Rubrica What's Up 15-21 giugno

A cura di (Tahva) del
Siamo arrivati al numero della nostra rubrica dedicato alla settimana più scoppiettante dell'industria videoludica, quella dell'E3, che abbonda di novità, anche col botto. Ripercorriamo quindi insieme ciò che ci ha fatto vivere l'evento californiano, passando in rassegna tutte le conferenze e poi dedicandoci ai nostri innumerevoli approfondimenti.

Bethesda: e poi, da dietro l'angolo, ti sbuca Fallout 4 
Premettiamo fin da ora che potete trovare la valanga di video che sono stati pubblicati durante l'E3 – come nuovi trailer e gameplay – alla nostra pagina dedicata all'evento, che potete visualizzare cliccando qui. Trovate i suddetti filmati sia nell'apposito paragrafo della pagina principale, sia di spalla.
La prima conferenza, ovviamente a notte fonda (o mattino presto, vedete voi) per noi italiani, è stata quella di Bethesda, che ha chiesto il suo posto di rilievo all'E3 perché, effettivamente, aveva qualcosa di davvero interessante da mostrare: l'evento è stato aperto dal video gameplay di Doom, al quale ha fatto seguito la conferma ufficiale dell'atteso Dishonored 2. È stato anticipato che, nel gioco, potremo ora vestire sia i panni del protagonista maschile che di uno femminile, optando per la nostra decisione prima di iniziare l'avventura. Una volta completato il titolo nei panni di uno, potrete quindi ricominciare con l'altro. Abbiamo anche vistoThe Elder Scrolls: Legends, nuovo gioco di carte dedicato alla celebre saga fantasy, e siamo stati testimoni dell'annuncio di nuovi mondi in arrivo in The Elder Scrolls: Online – tra i quali una sempre affascinante Città Imperiale, ammirata in Oblivion nei suoi fasti, ed ora decaduta dagli antichi splendori. Ha poi fatto seguito il reveal a sorpresa di Fallout Shelter (che, segnaliamo, è attualmente in fase di recensione), interessante gioco mobile – reso disponibile subito dopo la conferenza – che vi chiede di prendervi cura di un vostro Vault, con tantissimi riferimenti alla serie principale e con una struttura gestionale che può dire la sua. Il gioco, sottolineiamo, è in arrivo anche su Android, ed è già disponibile su iOS.
Ma il vero pepe è stato portato da Fallout 4, del quale è stata annunciata la release già per quest'anno, ed una valanga di dettagli, tra i quali la possibilità – come nei vecchi episodi – di giocare anche nei panni di una donna. Il gioco godrà inoltre di un profondo sistema di crafting delle armi, e potrete addirittura costruire i vostri rifugi, personalizzandoli a piacimento. Oltre alla release standard, Fallout 4 gode anche di una speciale Collector's Edition, che realizza le fantasie dei fan e consente di portare a casa un vero Pip-Boy! Questo, certo, a patto che abbiate già prenotato la vostra copia, dal momento che l'edizione risulta già esaurita praticamente ovunque. Ciò che è interessante è che inserirete nel Pip-Boy il vostro smartphone, vivendo così una iperrealistica esperienza su secondo schermo. In mancanza dell'accessorio incluso nella Collector's, potrete comunque sfruttare sul telefono la companion app del gioco.


Microsoft: passato, presente, futuro
La casa di Redmond ha aperto il suo evento mostrando Halo 5 (anche in questo caso, tutti i video sono al link che abbiamo proposto in apertura) e presentando la nuova IP Recore, alla quale lavora Keiji Inafune e che arriverà esclusivamente su Xbox One. Subito dopo, è arrivata la notizia più acclamata, ossia l'introduzione nella console della retrocompatibilità con i videogiochi Xbox 360. I lavori per renderla realtà sono attualmente in corso, e dovrebbero essere resi disponibili al lancio dell'iniziativa oltre 100 giochi adattati per il servizio. È stato fatto sapere che, se il titolo è già supportato, potrete anche semplicemente inserire il disco in vostro possesso, scaricare i contenuti corrispondenti ed avviare l'esperienza di gioco. Interessante anche l'arrivo di Elite, il nuovo controller per Xbox One e Windows 10 pensato per giocatori professionisti: esso è infatti dotato di un mare di grilletti, e della possibilità di sostituire gli stick analogici e il d-pad, rimappandone di fatto la posizione. Il prezzo di $150, proibitivo per i più, ne fa decisamente un accessorio per soli professionisti. O per persone dalla grande disponibilità monetaria, fate voi.
La conferenza è andata avanti con la notizia che le mod PC di Fallout 4 saranno scaricabili anche su Xbox One, anche se non al lancio – visto che al lancio non ci saranno nemmeno sullo stesso PC. Abbiamo poi visto la data d'uscita di Forza Motorsport 6, con appuntamento fissato a settembre (trovate immagini e dettagli qui), e quella di Rise of the Tomb Raider, che sbarca invece poco prima di Natale.
L'evento è stato anche teatro dell'annuncio di Dark Souls III, ed è stato reso noto che Tom Clancy's The Division sarà anticipato da una beta solo su Xbox One. In tal proposito, grazie alla retrocompatibilità, comprando Tom Clancy's Rainbow Six: Siege avrete anche diritto ai due Rainbow Six: Vegas. Si è poi concretizzata anche la collezione di successi Rare, intitolata Rare Replay, con la compagnia che ha però presenziato anche per mostrare la nuova IP piratesca Sea of Thieves. Chiusura col botto, infine, con l'annuncio di Gears of War Ultimate Edtion (che arriva anche su PC, con tanto di DirectX 12), e con quello di Gears of War 4, anche se l'appuntamento con quest'ultimo è ancora lontano.

Electronic Arts: non fate l'amore, fate le guerre stellari
Apertura ad effetto, con l'annuncio di Mass Effect: Andromeda. Subito dopo, è stato fissato l'appuntamento con l'uscita del nuovo Need for Speed, ed è stato presentato anche l'adorabile Unravel, gioco realizzato da uno studio svedese che vi pone nei panni di uno strambo personaggio di lana, che vagherà per mondi colorati e suggestivi. Dopo l'hype dai fan di Faith, è stato fissato anche l'appuntamento con Mirror's Edge Catalyst, che arriverà durante il mese di febbraio del prossimo anno. Il gioco, fanno notare gli sviluppatori, non avrà sparatorie e svelerà la crescita della protagonista, e consentirà dapprima di giocare in una mappa più limitata, che andrà ad ampliarsi via via che proseguirete. Dulcis in fundo, la conferenza è stata anche teatro del primo gameplay di Star Wars: Battlefront, immancabilmente presente alla conferenza, e si è intrattenuta anche a parlare di calcio, in vista di FIFA 16 – forse anche per qualche minuto di troppo – con sul palco nientemeno che l'eterno Pelè.


Ubisoft, ossia guarda come ci si azzuffa nel Medioevo
La compagnia francese ha aperto la sua conferenza presentando South Park: The Fractured but whole, nuovo gioco dedicato alla celebre e irriverente serie animata. Ha fatto seguito, poco dopo, l'interessantissima nuova IP For Honor, che propone scontri medioevali su scala davvero epica. In particolare, il nostro Pregianza sembra aver apprezzato davvero tanto quanto mostrato, al punto che ci sentiamo in dovere di riportarvi il suo commento a caldo: "CI SONO I SAMURAI CHE MENANO I VHICHINGHI CHE MENANO I CAVALIERI CHE MENANO COSE AH". Appena terminata la conferenza, sono poi arrivati tantissimi dettagli sul nuovo gioco, che vi abbiamo riferito in una notizia dedicata
Dopo gli infiniti rinvii, è finalmente tempo di una data definitiva anche per Tom Clancy's The Division, che arriverà ufficialmente nei negozi il prossimo mese di marzo. È stato poi annunciato anche Anno 2205, ed immancabilmente ha presenziato anche Assassin's Creed Syndicate, del quale gli sviluppatori hanno diramato numerosi dettagli. Chiusura interessante, poi, con Tom Clancy's Ghost Recon: Wildlands, nuovo episodio della serie, che questa volta vi porta in giro per il mondo a lottare contro gli spietati cartelli dei narcotrafficanti, e del quale trovate maggiori dettagli qui.

Sony e la conferenza delle ex-utopie
La conferenza Sony dell'E3 di quest'anno ha insegnato che anche le speranze che sembrano più vane, alle volte, possono essere ben riposte. Si è espressa tale filosofia fin dall'apertura, con il ritorno in grande stile di The Last Guardian, ora ufficialmente su PS4 e (forse) in arrivo nel 2016. A causa di problemi tecnici avuti sulla vecchia console, il progetto è stato trasferito su quella nuova, ed ora Sony sa di non poter più fare passi falsi. Il lavoro, a quanto abbiamo appreso, sta venendo svolto dal nuovo team di Fumito Ueda, che conta membri del team di Shadow of the Colossus e ICO
Subito dopo, abbiamo assistito all'atteso reveal di Horizon: Zero Dawn, la nuova opera di Guerrilla Games, che ha rapito gran parte della critica per le atmosfere proposte, davvero suggestive e particolari. I dettagli sul gioco, dove vestirete i panni di una protagonista che fa parte di una tribù in lotta con dei robot-dinosauri, non si sono certo fatti attendere, ed abbiamo anche appreso che il titolo non vi offrirà nessun tutorial, e che alcuni membri del team di questo open world hanno già firmato Fallout: New Vegas e The Witcher 3: Wild Hunt.
È rientrato nella conferenza Sony anche l'annuncio dell'interessante nuovo Hitman, che avrà una release digitale l'8 dicembre, e sarà anticipato da una beta solo su PS4. Gli sviluppatori hanno spiegato che il gioco si arricchirà col passare del tempo di sempre nuovi contratti gratuiti, consentendovi di fatto di vivere una sorta di simulazione della vita da sicario dell'Agente 47 – sempre in vista del prossimo bersaglio. E per chiarire di non volere denaro per le future aggiunte, IO Interactive ha anche espresso il suo disprezzo per i Season Pass, ed ha detto no anche alla microtransazioni. C'è stato tempo anche per l'annuncio di Dreams, il nuovo onirico titolo di Media Molecule, e per quello relativo alla beta su PS4 di Street Fighter Vin arrivo a luglio.
Poi, Sony ha deciso di realizzare i sogni di molti di voi (noi): sul palco, ha fatto la sua comparsa il remake di Final Fantasy VII, agognato ed atteso da un'infinità di videogiocatori, e che come avete visto nei nostri video ha commosso il nostro FireZ. Il gioco, che arriverà prima su PS4, non vuole rinunciare ai momenti dell'originale – nemmeno a quelli più grotteschi, dato che è stato già confermato il ritorno di Cloud in abiti da donna. Al momento non ci sono date o altre particolari informazioni, ma solo tanta emozione da parte di chi ha giocato questo titolo a suo tempo, quasi vent'anni fa. È stata colta l'occasione per presentare anche World of Final Fantasy, che arriverà anche su PS Vita – nell'unico vero highlight che è stato concesso alla console sul palco dell'E3.
E siccome non era abbastanza, l'evento ha ospitato anche Yu Suzuki, che ha presentato nientemeno che Shenmue 3. È stata immediatamente aperta una campagna Kickstarter per il prodotto, che ha raggiunto i $2 milioni richiesti a tempo record, e che sta venendo per il resto finanziato da Sony. Grazie agli stretch goal raggiunti, il gioco sarà sottotitolato in italiano, ed abbiamo appreso che arriverà su PS4 in digitale. Si è poi andati avanti con Call of Duty: Black Ops III, con Sony che si è garantita l'arrivo in anticipo dei contenuti aggiuntivi del gioco e della sua beta. 
La chiusura, infine, è stato dedicata al gameplay di Uncharted 4: A Thief's End, che dopo un piccolo problema tecnico è stato mostrato con successo, lasciando piacevolmente colpiti i fan della serie Naughty Dog. Anche in questo caso, trovate il video nella sezione dedicata del nostro sito.
Segnaliamo anche che, poche ore dopo la conferenza, è stato poi ufficializzato l'arrivo di Heavy Rain e Beyond: Due Anime anche su PS4.


Il domani di Nintendo
La grande N apre mostrando Star Fox Zero e svelandone finalmente la finestra d'uscita e pochi altri dettagli, come il fatto che non prevede una modalità multiplayer. C'è stata anche una parentesi dedicata ad Activision, con l'annuncio delle nuove amiibo compatibili con Skylanders: Super Chargers. Abbiamo assistito poi all'annuncio del titolo multiplayer per 3DS The Legend of Zelda: The Tri-Force Heroes, che consentirà ad ogni giocatore di vestire i panni di un diverso Link. Dopo gli accenni dei rumor dei giorni scorsi, è poi arrivata la conferma ufficiale di Hyrule Warriors Legends, la rivisitazione per 3DS del titolo già visto su Wii U. Subito dopo, è stato svelato Metroid Prime: Federation Force – diciamoci la verità, non proprio il gioco che i fan della serie speravano di avere. Se non altro, noi occidentali sappiamo ora che Xenoblade Chronicles X arriverà dalle nostre parti durante il mese di dicembre, annuncio al quale hanno fatto seguito quelli di Mario e Luigi Paper Jam Bros. e di Mario Tennis Ultra Smash.
Era stata anticipata correttamente dai rumor anche la nuova amiibo di Mario a 8-bit, ed infine abbiamo avuto la data d'uscita di Super Mario Maker. In occorrenza del trentennale di Mario, insomma, il Digital Event è stato un po' (troppo?) monotematico,  ed ha anche tenuto fuori annunci che sicuramente sarebbero stati interessanti per il pubblico occidentale – il primo che ci viene in mente, quello sulla finestra di release dalle nostre parti del nuovo Project Zero, che prima dell'E3 era un'incognita.

Sulla torta dell'E3, la ciliegina Square-Enix
Infine, la conferenza Square Enix si è aperta con la data dell'esplosivo Just Cause 3, che ha anticipato la rivelazione di un nuovo NieR a cura di Platinum Games. Le informazioni sul gioco al momento sono pochissime, con il team che ha fatto sapere che non sarà un sequel, e che ci saranno tre personaggi giocabili.
Il grande protagonista, indubbiamente, è stato però Kingdom Hearts III, mostrato con un nuovo video gameplay che trovate a sua volta nel nostro hub dedicato alla fiera – linkato più volte in questo articolo –  insieme a quelli di HitmanRise of the Tomb Raider e di Deus Ex: Mankind Divided. C'è stato poi il tempo di far sapere che Star Ocean 5 arriverà sulle PS4 occidentali durante l'anno 2016. Infine, la compagnia nipponica ha mostrato una IP tutta nuova, un JRPG alle prime fasi di lavorazione, al punto da essere stato svelato con il nome in codice Project Setsuna

Altre novità e i nostri approfondimenti
Segnaliamo innanzitutto che, all'infuori della conferenza, è stato mostrato anche un nuovo trailer di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, al quale hanno fatto seguito ben 40 minuti di gameplay dalla nuova opera di Hideo Kojima. Anche questi, sono disponibili nell'area dedicata del nostro sito.
Ciò detto, con il nostro team presente alla fiera, davvero instancabile, abbiamo avuto modo di provare con mano e vedere da vicino un gran numero di protagonisti dell'evento. Innanzitutto, ci siamo dedicati a Fallout 4, a Doom, a Rainbow Six: Siege, a PES 2016, a FIFA 16, a Total War: Warhammer. E ancora, The Division, The Last Guardian, No Man's Sky, Guitar Hero LIVE, Ghost Recon: Wildlands. Anteprima memorabile poi per l'improbabile Gang Beasts, con FireZ che si lancia in una disamina che non potrete più dimenticare.
Il viaggio nell'E3 continua con Elite: Dangerous, Destiny: Il Re dei corrotti, Assassin's Creed Syndicate e Uncharted 4. Tirate un bel respiro e continuate a leggere, perché i nostri redattori in spedizione vi hanno parlato anche di Skylanders: Superchargers e delle sue Amiibo, di Mighty no. 9, di Mad Max, del promettete Horizon: Zero Dawn, di Forza Motorsport 6, del ritorno di Final Fantasy VII, di F1 2015 e di Super Mario Maker. Ultimo blocco di articoli di approfondimento costituito da Plants vs. Zombies: Garden Warfare 2, dai titoli più interessanti per Nintendo 3DS, da Just Cause 3, Hitman, For Honor e Deus Ex: Mankind Divided. Chiusura in grande stile, infine, con Dark Souls III.
Oltre a questo articolo di recap della fiera, abbiamo dedicato approfondimenti a diverse conferenze: trovate quindi quella Microsoft, quella EA, quella Ubisoft, quella Sony e il Nintendo Digital Event. Per le repliche dei live dedicati ad ognuna, potete recarvi qui. E se il vostro sogno è vedere l'E3 dall'interno, godetevi questa bella gita virtuale con il nostro Valentini.
È infine doveroso segnalare che, nel bel mezzo dell'allegro casino per l'E3, è scaduto l'embargo di Batman: Arkham Knight, che abbiamo quindi recensito: sebbene il sistema di guida della Batmobile non sia perfetto, il gioco si fa valere per una storia ricca e ben fatta, una tecnica lodevole alla quale si sposa una varietà di contenuti enorme, e delle missioni secondarie assolutamente da tenere in considerazione. La nuova avventura con l'Uomo Pipistrello, insomma, è assolutamente da portare a casa (Voto 9,0).
Recensione Videogioco WHAT'S UP 15-21 GIUGNO scritta da TAHVA In qualche modo, si può parlare di un E3 che, con i suoi annunci, ha reso realtà quelli che per molti videogiocatori erano solo sogni proibiti o veri e propri miraggi. Archiviato l'evento californiano, le compagnie si metteranno ora al lavoro per mettere nelle mani dei giocatori dei prodotti che non dovranno deludere gli entusiasmi suscitati in mondovisione al momento del loro annuncio, dando magari finalmente il definitivo via alla nuova generazione videoludica, che per ora ha vissuto di glorie alterne e di pochissimi veri capolavori.
Il nostro staff ha lavorato con passione ed entusiasmo per fornirvi quante più informazioni possibili in arrivo dalla fiera – sia a Los Angeles che in Italia – ed è stato sicuramente bello sapere che siamo stati il tramite che vi ha portato a gioire per i numerosi annunci memorabili di questo E3.
Per un'ultima volta, vi ricordiamo che il numero di pubblicazioni di questi giorni è stato veramente enorme: se, quindi, volete vedere tutte, ma proprio tutte le novità dalla fiera – anche quelle che magari non sono state trattate in questo articolo per il semplice motivo che sarebbe stato impossibile includere tutto – potete recarvi alla nostra sezione dedicata.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.