Rubrica What's Up 11-17 agosto

A cura di (Tahva) del
Con il mare di novità arrivate dalla Gamescom di Colonia, questa settimana ci prepariamo ad una rubrica What's Up On SpazioGames ricca di argomenti che vale la pena approfondire: alla grande fiera tedesca abbiamo assistito alla rivelazione di Silent Hills da parte di Hideo Kojima e Guillermo del Toro, siamo stati testimoni della spinosa questione di Rise of the Tomb Raider ed abbiamo raccolto importanti numeri e dichiarazioni sia dal fronte Xbox One che da quello PlayStation 4.
Facciamo insieme il punto sugli annunci più importanti dell'ultima, movimentata settimana 
videoludica.


Notizie dalla Gamescom
La fiera è stata aperta come di consueto dalla conferenza Microsoft: innanzitutto, relativamente ad Xbox One in quanto hardware sono state anticipate le feature in arrivo con un prossimo aggiornamento – con un occhio di riguardo a pre-download e pre-ordine – e la conferenza ha visto venire mostrati al pubblico diversi bundle. Il primo di essi è quello con FIFA 15, il secondo è la conferma della livrea bianca della console in abbinamento a Sunset Overdrive, mentre il terzo si accompagna a Call of Duty: Advanced Warfare e, per 499€, vede l'esordio di un hard disk interno da ben 1TB; compreso nel bundle anche un headset, sicuramente gradito a chi vorrà godere dell'esperienza online di questo nuovo episodio di CoD.
Venendo ai giochi, la conferenza capitanata dal solito Phil Spencer ha visto venire mostrato il primo gameplay di Quantum Break e venire annunciata la simpatica esclusiva ScreamRide. La vera bomba dell'evento, che ha alzato un vero e proprio putiferio, è stato però il trailer di Rise of the Tomb Raider, al termine del quale veniva comunicato che il gioco è in arrivo "esclusivamente su Xbox". Manco a dirlo, la notizia è stata presa malissimo dagli utenti PC e da quelli PlayStation – molti dei quali seguono la bella archeologa fin da quando divenne una delle maggiori icone della prima console Sony – per non parlare dei fan più giovani che comunque, dopo aver giocato su una piattaforma diversa da Xbox 360 il primo episodio, erano ora intenzionati a seguire le vicende di Lara. Il putiferio è stato tale da vedere il lancio di una petizione, sopratutto dopo il comunicato ufficiale in cui Crystal Dynamics spiegava la sua decisione, e da vedere dei "fan" non proprio educati né rispettosi prendersela completamente a casaccio addirittura con la scrittrice della sceneggiatura del gioco. Per fortuna, il solito Spencer ha fatto poi chiarezza, precisando che si tratterà solo di una esclusiva temporanea: non sappiamo quando, ma la nuova avventura di Lara arriverà quindi, prima o poi, anche su altre piattaforme. E pace è fatta.
La conferenza Microsoft non poteva non avere tra i suoi protagonisti anche Halo: The Master Chief Collection, che ha portato alla presentazione di Halo Channel e di un video per la beta di Halo 5: Guardians, che sarà contenuta proprio nel cofanetto e della quale conosciamo nuovi dettagli. In merito alla Collection, 343 Industries nel corso della fiera ha spiegato i miglioramenti sui diversi capitoli, dal primo al quarto, ed ha anche motivato la scelta di non supportare l'utilizzo di Kinect.
Dalla fiera, Phil Spencer ha poi voluto dire la sua sulla console war che anima Xbox One e PlayStation 4, ed ha commentato anche la febbre dei 1080p che in questi tempi sta invadendo sempre di più l'industria. Il capo di Xbox ritiene, in aggiunta, che il mondo dei videogiochi dovrebbe muoversi verso nuove strade per monetizzare i suoi prodotti, anche quelli meno recenti, e che EA Access potrebbe mostrare la via, in questo senso.

Come vuole la tradizione, alla conferenza Microsoft ha fatto seguito quella Sony, aperta con la notizia dei 10 milioni di PlayStation 4 vendute agli utenti – per le quali sono stati venduti 30 milioni di videogiochi. Nel primo caso, Jim Ryan ha parlato di numeri superiori rispetto a qualsiasi sorella maggiore di PS4, con il presidente di PlayStation Europe che si è esibito anche in una sorta di frecciatina sulla questione Tomb Raider, riferendo che Sony non è interessata ad acquistare esclusive. Tornando alla conferenza, comunque, sono state annunciate le novità in arrivo sulla console con il firmware 2.0, tra le quali è presente anche l'interessante funzione SharePlay, che consentirà ad un amico di giocare un vostro titolo in streaming, senza possederlo, per massimo 60 minuti. Novità anche per PlayStation Now, in arrivo in Europa dal 2015 a partire dal Regno Unito, e per PlayStation TV, che sarà venduta dal 14 novembre a 99€.
Passando al lato software, la conferenza è stata subito animata dall'annuncio dell'arrivo di DayZ su PS4 e sopratutto dalla rinascita, ora ufficiale, di Until Dawn, mostrato al pubblico con trailer e immagini, dettagliato dagli sviluppatori e che comprenderà centinaia di finali, lanciando così un bel guanto di sfida ai completisti. Annunciata anche Hellblade, la nuova IP di Ninja Theory, oltre all'esclusiva Alienation e all'affascinante Wild, di Michael Ancel.
Grande assente alla conferenza, a sorpresa, è stato invece Uncharted 4: A Thief's End, che Druckmann ha però anticipato essere più personale ed attento a mostrare tutti i profili di Drake. A sua volta assente – ma non fa più notizia – PlayStation Vita, mai citata nella conferenza, ma che Sony difende a spada tratta, facendo riferimento al fatto che era necessario dare priorità a PS4 visti i tempi ristretti.
Mostrati gli attesissimi trailer di The Order: 1886 e Bloodborne, c'è stato tempo per un'apparizione sul palco di Hideo Kojima, per la presentazione di materiale di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain che dettaglieremo in seguito: nessuno ha notato durante la fiera che il papà di Solid Snake è praticamente scomparso quando ha fatto la sua apparizione il terrificante teaser di P.T., un horror mai annunciato prima, di uno studio mai sentito prima, del quale è stata subito resa disponibile su PlayStation Store una sorta di demo, riservata a PS4. Siccome lo scherzo di Phantom Pain, Moby Dick Studio e Joakim Mogren non era sufficiente a Kojima per aggiudicarsi la palma di più grande troll dell'industria, ecco che i giocatori si sono davvero messi in cerca della demo, la hanno scaricata, la hanno completata e – incredibile ma vero – hanno scoperto che conteneva l'annuncio di Silent Hills, nuovo episodio della serie Konami, ora affidata al leader di Kojima Productions spalla a spalla con nientemeno che Guillermo del Toro, e che secondo Kojima sarà abbastanza spaventoso da far lavorare abbondantemente la vostra lavatrice.
Lo stesso game designer ha tenuto una conferenza a parte, nel corso della quale abbiamo visto un lungo gameplay di The Phantom Pain ed un video dedicato a nuovi utilizzi della scatola di cartone da parte di Big Boss. La bomba della serata di Kojima è stata però l'annuncio che Metal Gear Solid V: Ground Zeroes e Metal Gear Solid V: The Phantom Pain arriveranno anche su Steam.


Conferenza in grande stile anche per Electronic Arts, che si fa avanti con un lungo video dedicato a Dragon Age: Inquisition, per completare il quale serviranno la bellezza di 200 ore. Non poteva ovviamente mancare FIFA 15, per il quale abbiamo visto un nuovo video dedicato ai portieri, e del quale sono state comunicate numerose novità, anche per l'Ultimate Team (quasi ironicamente, nel frattempo, Konami annunciava Mario Gotze in copertina e le date di PES 2015). La bomba dell'evento è stata però la nuova IP di BioWare, Shadow Realms, che mantiene intatte le caratteristiche che hanno reso riconoscibili i titoli della software house, e le sposa ad un approccio che tenta di riprodurre le emozioni di D&D e del suo master, capace in qualsiasi momento di cambiare la situazione. Tappeto rosso anche per la campagna single player di Battlefield Hardline, che segna un nuovo corso per la serie con una cadenza più lenta e fasi stealth. Lunghi momenti anche per The Sims 4, la cui demo "Crea un Sim" è ora disponibile su Origin, e che offrirà ai giocatori una nuova funzione denominata Gallery, incentrata sulla condivisione di contenuti.

Veniamo al fronte Ubisoft: immancabili le novità su Assassin's Creed: Unity, presente alla fiera con un nuovo video ed un gameplay commentato, e per il quale sono state confermate le microtransazioni. Grande spazio anche per Assassin's Creed: Rogue, presente a sua volta con un video sul gameplay navale ed un secondo sull'area di River Valley. La grande software house francese ha anche voluto rispondere a chi ritiene i fan scontenti del fatto che stiano uscendo ben due episodi della serie nello stesso periodo dell'anno, affermando che coloro che se ne lamentano sono solo una rumorosa minoranza.
Immancabile anche Far Cry 4, per il quale abbiamo visto un nuovo video e del quale, durante la conferenza Sony, è stata spiegata l'iniziativa Keys to Kyrat, che vi consentirà di invitare i vostri amici a giocare con voi, anche se non possiedono il gioco, secondo precise modalità.
Per conto di Square Enix, spazio non solo a Tomb Raider, ma anche alla nuova IP Life is Strange, sviluppata dagli autori di Remember Me, mentre Activision ha anticipato tutti mostrando il multiplayer di Call of Duty: Advanced Warfare. Immancabile anche il maestoso The Witcher 3: Wild Hunt, per il quale abbiamo visto un video dedicato al mondo di gioco, insieme ad un altro dedicato invece alle fasi di gameplay. Presente anche Evolve, con un nuovo video.

Con una settimana così movimentata è ricca, ci è ovviamente impossibile non dimenticare di citare qualcosa o di riportare qualche video che meriterebbe la vostra attenzione: per questo, abbiamo realizzato un'apposita area di coverage della Gamescom, visitando la quale potete sfogliare tutti i contenuti provenienti dalla fiera, siano notizie, galleria di immagini, trailer, video gameplay o articoli di approfondimento. Per visitare il nostro Coverage Gamescom completo, potete cliccare qui.


Le nostre prove sul campo
I nostri inviati a Colonia non hanno fatto mancare le prove sul campo dei grandi titoli presenti: vi abbiamo così parlato di tutte le novità di The Sims 4, ormai vicinissimo all'uscita, e ci siamo dedicati anche a quelle dell'atteso FIFA 15.
Lorenzo si è dilettato per voi con Alien Isolation, ed abbiamo avuto modo di mettere le mani anche su Life Is Strange, il nuovo titolo dei ragazzi che hanno dato vita a Remember Me. Siamo poi passati al brillante Evolve e alle novità di Call of Duty: Advanced Warfare, dedicandoci anche a Halo: The Master Chief Collection, a Far Cry 4 e al sempre violento Mortal Kombat X. Attesissimo come l'esclusiva PlayStation 4 più in vista, abbiamo avuto modo di provare anche le atmosfere opprimenti e cupe di Bloodborne, e ci siamo dedicati anche al rinato Until Dawn e all'interessante The Tomorrow Children. Prove sul campo anche per Assassin's Creed Unity, per l'esclusiva Xbox One Quantum Break, per Dragon Ball Xenoverse e, finalmente, per il richiestissimo No Man's Sky

Recensioni, rubriche e altri approfondimenti
In settimana, abbiamo recensito per voi Astebreed, sparatutto spettacolare e dominato dalla frenesia, impreziosito da un gameplay accessibile e sicuramente ben pensato. Il gioco non è perfetto a causa di alcuni sbilanciamenti e di una certa penuria di longevità, ma è comunque un prodotto che Pregianza vi consiglia vivamente (Voto 8,0).
Ciò che la sottoscritta vi ha invece sconsigliato è Air Conflicts Vietnam: Ultimate Edition: alla faccia del titolo, i developer sono addirittura riusciti a fare su PS4 peggio di quanto di brutto già avevano mostrato su PC, sfornando un gioco vecchio di due o tre generazioni, in cui tra una bomba e l'altra piovono bug e nel quale vi ritroverete al centro di missioni ripetitive che vi chiedono di affrontare nemici la cui intelligenza artificiale è a dir poco discutibile. Come avevamo accennato in sede di recensione, il solo pregio vantato da questo gioco è che nessuno vi costringe a comprarlo (Voto 3,5).
Recensione anche per Diablo III: Ultimate Evil Edition, che con l'adventure mode diventa una vera e propria droga, e che sa coinvolgervi anche in co-op. Considerando che include tutti i contenuti aggiuntivi e Reaper of Souls, i cali di frame rate e qualche peccato strutturale non sono sufficienti ad allontanare questo gioco dall'ottima valutazione che merita (Voto 8,5).
Nuovi appuntamenti con le nostre abituali rubriche PlayStation Store Update e Xbox Live Update, ed immancabile il nostro live blog dalla fiera, del quale trovate le puntate a questo link.
Recensione Videogioco WHAT'S UP 11-17 AGOSTO scritta da TAHVA Dopo questo wall of text, appare quasi pleonastico in sede di commento finale sottolineare che abbiamo vissuto una settimana decisamente ricca: PlayStation 4 continua a marciare con i suoi 10 milioni di unità vendute, ma Phil Spencer è tutt'altro che arrendevole e promette guerra aperta. Effettivamente, la Gamescom ha messo in mostra titoli interessanti da ambo le parti – basti pensare a Quantum Break, Halo: The Master Chief Collection, Bloodborne e Wild, solo per citare i primi che vengono alla mente in questo momento – e la speranza è quella che la battaglia ludica tra le due piattaforme prosegua nei prossimi mesi a suon di annunci di futuri grandi giochi.
Per il momento, gli utenti PC possono gioire per l'arrivo di Metal Gear Solid V su Steam con entrambi i suoi capitoli, ed Hideo Kojima è stato a sorpresa il grande protagonista della fiera tedesca, con l'annuncio (con trollata annessa, ormai marchio di fabbrica) dell'elettrizzante Silent Hills.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.