Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
The Elder Scrolls Online: Thieves Guild

The Elder Scrolls Online: Thieves Guild

Un DLC da ladri!

Anteprima

PC, PS4, XONE

Gioco di ruolo

inglese

Warner

4 Aprile 2014 PC/MAc - 9 giugno 2015 PS4/XONE - 6 giugno 2017 (Morrowind)

A cura di del
Terzo DLC di The Elder Scrolls Online dopo il suo passaggio al buy to play, Thieves Guild rappresenta un crocevia importante per il MMORPG targato ZeniMax, un po' perchè l'iconica Gilda dei Ladri è da sempre una delle organizzazioni più amate dai fan della saga e un po' per confermare i passi avanti compiuti dal gioco a novembre con Orsinium (di cui potete leggere la nostra recensione). Thieves Guild uscirà a marzo per tutte le piattaforme (precisamente il 7 per PC, il 22 per Xbox One e il 23 per PlayStation 4), e potrà essere fruito liberamente da chi ha attivo l'ESO Plus (il canone mensile) o acquistato nel Crown Store per 2000 crown, corrispondenti a circa €15. Abbiamo avuto modo di provare il DLC in anteprima sul public test server e queste sono le nostre impressioni.

Benvenuti ad Abah's Landing
Innanzitutto il DLC introduce una nuova zona accessibile a giocatori di qualsiasi livello. Thieves Guild prosegue dunque sulla strada tracciata da Orsinium, ovvero contenuti scalati al livello del nostro personaggio, senza innalzare il level cap e permettendo così di divertirsi anche a chi non ha passato 200 e passa ore sul gioco. Per accedere alla nuova regione bisogna recarsi in un qualsiasi rifugio dei fuorilegge e parlare con un NPC di nome Quen, che si rivelerà essere una ladra pronta a mettere a segno un grosso colpo e ci offrirà di diventare soci in affari. Qualcosa però non andrà come previsto e la questline ci condurrà ad Abah's Landing, capitale di Hew's Bane, regione situata nella penisola meridionale di Hammerfell.
Abah's Landing è anche la splendente città in cui la Gilda dei Ladri ha stabilito il suo quartier generale. Manco a farlo apposta, entreremo presto in contatto con gli emissari della Gilda, che ci proporranno di entrare a far parte dei loro ranghi. Da qui in poi, dovremo compiere varie missioni e incarichi illeciti come recluta per guadagnare la fiducia dei piani alti e riportare l'organizzazione criminale ai fasti di un tempo. Non vi diremo di più, ma da quanto visto finora la storyline dedicata alla Gilda dei Ladri sembra offrire una trama piuttosto incalzante e ricca di colpi di scena.
La location introdotta dal DLC, tra l'altro, appare magnifica. Hew's Bane è una regione desertica, la cui cultura arabeggiante riporta alla mente suggestivi scenari da Le mille e una notte. Non solo: situata come un'oasi tra le dune del deserto, Abah's Landing non è mai comparsa in nessun gioco della saga e si posiziona subito sul podio delle città più belle che abbiamo visitato in The Elder Scrolls Online. Essa si sviluppa su più livelli, grazie a scalinate e passerelle poste tra le varie strutture, e non è raro trovarsi a camminare sui tetti degli edifici, al punto che è quasi un peccato non poter usufruire di un sistema di free running a là Assassin's Creed. Pur non essendo enorme, Abah's Landing presenta tutti i posti giusti, dal porto al quartiere nobile fino al palazzo reale, e ci ha ricordato Tortage, la bellissima città virtuale in cui era ambientato il tutorial di Age of Conan.

Questa è... questa è... è proprio una bella giornata!
Da quanto siamo riusciti a vedere, inoltre, Abah's Landing è particolarmente densa di case e palazzi in cui compiere lucrose ruberie, cosa che ci porta dritti a parlare dei miglioramenti apportati allo stealth di The Elder Scrolls Online. Molte meccaniche sono infatti state riviste o introdotte da zero per fornire un approccio più profondo e appagante. Una di queste è il trespassing, ovvero la violazione di domicilio: se prima entrare in una proprietà privata non era visto come un'azione illegale finché non si rubava nulla, adesso le guardie tenteranno di farci pagare a caro prezzo scampagnate non lecite. A tal proposito giungono in aiuto una serie di opportunità inedite per sfuggire alla legge: ad esempio è ora possibile entrare nei barili per evitare di essere scorti al passaggio delle guardie. Il rinnovamento generale apportato allo stealth system non è affatto fine a se stesso, ma può essere sfruttato anche nelle Heist, uno speciale tipo di missioni in cui dovremo intrufolarci in aree sorvegliate, rubare reliquie e artefatti e scappare senza farci catturare.
Come se non bastasse, accettare incarichi dalla Gilda ci porterà a compiere lavoretti per tutta Tamriel, anche in regioni già visitate in passato: una scelta intelligente e che probabilmente contribuirà a dare una seconda vita a molte delle vecchie zone del gioco. Se a questo sommiamo una nuova linea di skill passive, pensata per fornire vantaggi a chi si muove nelle ombre, l'impressione è che con questo DLC ci sarà da divertirsi per tutti gli aspiranti ladri, borseggiatori e scassinatori.
Alle attività criminose va poi ad aggiungersi la classica infornata di contenuti inediti: Hew's Bane è piena di side-quest, delve da ripulire e boss open world da abbattere in compagnia, e presenta una trial da 12 player, The Maw of Lorkhaj, disponibile sia in versione normal che veteran. Concludono l'offerta una pletora di nuovi costumi, armi, armature e stili per il crafting.
Il DLC porterà inoltre con sè una patch gratuita per il gioco base, che include il nuovo client a 64 bit, lo scrolling
combat text, miglioramenti per il gioco di gruppo, una riorganizzazione delle animazioni durante il combattimento, una pletora di bilanciamenti, sei nuovi set e altri sei stili di crafting inediti. Sarà infine possibile accedere al contenuto di qualsiasi alleanza a scelta una volta raggiunto il Veteran Rank 1.
  • [+] Finalmente la Gilda dei Ladri
    [+] Tanti nuovi contenuti PvE
    [+] Stealth system rinnovato
    [+] Art direction molto ispirata

Thieves Guild si configura come un DLC di sicura qualità, sebbene contenutisticamente meno corposo di Orsinium (ma d'altronde costa anche 1000 crown in meno). Tra i contenuti più rilevanti, oltre alla Gilda dei Ladri con relativa storyline, figurano una nuova regione piena di side-quest, dungeon e boss di gruppo, un'inedita trial da 12 giocatori, l’aggiunta di nuove attività criminali, di una linea di abilità passive e di nuovi set e oggetti craftabili. Il DLC sarà inoltre accompagnato sui server da una patch gratuita foriera di diversi miglioramenti, tra cui il client a 64 bit. In definitiva un gran numero di novità in arrivo per il MMORPG di ZeniMax, che si sta finalmente avvicinando alla definitiva maturità.
L'appuntamento per entrare nella leggendaria Gilda dei Ladri è dunque fissato per marzo. Non fatevi cogliere in flagrante.

0 COMMENTI