Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Spaziogames Awards - Best GDR

Spaziogames Awards - Best GDR

Il ruolo del ruolo

Video Speciale
A cura di del

Continuano le nostre premiazioni, con un genere che in particolare quest'anno conta esponenti di un certo livello. Abbiamo deciso di non dividere gdr occidentali e jrpg stavolta, anche perché della seconda tipologia c'è in pratica un solo candidato in lista. Ecco le nomination, precedute dalle solite regole:- Queste sono scelte personali della redazione
- Il gioco col voto più alto non è necessariamente il vincitore, le nostre motivazioni vengono spiegate nel video
- Niente riedizioni hd nelle categorie
NOMINATIONS
- THE WITCHER 3
Già vincitore in due categorie, The Witcher è uno dei titoli tecnicamente più eccezionali dell'anno, senza contare la sua narrativa che cattura completamente il giocatore e i gran personaggi. L'esaltazione cala, purtroppo, quando si vanno a vedere il gameplay e la varietà strutturale delle quest, ma resta un grandissimo gioco e uno dei migliori dell'anno.
- PILLARS OF ETERNITY
Successore spirituale dei Baldur's Gate, Pillars resta fedele alla struttura dei predecessori grazie a un sistema molto vicino a quello che sfrutta le regole di Dungeons and Dragons, ma aggiunge al mix una narrativa gestita quasi come quella di un librogame a tratti, e un po' di sano avanzamento tecnico. Quasi di certo il gdr più complesso e classico dell'anno.
- BLOODBORNE
Più un action che un gdr, vero, ma comunque dotato di uno sviluppo del personaggio complesso e di una trama tutta da scoprire, quindi abbiamo voluto inserirlo lo stesso in lista. Si tratta pur sempre di uno dei titoli migliori del 2015
- XENOBLADE CHRONICLES X
Strutturalmente è un passo falso non da ridere, che accentua i problemi del suo predecessore. Per complessità, vastità, e sviluppo dei personaggi tuttavia questo particolarissimo JRPG non ha eguali. 
- FALLOUT 4
Il titolo più atteso dell'anno si è rivelato ancora una volta un mangiaore devastante, grazie a un mondo di gioco ben costruito e piacevole da esplorare, e a un sistema di crafting di rara complessità. Le magagne tecniche e alcune semplificazioni nei sistemi hanno però fatto storcere il naso ad alcuni giocatori. Che sia ora di fare un coraggioso passo avanti anche per Bethesda?
- UNDERTALE
Un titolo sorprendente, che ha conquistato il cuore di moltissimi giocatori con la sua narrativa brillante e la possibilità di affrontare la campagna in modo del tutto pacifico. Si tratta di un gioco di rara intelligenza, estremamente atipico e completamente indipendente. Doveva assolutamente far parte dei nominati.
WINNER
Ve lo sveliamo nel video!
0 COMMENTI