Speciale Destiny

A cura di (FireZdragon) del
Quando si arriva sotto Natale il tempo libero si moltiplica esponenzialmente e il periodo è perfetto per recuperare qualche gioco dal nostro backlog. Capita poi che in questa lista ci siano addirittura titoli di una certa rilevanza, soprattutto per chi fa questo lavoro, ed ecco allora che le ore di ferie si trasformano in momenti di puro nerdismo.
Destiny è un gioco che sicuramente è cambiato nel corso degli anni, trasformandosi in un prodotto molto differente rispetto a quello provato il giorno del lancio. Ci sono state espansioni, patch e ribilanciamenti.. ma come si presenta il gioco ora per un videogiocatore che ci mette mano per la prima volta? Diciamo semplicemente che è stato un esperimento interessante e nel nostro resoconto tenteremo di spiegarvi cosa funziona nel titolo Bungie e cosa invece presenta ancora qualche lacuna, anche per un giocatore novizio.



Tanti contenuti
Prendete questo articolo esattamente come prendereste il consiglio di un amico, non troverete infatti né troppi tecnicismi sul gameplay né tanto meno sulle meccaniche di gioco più approfondite. Oggi vi vogliamo parlare proprio delle nostre sensazioni a pelle e di quello che Destiny ci ha lasciato in questa settimana intensa di gioco, dopo più di un anno di assenza dai suoi server.
La scelta della classe non ha subito sostanziali variazioni: tre quelle disponibili e poche, ancora, le modifiche estetiche al personaggio. Se la memoria non ci inganna ci sembrano le stesse di qualche mese fa, una scelta che comunque ha una rilevanza marginale, visto che poi il vostro alter ego virtuale lo vedrete in volto solo nella cittadella e solo se girerete di proposito la telecamera.
Con il personaggio creato e pronto per fare faville ci siamo gettati immediatamente nelle prime missioni della storyline. Diciamo che per la prima ora i contenuti sono andati via piacevolmente, senza alcun intoppo, con una storia che sì, avevamo già visto, ma risultava nonostante ciò godibile e piacevole.
Le poche icone del PvP non hanno stuzzicato minimamente il mio interesse inizialmente, ma la spola continua da fare tra l'orbita, i pianeti e la cittadella per completare quest e ricevere le ricompense stava iniziando a diventare piuttosto pesante, sintomo che qualcosa da lì a breve sarebbe cambiato.
Se c'è una cosa che non ho mai digerito in Destiny è proprio la necessità di andare ogni volta in orbita per selezionare una destinazione, una meccanica che rallenta tantissimo il ritmo del gioco e raddoppia i caricamenti (già lunghissimi) per ogni singolo spostamento.
Sentivo il bisogno quindi di variare, ma non ero ancora pronto per buttarmi in arena contro altri giocatori, memore del fortissimo sbilanciamento in PvP visto i primissimi giorni di gioco. Ecco allora che l'evento degli Astori ha fatto proprio al caso mio, un'attività a tempo che mi ha gettato in sella alla potente moto di Destiny per competere contro altri giocatori, in un mini torneo dove la skill era davvero l'unico elemento utile per prevalere. Inutile dire che mi ci sono divertito a tal punto da passare altre tre o quattro ore a ripetere in continuazione le uniche due piste disponibili, ma rapito dai testa a testa e dalle sfide sempre molto bilanciate che il gioco è stato in grado di propormi. Senza neanche accorgermene ho iniziato a collezionare pezzi di armatura da end game e, soprattutto, accumulare un quantitativo di esperienza esorbitante che mi ha letteralmente catapultato avanti di oltre una decina di livelli (un peccato che questo evento sia solo temporaneo).
Uscito dalle gare con gli Astori mi sono trovato quindi con una quantità enorme di quest e missioni sbloccate, situazione che ha reso estremamente confusionaria la progressione e la storyline stessa, costringendomi a saltare le missioni più basse di livello per restare al passo con l'equipaggiamento e la crescita rapidissima del mio personaggio.
L'oggetto con il boost al 25 che mi sono trovato nello zaino poi ha fatto il resto, facendomi abbandonare del tutto l'idea di seguire la storia passo passo. In men che non si dica ero al 25 e stavo già affrontando le missioni del casato dei lupi, lasciando indietro il giardino nero e solo assaggiando svogliatamente le pattuglie sui vari pianeti.



Un gunplay solido
Fortunatamente il gunplay di Destiny è solido ed estremamente ben fatto, e anche se molte missioni non erano affatto stimolanti in termini di sfida il piacere di giocare ha fatto sì che arrivassi a livello 40 senza che noia o fatica venissero a bussare alla mia porta. Giunto al cap, fortunatamente, avevo già un gruppo di amici a cui aggregarmi e con i quali provare un po' di missioni fuori scala per recuperare oggetti extra e aumentare la Luce del mio equipaggiamento.
In un paio d'ore di gioco serrato ho portato così il livello del mio personaggio a superare i 280 di Luce, rendendo così disponibile praticamente ogni assalto o raid.
Con le strane monete raccolte durante il leveling mi sono comprato un bel fucile esotico da Xur (fortunatamente perfetto per le mie esigenze) e ho iniziato anche a trovare soddisfazione ad entrare nel crogiolo e pvp annesso, facendo ottimi punteggi nonostante un equip non esattamente ancora al top, ma competendo quantomeno ad armi pari con gli altri giocatori.
Nel giro di una settimana scarsa, probabilmente bastano un paio di giorni di gioco intenso per i più accaniti, Destiny permette a chiunque di portarsi praticamente in pari con il resto della community e di iniziare a godere dei contenuti end level. Per esperienza personale quindi, se siete incerti se recuperare ora Destiny per raggiungere i vostri amici che già ci giocano da tempo, buttatevi senza paura con The Taken King e godrete di una gran mole di contenuti, attuali e futuri.
Per i giocatori più casual invece una maggior attenzione è d'obbligo. Visti i contenuti disponibili, per l'appunto, e il tutorial praticamente nullo, non sarà difficile perdersi nelle cose da fare e non seguire l'ordine corretto dell'evoluzione del gioco, arrivando a livello 40 saltando tantissime missioni e parti importanti della storia.
Recuperarle in un secondo momento è sicuramente fattibile, ma non vi ricompenseranno con lo stesso livello di sfida e atmosfera che hanno regalato a chi le ha affrontate ai livelli corretti.
Non fatevi spaventare nemmeno dal farming, marcato solo ed esclusivamente dopo il livello 40 e un alto livello di luce. Il nuovo sistema di drop funziona alla grande e continua a ricompensare le vostre scorribande in maniera intelligente, con una crescita lenta ma continua.
Resta pertanto solo qualche punto di domanda sui contenuti futuri che Bungie ha in serbo per noi, con missioni ed eventi ancora non annunciati che dovranno per forza di cose arrivare in numero elevato per mantenere la community salda all'interno di questo enorme shooter futuristico.
Il presente è una certezza per tutti, sul futuro però la luce non è ancora riuscita a passare la coltre di nubi che circonda sin dal lancio la produzione Bungie.
Recensione Videogioco DESTINY scritta da FIREZDRAGON In definitiva, iniziare ora a giocare a Destiny non solo è possibile ma è addirittura consigliato se volete raggiungere un gruppo di amici già al 40 o semplicemente gustare la mole enorme di contenuti che Bungie ha reso disponibile dal lancio ad oggi. I casual player tuttavia sono avvertiti: l'esperienza in singolo risulta ben presto ripetitiva e mal calibrata, con caricamenti frequenti e lunghi e un pvp particolarmente sbilanciato durante la progressione fino al level cap e le prime armi esotiche.
Un gioco quindi con un target ben definito ormai e che fa della community esistente il suo vero punto di forza. Se volete iniziare preparatevi a diventarne parte, o non cominciate nemmeno.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 27 - Visualizza sul forum
  • Alex_Sunshine
    Alex_Sunshine
    Livello: 3
    Post: 3064
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Non è il casual player a trovare Destiny ripetitivo, ma le persone che con il cervello ci stanno ancora, o senza offendere nessuno, tutte quelle persone che comprando un gioco non si aspettano di dover rifare 700 volte gli stessi raid.
  • Sephiroth85
    Sephiroth85
    Livello: 5
    Post: 310
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Il pvp normale non è sbilanciato come è scritto ad inizio articolo. Molti giocatori usano armi verdi o blu, la luce non conta. Basta solo trovare le armi adatte al proprio stile. Solo stendardo di ferro e le prove di Osiride possono risultare sbilanciate. Poi se si parla di lag è un'altra storia... Ma il pvp normale non tiene conto il livello e la luce
  • Vinzolo
    Vinzolo
    Livello: 2
    Post: 284
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Fidatevi che le rivisitazioni dei vecchi raid li avremo o comunque li alzeranno di livello e daranno una motivazione per farli. Non possono buttare tutto quel lavoro fatto. Comunque anche a me è salita una tristezza immensa a dover buttare in deposito tutti gli armamenti dell'anno 1 che attualmente sono inutili. Spero che ritorneranno utili. È una meccanica da MMO che bisogna accettare se si vuole continuare a giocare. Come anche per le espansioni. Le prima non valevano quel prezzo anche se i contenuti erano buoni. TTK ha aggiunto moltissimo ed è stata la scelta migliore fare un'espansione a 40 che un gioco quasi identico a prima ma a 70 euro. E comunque le espansioni e gli eventi che aggiungono man mano fanno bene a dosarli., altrimenti durerebbe tutto di meno.
  • Hentey
    Hentey
    Livello: 0
    Post: 27
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ho iniziato a giocare a destiny quando uscì la beta nell'estate del 2014, e già da quelle prime missioni sulla terra e quella piccola esplorazione della luna mi appassionai a questo gioco per il semplice fatto che non ci voleva molto per capirne il potenziale.. potenziale che ha iniziato a venire fuori con le prime incursioni e con il casato dei lupi, e che ha raggiunto un'esperienza di gioco (mai vista almeno da me su console) vastissima con il re dei corrotti. Per mia grande fortuna sono riuscito a trovare un gruppo di persone con le quali abbiamo poi fondato un clan poco prima dell'uscita dell'ultimo raid, nel quale abbiamo passato centinaia di ore per droppare tutto il droppabile e poter raggiungere l'attuale livello massimo di luce disponibile (320), il quale punto a raggiungerlo con la sfida di oryx questa settimana (mi manca solo il caso e un patto degli stregoni :3). Comunque sia per i veterani dell'anno uno vi dico solamente che se avessero dovuto lasciare tutti i raid dell'anno uno le prigioni ed il resto, per un nuovo giocatore sarebbe stato un vero delirio iniziare a giocare adesso.. Parlando dei difetti di questo gioco invece ci sarebbero davvero tante polemiche da fare nella gestione degli host, che causano ogni tanto laggate che possono, in alcune determinate e stressanti situazioni, far partire bestemmioni involontari.. Un piccolo consiglio che do a chi cerca clan o più semplicemente altre persone per fare i raid è di consultare il forum di destiny italia su forumfree, dove attraverso una chat semplice e veloce più un forum a topic potete sempre trovare qualcuno ;-)
  • Peeta94
    Peeta94
    Livello: 6
    Post: 316
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ho giocato a Destiny in modo assolutamente ininterrotto fino a settembre prima dell'uscita del dlc il Re dei Corrotti, poi ho smesso. Avevo creato anche delle fan fiction sul grimorio, visto che mi ero innamorato della lore e volevo crearci anche dei video, ma alla fine ho mollato. Ci penso con un po di rimpianto, ma vedere che tutte le mie fatiche, tutte le imprese fatte insieme ad amici, le nottate, le mattinate solo per questo gioco, per tentare di ottenere equipaggiamenti appena un pelino più potenti non sono servite a nulla, mi ha demoralizzato non poco. Perchè adesso io sono un guardiano che ha sulle spalle centinaia e centinaia di ore sulle spalle, eppure non solo ho degli equipaggiamenti meno performanti rispetto ad un giocatore che ha acquistato il gioco dieci minuti fa, ma tutte le attività come i vecchi Raid e tutte le vecchie sfide oramai non hanno più alcun senso. Lo so che è una meccanica degli MMO mettere sempre nuovi equipaggiamenti e fare cambiamenti per allungare e espandere un titolo, ma il colpo di spugna assolutamente devastante e veramente poco rispettoso nei confronti dei fan che ha fatto Bungie mi ha lasciato solo con tantissima amarezza. E credetemi a me alla fin dei conti non mi frega niente di avere per forza l’equipaggiamento super potente, non sono un BM, però tutto quello che ho fatto insieme ai miei amici visto adesso sembra solo tempo e energie sprecate…
  • FireZdragon
    FireZdragon
    Livello: 9
    Post: 3375
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da riki25

    Firez da tempo meditavo se farmi prestare Destiny da un amico, ma non avevo idea se avesse senso o meno. Questo tuo articolo cade a fagiolo (quasi dimenticavo, bell'articolo), ma ho ancora un dubbio: lui ha il gioco originale, quindi deduco niente dlc. Ha senso lo stesso oppure senza le espansioni non si va da nessuna parte? Grazie
    ti servono i dlc, per in iniziare ora bisogna avere destiny con the taken king e tutto l'ambaradan
  • IlGaichou
    IlGaichou
    Livello: 2
    Post: 10
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ho iniziato a giocare due settimane fa e ora sono a luce 300, l'unica pecca e che l'oscurità dal profondo e il casato dei lupi non servono a nulla....tranne per le prove di Osiride.
  • giuppydb
    giuppydb
    Livello: 5
    Post: 21277
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    ci gioco dall'inizio dell'anno 1 e già il fatto che volta e crota non abbiano più importanza e che armi come jallahorn, sorte fatale o mitoclasta siano ormai inutili lo rendono un gioco diverso.
  • BlurWolf21
    BlurWolf21
    Livello: 0
    Post: 164
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Gando89
    Guarda sono d'accordissimo con te sul fatto di essere sempre stato "contro" il multi.. io sono solitario e ho sempre preferito la mia storiella da farmi da solo senza dover dipendere da nessuno. Tuttavia penso di essere arrivato ad arrendermi all'evidenza e mi trovo ora senza alcuna esperienza di multi a voler provare qualcosa in cui però non venire ucciso in 3 secondi dallo spawn tutte le volte.. perciò.. Destiny non mi sembra niente male per evitare la frustrazione del nabbo. Ho ereditato (diciamo così) una play 4 (che se no non avrei mai comprato) quindi penso ci farò un pensierino.. PS Grazie Firez! E' un argomento molto interessante e più volte mi sono posto questa domanda. SE e solo se riesco a tirare dentro uno o due amici penso lo prenderò dopo metà febbraio (sennò addio esami!). Ma serve avere il gruppone di amici (ovvio che più si è meglio è) o ne basta anche solo uno per non annoiarsi?
    ti serve un gruppo 6 x sperimentare i raid che almeno x me erano la cosa più bella del gioco,ovviamente se siete in 2 e non avete problemi a legare con altri 6 sarebbe cmq il top
  • Terrorrister90
    Terrorrister90
    Livello: 1
    Post: 71
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    E un bellissimo gioco ma i DLC sono costosi tutto qua
  • D-evil
    D-evil
    Livello: 2
    Post: 387
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    chi inizia ora è molto piu avvantaggiato di chi ha iniziato al d1 sia del gioco base che di taken king. il problema è che dopo 2 anni ancora ci son bu secondo me assurdi sopratutto nei raid. senza contare i problemi di lag sopratutto in alcuni eventi pvp. il matcmaking è calcolato veramente male.
  • Thompson
    Thompson
    Livello: 5
    Post: 3890
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Gioco che mi ha annoiato da morire, preso a 15€ da un privato e rivenduto due mesi fa allo stesso prezzo ad un altro ragazzo, un gioco che all'inizio può sembrare carino ma già solo il fatto che la storia del gioco la vedi solo attraverso siti web e collezionabili non l'ho digerita per nulla, oltre a missioni davvero inconsistenti.
  • Hachiko
    Hachiko
    Livello: 3
    Post: 313
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da riki25
    Firez da tempo meditavo se farmi prestare Destiny da un amico, ma non avevo idea se avesse senso o meno. Questo tuo articolo cade a fagiolo (quasi dimenticavo, bell'articolo), ma ho ancora un dubbio: lui ha il gioco originale, quindi deduco niente dlc. Ha senso lo stesso oppure senza le espansioni non si va da nessuna parte? Grazie
    purtroppo non si va da nessuna parte
  • riki25
    riki25
    Livello: 6
    Post: 150
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Firez da tempo meditavo se farmi prestare Destiny da un amico, ma non avevo idea se avesse senso o meno. Questo tuo articolo cade a fagiolo (quasi dimenticavo, bell'articolo), ma ho ancora un dubbio: lui ha il gioco originale, quindi deduco niente dlc. Ha senso lo stesso oppure senza le espansioni non si va da nessuna parte? Grazie
  • Phoenix..
    Phoenix..
    Livello: 4
    Post: 187
    Mi piace 7 Non mi piace 0
    Questo giro non concordo con la redazione... Chi comincia adesso probabilmente non si renderà conto che Bungie ha lasciato morire ben 2 raid (che giustamente sono il fulcro del gioco), invece di riproporre armi e armature dell'anno 1, con nuovi livelli di luce, e ha deciso di buttare tutto nel gabinetto, lasciando solo Oryx. Un vero peccato. Probabilmente chi si avvicina adesso al gioco potrà godere di un gameplay solido e molte ore di divertimento, ma alla fine l'anno 2 è una sorta di reboot, divertente ma profondamente castrato. Il boost a 25 è una grossa presa in giro, ma in questo periodo vedo sempre più "velocizzatori" nei giochi (sembra quasi che si sia abbassato il livello di difficoltà dei giochi). Fortunatamente me lo sono goduto con il mio clan fino a platinarlo e quindi consiglio a tutti di giocarlo in coop per aumentare il divertimento all'infinito. Saluti a tutti
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.