Recensione di Angry Birds Stella

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Rovio Mobile
  • Data uscita:

     4 Settembre 2014
- Qualche novità nelle meccaniche di gioco...
- Ampio numero di livelli
- ...ma non abbastanza
- Di fatto il solito Angry Birds
- Acquisti In-App determinanti
Loading the player ...
A cura di (SamWolf) del
Gratuito, provato su iPad Air, applicazione universale, disponibile per iOS e Android.

Angry Birds è forse il franchise nato per dispositivi mobile che ha avuto maggior successo a livello planetario. Rovio, nel corso degli anni, ha usato e spremuto questa serie fino allo sfinimento e, dopo aver sperimentato diversi generi e differenti possibilità, ha deciso di puntare su un ritorno al passato con l'ultima fatica, Angry Birds Stella. Ecco come è andata.

Anche le 'Uccelline' si arrabbiano
Sono passati ormai cinque anni da quando i primi Pennuti Arrabbiati hanno fatto capolino sugli smartphone e sui tablet di tutto il mondo. Al giorno d'oggi è difficile trovare qualcuno che non abbia mai sentito parlare di Angry Birds e proprio per questo motivo la sfida intrapresa questa volta da Rovio è ancor più ardua: cercare di rinnovare una serie satura e di cui sono state presentate molte, forse troppe varianti.
In Angry Birds Stella sarà possibile incontrare un'intera gamma di nuovi personaggi, per la stragrande maggioranza di sesso femminile, ognuno dei quali dotato di nuove abilità che si andranno ad adattare alla perfezione con gli schermi touch: con Stella, la protagonista di questa nuova avventura, si potrà prendere il mirino per colpire un punto preciso e calcolare poi il rimbalzo, Poppy è in grado di trasformarsi in una trottola, Luca è in grado di usare gli ultrasuoni per distruggere gli elementi in vetro, Willow può diventare una girandola, mentre Dahlia è in grado di raggiungere una velocità elevata contro un determinato obiettivo.



Tutte questi elementi riescono, per quanto possibile, a portare una leggera ondata di freschezza in un gameplay ormai assodato, dove il compito del giocatore sarà sempre quello di lanciare i simpatici personaggi contro le più disparate strutture per distruggerle. Come nei titoli precedenti della serie, anche in Angry Birds Stella si potrà raccogliere un massimo di tre stelle per livello: queste si riveleranno molto utili alla lunga, dal momento che in base al numero di stelle raccolte sarà possibile avere più o meno Angry Birds nel corso dell'avventura.

Una vittoria a caro prezzo?
Angry Birds Stella è un titolo free-to-play, ma per l'esattezza appartiene, come spesso capita in queste situazioni, al filone dei titoli più “pay” che “free”. Nell'ultima fatica dei ragazzi di Rovio saranno presenti delle monete in-game, ottenibili nel corso dell'avventura e nei livelli stessi, che saranno fondamentali per un'esperienza di gioco ottimale. Al termine di una macro sequenza sarà infatti necessario attendere del tempo per poter accedere a quella successiva: più avanti si procederà nell'avventura maggiore sarà il tempo di attesa, fino a raggiungere ben cinque ore. Per annullare questi tempi sarà possibile spendere queste monete, anche non se ne otterrà mai in-game il numero necessario per avere un'esperienza di gioco continuativa. Volete giocare senza blocchi? Mano al portafoglio.



Angry Birds Stella presenta un ampio numero di livelli, come è solita offrire Rovio ma, per chi non volesse investire del denaro, i tempi di attesa si rivelano essere di gran lunga superiori rispetto a quelli di gioco. Questa sproporzione risulta molto sgradevole, specialmente se si considera anche la presenza di spot e banner pubblicitari che a volte non è possibile evitare o saltare. Il titolo conferma i pregi visti negli altri giochi della serie, come le ambientazioni coloratissime e il gameplay intuitivo, ma non riesce a introdurre qualcosa di veramente innovativo che possa spingere, per chi conosce già profondamente la saga, a scaricare questo nuovo titolo firmato Rovio.
Recensione Videogioco ANGRY BIRDS STELLA scritta da SAMWOLF Angry Birds Stella si rivela un tentativo non completamente riuscito da parte di Rovio di riportare la serie ai fasti dei primi capitoli. Nonostante l'introduzione di nuove meccaniche, il gameplay resta lo stesso presentato ormai cinque anni fa e, salvo per i pochissimi neofiti della serie rimasti, non riesce a portare la giusta ventata di novità di cui il franchise avrebbe bisogno. In aggiunta a ciò gli acquisti In-App si rivelano essere, e non è la prima volta, troppo invadenti e indispensabili per un'esperienza di gioco continuativa.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.