Speciale IL RANT - Episodio 5

A cura di (Pregianza) del
Altro weekend, altro rant, stavolta su un tema difficile da trattare senza scaldarsi... le microtransazioni. Sono il male? Ovvio che sì, ma non semprissimo, e il Pregianza tenta di spiegare come e perché, al solito.

Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 58 - Visualizza sul forum
  • dadevid
    dadevid
    Livello: 0
    Post: 34
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    In sostanza le microtransazioni sono abbastanza una realtà oggi giorno, visto il successo enorme che hanno avuto i free-to-play mobile. Poi ovviamente non dovremmo essere qui a criticare chi ci spende miliardi in microtransazioni; certo a mio avviso è un comportamento da pecore ma la filosofia ci ha donato il libero arbitrio e va rispettato chi fa questa scelta. Dopo tutto non molto tempo fa chiesi ad un anonimo contribuente di microtransazioni perché spendesse tutti quei soldi in un "giochino" e lui mi rispose "... c'è chi spende migliaia di euro in droga, chi in alcool e chi in vestiti normali firmati da persone a caso. Quindi io ho deciso di spenderli in questa maniera." Alché visto che il suo discorso non fece mezza piega mi tolsi il cappello e mi dichiarai sconfitto. A parte questo interessantissimo preambolo (*sarcasmo), devo dire che alla fine le MicroTr dovrebbero essere esattamente un Over Plus: qualcosa che se uno ha soldi da buttare via, non avendo una moglie che già lo fa per lui, possa arricchire un gioco con vari Gadget; un po' come chi si compra una cintura di D&G insomma, alla fine il mio spago e la tua cintura se stretti bene adempiono entrambi al loro scopo nella vita. Mentre il vero Male Demoniaco è quando le MicroTr arrivano a intaccare pesantemente le strutture base di un gioco oppure vanno a creare un solido e titanico dislivello tra chi compra microTr e chi compra solo il gioco base. Alla fine del discorso, secondo la mia filosofia di gamer, è innegabile che se un prodotto funzioni le aziende puntino a fare introiti maggiori però sarei felice se questo avvenissi solo per le app-game mobile e non intaccasse quell'angolino "nero" in cui risiede la mia console.
  • BlackTiger
    BlackTiger
    Livello: 1
    Post: 65
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Ludotromb85

    Prevedo orribili applicazioni in Final Fantasy VII remake: level up a 5 euro, pacchetti di tickets spendibili al Gold Saucer, pacchetti di eteri e code di fenice, il Materia Pass per avere tutte le materie comprese nei DLC futuri, il Materia Pack (bronze, silver o gold) per avere 5 materie random già maxate, "Peacetime jar" per stare 10 minuti in pace nei dungeon, Vincent sbloccabile solo col preorder altrimenti 10 euro altrimenti bara chiusa, Knights of round a 100euro secchi, DLC "A soldier's tale" per saperne di più su Zack, DLC "Save the flower girl" per deviare appena appena la storia... Spero che Square-Enix non prenda idee da questo post. O forse, ingenuo io, hanno già in mente di peggio.
    se cosi faranno basterà mandare un messaggio semplice e chiaro....NON comprare il gioco
  • ElRey
    ElRey
    Livello: 2
    Post: 253
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Ludotromb85
    Scusa Pregi, secondo me il discorso "consente a chi non ha tempo" non regge in ogni caso. Tu paghi per un beneficio in-game che non è frutto del lavoro ulteriore di nessuno. Stai operando un "imbroglio" (virtuale, ricordiamo) sulla difficoltà di completamento prevista per il titolo (che è un gioco). Si aggiunga allora una modalità "no time for that" e l'utente deciderà da solo come giocare a quello per cui ha già pagato. E' immorale far soldi sul distacco dalla realtà di un ragazzino immaturo o di un adulto irresponsabile e ludo-patico. Si ristabilisca il principio per cui il gioco, una volta comprato, appartiene all'utente, in tutte le sue potenzialità.
    Non credo sia giusto parlare di moralità, comunque non acquisti il gioco, solo la licenza ad usarlo, ma è sempre stato così! E se gli sviluppatori prevedono che si possa progredire pagando, tu non stai imbrogliando, perché è previsto dal gioco
  • Ludotromb85
    Ludotromb85
    Livello: 3
    Post: 14
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Scusa Pregi, secondo me il discorso "consente a chi non ha tempo" non regge in ogni caso. Tu paghi per un beneficio in-game che non è frutto del lavoro ulteriore di nessuno. Stai operando un "imbroglio" (virtuale, ricordiamo) sulla difficoltà di completamento prevista per il titolo (che è un gioco). Si aggiunga allora una modalità "no time for that" e l'utente deciderà da solo come giocare a quello per cui ha già pagato. E' immorale far soldi sul distacco dalla realtà di un ragazzino immaturo o di un adulto irresponsabile e ludo-patico. Si ristabilisca il principio per cui il gioco, una volta comprato, appartiene all'utente, in tutte le sue potenzialità.
  • Ludotromb85
    Ludotromb85
    Livello: 3
    Post: 14
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Prevedo orribili applicazioni in Final Fantasy VII remake: level up a 5 euro, pacchetti di tickets spendibili al Gold Saucer, pacchetti di eteri e code di fenice, il Materia Pass per avere tutte le materie comprese nei DLC futuri, il Materia Pack (bronze, silver o gold) per avere 5 materie random già maxate, "Peacetime jar" per stare 10 minuti in pace nei dungeon, Vincent sbloccabile solo col preorder altrimenti 10 euro altrimenti bara chiusa, Knights of round a 100euro secchi, DLC "A soldier's tale" per saperne di più su Zack, DLC "Save the flower girl" per deviare appena appena la storia... Spero che Square-Enix non prenda idee da questo post. O forse, ingenuo io, hanno già in mente di peggio.
  • BlackTiger
    BlackTiger
    Livello: 1
    Post: 65
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Mi piacerebbe vedere un rant che parla di violenza nei videogames
  • Filippo99
    Filippo99
    Livello: 5
    Post: 378
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Alby_74

    Hey Pregianza.. certo che l'incipit "... il sottoscritto, capo redattore di Spazio Games..." ti piace proprio... da notare l'espressione fiera con cui puntualmente ti presenti
    Ovviamente lo dico scherzando e seguo sempre con estremo piacere tutte le tue recensioni e rubriche varie
    Top!
  • Alby_74
    Alby_74
    Livello: 4
    Post: 278
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Hey Pregianza.. certo che l'incipit "... il sottoscritto, capo redattore di Spazio Games..." ti piace proprio... da notare l'espressione fiera con cui puntualmente ti presenti
    Ovviamente lo dico scherzando e seguo sempre con estremo piacere tutte le tue recensioni e rubriche varie
  • Fingolfin76
    Fingolfin76
    Livello: 3
    Post: 2184
    Mi piace 5 Non mi piace 0
    Dammi un Dlc qualitativo e quantitativo va bene... Il resto è' furto... E nonostante le critiche e le lamentale tutti a comprare...
  • Arme_91
    Arme_91
    Livello: 2
    Post: 73
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    SUGGERIMENTO ARGOMENTO: ciao Pregianza visto che ne hai accennato anche in questo video per me un argomento interessante potrebbe essere anche il rapporto con la cummunity, sopratutto perche certe sh si vantano a destra e a manca di ascoltare i fan e poi se e quando aggiornano il gioco o ne fanno uno nuovo fanno tutto come gli comoda senza ascoltare neanche le richieste più ragionevoli (e ce ne, non ci sono solo gli idioti che scrivono sui forum) o ancora peggio quando su 100 che chiedi ti danno 1 e te lo spacciano come se fosse 50...scene veramente imbarazzanti
  • Stein
    Stein
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Pregianza

    Se i costumi sono prodotti in seguito no, perché in quel caso sta all'utenza bocciare in toto prezzi esagerati non comprando le modifiche estetiche. Se però vengono chiaramente tagliati per esser rivenduti sì, è un fastidio. Non boccio le modifiche estetiche quando vengono implementate come in DOTA 2, ovvero sono ovviamente inserimenti ins eguito all'uscita, che vanno anche a dare del guadagno alla community. Ritengo le micro estetiche sensate quindi solo se non sono "tagli", così come ho bocciato i contenuti tagliati nella puntata sui dlc
    il problema è che non è poi così facile capire quando sono stati tagliati e quando non lo sono. I primi costumini (e personaggi) aggiuntivi erano inclusi all'interno del disco di gioco. Una volta scoperti, si scatenò la polemica. Oggi le SH si sono fatte più furbe e dentro il disco non ci mettono più niente, pianificando per bene l'uscita di costumi e contenuti aggiuntivi in modo tale da non risultare "sospetti". La realtà dei fatti, a mio modesto parere è che in realtà molti dei costumi aggiuntivi ad es. del prossimo SF5 siano già belli che pronti, ma Capcom provvederà astutamente a rilasciarli con cadenza tale da farli sembrare frutto di un lavoro post-game. Se così fosse, non sono quindi contenuti tagliati anche questi?
  • Pregianza
    Pregianza
    Livello: 7
    Post: 6342
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Stein

    Aligi, dal tuo discorso mi sembra che non bocci in toto le microtransazioni legate alle modifiche estetiche. A tal proposito volevo chiedere che ne pensi del costo dell'ultimo pacchetto costumi relativo alle produzioni Tatsunoko (quindi Yattaman, Mago Pancione, Polimar ecc ecc) proposto alla "modica" cifra di 30 euro. E' vero che si tratta di modifiche che non vanno ad intaccare il gameplay, ma non pensi che in certi generi come ad esempio i BEU, si stia cominciando un po' ad esagerare? Come vedi il fatto un compratore che non vuole spendere soldi per costumini vari, si ritrovi tra pochi giorni a comprare uno SF5 sapendo benissimo che già esistono una vagonata di costumi aggiuntivi ovviamente decurtati dal gioco originale? Non pensi che sia un po' troppo tirata la corda su questo aspetto?
    Se i costumi sono prodotti in seguito no, perché in quel caso sta all'utenza bocciare in toto prezzi esagerati non comprando le modifiche estetiche. Se però vengono chiaramente tagliati per esser rivenduti sì, è un fastidio. Non boccio le modifiche estetiche quando vengono implementate come in DOTA 2, ovvero sono ovviamente inserimenti ins eguito all'uscita, che vanno anche a dare del guadagno alla community. Ritengo le micro estetiche sensate quindi solo se non sono "tagli", così come ho bocciato i contenuti tagliati nella puntata sui dlc
  • diennea2
    diennea2
    Livello: 5
    Post: 2540
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    "Se paghi per livellare vuol dire che non vuoi giocare, ma se non vuoi giocare perché c#zzo ci stai giocando?" Ecco, questa domanda sarebbe da mettere come sfondo della pagina Spaziogames. I misteri della vita.
  • Stein
    Stein
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    P.S. ovviamente il pacchetto costumi Tatsunoko è relativo a DOA 5 Last Round. Mi sono dimenticato di scriverlo.
  • Stein
    Stein
    Livello: 4
    Post: 664
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Aligi, dal tuo discorso mi sembra che non bocci in toto le microtransazioni legate alle modifiche estetiche. A tal proposito volevo chiedere che ne pensi del costo dell'ultimo pacchetto costumi relativo alle produzioni Tatsunoko (quindi Yattaman, Mago Pancione, Polimar ecc ecc) proposto alla "modica" cifra di 30 euro. E' vero che si tratta di modifiche che non vanno ad intaccare il gameplay, ma non pensi che in certi generi come ad esempio i BEU, si stia cominciando un po' ad esagerare? Come vedi il fatto un compratore che non vuole spendere soldi per costumini vari, si ritrovi tra pochi giorni a comprare uno SF5 sapendo benissimo che già esistono una vagonata di costumi aggiuntivi ovviamente decurtati dal gioco originale? Non pensi che sia un po' troppo tirata la corda su questo aspetto?
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.