Rubrica What's Up 8-14 dicembre

A cura di (Tahva) del
Anche questo fine settimana, ci ritroviamo come è consuetudine su What's Up On SpazioGames, l'abituale video rubrica nel corso della quale facciamo il punto sugli avvenimenti a tema videoludico più rilevanti degli ultimi sette giorni.

Notizie della settimana
Ottime notizie per Xbox One, dopo che lo scorso weekend è stato dominato in larga parte da PlayStation Experience. La più giovane piattaforma di casa Microsoft si fa prima di tutto notare per il fatto che la casa di Redmond propone sul suo sito un nuovo bundle, che consente di portare a casa la piattaforma ed un gioco a scelta. La vera notizia, però, sono le vendite fatte registrare a novembre negli Stati Uniti e in Regno Unito, che incoronano la console come la più venduta.
Come era facile prevedere, è più movimentato il panorama di PlayStation 4, sopratutto dopo il compimento dei vent'anni del marchio e dopo l'evento dello scorso sabato – che diventerà un appuntamento annuale fisso: l'arrivo sul mercato in numero limitato della speciale 20th Anniversary Edition ha infatti scatenato le fantasie dei collezionisti, che su eBay si sono davvero dati a spese folli per riuscire a portarne a casa un esemplare, facendo registrare anche qualche offerta record. L'interesse del pubblico per la giovane console rimane quindi decisamente alto, ed anche Fergal Gara, di Sony UK, non ha mancato di sottolineare quanto la grande azienda giapponese riponga fiducia nel prodotto per il futuro: secondo le sue dichiarazioni, infatti, è necessario attendere qualche anno prima che PS4 riesca a dare il meglio di sé, come accaduto anche con le sorelle maggiori. Secondo le indiscrezioni, comunque, sembra che ci siano novità sempre più social in vista per la console, dato che si parla dell'aggiunta delle notifiche per le attività degli amici. Vedremo però quando questa feature diventerà realtà.
Nel frattempo, Nintendo – grande protagonista ai The Game Awards dello scorso sabato – può gioire per la grande spinta di vendite data da Super Smash Bros. alla sua Wii U in Giappone, e per la grande reazione avuta dai videogiocatori di tutto il mondo nel momento in cui è stato mostrato il nuovo The Legend of Zelda, proprio in chiusura del già citato evento The Game Awards.


Una delle notizie bomba della settimana (purtroppo negativa per tutti i fan in attesa) è quella del nuovo rinvio di The Witcher 3: Wild Hunt, che abbandona anche la finestra di release di febbraio per trovare casa tra gli scaffali solo durante il prossimo maggio. Si tratta di una decisione spiegata nel dettaglio dagli sviluppatori, che si sono detti felici della reazione del pubblico, dimostratosi capace di comprendere che il rinvio era assolutamente necessario per garantire la qualità del prodotto. La software house si è anche pronunciata in merito alle accuse che le sono state mosse contro, che la volevano rea di aver optato per un downgrade del gioco, ed ha diffuso alcuni nuovi screen.
A proposito di RPG, in settimana è stato anche pubblicato un nuovo aggiornamento per Dragon Age: Inquisition, che sembra però aver causato dei problemi agli utenti PC: a quanto pare, infatti, la versione per computer del gioco ha visto i personaggi venire a tratti sfigurati dopo l'installazione della patch.
Tra i grandi protagonisti della settimana troviamo anche Uncharted 4: A Thief's End, che dopo le novità del PlayStation Experience ha visto inseguirsi un mare di notizie: innanzitutto, vi abbiamo mostrato l'evoluzione di Drake dal vecchio al nuovo episodio, e vi abbiamo proposto le dichiarazioni accattivanti di Naughty Dog. La stessa software house ha poi voluto precisare che la grafica in-game e quella delle cutscene è identica, ed è stata poi confermata la presenza di Troy Baker tra il cast dei doppiatori. I rumor, infine, potrebbero aver svelato una possibile data d'uscita per il gioco, ovviamente per ora per niente ufficiale. Nel frattempo, la software house statunitense ha rivelato qualche dettaglio sui suoi rapporti con Sony, ed ha anche spiegato secondo quali criteri decide quali contenuti distribuire come DLC
Per stare in tema di esclusive, vi ricordiamo che abbiamo proposto anche un lungo gameplay da The Order 1886, oltre ad un assaggio dalla colonna sonora – sulla quale si è espresso il compositore in persona, Jason Graves. È stato anche pubblicato il primo trailer del russo Without Memory, l'esclusiva PS4 che vuole seguire le orme di David Cage. I developer hanno però ammesso di non essere in grado di fare il lavoro di una grossa software house, e per questo motivo hanno aperto una campagna per ottenere maggiori finanziamenti dai fan – peccato però che la pagina sia disponibile esclusivamente in russo, non risultando quindi particolarmente fan-friendly, almeno per gli anglofoni. Chiudiamo la parentesi delle esclusive Sony ricordandovi anche l'annuncio di Drawn to Death, il nuovo gioco di David Jaffe, e proponendovi la risposta dell'autore alle critiche ricevute da alcuni utenti, che si aspettavano forse un nuovo God of War.
Durante il weekend abbiamo anche assistito all'annuncio di Street Fighter 5, commentato anche da Phil Spencer, che si è espresso sull'esclusione delle console Microsoft dalle piattaforme a cui è destinato il gioco. Abbiamo parlato anche di Bloodborne, che rimarrà bloccato a 30 fps a causa di alcune limitazioni tecniche, e per il quale è stata confermata una modalità PvP. Sono state anche svelate la Collector's Edition e la Nightmare Edition, con tutti i rispettivi contenuti esclusivi.
Abbiamo chiacchierato anche di Destiny, vista l'ufficialità della feature che vi consentirà di importare il vostro personaggio nel prossimo capitolo, e vista l'uscita del DLC L'Oscurità dal Profondo, che si è però accompagnata agli ennesimi problemi di server.

Mentre Nintendo ha svelato qualche dettaglio per i suoi giochi del futuro, Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha è riuscito a conquistare anche gli Stati Uniti, ed è stata comunicata la finestra di release del morbidissimo Yoshi's Woolly World. Le vendite presso il pubblico USA hanno anche eletto gli Amiibo preferiti dai fan, proprio mentre continuano a circolare alcuni esemplari difettosi – come quello di Mario.
Ci sono poi state novità anche per la spinosa questione dell'esclusività di Rise of the Tomb Raider, con Microsoft che ha ribadito che si occuperà di pubblicare il gioco – un ostacolo non da poco, per chi attende il gioco sulle altre piattaforme. Dal canto suo, Square Enix ha confermato nuovamente che l'esclusività sarà però solo temporale. Nel corso di questa settimana, la software house giapponese ha anche diffuso l'aggiornamento di Final Fantasy XIV: A Realm Rebon che introduce i matrimoni, consentendovi quindi di convolare a nozze eterne con la vostra anima gemella. Se agli episodi più recenti preferite però quelli classici, sono ora ufficiali su PS4 gli arrivi di Final Fantasy X|X-2 HD Remaster e Final Fantasy VII.
Passiamo poi ai membri dell'industria senza peli sulla lingua, partendo da Take-Two e dalla vicenda che ha visto alcuni retailer australiani rifiutare la messa in commercio di GTA V per dei contenuti ritenuti offensivi: il presidente dell'azienda, Karl Slatoff, ha voluto commentare la decisione senza troppi giri di parole, sottolineando anche come la scelta di queste due catene sia completamente inutile, perché il pubblico australiano potrà comunque acquistare il gioco presso altri punti vendita. Vince però il premio di lingua più tagliente Katsuhiro Harada, che ha risposto una volta per tutte alle critiche occidentali ricevute da Lucky Chloe, la nuova fanciulla di Tekken 7, promettendo agli americani un personaggio tutto muscoli e testosterone.
I rumor hanno invece suggerito una possibile data d'uscita per Metal Gear Solid V: The Phantom Pain – che, se venisse confermata, sarebbe stata svelata in un modo decisamente degno di Hideo Kojima. Riemerge dall'ombra – come fa di tanto in tanto, ma solo a parole – anche The Last Guardian che, in caso ci fossero dubbi, è ancora in lavorazione. Abbiamo poi proposto l'annuncio di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4, oltre alle prime immagini ufficiali di Just Cause 3.
In chiusura, vi comunichiamo che purtroppo si è spento all'età di 92 anni Ralph Baer, ideatore della prima console da videogaming, alla famiglia del quale va ovviamente il pensiero della nostra redazione.


Recensioni della settimana
Abbiamo aperto la settimana di review parlandovi di Tales from the Borderlands – Episodio 1, la nuova opera di Telltale che fornisce un punto di vista insolito su Pandora e i suoi eccentrici abitanti. La software house si è dimostrata capace di sposare alla perfezione il feeling ed il contesto nati dalla penna di Gearbox, e di proporre una sceneggiatura che ben si amalgama al divertimento. Purtroppo, ritorna però una questione ormai atavica per i titoli Telltale: manca una qualsiasi traduzione (Voto 8,5)
È stata, subito dopo, la volta di Lara Croft e il Tempio di Osiride, nuovo episodio del giovane filone che Crystal Dynamics sta dedicando all'avvenente archeologa, confezionato subito dopo Lara Croft and the Guardian of Light. L'opera risulta particolarmente divertente se giocata in compagnia e, per il prezzo a cui viene proposta, è in grado di offrire enigmi appaganti e capaci di adattarsi al numeri dei giocatori coinvolti. All'altro lato della medaglia, però, rischia di risultare presto ripetitiva, nonostante la brevità della sua campagna (Voto 7,0).
FireZ vi ha poi parlato di World of Warcraft: Warlords of Draenor, che propone un mare di novità interessanti, rivede le statistiche PvP e adegua i raid alle diverse tipologie di videogiocatori. Anche la storyline riesce a colpire nel segno, e gli upgrade grafici non possono che risultare a loro volta graditi. Certo, il gioco ha oramai dieci anni e comincia a sentirli, ma merita ancora le vostre ore, finché saprà ripagarvi in questo modo (Voto 8,5).
Abbiamo giocato e recensito anche Fight the Dragon, titolo un po' Bastion che pone l'accento sulla cooperativa, sulla possibilità di utilizzare un editor di livelli e sul proporvi dei puzzle ben architettati – anche se all'interno di una struttura che rischia facilmente di sfociare nel ripetitivo (Voto 7,0). Rimaniamo su PC anche per la recensione di Warhammer 40000: Armageddon ad opera del Mascalzone: il gameplay riesce a brillare e l'enorme quantità di unità che potrete selezionare vi terrà sicuramente incollati allo schermo a pianificare la vostra prossima mossa, anche se si poteva fare di più dal punto di vista grafico e del prezzo, e se le mappe peccano di varietà in materia di condizioni di vittoria (Voto 6,5). È sempreverde anche un altro noto franchise, del quale abbiamo recensito l'episodio Company of Heroes 2: Ardennes Assault: il titolo propone una interessante campagna non lineare, un'ottima componente strategica ed una longevità da sottolineare, pur costando decisamente troppo e rischiando di scoraggiare i videogiocatori meno avvezzi alle pianificazioni sottili e ponderatissime (Voto 7,5).
Arriva invece da Destiny: L'Oscurità dal Profondo l'ennesima delusione per il titolo Bungie: la nuova espansione, pur proponendo un raid appagante, è di una brevità disarmante (e risulta quindi costosa), e propone senza neanche fare troppo per nasconderlo delle missioni riciclate da contenuti con i quali avete già giocato, con buona pace del vostro esborso per avere delle novità (Voto 6,0).
Infine, abbiamo giocato Captain Toad: Treasure Tracker, il platform per Wii U che fa bella mostra di un level design grandioso e di una incredibile varietà di contenuti, anche se in un certo senso abusa di GamePad (Voto 8,0).

Rubriche, anteprime, live e speciali
Come sempre, tornano le nostre rubriche Nintendo eShop, PlayStation Store e Xbox Live, che riportano nel dettaglio tutte le novità più importanti della settimana nei rispettivi cataloghi digitali. Abbiamo poi dedicato degli speciali a PlayStation Experience e a Metal Gear Online, oltre allo IEM di San Jose e alla Redenzione di Hurk in Far Cry 4.
Le nostre abbondanti anteprime sono state invece dedicate a Uncharted 4: A Thief's End, a Tearaway Unfolded, a Bloodborne, all'attesissimo nuovo The Legend of Zelda, agli appena annunciati Street Fighter V e Drawn to Death e alla nostra esperienza con Total Wars Battles: KINGDOM.
I nostri live, infine, vi hanno portato nei mondi di Destiny: L'Oscurità del Profondo, di Dying Light, di FIFA 15 e del nuovamente aggiornato Assassin's Creed Unity. Immancabile, in chiusura, l'appuntamento con il nostro Q&A.
Recensione Videogioco WHAT'S UP 8-14 DICEMBRE scritta da TAHVA Il rinvio di The Witcher 3 arriva violento come una martellata, ma è stato bene accolto dai fan, fiduciosi nell'operato di CD Projekt RED. Nel frattempo, Microsoft festeggia gli ottimi numeri di Xbox One per il mese di novembre, mentre Sony si culla con il post PlayStation Experience e Nintendo si gode il successo dei suoi brand più famosi, anche negli USA. In settimana, sono state particolarmente interessanti anche le risposta al vetriolo di Take-Two e Katsuhiro Harada su alcune vicende spinose e sgradevoli per i rispettivi titoli, ed è da sottolineare il mare di novità per Uncharted 4.
Come sempre, se il freddo invernale non fa per voi, potete rinchiudervi al calduccio a godervi le repliche dei nostri numerosi live, o a curiosare nel dettaglio tutte le nostre recensioni e i nostri approfondimenti.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.