Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Conferenza EA: il riassunto

Conferenza EA: il riassunto

Nessuna vera sorpresa da EA

Speciale
A cura di Domenico “Valthiel” Musicò del 16/06/2015

Watch live video from Spaziogames on Twitch

Dopo la buona conferenza di Microsoft, arriva anche il momento di Electronic Arts in questo E3 2015. Arriva subito un teaser di pochi secondi dedicato al nuovo Mass Effect che non ha dato indicazioni di alcun tipo per quanto riguarda il gameplay. Ci aspettavamo qualcosa in più, ma evidentemente lo sviluppo deve essere ancora molto indietro. Si continua col nuovo Need for Speed, molto più espanso rispetto al passato: customizzazioni, nuovo tipo di narrativa dove ogni scelta ha un peso, concentrazione sulla sensazione di velocità all'interno di un open world di ragguardevoli dimensioni. Arriverà il 3 novembre ed è davvero un passo in avanti decisivo per la serie, che aveva bisogno di un forte ritorno alla personalizzazione dei veicoli, molto più di quanto visto in Underground. Le possibilità sono veramente tante e la sensazione di velocità è pazzesca. Gli effetti di motion blur, in contrapposizione con la solidità grafica del veicolo, danno una gran bella panoramica del comparto tecnico, semplicemente all'avanguardia.
Si prosegue con Star Wars The Old Republic, che ritornerà allo stile narrativo reso celebre da Bioware. La voglia di rilancio è insomma molto forte, e si vede. La nuova espansione vuole cercare in ogni modo di riaccendere l'entusiasmo in tutti gli utenti. 
Si passa a un titolo completamente nuovo chiamato Unravel, sviluppato da un piccolo gruppo di sviluppatori svedesi. Il protagonista è fatto di lana e dovrà trovare il suo percorso usando in modo creativo il filo da cui è composto, riutilizzandolo lungo i pittoreschi scenari di gioco. Il concept è senza dubbio interessante e fa piacere che EA abbia scelto di supportare un titolo indipendente che possa fare la voce fuori dal coro in mezzo ai progetti tripla A.
Si ritorna su Garden Warfare 2, già mostrato durante la conferenza Microsoft. Ci saranno sei nuove classi che verranno inserite all'interno del franchise, e dopo aver visto il primo video gameplay, possiamo già dire che si è trattata di una mossa azzeccata. Il sistema di gioco è del tutto simile a quello visto nel primo capitolo, ma è evidente quanto i nuovi personaggi siano incontestabilmente un valore aggiunto non da poco. Garden Warfare 2 sembra piuttosto divertente, immediato e intriso di ironia, e l'introduzione del "solo player" non potrà che far piacere a tutti. Arriverà nella primavera del 2016 e avrà dei nuovi contenuti che verranno rilasciati gratuitamente.
Non può assolutamente mancare la consueta carrellata di titoli sportivi, ed ecco che viene immediatamente mostrato il nuovo NHL 16, che avrà una nuova Hockey League. Il Live Ultimate Team arriva anche su tutti gli altri titoli sportivi, compreso NBA Live 16, anch'esso impressionante a livello tecnico. Il filmato mostra infatti una nuova tecnologia di scanning facciale che permette di rendere più realistiche le espressioni degli atleti. Basta anche farsi una foto con uno smartphone e la nostra versione digitale verrà immediatamente realizzata quasi all'istante e inserita nel gioco. Ci sono diverse migliorie per quanto riguarda la gestione della palla: c'è un sistema di tiro più affinato e il controllo risulta in generale più preciso, per la gioia di chi aveva lamentato qualche imperfezione nel gameplay classico della serie.
Vengono sciorinati diversi dati per quanto riguarda il mercato mobile, considerato il secondo mercato al mondo. EA coglie l'occasione per lanciare Galaxy of Heroes, e Minions Paradise, che arriveranno su tablet e smartphone. Il primo titolo è dedicato a Star Wars, il secondo (che è un gestionale con diversi minigiochi) mette invece in scena gli adorabili personaggi visti in Cattivissimo Me.
Il leggendario Pelè sale sul palco della conferenza e parla naturalmente di calcio e del suo affascinante rapporto con questo sport. I dieci minuti impiegati dall'intervista servivano per introdurre alla platea FIFA 16, che avrà un gameplay più raffinato e una gestione dei reparti più accurata. Ci sono nuovi modi di giocare, ma non tutto è così perfetto come appare. Sono state introdotte anche le donne, ma i loro movimenti non sembrano poi così diversi rispetto a quelli dalla controparte maschile. Dopo il consueto filmato di presentazione del nuovo FIFA, è arrivato il momento di Mirror's Edge Catalyst. La storia seguirà nuovamente Faith, che si sposterà nella città a grande velocità grazie alle sue grandi capacità di fare parkour tra i palazzi. Non ci saranno livelli, ma sarà un vero e proprio open world interamente esplorabile. Arriverà il prossimo 23 febbraio su PC e Console. Non manca neanche Madden 16, titolo molto più indirizzato (ovviamente) al pubblico statunitense e meno a noi europei, notoriamente poco interessati al football americano. 
Un clamoroso e inaspettato problema tecnico ha mandato in crisi tutti coloro che stavano seguendo la conferenza, noi compresi; tuttavia, la trasmissione è riuscita a riprendere in tempo per Star Wars: Battlefront. Il gioco sembra tecnicamente notevole e comprenderà parecchie modalità multiplayer che faranno la felicità di tutti i fan del franchise. Parte un video gameplay davvero notevole, che alterna fasi di azione rapida giocati in prima e in terza persona. Tutto è molto spettacolare e gira fluidamente, a dimostrazione del fatto che il Frostbite di Dice, se sfruttato sapientemente, sa regalare grandi soddisfazioni. Saranno controllabili anche alcuni dei personaggi storici della saga.

Conferenza abbastanza deludente, quella di Electronic Arts. Ritmo molto lento, poche novità, niente di nuovo sull'attesissimo Mass Effect, e nessuna sopresa veramente di peso. Al momento si è rivelata quella più deludente, in particolar modo perché le due precedenti sono state entrambe di buon livello.

0 COMMENTI