Anteprima di Just Cause 3: Sky Fortress

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS4, Xbox One
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Avalanche Studios
  • Data uscita:

     1 dicembre 2015
ASPETTATIVE
- La tuta alare motorizzata è divertente
- Nuove missioni e una nuova campagna
- Nuove armi al bavarium
A cura di (LoreSka) del
Il delirio di Just Cause 3 ci aveva divertiti, e questa grossa esperienza sandbox sta per allargarsi con l’arrivo di una serie di DLC mirati ad ampliare le possibilità offerte dal gioco. Abbiamo provato Sky Fortress, il primo dei tre contenuti scaricabili in arrivo, dedicato al cielo. Sea, Water e Sky saranno infatti i temi trattati nei tre differenti DLC, disponibili nel season pass o acquistabili separatamente. Ognuno di essi promette almeno cinque o sei ore di gioco aggiuntive, con nuove location, nuove missioni e nuovi potenziamenti.


La portaerei volante
Sky Fortress porta il giocatore a bordo di una portaerei volante, un complesso che fluttua sopra l’arcipelago di Medici, una sorta di gigantesca fortezza presidiata da cannoni e droni al bavarium. Anche se la fortezza è accessibile facendo uso di un qualunque mezzo volante, la grane novità introdotta da Sky Fortress si riscontra nell’upgrade della tuta alare, che viene qui dotata di un razzo propulsore e di una serie di armi. Rico, una volta dispiegata la tuta, diventa un vero e proprio aereo da guerra, capace di librarsi nell’aria e combattere con gli altri mezzi volanti. Benché il propulsore abbia una capacità limitata e un tempo di cooldown, esso è così baso che è possibile guadagnare quota e restare in aria virtualmente all’infinito. La cosa vanifica gli sforzi di chi ha sviluppato una certa abilità nel restare in volo con la tuta alare per lunghi periodi di tempo, ma nel complesso è risultata molto divertente e pressoché obbligatoria per muoversi nel complesso della fortezza volante.
Essa è suddivisa in due settori, ognuno dei quali ha più livelli: l’avventura di questo DLC inizia proprio con la conquista della base, la quale dà accesso istantaneo a nuove missioni. Queste si svolgono sia a bordo della portaerei che a terra, dove una nuova minaccia ha portato alla creazione di nuovi nemici e nuovi avamposti da conquistare. Se avevate liberato la mappa dal controllo del generale Di Ravello, ritroverete una serie di nuove aree rosse da mettere a ferro e fuoco. La struttura nella progressione di Just Cause 3, dunque, non è stata mutata e gli sviluppatori hanno deciso di limitare le nuove aree alla gigantesca portaerei volante, lasciando praticamente immutato il territorio di Medici.


Ancora più caciarone
La presenza della tuta alare dotata di propulsore, in ogni caso, è un’aggiunta che potrebbe davvero rendere ancora più casinista e caciarone Just Cause 3. Le possibilità offerte dal combattimento in volo sono davvero molte, e confessiamo di esserci emozionati durante alcune brusche virate che ci hanno ricordato quale sequenza dello splendido The Rocketeer. Allo stesso tempo, abbiamo disintegrato qualunque record di permanenza in volo con la tuta alare, rendendoci conto di quanto questa meccanica sia infinitamente meno appagante per gli spostamenti e le acrobazie. Ma poco importa: come di consueto, ogni upgrade in Just Cause 3 può essere attivato e disattivato in qualsiasi momemento. Infine, vi saranno nuove armi potenziate al bavarium che vi faranno sembrare obsoleti i consueti fucili a ripetizione: incenerire i nemici è divertente!
Infine, non abbiamo potuto fare a meno di notare una certa discrepanza qualitativa nella realizzazione delle sequenze che introducono questo DLC. Benché doppiate in italiano con lo stesso cast di attori del gioco principale, le sequenze animate sono state sostituite da delle vignette disegnate a mano con uno stile ad acquerello. Nulla di orribile - sia chiaro - ma che denota l’evidente calo nel budget per la realizzazione di questi contenuti aggiuntivi.
Recensione Videogioco JUST CAUSE 3: SKY FORTRESS scritta da LORESKA Gli sviluppatori di Just Cause 3 hanno scelto di tematizzare i DLC dedicandoli alla terra, all’acqua e all’aria. L’inizio nei cieli con Sky Fortress è di quelli divertenti: non vi saranno grandi novità nella struttura del gioco, ma la tuta alare armata con propulsore è un’aggiunta davvero divertente, che potrebbe ampliare la “creatività” dei giocatori in questo ottimo sandbox. Il prezzo di poco meno di 12 euro ci sembra in linea con i contenuti offerti, e siamo certi che i fan del gioco saranno lieti di prolungare la propria esperienza con una nuova mini-campagna e un sacco di possibilità offerte.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.