DLC Assassin's Creed: Jack Lo Squartatore

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS4, Xbox One
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     Ubisoft
  • Data uscita:

     23 ottobre 2015 (PS4, XONE) - 19 novembre 2015 (PC)
- Nuova storia e qualche colpo di scena
- Alcune meccaniche inedite
- Buon ritmo e buona durata
- Missioni secondarie poco ispirate
- Caricamenti molto lunghi
A cura di (LoreSka) del
Sono passati vent’anni dalla vicenda narrata in Assassin’s Creed Syndicate, e un nuovo terrore sta turbando gli animi degli abitanti di Londra. Jack Lo Squartatore, serial killer di prostitute, fa brancolare la polizia nel buio. Ma c’è di peggio: l’uomo destinato a entrare nella leggenda come uno degli assassini più famosi di sempre, è invischiato in vicende che vanno ben al di là di quanto raccontato dalla Storia.
Jacob e Evie decidono di intervenire per fermare la scia di omicidi, e le cose si fanno decisamente più complicate del previsto: Jack è davvero spietato, è un avversario temibile pronto a fare scendere su Whitechapel un nuovo regno del terrore.


Jack conquista Londra
Come avrete intuito Jack Lo Squartatore, il primo corposo DLC per Assassin’s Creed Syndicate, è una sorta di capitolo a sé stante nella saga londinese di questo celebre franchise. Sebbene non sia un contenuto stand alone, Jack Lo Squartatore si separa dal gioco principale quasi a fare le veci di un gioco differente, che condivide con il titolo principale solo l’ambientazione e alcuni personaggi.


Nel titolo ci troviamo nei panni della sola Evie, e siamo chiamati ad indagare sulle vicende di questo nuovo temibile assassino, che si rivela sin da subito essere non un semplice pazzo omicida, ma un uomo che ha in mente un progetto più grande e articolato, con possibili ripercussioni politiche. Il Jack Lo Squartatore di Syndicate, dunque, è molto più vicino al Jack Lo Squartatore del celebre film From Hell del 2001 rispetto all’anonimo serial killer raccontato nelle enciclopedie. Un’idea che ben si sposa le tematiche trattate nell’intera saga di Assassin’s Creed, e che ha permesso agli sviluppatori di imbastire una storia con alcuni momenti avvicenti e qualche colpo di scena.
La trama principale di questo DLC, dunque, funziona piuttosto bene. Viene tracciata una fitta rete di collegamenti tra la figura di Jack e quella di personaggi locali di spicco, e alcune missioni principali sono davvero ben scritte e lasciano il giocatore con la smania di proseguire. Lo stesso, purtroppo, non si può dire per le missioni secondarie, davvero molto simili a quelle viste in Syndicate e basate sulle consuete meccaniche pedina-insegui-rapisci-uccidi. Insomma, da questo punto di vista si sarebbe potuto fare molto di più, specie se si considera che la trama principale si può esaurire in una manciata di ore, mentre le secondarie nella prima metà del gioco sono praticamente obbligatorie al fine di livellare il proprio personaggio.
Riguardo al personaggio di Jack Lo Squartatore, la sua figura - dopo un inizio spumeggiante e “traumatico” per il giocatore - risulta sostanzialmente silente per buona parte della trama. Avremmo gradito un maggiore approfondimento del personaggio, e qualche momento più inquietante di quelli proposti nel corso della vicenda. Ma, in generale, la storia narrata in questo DLC ha i suoi bei momenti e siamo rimasti davvero soddisfatti da alcuni risvolti.


Le novità
Il gioco ci porta istantaneamente al livello 10, con tutte le abilità sbloccate e una nuova serie di abilità da apprendere. Le nuove abilità si rifanno in buona parte ad una nuova meccanica, denominata “Terrore”. I giocatori, infatti, possono eseguire pestaggi brutali tramite un sistema a QTE o utilizzare bombe-terrore per incutere la paura nei propri avversari. Questi, una volta spaventati, si fanno prendere dal panico e fuggono, lasciando al giocatore la possibilità di penetrare in luoghi ben difesi scatenando il fuggi fuggi generale. Naturalmente questa meccanica è frenata dalla presenza di “pacificatori”, nemici capaci di calmare i propri sottoposti e farli rinsavire. In questo modo, il giocatore è costretto a valutare la tipologia di nemico sul campo di battaglia prima di agire, obbligandolo a fare uso di una tattica leggermente più complessa rispetto al gioco principale. L’idea funziona bene, e questa meccanica ci è stata particolarmente utile in svariate situazioni. Per contro, in alcuni momenti il terrore velocizza troppo l’azione, e ci siamo ritrovati a raggiungere gli obiettivi delle nostre missioni rapidamente e con troppa facilità.
Un’altra meccanica è data dalla presenza delle indagini: anche se il DLC di Jack Lo Squartatore non è un gioco basato sulla raccolta di indizi, in alcune sezioni siamo chiamati ad indagare in una scena del crimine (facendo largo uso dell’Occhio dell’Aquila) e cercare di fare combaciare i vari pezzi dell’enigma per sbloccare una cutscene. Questi momenti rappresentano una curiosa diversione dal gameplay principale, e in generale li abbiamo apprezzati. Carina, inoltre, l’idea di segnalare gli indizi sulla mappa con scritte galleggianti, un’idea che si ispira a giochi solitamente ambientati in scenari più moderni, ma che ben si applica anche a questo tipo di ambientazione.


I limiti
Tutte queste novità, però, si accompagnano a una serie di limiti. In primo luogo, il DLC si limita alle sole aree della City e di Whitechapel: tutti gli altri luoghi di Londra sono inaccessibili, e la vastità (e varietà) delle aree esplorabile è inevitabilmente ridotta.
In secondo luogo, nonostante l’area ristretta, vi è da segnalare la presenza di alcuni bug, alcuni caricamenti durante gli spostamenti in città e un tempo di caricamento generale davvero prolungato. Nulla di compromettente, ma potevamo aspettarci qualcosa in più.
Recensione Videogioco ASSASSIN'S CREED: JACK LO SQUARTATORE scritta da LORESKA Il DLC Jack Lo Squartatore per Assassin’s Creed Syndicate è un capitolo aggiuntivo con un buon numero di contenuti e una trama sopra alla media. Non ci troviamo di fronte a un capitolo incredibilmente originale per tematiche trattate e per novità introdotte nel gameplay, ma compie egregiamente il suo lavoro ed è in grado di allungare in maniera sostanziale l’esperienza di gioco. L’idea di proporlo come un capitolo distaccato dalla trama principale, inoltre, ha permesso la creazione di alcuni colpi di scena davvero importanti che faranno certamente piacere ai fan di questa saga.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.