Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Spaziogames Awards: Best Action

Spaziogames Awards: Best Action

Al centro dell'azione

Video Speciale
A cura di del

Altro giorno, altro premiazione, e oggi abbiamo una categoria complicata da gestire. Parliamo infatti del Best Action Game e, considerando che nel genere "action" rientra un sacco di roba, non è stato facile decidere le nominations e il vincitore. Comunque qua sotto vi ricordiamo le solite regole base della premiazione:

1- Niente riedizioni HD nelle singole categorie. 
2 - Il gioco con il voto più alto non è necessariamente quello che deve vincere, la scelta può dipendere da altre ragioni, che tenteremo di spiegare nel video
3 - Ricordatevi che queste sono scelte personali della nostra redazione



NOMINATIONS
METAL GEAR SOLID V THE PHANTOM PAIN
- Indubbiamente il titolo più controverso dell'anno, The Phantom Pain resta comunque un'opera magna. Curatissimo, longevo, e curato in modo maniacale, questa specie di stealth-sandbox game ha catturato noi e molti altri, pur non risultando all'altezza degli altri capitoli della serie dal punto di vista narrativo. Doveva obbligatoriamente essere in lista.
RISE OF THE TOMB RAIDER
- Una graditissima sorpresa e un secco passo avanti rispetto al predecessore. Rise of the Tomb Raider è un titolo ricchissimo e spassoso, che rimaneggia le sue meccaniche in modo molto intelligente senza rinunciare all'azione pura.
BLOODBORNE
- La nuova ip di From ha sorpreso per la sua capacità di essere tanto vicina alle basi della serie Souls quanto lontana dai suoi stilemi tipici. Con un combat system estremamente più rapido e costruito attorno alle schivate, Bloodborne sacrifica gli elementi gdr in favore dell'azione pura. Funziona alla grande, grazie anche a un'atmosfera eccezionale ed estremamente cupa.
JUST CAUSE 3
- Casino apocalittico. Sono queste le due parole che meglio si adattano a Just Cause 3. Se volete fare del sano bordello, questo è il gioco che fa per voi. Non è eccellente, non è curatissimo, non è particolarmente originale... eppure è spassoso e del tutto svalvolato. Come si fa a non amarlo?
ASSASSIN'S CREED SYNDICATE
- Syndicate è riuscito a inserire nella serie le innovazioni apportate da Unity alla serie, in modo più concreto. Non ha avuto lo stesso successo, ma è un ottimo gioco d'azione, indubbiamente apprezzabile per gli appassionati della serie e non.
ORI AND THE BLIND FOREST
- Un metroidvania davvero atipico, con un'art direction eccezionale e un gameplay riuscito quanto impegnativo, questo è Ori. Sicuramente meritevole di stare tra le nominations.
BATMAN ARKHAM KNIGHT
- Una gran chiusura per la serie Arkham e un action notevolissimo, Arkham Knight merita di stare nella lista senza ombra di dubbio, pur non avendo innovato la sua fortunata formula più di tanto.
DYING LIGHT
- Un titolo che è riuscito a prendere tutto il meglio della serie Dead Island, e a inserirlo in una struttura migliorata e nettamente più spassosa. Dying Light è stato sorprendente, ed è un serio contendente per il titolo
WINNER
Ve lo sveliamo nel video!
0 COMMENTI