Speciale IL RANT - Episodio 6

A cura di (Pregianza) del
Continua il RANT, una rubrica più spumeggiante di un vulcano distruttore con ai piedi numerosi centri abitati. Oggi si parla di downgrade. Sì, proprio di quella roba brutta lì, paura eh?

Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 78 - Visualizza sul forum
  • alastorm86
    alastorm86
    Livello: 3
    Post: 207
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Dust11
    su console è un conto, ma su pc esistono i settaggi apposta, cosa gli costa lasciare un opzione grafica "uber" per chi se lo può permettere..
    Vero il mio discorso può filare solo in ambito console. Per Pc la questione downgrade diventa di più difficile analisi...
  • Dust11
    Dust11
    Livello: 3
    Post: 70
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    su console è un conto, ma su pc esistono i settaggi apposta, cosa gli costa lasciare un opzione grafica "uber" per chi se lo può permettere..
  • alastorm86
    alastorm86
    Livello: 3
    Post: 207
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Detto ciò di cui sotto, credo che il downgrade può essere percepito così per ovvie scelte mancate: una volta nei trailer si presentava il gioco con la dicitura "le scene visualizzate non sono indice della qualità effettiva o finale del prodotto". Mettendo una simil dicitura già si arginerebbe MOOLTO il prblema presa per i fondelli. E altra cosa, visto un brand conosciuto (es. AC) secondo me la politica migliore sarebbe presentarlo quando si è sicuri dell'asset finale del titolo, similmente a quanfo fatto con Fallout 4, anche se più vicini alluscita. Tanto il problema della Fanbase in quel caso ( brand conosciuto) non si pone per una Sh. Ma ahimè loro cmq cercano sempre nuove fette di mercato, più profitti. Dovranno pur campare e guadagnare, ma non su quello, che effettivamente una volta che tu Sh vieni identificata come "ladri" ecc. so ca$$i eccome recuperare credibilità. Discorso diverso su un passaggio generazionale dove ai problemi di sviluppo si aggiungono quelli di un hardware che non conosci; in quel caso tutto il downgrade è più logico e comprensibile....
  • alastorm86
    alastorm86
    Livello: 3
    Post: 207
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da alastorm86
    profitto. Ecco... non per difendere certe politiche sbagliate a prescindere (pensoall esempio sulla Ferrari) ma per comprenderne meglio le logiche...
    pazzesco non mi posta il commento intero. Proviamo così! Il downgrade e le sue logiche......conseguenze. Penso che il punto per le Sh sia la fidelizzazione: quella roba che funziona grazie alla "trasparenza" nella comunicazione... Se mi dicono che la Ferrari viaggia a stecca :-) mi aspetto che questo faccia. Se così non è e si rivela lenta come una Panda (con tutto il rispetto) la prima volta la compro e poi mai più. Iniziando a impuntarmi e a parlare male del marchio stesso o almeno del modello, che avrà deluso le mie aspettative falsamente create.... Con ciò è evidente che il downgrade è una brutta politica a prescindere. Vanno però fatte nette distinzioni: come il Pregi evidenzia la fase di sviluppo diventa sempre più complessa e lunga, e non bisogna essere programmatori per capirlo. Quindi detto ciò dividiamo il downgrade in due "tipi e pesi": il downgrade di titoli ormai conosciuti perché alla seconda o quarta incarnazione; e il downgrade subito da titoli di nuova fattura. Penserete che non è una divisione appropriata o sensata, ma lasciatemi spiegare in dettaglio. Un brand come Ac ormai è conosciuto da ogni giocatore, ed è alla 10 iterazione (non le ho contate davvero :-) ), perciò ioSh so già cosa cerca il Target, ho già la mia base di fedeli e soprattutto i feedback da testate e giocatori di vecchia data; ergo, so cosa cercano. Diverso è il discorso su un nuovo brand, dove graizie a una ricerca del mercato decido di puntare su un determinato "tipo di gioco" che però ancora non ha una base, non ha ricevuto feedback ecc. Quindi cercherò di puntare nei trailer di presentazione più in alto che posso, per dimostrare i muscoli di quel titolo. Poco importa se sono una Sh conosxiuta, un nuovo Brand è davvero qualcosa da toccare con i guanti... Chiaro per esempio Ubisoft nel tempo avrà lavorato per "fidelizzare" i propri pupilli della sua qualità (tra i vari studi ad esempio io preferisco Ubisoft Montreal rispetto a Ubi Toronto); cmq DEVO colpire nel segno col mio nuovo titolo cercando di allargare la mia utenza=profitto. Ecco... non per difendere certe politiche sbagliate a prescindere (pensoall esempio sulla Ferrari) ma per comprenderne meglio le logiche.
  • Lowhite
    Lowhite
    Livello: 4
    Post: 337
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Sarò lungo e mi scuso già da adesso con tutti. Sono un appassionato di grafica, mi aggiorno sempre su tech demo benchmark nuove tecnologie ecc in quest'ambito, ma sono dell'idea che un gioco se è valido può anche avere un comparto grafico orribile ma diverte quindi si merita i soldi che sono disposto a spenderci sopra. MGS4 è stato stuprato sul piano tecnico rispetto all'annuncio di un anno prima: molte texture ambientali in bassa definizione, illuminazione e ombre molto meno morbide, molto più aliasing, mancanza di un motion blur così morbido in prima persona come nel video di presentazione, e modelli della città leggermente meno elaborati. Giocandolo mi è importato meno di niente questa cosa però, tra meccaniche evolute rispetto al capitolo precedente, trovate originali, storyline eccelsa e ricca di momenti rievocativi per i fan di lunga data, e MGO2 che era un qualcosa di unico, ben bilanciato e longevo. I giochi di qualità restano di qualità anche togliendo qualche filtro e riducendo il numero di poligoni perchè la struttura è solida il gameplay convincente e la narrativa valida. Con The Witcher 3 la gente non si è lamentata più di tanto perchè il gioco è immenso, fatto comunque bene, con un gameplay e una narrativa molto buoni, e un personaggio carismatico che piace. Per quanto trovo ripetitive alcune parti e per quanto il combat system mi dia più l'idea che Geralt sia diventato un ballerino piuttosto che un combattente di spada (a livello di gameplay ci sta anche, però non mi sembra di usare una spada tutto qui, mi dà l'impressione di usare un bastone di legno da allenamento che pesa un quarto di quella spada, ma è un gusto mio personale, ho preferito il combat system del 2, e in generale è il 2 il capitolo che ho amato di più della serie), tutto il mondo costruito intorno è un mondo che da tante ore di divertimento. Watch Dogs (che per fortuna ho provato prima di buttare soldi) era una mescolanza di idee potenzialmente fantastiche realizzate con una struttura dannatamente banale, buttando via tutto quel potenziale solo per rendere il gioco facile per tutti, diventando un solito shooting alla GTA su cui premevi quadrato su PS4 per attivare delle cose e interagire con gli apparecchi elettronici e fasi stealth poco profonde troppo facili per chi è abituato, non era niente di tutta quella roba spettacolare che avevano annunciato all'inizio, missioni ripetitive, protagonista anonimo, tante tante troppe cose che nel gioco non funzionavano, per non parlare dei problemi su pc con l'ottimizzazione sulla piattaforma Nvidia Gameworks che dava pure problemi su Nvidia... quindi figuratevi se ci avessi provato in CrossfireX sulle schede AMD del mio pc. Il marketing spaccia sempre ogni prodotto meglio di ciò che è, a prescindere da chi vende e che cosa vende, il venditore è un bugiardo perchè deve convincere non informare, e lo dico da tecnico perchè di solito faccio l'esatto contrario, informo e lascio valutare. Il fatto è che comunque ci sono prodotti buoni spacciati per migliori ma che comunque soddisfano appieno nonostante il dettaglio scalato e ci sono prodotti mediocri spacciati per migliori che non soddisfano e che ti fanno sentire preso in giro perchè oltre al gioco che non ti piace non hai nemmeno voglia di guardarlo perchè semplicemente non è lontanamente bello quanto il gioco che volevi e che ti hanno invogliato a comprare... E questo è il motivo per cui se non so di andare a colpo sicuro (perchè mi sono informato o ho seguito lo sviluppo o ho provato una demo vera poco prima dell'uscita) io al D1 non spendo 70€ per un gioco che può essere una inchapetata, ci tengo al mio sfintere d'uscita preferito. Ora le ultime parole le dedico a Pregi che comunque nonostante le avversità e i problemi tecnici continua ad impegnarsi e si diverte in questa rubrica. Ti apprezzo sempre in questi video, ormai stai affermando il tuo stile, penso che nell'episodio 8-9 ormai avrai trovato il giusto equilibrio o magari stai pensando di introdurre delle novità per stupirci, ti confermo quello che dico negli altri video, ti vorrei solo più ironico a volte, più tagliente e non troppo moderato, l'ironia è un umorismo intelligente che lascia spazio a molte più riflessioni di un normale discorso. Per il resto niente, buona fortuna per i prossimi video e per l'attrezzatura, mettila in una cassaforte, nascondila sotto il cuscino, rubala alla concorrenza, le solite cose
  • Nicko94
    Nicko94
    Livello: 6
    Post: 371
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Il downgrade a parer mio è uno dei problemi più facili da arginare per un videogiocatore, basta un po' di informazione alla fine. Sono d'accordo che sia una pratica scorretta e spesso utilizzata per ingannare o illudere gli occhi di chi guarda. Il fulcro del discorso è l'hipe, più questo è alto e maggiormente la delusione sarà grande se il gioco non rispecchia le nostre aspettative (anche riguardo la parte estetica), informazione prima di tutto! Rubrica interessante, complimenti

  • Livello: 5
    Post:
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Per me é una truffa, punto e basta. Le autoritá che si occupano di indagare e punire casi di questo genere (truffe di marketing) dovrebbero agire come se parlassimo di prodotti di altro tipo. Purtroppo peró questo non avverrá mai nel mondo videoludico e tutti sappiamo il perché.
  • legioocculta
    legioocculta
    Livello: 0
    Post: 7
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Se non ricordo male, era successa una roba simile nel lontano 1999 con Daikatana
  • Asmo
    Asmo
    Livello: 4
    Post: 1076
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Va detto che che watch dogs è anche cross gen addirittura! Era veramente improponibile riprodurre quella grafica mostrata inizialmente anche su 360 e ps3, che infatti sono molto indietro anche rispetto alle versioni ps4 e one. Sicuramente ste console non sono il top della tecnica ma già sono usciti titoli ampiamente superiori a watch dogs, quindi di più si può fare eccome soprattutto sulle esclusive. Tornando al tema downgrade c'è sempre stato in parte nel corso della storia dei videogiochi e non solo. In qualunque spot pubblicitario il prodotto viene mostrato più figo di quello che in realtà. Lo sai e lo accetti evitando delusioni o magari quando il risultato è vicino alla pubblicità restando anche piacevolmente sorpreso. Non giustifico ovviamente il downgrade, perchè una software house dovrebbe essere il più onesta possibile e mostrare un prodotto realistico e non una roba completamente diversa dal risultato finale. Li sta l'onestà, che in in un watch dogs non c'è stata per esempio.
  • Crysk49
    Crysk49
    Livello: 1
    Post: 22
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Per la prossima puntata penso che un argomento interessante potrebbe essere la mancanza di contenuti nei giochi venduti fullprice come sta succedendo sempre più spesso, ad esempio SW:BF e R6: Siege o nei giochi Ubisoft openworld in cui la campagna è ridotta alla main quest, secondarie tutte uguali e poco approfondite e 10 miliardi di collezionabili
  • XCOM
    XCOM
    Livello: 6
    Post: 2559
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    mmm sono un tipo che adora parlare chiaro e schietto,molte volte mi dà problemi perchè quello che dico non è sempre giusto ma preferisco SEMPRE dire ciò che penso,detto questo mi aspetto sempre di trovarmi persone che mi dicono il loro pensiero liberi sopratutto da schemi sociali,questo riguarda molto l'aspetto commerciale e publicitario riservato alle aziende in generale,il downgrade non lò reputo il peggiore dei mali ma e chiaro che sono contrario a qualsiasi forma che non rispecchi la realtà dei fatti.Una cosa poi da tener conto e come ci reputano le industrie di videogiochi,voglio dire al dispetto delle parole contano i fatti e gli stessi parlano chiaro sul loro giudizio su una massa di persone che più che altro sono giudicate superficiali e che comprano se ben affascinate da un prodotto a prescindere dalla qualità reale,non posso nemmeno dargli torto perchè le publicità si sono sempre rivelate un affare vincente nelle vendite di un videogioco a dispetto della sua qualità reale,poi se qualcuno pensa che il videogioco vale lo stesso pensate però quanto davvero sia valido il lavoro svolto su un titolo se la preaccupazione principale di una software house non è accontentare un videogiocatore esigente ma produrre il titolo con il maggior richiamo,questo poi fa sicuramente infuriare tutta quella gente che è abituata a pensare che non fà di tutt un erba un fascio ma giudica un prodotto per quello che è però poi si accorge che tutta quella grafica non cè e che il prodotto su cui puntava non era che un illusione,certo se punti sul gameplay non ti poni il problema ma se invece ti rendi conto che puntavi sulla grafica capisci sopratutto di quanto sei ipocrita tu stesso ed è questo fa realmente arrabbiare!.
  • Ajeje41
    Ajeje41
    Livello: 4
    Post: 193
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Non sono daccordo sul fatto che i problemi di sviluppo sono una giustificazione parziale al downgrade. I problemi di sviluppo ci sono, e sono inevitabili, ma proprio perchè sono inevitabili non vai a mostrare in giro il gioco pompatissimo ancor prima di sapere se puoi effettivamente mantenere queste promesse. Prendendo come esempio ubisoft, questa sh non è alle prime armi. Sa benissimo cosa comporta programmare un gioco, e proprio per questo non dovrebbe prendere in giro la gente. Se avessere un minimo di rispetto nei nostri confronti, farebbero come ha fatto fallout 4 al lancio, che era in sviluppo da secoli e l'hanno rivelato solo quando il gioco era praticamente pronto. E non mi risulta che fallout 4 non abbia venduto bene senza lo scherzetto del downgrade.
  • joyjoy
    joyjoy
    Livello: 5
    Post: 346
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    il downgrade c'è sempre stato: atari 2600, locandina mozzafiato, compravi il gioco inserivi la cartuccia e ti ritrovavi un accozzaglia di pixel
  • brascuz
    brascuz
    Livello: 2
    Post: 90
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Posso capire se proprio proprio non si può far altro e sfiga bisogna procedere col downgrade (non eccessivo ovviamente), ma che le sh ci prendano per il c*** in questo modo no. Lo fanno già in altri modi tra dlc e compagnia, se poi fan sti tiri, allora no grazie, che si tengano il loro prodotto, non mi interessano le prese in giro. Posso capire i problemi di sviluppo ecc, non è una cosa facile, ma, come ho detto altre volte, c'è un limite a tutto e questo limite, certe sh, nel l'insieme di tutte le cose, l'hanno superato
  • Alexxx1988
    Alexxx1988
    Livello: 2
    Post: 41
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Domanda: Siamo sicuro che tutta quest'ansia del dover presentare una super demo con livelli incredibili non sia figlia di un comportamento sbagliato di noi consumatori? In un altro episodio si commentava la prevendita (Beta, Day-one, etc.) e secondo me, se non ci fosse tutta questa foga del dover comprare un gioco dopo solo 5 minuti dall'uscita si eviterebbe il problema! Mancanza clienti da D1 => Valutazione più razionale dell'acquisto (leggendo recensioni e articoli) => Importanza scarsa della demo super ultra figa di presentazione => riduzione notevole del problema Cosa ne pensi?
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.