirenti, ma spesso e volentieri anche per gli sviluppatori. Analizziamo la cosa, uno sviluppatore ha un progetto ambizioso, è capace ed avrebbe tutto quello che gli serve tranne i finanziamenti, propone la cosa su kickstarter ma nonostante il progetto meriterebbe non ottiene il risultato sperato, convinto della bontà del proprio prodotto lo propone su Steam in Greenlight e viene "approvato" dalla community, ovviamente Greenlight tiene solo in considerazione un voto "non impegnativo" della community, una volta approvato il gioco appare in forma rudimentale sul listino Early Access, qualcuno lo compra, arrivano un po' di soldi e lo sviluppo procede, poi, ad un certo momento gli acquisti si fermano o quasi, non arrivano più abbastanza soldi e lo sviluppatore è costretto ad interrompere i lavori, chi ha già pagato inizia a rumoreggiare perchè il progetto non va avanti a ritmi accettabili e questo provoca una crisi di fiducia con conseguente ulteriore diminuzione del gettito e lo sviluppatore non riesce a trovare il modo di finanziare ulteriormente il progetto, tu sviluppatore, cosa faresti ? In breve ci sono casi di mala fede, ma ci sono anche casistiche in cui un gioco, per quanto bello possa essere e per quanto possa piacere ad un ristretto gruppo di utenza, non trova abbastanza riscontro per poter essere terminato, quando capita ad una grossa SH di portare avanti un progetto con pochi potenziali interessati ci si trova in genere davanti a risultati completi perchè i fondi per la produzione vengono utilizzati ed il prodotto finale in genere sono giochi definiti "di nicchia", quando capita ad uno sviluppatore che può contare solo sulla risposta del mercato i soldi non bastano e va tutto a carte e quarantotto, ma magari le intenzioni erano buone. Quello che è difficile da valutare è il quanto siano buone le intenzioni degli sviluppatori e quante altre persone sosterranno il progetto. Poi ci sono casi come The War Z a.k.a. Infestation (fregatura totale). Inoltre ci sono i casi come Day-Z, ovvero le eccezioni che confermano la regola, Day-Z pur essendo un discreto prodotto sulla carta, con un'azienda seria come Bohemia Interactive alle spalle e pur avendo venduto 2 milioni di copie Early Access già solo nei primi 6 mesi, sembra proprio non voler uscire.. Insomma, gli Early Access sono gioco d'azzardo e come tali vanno presi. Salut.
    mi rifaccio a quello che ho detto però aggrappandomi al tuo discorso un po' più "concreto" rispetto a quelli letti prima. Gli early access sono come i preorder che diceva pregianza in qualche rant fa..sono il male! l'unica differenza è che da una parte compri in anticipo qualcosa che sai che uscirà, ma senza averla provata. Dall'altra parte compri qualcosa in anticipo senza sapere se mai uscirà una versione definitiva e rischiando di rovinarti l'esperienza con bug assurdi o pochi aggiornamenti dati dalla casa che sta sviluppando. Morale della favola, tutte e due le cose dovrebbero essere cancellate dalla faccia della terra e tornare con gli scaglioni di alpha e beta tester che si riuniscono nei forum per migliorare il prodotto. Come dici tu, per molte piccole case di sviluppo potrebbe essere uno svantaggio. Io invece credo che molti ci marciano su questa cosa, perchè ormai i software di sviluppo sono per la maggior parte gratuiti, basti vedere la stragrande di early access in giro..Sembrano fatti con lo stampino! Da Ark a the forest a rust..sembrano tutti uguali. Poi sarò io un po' "chiuso", ma da uno che gioca dalla beta 1 di counter strike si sente preso in giro da queste cose!
  • p3trucci
    p3trucci
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da uribezzi81

    Dipende soltanto dagli sviluppatori, tutti quelli che qui commentano negativamente questa nuova forma di acquisto in realtà comprerebbero anche 1.000 titoli in early access se li producesse bioware o ubisoft...
    dove sta scritto?? Ovviamente un early access fatto da bioware o ubisoft mi da più sicurezza di un titolo fatto da un team sconosciuto approvato soltanto dagli utenti su greenlight...Sony ha fatto h1z1 in early e ormai siamo quasi al lancio, allo stesso tempo dayz fatto dalla bohemia (quelli di arma) è in alpha da non si sa quanti anni..Io di early access ho preso solo questi 2 e non penso di voler supportare altri titoli a prescindere dal nome della SH.. come ho scritto sotto, sono una truffa legalizzata, tu paghi per fare il beta tester (quando ti va bene) o l'alpha tester e giocare un gioco ultrabuggato per non si sa quanto tempo. Queste cose devono essere gratuite come sono sempre state! Infatti se ci fai caso le alpha dei colossi che hai citato tu (o le beta) sono sempre ad invito e gratuite..quindi il tuo discorso non mi sembra corretto.
  • uribezzi81
    uribezzi81
    Livello: 2
    Post: 22
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Dipende soltanto dagli sviluppatori, tutti quelli che qui commentano negativamente questa nuova forma di acquisto in realtà comprerebbero anche 1.000 titoli in early access se li producesse bioware o ubisoft...
  • p3trucci
    p3trucci
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    gli early access sono una truffa legalizzata....dayz ne è la prova...non aggiungo altro
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Bravo Pregi, bella analisi, mi sei piaciuto. Personalmente ho supportato solo Blackguards, il primo, e direi che sono rimasto abbastanza soddisfatto dal risultato finale, non perfetto ma soddisfacente, per quello che ho speso. Si, perchè il discorso che, senza darlo per certo, mi sembra tu non abbia affrontato, è che gli Early Access spesse volte vengono proposti a prezzi molto più convenienti rispetto a quelli che dovrebbero avere al rilascio ed a volte i prezzi, già dimezzati o pegggio, vengono anche ulteriormente scontati, a volte anche pesantemente, diciamo che in questi casi anche se il gioco viene abbandonato ma è parzialmente fruibile ci si può lamentare, si, ma solo fino ad un certo punto, a fronte di pochi euro si è ottenuto poco gioco. Le fregature vere in genere vengono da giochi che promettono mari e monti, costano come giochi completi e ti lasciano in mano un pugno di mosche. Gli Early Access poi non sono solo una scommessa per gli acquirenti, ma spesso e volentieri anche per gli sviluppatori. Analizziamo la cosa, uno sviluppatore ha un progetto ambizioso, è capace ed avrebbe tutto quello che gli serve tranne i finanziamenti, propone la cosa su kickstarter ma nonostante il progetto meriterebbe non ottiene il risultato sperato, convinto della bontà del proprio prodotto lo propone su Steam in Greenlight e viene "approvato" dalla community, ovviamente Greenlight tiene solo in considerazione un voto "non impegnativo" della community, una volta approvato il gioco appare in forma rudimentale sul listino Early Access, qualcuno lo compra, arrivano un po' di soldi e lo sviluppo procede, poi, ad un certo momento gli acquisti si fermano o quasi, non arrivano più abbastanza soldi e lo sviluppatore è costretto ad interrompere i lavori, chi ha già pagato inizia a rumoreggiare perchè il progetto non va avanti a ritmi accettabili e questo provoca una crisi di fiducia con conseguente ulteriore diminuzione del gettito e lo sviluppatore non riesce a trovare il modo di finanziare ulteriormente il progetto, tu sviluppatore, cosa faresti ? In breve ci sono casi di mala fede, ma ci sono anche casistiche in cui un gioco, per quanto bello possa essere e per quanto possa piacere ad un ristretto gruppo di utenza, non trova abbastanza riscontro per poter essere terminato, quando capita ad una grossa SH di portare avanti un progetto con pochi potenziali interessati ci si trova in genere davanti a risultati completi perchè i fondi per la produzione vengono utilizzati ed il prodotto finale in genere sono giochi definiti "di nicchia", quando capita ad uno sviluppatore che può contare solo sulla risposta del mercato i soldi non bastano e va tutto a carte e quarantotto, ma magari le intenzioni erano buone. Quello che è difficile da valutare è il quanto siano buone le intenzioni degli sviluppatori e quante altre persone sosterranno il progetto. Poi ci sono casi come The War Z a.k.a. Infestation (fregatura totale). Inoltre ci sono i casi come Day-Z, ovvero le eccezioni che confermano la regola, Day-Z pur essendo un discreto prodotto sulla carta, con un'azienda seria come Bohemia Interactive alle spalle e pur avendo venduto 2 milioni di copie Early Access già solo nei primi 6 mesi, sembra proprio non voler uscire.. Insomma, gli Early Access sono gioco d'azzardo e come tali vanno presi. Salut.
  • stiwi
    stiwi
    Livello: 2
    Post: 15
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Gli unici due giochi che ho in early access sono due competitivi free to play, ovvero Nosgoth e Hawken. Riguardo a Nosgoth sono un paio di mesi che non ci gioco, ma fino a quando l'ho giocato piuttosto assiduamente il netcode era piuttosto stabile, i cheater inesistenti e gli aggiornamenti piuttosto frequenti e tutti positivi. A Hawken cioco ancora attualmente e hanno aggiunto un sacco di modalità, inoltre non è un gioco shoppone quindi la mia esperienza con gli early access è positiva. L'unica pecca è che spesso i giochi non escono mai dalla fase di early access per rimanerci anche 4 o 5 anni...
  • Dandylion
    Dandylion
    Livello: 5
    Post: 4779
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    La cosa che mi ha colpito di più di questo video non è l'argomento o come lo hai trattato ... ma il tuo abbigliamento particolarmente sobrio e il tuo faccione barbuto che stava perfettamente centrato nello sfondo che hai messo dietro Colgo l'occasione per riportare il mio suggerimento per il prossimo rant: "Pregi come argomento del prossimo Rant, visto il casino che sta succedendo riguardo a MS con XONE e Quantum Break, potresti prendere in analisi la politica intrapresa da MS da svariati punti di vista; cosa fa di buono e no e a cosa potrebbe portare in futuro, seguendo magari un analisi di cosa significa "L'esclusività" di un titolo ai giorni d'oggi e perchè l'utenza dovrebbe volerna/Non volerla con i suoi pro e contro ... o magari quanto sono Distanti/vicini i mercati Console e PC ai giorni d'oggi !!! insomma c'è parecchio da discutere per 2 o 3 Rant XD" PS: giusto per stare in argomento non sono minimamente sostenitore dell'Early Access in qualsiasi sua declinazione! !!
  • MARBAS
    MARBAS
    Livello: 6
    Post: 2601
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    L' early access è un rischio, o ci credi o non ci credi. Se un giocatore non ha molta disponibilità economica non se la sente di rischiare, è per questo che non ho mai preso giochi in early access, pur essendo stato tentato più volte.
  • ministro
    ministro
    Livello: 6
    Post: 897
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Le mie esperienze di early access sono: Assetto Corsa (molto soddisfatto), Dirt Rally (molto soddisfatto), Killing Floor 2 (ancora in ea, abbastanza soddisfatto, ma vogliamo starci ancora 5 anni in ea?), The Forest (idem kf2), Carmageddon Reincarnation (penso di averlo preso più per un fatto nostalgico, poi la cosa curiosa è stata che appena uscito dal ea era una mezza ciofeca, ora è migliorato tantissimo, quindi ringrazio gli sviluppatori che non si sono dati per vinti, comunque voto discreto), Wreckfest (ancora in ea, ad ogni aggiornamento migliora, se la strada è questa ne verrà fuori un ottimo gioco). Che dire, la mia esperienza non è stata affatto negativa, certo da un lato è sempre un terno al lotto, ma il consiglio che posso dare è di informarsi sugli sviluppatori prima di dare fiducia ad occhi chiusi; poi è vero che anche nomi più altisonanti dell'industria hanno tirato pacchi esorbitanti, e questo purtroppo fa male allo spirito del ea. Steam dovrebbe applicare delle restrizioni al più presto, tra le quali: 1_Limite di tempo (esempio non più di 6 mesi) così evitiamo di stancarci prima dell'uscita ufficiale; 2_Se il gioco non dovesse essere completato e reso decentemente giocabile ed ottimizzato c'è l'obbligo di rimborso (dovrebbero allestire una squadra di tester interni che valuti le situazioni in collaborazione con l'utenza); 3_Limitare il denaro che gli sviluppatori possono chiedere, è chiaro che i costi di sviluppo sono molto diversi da titolo a titolo, ma si potrebbe partire da una base comune per poi aumentare il prezzo una volta che lo sviluppatore ha dimostrato qualcosa, l'utenza da il suo apprezzamento e i tester il loro consenso. L'early access è sicuramente una gran cosa ma sta perdendo di credibilità, penalizzando chi vorrebbe sfruttarlo onestamente. Sono d'accordo anche con theargetlam, acquistare al day one (o preordinare) è rischioso tanto quanto l'early access.
  • theargetlam
    theargetlam
    Livello: 4
    Post: 522
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    beh, se andiamo a vedere al momento tutti i giochi al day one sono early access XD, tutti incompleti e pieni di bug.
  • brascuz
    brascuz
    Livello: 2
    Post: 90
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Mi sono fidato solo una volta prendendo Assetto Corsa, ma ora vedo molti e molti più early access e la cosa mi fa storgere il naso, perchè mi da quell'impressione di "sto sviluppando il gioco, ma dammi i soldi subito", con sempre quel pericolo, come hai appunto sottolineato, di trovarsi l'in****** alla fine. Non so se acquisterò un altro titolo in early access in futuro, ma dubito, il rischio, purtroppo, che si resti fregati alla fine c'è e la cosa un po' mi spiace per quelle sh che magari lavorano seriamente e per colpa di qualche c******** è stata persa fiducia. Se ci fosse un rimborso completo nel caso il gioco non sia come promesso dal produttore (a scelta dell'acquirente, nel caso piaccia o meno) o, peggio, mai completato, allora, a parer mio, la cosa serebbe già diversa.
  • Uistian
    Uistian
    Livello: 7
    Post: 1949
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Concordo a pieno, infatti sono sempre piuttosto contrario a queste politiche che possono essere sfruttate in maniera malevola. In quest'ultimo periodo tuttavia si fa sempre più difficile per me resistere a non comprare l'Early Access di Planet Coaster. Spero davvero di riuscire nell'impresa e attendere la versione definitiva. Ottima rubrica come sembre BTW
  • T87
    T87
    Livello: 4
    Post: 3943
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da sunder1990

    perchè triste??? .
    perchè fino a un mese fa GOG sembrava un'isola felice.
  • sunder1990
    sunder1990
    Livello: 4
    Post: 1726
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da T87

    è uscito in Early Access anche su GOG, triste
    perchè triste??? .
  • Pocho_Lavezzi
    Pocho_Lavezzi
    Livello: 2
    Post: 264
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Pregi farai una puntata "social justice warriors vs videogames"? Mi piacerebbe anche una puntata sull'orientamento all digital/always online che l'industria sta prendendo. O sono temi giá trattati?
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.