Recensione di Disney Infinity 2.0: I Guardiani della Galassia

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, PS4, WII, Wii U, Xbox 360, Xbox One
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Data uscita:

     18 Settembre 2014
- Maggiore azione rispetto al playset iniziale
- Personaggi ben realizzati e ben doppiati
- Ambientazione originale e crossover con Iron Man e Nova
- Musiche un po' ripetitive
- Il crossover è un po' troppo forzato
Loading the player ...
A cura di (LoreSka) del
Il mondo di Disney Infinity è magico. Perché, con una forza ciclonica come quella scaturita dalla combinazione della banda Disney, dei personaggi Pixar e di quelli Marvel, non si può davvero sbagliare. Il primo titolo fu uno splendido esperimento, e il suo seguito ha rafforzato ulteriormente quanto fatto lo scorso anno, proponendo alcune aggiunte alla formula e miglioramenti tecnici che hanno ulteriormente arricchito il prodotto. Oltre, naturalmente, all’arrivo dei personaggi Marvel che danno il titolo al gioco.
Il punto cardine di Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, come scrivemmo nella nostra recensione dello starter pack, si riscontra nei personaggi e nei playset entro cui farli giocare. Perché, se il mondo della Scatola dei Giochi interessa i giocatori più creativi, quelli più legati a una tipologia di gioco tradizionale puntano naturalmente alle avventure create dagli sviluppatori di Disney Interactive Studios. Così, in concomitanza con l’uscita del film nelle sale cinematografiche, eccoci alle prese con il playset de I Guardiani della Galassia, un kit contenente le statuette di Star Lord e Gamora, oltre alla statua da appoggiare alla nostra base per attivare i contenuti del playset.


Un’ottima espansione
Come il playset originale, basato sui personaggi Marvel, anche I Guardiani della Galassia sembra scegliere una formula analoga, in cui ogni personaggio riveste un ruolo ben definito, come in ogni hack and slash. Star Lord e Gamora incarnano rispettivamente il ruolo del personaggio bilanciato e di quello veloce. Le statuette aggiuntive, acquistabili a parte, permettono di completare la cinquina con l’arrivo di Groot, Drax e di Rocket Raccoon, quest’ultimo a ricoprire il ruolo del personaggio ranged e diventato istantaneamente la nostra statuetta preferita a marchio Marvel presente in Disney Infinity 2.0. Non spenderemo molte parole sulle statuette del playset e de I Guardiani della Galassia in generale: come ogni prodotto legato a questo marchio, anche in questo caso parliamo di prodotti di qualità, resistenti al “gioco” dei più piccoli e in grado di strappare un sorriso ai più grandi (e di trovare una propria collocazione sulle mensole di noi trentenni un po’ nerd e privi di prole).
Il playset, inoltre, rivela una scelta completamente inedita nelle espansioni del primo Disney Infinity: ne I Guardiani della Galassia, infatti, è possibile attivare alcune missioni in cui utilizzare Nova o Iron Man. Il modo in cui i personaggi vengono introdotti è piuttosto forzoso, ma non è questo l’aspetto importante: ciò che conta è che, finalmente, Disney Infinity ci lascia utilizzare in un playset una delle statuette incluse nello starter kit (Iron Man) espandendo l’esperienza di gioco attraverso un crossover. Crediamo che questo genere di fusioni tra mondi possa e debba avvenire più spesso nel mondo di Disney Infinity, e ci aspettiamo di vederla implementata in maniera ancora più efficace nella terza iterazione del franchise: potrebbe dare luogo a veri e propri “casi” che i fan degli universi espansi ameranno alla follia, oltre a consentire ai giocatori di sfruttare al meglio la propria collezione di statuette.


Per quanto concerne le missioni proposte dal playset de I Guardiani della Galassia, si è scelto di riorganizzare gli spazi rispetto a quanto visto nel playset Marvel Super Heroes incluso nello starter kit. Se, al lancio, avevamo a che fare con grandi spazi aperti e una New York piuttosto vasta, in questo playset gli spazi si restringono e le missioni si accorciano. Tenendo in considerazione il target - meno volto all’esplorazione e più all’azione - crediamo che questa sia una scelta vincente: la campagna risulta meno dispersiva, gli obiettivi sono chiari e il passaggio tra un’area e l’altra avviene con rapidità, impedendo alla monotonia di prendere il sopravvento. Il playset de I Guardiani della Galassia, insomma, risulta qualitativamente superiore al playset incluso nello starter kit di Disney Infinity 2.0, risultando un’espansione che ci sentiamo di consigliare non solo a chi ha amato il film ma anche a chi desidera un po’ di azione aggiuntiva.
Recensione Videogioco DISNEY INFINITY 2.0: I GUARDIANI DELLA GALASSIA scritta da LORESKA Forte della stessa qualità tecnica dello starter pack di Disney Infinity 2.0, il playset de I Guardiani della Galassia supera il titolo di lancio con un gameplay migliorato, più frenetico e basato su mappe e missioni che concentrano l’azione e gli spazi. I personaggi sono rappresentati splendidamente, e trasformati in statuette di pregevole fattura. La possibilità di riciclare il “vecchio” Iron Man e di utilizzarlo in alcune missioni, poi, è la vera ciliegina sulla torta. Se avete apprezzato Disney Infinity 2.0, questo contenuto aggiuntivo vale certamente il proprio prezzo.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.