Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Conferenza Sony GC 2014

Conferenza Sony GC 2014

La diretta della conferenza

Replica e Recap
A cura di del


Recap della conferenza:
Dopo aver assistito alla conferenza Microsoft, per chiudere il giorno zero della GamesCom 2014 non ci resta che prendere parte allo show di Sony. Chiamata a rispondere alle sempre alte aspettative degli utenti, la casa è riuscita in parte a soddisfarle, anche se non nei migliori dei modi.
Di novità ce ne sono state tante, soprattutto nel folto panorama indie che di volta in volta si arricchisce di numerosi titoli interessanti e diversi tra loro. Sono mancati annunci roboanti, così come nuovi gustosi dettagli sul nuovo capitolo della saga di Nathan Drake, ma alcuni titoli first party ci hanno decisamente impressionato. Vediamoli insieme.
Si inizia subito con una tripletta che richiama la conferenza losangelina dello scorso giugno. In successione abbiamo visto i trailer di Infamous First Light (in uscita il prossimo 27 agosto), The Order 1886 (20 febbraio) e Little Big Planet 3 (18 novembre). Tre esclusive di sicuro interesse per tutti i possessori della console Sony.

Bloodborne
Si parte col botto con il nuovo titolo formato From Software, creatori di Demon Souls e dei due apprezzatissimi capitoli della serie Dark Souls. L’annunncio ufficiale del titolo era arrivato all’E3, ma la GamesCom si è rivelata l’occasione perfetta per vedere i primi momenti di gameplay. Qualche secondo di giocato è bastato per far aumentare ulteriormente l’interesse verso questo titolo dalle tinte dark e dalle atmosfere cupe, quasi malate. L’assenza di scudo fa pensare ad un gameplay un pelo più veloce e dinamico, ma siamo sicuri che i ragazzi di From Software non abbandoneranno la caratteristica complessità e difficoltà dei loro titoli precedenti.

Nuovi arrivi su PlayStation 4
Dopo il clamoroso successo su PC, arriva anche su PlayStation 4 Day-Z, MMO survival horror dal gameplay coraggioso caratterizzato in primis dalla presenza dalla morte permanente del nostro personaggio, costringendo il giocatore a intraprendere ogni volta partite sempre nuove. molto caratteristico. Altro titolo che si appresta a raggiungere la console ammiraglia è Tearaway, uscito su PS Vita e in qualche modo penalizzato dalle poche vendite della stessa. Sfruttando tutte le feature messe a disposizione dal controller PS4, come sensore di movimento e touch pad, il titolo Media Molecule si ripropone di offrire un’esperienza molto coinvolgente anche se vissuta seduti sul divano di casa.

Destiny
Il nuovo progetto di Bungie è uno dei titoli di punta di Activision, ma anche Sony ha dimostrato di credere nel gioco accaparrandosi una serie di bonus esclusivi, nonché dando la possibilità ai propri clienti di provare alpha e beta in anteprima rispetto alla concorrenza. Il pubblico sembra aver apprezzato moltissimo, tanto che GameStop ha già all’attivo ben 4,6 milioni di preorder, facendo di Destiny il titolo più prenotato della storia. Non manca tanto all’uscita, fissata per il prossimo 9 settembre: noi lo proveremo approfonditamente in fiera e presto vi daremo le nostre impressioni.

Metal Gear Solid V - The Phantom Pain
Fa la sua comparsa sul palco anche Hideo Kojima che, dopo i ringraziamenti di rito, ha lasciato spazio a un video con protagonista la mitica scatola di cartone, camuffamento abituale di Snake fin dalla sua prima apparizione su PlayStation. Con degli adesivi raffiguranti soldati o donnine mezze nude e in pose succinte, il nostro riesce a distrarre i soldati nemici per poi finirli con un attacco di sorpresa, strappando più di una risata al pubblico divertito presente in sala. Un bel diversivo, non c’è che dire.

Tante nuove IP
È stata anche annunciata una nuova IP di Ninja Theory dal titolo Hellblade. Non sappiamo molto sul progetto, è stato rilasciato solamente un trailer, ma la software house è quasi una garanzia. Tequila Works si è presentata a Colonia con il suo primo lavoro, RIME, titolo dalle tinte fiabesche che ci mette nei panni di un ragazzino alle prese con un’avventura ambientata in un mondo open world capace di offrire differenti ambientazioni, dalle montagne ai fondali marini. Interessante la presentazione di P.T., avvenuta tramite un teaser interattivo, il primo nel suo genere, da oggi disponibile sul PSN. Si tratta di un horror, di quelli che dovrebbero far saltare sulla sedia senza troppe difficoltà. Se siete curiosi, andate a dargli un’occhiata.

Far Cry 4
Ubisoft fa la sua apparizione alla conferenza con Far Cry 4, titolo che punta tutto sulla verticalità offerta dall’ambientazione e sulla presenza di nuovi veicoli e armi per offrire un’esperienza di gioco varia e divertente, nel tentativo di bissare il successo del terzo capitolo. L’ambientazione bellissima dell’Himalaya si presta particolarmente a questo obiettivo, ma noi rimaniamo dubbiosi sull’effettivo carisma del nuovo cattivo, un po’ troppo somigliante al mitico Vaas. Come avvenuto per Assassin’s Creed, anche in questo caso abbiamo una particolare enfasi sull’azione in cooperativa, con la possibilità di entrare al volo nelle partite degli amici per potergli dare una mano nelle missioni più difficili. In esclusiva per gli utenti PS4 sono inoltre presenti dieci chiavi da dare ai propri amici, consentendogli di accedere alla nostra partita per due ore nella speranza di convincerli a comprare il titolo.

Altri indie in arrivo
Sony ha lasciato moltissimo spazio agli indie in questa conferenza, presentando nuovi titoli in successione senza un attimo di tregua. Purtroppo abbiamo visto poco di ognuno di loro, ma alcuni hanno destato la nostra attenzione fin dal primo frame.
Tra questi troviamo The Tomorrow Children, sviluppato da Q-games (creatori della serie Pixel Junk), che hanno deciso di ritornare a sviluppare un titolo a tre dimensioni per console. Volume sarà un’esclusiva temporanea PS4 e PS Vita, sviluppata dal creatore di Thomas Was Alone, titolo tanto semplice quanto interessante da guadagnarsi la conversione praticamente su tutte le console esistenti.
Sono emersi nuovi dettagli anche per Until Dawn, titolo di cui è stato recentemente confermato l'arrivo su PlayStation 4. Il gioco vedrà come protagonista l'attrice Hayden Panettiere in una storia dove otto amici si ritroveranno prigionieri di un serial killer in un rifugio di montagna. I giocatori saranno costretti a prendere delle scelte che determineranno la salvezza o la morte di tutti gli interessati. Sarà in terza persona e sfrutterà una versione evoluta del motore di Killzone: Shadow Fall; il sensore di DualShock 4 sarà utile per nascondersi dal killer mentre PlayStation Camera sarà in grado di registrare le reazioni spaventate dei giocatori. Annunciato anche The Vanishing of Ethan Carter in versione PS4 ed Hollowpoint, titolo a firma Paradox Interactive. Chiudiamo con Wild, esclusiva PlayStation 4 ambientata in un mondo open world 10.000 anni fa. L’aspetto più interessante è sicuramente la possibilità di poter vestire i panni di un umano o di una qualsiasi delle tantissime creature che popolano il mondo di gioco, per un’esperienza sempre diversa. Essere prede o predatori dovrebbe aprire scenari molto diversi in termini di gameplay, senza dimenticare che nel trailer mostrato in conferenza hanno fatto capolino anche creature fantastiche e dai poteri a noi ancora sconosciuti. Un titolo sicuramente interessante da tenere d’occhio nei mesi a venire.

Conferenza con molti annunci quella Sony, ma poche bombe inaspettate. Wild ha destato il nostro interesse, e Bloodborne ci ispira sempre tantissimo, ma vorremmo vedere qualche sorpresona esplosiva di qui a breve. La lineup si può ancora migliorare, eccome, e il colosso giapponese ha i mezzi per farlo.

0 COMMENTI