Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
What's Up 3-9 novembre

What's Up 3-9 novembre

I fatti della settimana

Rubrica
A cura di del
Anche questo weekend, veniamo incontro ai videogiocatori più impegnati, che potrebbero essersi persi qualcosa delle notizie settimanali provenienti dal mondo del loro intrattenimento preferito: per farlo, ecco un nuovo appuntamento con What's Up On SpazioGames, dove vediamo insieme tutto ciò che ha scosso gli ultimi sette giorni, tra trademark fantasma che illudono i fan, BlizzCon e remake celebri che li fanno esultare.
Notizie della settimana
Cominciamo come sempre dal fronte hardware, e lo facciamo con Xbox One: al momento, gli aggiornamenti mensili della console sono stati interrotti, e saranno ripresi nel 2015, dopo una pausa natalizia, come riportato da Phil Spencer. Essendo infatti, quello di dicembre, un periodo dove molti nuovi utenti si avvicinano per la prima volta alla piattaforma, la casa di Redmond vuole che essi debbano preoccuparsi unicamente dei giochi. Lo stesso leader della divisione Xbox ha anche espresso soddisfazione per la decisione di tagliare il prezzo della console negli Stati Uniti, che ha portato alla comparsa sul mercato di più bundle a prezzo ridotto, capaci di offrire agli utenti una maggiore possibilità di scelta.
Infine, sembra che stiano per arrivare novità in casa Microsoft, dato che è stato registrato un nuovo marchio, Kalimba, che dovrebbe tradursi nel titolo di un gioco ancora non annunciato. E per conquistare il mercato nipponico, sempre molto scettico con Xbox One, è stato anche lanciato un campionato di first person shooter tutto dedicato al pubblico locale. Vedremo se l'idea coglierà nel segno o i giapponesi non mostreranno grande interesse per un genere a grande prevalenza occidentale.
Di fronte, abbiamo come sempre PlayStation 4, che continua a soffrire di problemi vari dopo l'introduzione del firmware 2.0 – uno su tutti, quello relativo alla modalità standby, al punto tale che Sony è corsa subito ai ripari rilasciando il firmware 2.0.1. Inoltre, l'insider Tidux ha dichiarato che la compagnia nipponica avrebbe già rivelato quali sono i grandi annunci di PlayStation Experience – anche se nessuno se ne è accorto. Vi proponiamo comunque la lista dei titoli presenti, per aiutarvi a farvi un'idea in merito.
Rimane in tema di update anche Wii U, con Nintendo che sembra intenzionata a distribuire quanto prima un nuovo aggiornamento per la sua più recente console domestica.
Per quanto riguarda la realtà virtuale, è stato rivelato che l'uscita di Oculus Rift dista solo mesi, e non anni, e la compagnia ha anche pregato la concorrenza – e in particolare Sony – per il bene della realtà virtuale, a non rilasciare il suo Morpheus prima che abbia raggiunto un grande livello qualitativo, pari almeno a quello di Rift.

Proprio il colosso giapponese dei videogiochi è stato il grande protagonista della settimana con il Nintendo Direct del 5 novembre: durante l'evento, è stato annunciato The Legend of Zelda: Majora's Mask 3D, remake dell'originale che arriverà nella primavera 2015 su Nintendo 3DS. Vi abbiamo tempestivamente proposto una serie di immagini dalla nuova edizione del gioco, oltre ad un video confronto con la sua  indimenticata controparte originale. Per stare in tema di mamma Nintendo, abbiamo proposto un nuovo trailer introduttivo di Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha, ed è stato spiegato che, all'interno di Mario Kart 8le statuette Amiibo serviranno a modificare il vestiario del nostro alter ego. Restando in tema della grande N, Reggie Fils-Aime ha spiegato le politiche dell'azienda, che differenziano i suoi prodotti da quelli sulle altre console, dichiarando che vorrebbe portare agli utenti giochi come Call of Duty solo se questi potessero offrire qualcosa di unico su Wii U. Il presidente della divisione USA ha anche anticipato che non ci saranno nuove console finché quest'ultima non sarà sfruttata al massimo, così come ha riferito che non vedremo su questa generazione nuovi Mario Kart.
Se vi siete persi qualcosa del Direct, vi consigliamo in ogni caso di dare un'occhiata al nostro riassunto.
Mare di novità anche per GTA V, per il quale è stata confermata la visuale in prima persona (con tanto di trailer), oltre ai 1080p e 30fps su entrambe le console di nuove generazione – mentre l'edizione PC girerà fino a 4K. I developer hanno anche anticipato in che modo saranno sfruttate le feature uniche di DualShock 4, ed è stato anche distribuito un video che mette di fronte le versioni PS3 e PS4 del prodotto.
Protagonista, nella sua settimana di lancio, anche Call of Duty: Advanced Warfare, con l'annuncio dei dettagli sulla risoluzione su console, messe anche a confronto in un apposito video, e la conferma che la modalità zombie arriverà al di fuori del Season Pass. Intanto, i developer hanno disattivato Share Play sull'edizione PS4, scatenando le furie dei fan. Sony, però, non ha potuto fare a meno di sottolineare che si tratta di un diritto di tutti gli sviluppatori che lavorano a titoli sulla sua nuova console. C'è stato poi qualche problema con il pre-load del gioco, sia su Xbox One che su PS4, e – nonostante le previsioni degli analisti – Activision si è detta sicura che questo episodio venderà più di Ghost, e che sarà il più grande gioco next-gen della storia. Vedremo se il pubblico le darà ragione.
Per stare in tema di colossi, Bungie ha spiegato perché parte dei DLC del suo Destiny sono già presenti all'interno del disco di gioco, rivelando che l'intento era quello di ridurre i tempi di download. Intanto, è stato anche lanciato l'evento Iron Banner, poi sospeso – tanto per cambiare – per dei problemi inattesi. Notizia bomba, poi, quando i developer hanno rivelato di avere 9,5 milioni di utenti iscritti, e sopratutto di essere già al lavoro per il seguito di Destiny
Curiosità per l'atteso Dragon Age: Inquisition, dal momento che BioWare ha fatto sapere che il gioco, originariamente, era stato pensato per venire fruito esclusivamente come un multiplayer online. Ora che quella fase è superata, potete godervi 60 minuti di gameplay, un video gameplay direttamente da PS4 e un nuovo story trailer che pone l'accento sulla possibilità di scegliere che avrete all'interno del gioco. Rimanendo in tema EA, sono state finalmente introdotte le agognate piscine in The Sims 4, e la grande software house statunitense ha dovuto arrendersi e dire addio al suo Dawngate, vista la decisione di chiuderlo.
Il leak della settimana è quello di Just Cause 3, del quale sembra siano filtrate le prime immagini di una fantomatica edizione Xbox One, al quale avrebbe potuto affiancarsi quello del nuovo Fallout, se solo non si fosse rivelato essere un falso. È autentico invece il nuovo story trailer di Far Cry 4 – del quale ora conosciamo i requisiti PC – così come sono autentici gli annunci dei primi AAA che entreranno nella Instant Game Collection per utenti PlayStation Plus su PS4, a partire da dicembre. A proposito del servizio in abbonamento di casa Sony, non poteva certo mancare il riferimento a DriveClub, al quale i sottoscrittori non hanno ancora potuto giocare, ma in merito al quale il colosso giapponese non demorde. Nel frattempo, continuano i preparativi per PlayStation Experience, con l'annuncio della lista dei giochi presenti; tra essi, spicca ovviamente Uncharted 4: A Thief's End, che promette di essere spaventosamente realistico, al punto da far sembrare il nuovo Call of Duty un gioco old-gen. Tornando a Ubisoft, comunque, è stato anche diffuso un video riassuntivo per le caratteristiche di Assassin's Creed Unity, e sono state pubblicate anche nuove immagini dell'edizione Wii U di Watch_Dogs.
Importanti annunci dalla BlizzCon, con la nuova IP di Blizzard, Overwatch, e l'annuncio di Starcraft II: Legacy of the Void.
E visto che sembra non ci si stanchi mai di parlare di numeri, è stato rivelato che l'edizione Xbox One di Pro Evolution Soccer 2015 gira a 720p, contro i 1080p della controparte PS4. Abbiamo anche visto l'annuncio di Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX Collector's Edition, che conterrà sia la prima che la seconda raccolta in alta definizione, e i trenta minuti di gameplay direttamente da Mortal Kombat X, con tanto di Fatality di Scorpion. Dulcis in fundo, CD Projekt Red ha rivelato tutta la serie di DLC gratuiti ai quali avremo accesso nel suo The Witcher 3: Wild Hunt.
 

Recensioni della settimana
Oltre alle notizie, non si può certo dire che a questa settimana siano mancatele grandi review: abbiamo aperto parlandovi di Shin Megami Tensei IV, che per prezzo e gameplay solidissimo non può che essere una dolce tentazione per qualsiasi possessore di Nintendo 3DS. La grafica non è sempre all'altezza e la difficoltà rischia ogni tanto di sbilanciarsi, ma si tratta di un prodotto valido e di qualità (Voto 8,0).
Siamo poi passati al mobile per The Bot Squad: Puzzle Battles, che il nostro SamWolf ha ritenuto originale in alcuni spunti, immediato e longevo, anche se penalizzato dalla presenza di acquisti in-app che incombono e dalle solite attese che sembrano solo volervi innervosire (Voto 7,0).
È stata anche la volta di Silence of the Sleep, interessante avventura grafica ricca di spunti narrativi ed artisticamente unica, ma eccessivamente fondata sul backtracking e su ritmi di gioco elefantici (Voto 6,5). Attesissima, è arrivata poi la recensione di Call of Duty: Advanced Warfare da parte del nostro FireZ: il feeling del gioco mantiene i pregi passati, mentre il multiplayer riesce a rinnovarsi e ad offrire una mole di contenuti agli utenti. Di contro, però, l'opera Sledgehammer propone una campagna molto limitata ed un co-op che avrebbe meritato di essere approfondita (Voto 8,0).
LoreSka ha invece giocato Disney Infinity 2.0: I Guardiani della Galassia, che propone personaggio ben realizzati e tantissima azione, anche se il crossover pensato dagli sviluppatori è un po' improbabile, e si poteva sicuramente fare di più in materia di accompagnamento musicale (Voto 8,0).
Altra review molto attesa è stata quella di Halo: The Master Chief Collection, stesa e proposta dal nostro Pregianza: il cofanetto per Xbox One conferma l'altissima qualità della tetralogia di Master Chief, anche a tanti anni dal rilascio dei primi episodi, e riesce ad impressionare in particolare per il lavoro svolto su Halo 2. Peccato per quell'enorme update che dovrete scaricare prima di poter mettere le mani sull'ambitissimo multiplayer (Voto 9,0).
Dulcis in fundo, ci siamo messi in panchina per vivere l'esperienza di Football Manager 2015, che si mantiene ancora su livelli altissimi grazie ad un database infinito e alla capacità di coinvolgervi completamente nel vostro ruolo di mister. La sua longevità tende ancora una volta verso le centinaia di ore, e anche le novità introdotte si amalgamano bene in una formula riuscita e che non stanca mai gli appassionati – neanche quelli che noteranno qualche imprecisione, di tanto in tanto, nell'intelligenza artificiale (Voto 8,5).


Anteprime, rubriche, live e speciali
Non può mancare l'appuntamento con Xbox Live Update e PlayStation Store Update. Con essi, abbiamo proposto anche una nuova uscita per la rubrica Fuori dai denti, dove abbiamo parlato dello spinoso caso Hatred. Per non farvi mancare nulla, abbiamo anche proposto degli speciali di approfondimento sulle novità e il futuro di casa Apple, e uno sulla succosa BlizzCon.
Numerose e interessanti le nostre anteprime: vi abbiamo parlato di Super Smash Bros. nella sua iterazione Wii U, passando poi a LEGO Batman 3: Gotham e Oltre, alla big alpha di Evolve e a GTA V. In aggiunta, preview anche per Far Cry 4 e Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha.
Non sono mancati neanche i nostri appuntamenti live: abbiamo giocato con voi Call of Duty: Advanced Warfare, The Crew, Halo: The Master Chief Collection e nuovamente The Crew

Settimana che esplode di novità e contenuti: se ve li siete persi, non potete che leggere il paragrafo dedicato alla news, dato che sarebbe impossibile provare a riassumerle tutte in queste righe finali. In compenso, possiamo ricordarvi di fare un ulteriore giro su queste pagine per recuperare le review della settimana, e – perché no – per divertirvi a rivedere i nostri live.

0 COMMENTI