Recensione di Sniper Elite 3

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Rebellion Developments
  • Data uscita:

     27 giugno 2014
7.5
Voto lettori:
7.8
- Missioni lunghe
- Mappe di buona dimensione
- Killcam spettacolari
- Ottima balistica e sonoro
- Qualche difetto tecnico
- IA deficitaria
- Poca varietà nei compiti da svolgere
- 16 GB di Patch al day one per la versione Xone??
Loading the player ...
A cura di Tommaso Valentini (FireZdragon) del
I cecchini hanno un carisma tutto loro e i giochi ad essi ispirati spesso calamitano le attenzioni dei gamer più di ogni altra cosa. Negli ultimi anni però sono pochissimi i titoli e le serie ad essersi imposte sul mercato in maniera convincente, una su tutte quella di Sniper Elite. Gli sviluppatori di 505 Games hanno davvero fatto il botto con Sniper Elite V2, presentandosi con un titolo solido e convincente, seppur non privo di qualche difetto.
Con il passaggio alla next gen vedere comparire tra i titoli annunciati un nuovo Sniper Elite ci aveva resi estremamente contenti e i test fatti negli ultimi mesi avevano alimentato le speranze di poterci appassionare nuovamente alle gesta di Karl Fairburne. Con la versione definitiva giunta nelle nostre mani è finalmente arrivato il momento di tirare le somme della produzione: ricaricate il fucile e lucidate il mirino, si parte!



Welcome Back
Abbandonata la fredda Germania nazista il nostro agente segreto americano si troverà a dover portare le sue doti di tiratore scelto nella campagna d'Africa, ambientazione particolarmente originale e poco sfruttata quando si parla di shooter in terza persona, ed elemento di sicuro valore per la produzione.
L'alleanza è messa a dura prova dalla corazzata tedesca e gli scontri a fuoco nel nord del continente straziano e lacerano una terra colma di pericoli e difficoltà. Una volta giunti a Tobruk il titolo inizia a delineare la personalità del protagonista, un veterano di guerra ben conscio di quanto sta accadendo, un fine calcolatore dalla mente lucida, pronto a osservare le migliaia di suoi commilitoni che si preparano ad andare incontro a morte certa. È un profilo, quello che viene disegnato da Rebellion, di un tiratore esperto, in grado di risolvere davvero gli scontri di una battaglia in completa autonomia, ed è proprio questo il compito che ci verrà assegnato. Dopo pochi minuti abbandoneremo in via quasi definitiva l'esercito che ci accompagna e inizieremo a muoverci nelle retrovie nemiche in modo completamente diverso da quanto visto nei capitoli precedenti.
La più grossa innovazione di Sniper Elite 3 è infatti la presenza di enormi livelli open world nei quali aggirarsi con discrezione. Invece di essere obbligati da enormi corridoi potremo così optare per la strada migliore da seguire, disegnando sulla mappa percorsi sempre nuovi e diversi. Così aumenta sensibilmente la rigiocabilità di un titolo capace di offrire durante la sua prima run circa otto ore risicate di gioco a difficoltà marksman, la seconda delle quattro disponibili.
Non pensiate però che l'ambientazione africana implichi una monotonia di colori e situazioni, perché i designer di Rebellion in questo caso si sono superati, regalando scorci interessanti e particolarmente eterogenei. Oltre alle classiche gole circondate da colline e montagne, la nostra missione ci porterà ad esempio anche in un'oasi verdeggiante, o in alcune fortezze enormi in assalti in notturna, offrendo una varietà in termini visivi più che soddisfacente.
Ciò che invece non svetta per originalità è la quantità e tipologia di missioni da affrontare, laddove ci troveremo a dover sabotare mezzi nemici, uccidere qualche bersaglio importante e recuperare informazioni segretissime. È compito dell'impianto ludico quindi tenerci incollati allo schermo, grazie a meccaniche ormai rodate, tornate in questa iterazione rifinite e perfezionate.



Tempo di fare fuoco
La nuova filosofia dietro a Sniper Elite 3 vede Karl aggirarsi furtivamente ed eliminare la maggior parte delle ronde in corpo a corpo silenzioso, per poi fare fuori cecchini nemici e bersagli importanti facendo affidamento al nostro fucile. Una volta premuto il grilletto infatti l'IA entrerà in allerta e inizierà a darci la caccia, costringendoci a spostarci rapidamente da un punto di cecchinaggio all'altro onde evitare di dover affrontare gli avversari in campo aperto, situazione estremamente pericolosa. A difficoltà Marksman lo scontro diretto è possibile, anche se non consigliato, ma già dalla modalità Sniper Elite la cosa diventa particolarmente punitiva. La miglior esperienza di gioco viene comunque offerta con le difficoltà più alte, laddove, oltre ad una IA più reattiva (con tutti i limiti che vedremo successivamente), spariranno anche tutti gli indicatori sull'interfaccia, rendendo piuttosto complesso mandare a segno i colpi ma in definitiva regalando un'azione di gioco molto più coinvolgente.
Riuscire senza aiuti a centrare dalla distanza il cranio di un nazista e vederlo esplodere in mille pezzi rappresenta uno dei punti di forza del gioco e la nuovissima killcam ne mette in risalto ogni singolo aspetto. Rispetto alla sua precedente versione ora la telecamera mostra una quantità incredibile di fasce muscolari, organi interni e tessuti che si lacerano e si spezzano all'impatto con il piombo. Il sangue schizza da tutte le parti e la soddisfazione trasmessa da un colpo perfetto giustifica quasi da solo l'intero prezzo del biglietto. Con un colpo preciso la visuale inizia a girare a trecentosessanta gradi intorno al proiettile, il tempo si dilata e il buon comparto tecnico mette in mostra ogni minimo dettaglio dell'azione per cinque secondi di pura gioia videoludica.
Tornando a bomba sul gameplay, Sniper Elite 3 mette a disposizione del giocatore anche tanti altri strumenti per completare i compiti assegnati, da una pistola con il silenziatore fino ad arrivare a mine, granate e trappole esplosive da utilizzare quando la situazione diverrà davvero troppo calda o quando di fronte a noi troveremo carri armati pronti a far fuoco.



Interfaccia chiara
La mini mappa offre una visione chiara dello stato di allerta dei nazisti e di quanto questi siano consci della nostra presenza. Purtroppo però abbiamo notato un'intelligenza artificiale non esattamente impeccabile e bug e problemi sono all'ordine del giorno. Abbiamo provato la versione PS4, ma anche qui senza la patch da 16 GB richiesta su Xbox One le cose non vanno per il meglio. Alcuni soldati ci sono spariti proprio davanti agli occhi mentre tentavamo di sparargli, altri sembravano non accorgersi dei commilitoni morti ai loro piedi e altre volte ancora le routine di movimento hanno portato gli avversari a scontrarsi frontalmente, addirittura a bordo dei mezzi, rendendo il tutto quasi grottesco. Qualcosa insomma deve essere andato storto in fase di pubblicazione e una patch è caldamente desiderata per risolvere quantomeno i problemi più gravi. In generale però è l'intero concept a non lasciare il segno come dovrebbe, laddove i soldati, una volta finita l'allerta, torneranno alle loro ronde come se nulla fosse, un comportamento davvero troppo irrealistico e mitigato nei precedenti capitoli da uno sviluppo più lineare dei livelli, cosa che permetteva di lasciarsi alle spalle il massacro incondizionato piuttosto che avere segni del nostro passaggio sparsi per tutto il livello.



Coopiamo!
Esattamente come in passato il multiplayer è solo una parte accessoria del gioco, elemento comunque non abbandonato a sé stesso o poco curato in tal senso. La parte più interessante è sicuramente la campagna cooperativa da affrontare insieme ad un amico con cui pianificare nuovissime strategie, ma non mancano ovviamente anche diverse modalità online, anche competitive. Esiste una sorta di modalità orda, missioni specifiche da affrontare con un amico nelle quali solo uno dei due giocatori avrà il fucile da cecchino e sarà costretto a giocare da posizioni fisse, ma anche opzioni competitive come i classici team death match e tipologie di gioco dedicate esclusivamente al cecchinaggio online. Se tutto ciò non dovesse bastarvi, la campagna singleplayer offre comunque collezionabili e obiettivi secondari da completare, oltre alla possibilità di personalizzare in maniera completa il proprio inventario, fucili di precisione e mitragliatori inclusi così da modificarne in maniera sensibile le statistiche, aumentandone precisione, rateo di fuoco o stabilità.
Chiudiamo come consuetudine con il comparto tecnico, solido come detto per quanto riguarda la killcam ma capace altresì di mostrare il fianco in alcuni dettagli, con una compenetrazione poligonale a volte marcata e piccoli difetti sparsi qua e la nelle ambientazioni. Assolutamente di buona fattura il sonoro, con un doppiaggio completamente in italiano di buona qualità, soprattutto in relazione al protagonista.

Recensione Videogioco SNIPER ELITE 3 scritta da FIREZDRAGON Sniper Elite 3 è un ottimo titolo, probabilmente il migliore sulla piazza per gli amanti dei cecchini ed affini. Imbattuto per quanto riguarda la concorrenza, mostra però ancora diversi difetti, soprattutto in campo di intelligenza artificiale, aggravati da mappe openworld che ne amplificano le problematiche e le mettono in risalto come e più di prima. Buona la balistica e il realismo della killcam, non sufficienti tuttavia a bilanciare i problemi descritti e un comparto tecnico non sempre al top.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 72
  • _vergil_
    Livello: 4
    2352
    Post: 357
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    lo iniziato da poco non è affato male.
  • gennarorevenger
    Livello: 1
    -2742
    Post: 259
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Niente siamo nel 2014 e nessuno riesce a fare un fps/tps "realistico" come max payne 3...o totale assenza di ferite come sparare alle spugne (battlefield/cod) o violenza e sadicismo allo stato puro come questo ! Ma la via di mezzo è chiede tanto ? Rockstar insegna cavolo..
  • ticchi
    Livello: 0
    -28
    Post: 18
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da ramy

    Ciao! Vorrei un consiglio..pensavo di regalare questo gioco al mio ragazzo (in passato gli ho regalato il 2)e vorrei che qualcuno mi spiegasse difetti/pregi del gioco. Leggendo i commenti ho capito poco, specie riguardo alla storia della difficoltà da impostare (lui gioca sempre con difficoltà massima) e riguardo al patch(?). Premetto che ha l'xbox 360! Grazieee
    Ciao, consiglio di giocare ad alta difficoltà, il gioco è stupendo e per me è da 9, altrochè 7,5!
  • bull97
    Livello: 3
    11583
    Post: 2725
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da ramy

    Ciao! Vorrei un consiglio..pensavo di regalare questo gioco al mio ragazzo (in passato gli ho regalato il 2)e vorrei che qualcuno mi spiegasse difetti/pregi del gioco. Leggendo i commenti ho capito poco, specie riguardo alla storia della difficoltà da impostare (lui gioca sempre con difficoltà massima) e riguardo al patch(?). Premetto che ha l'xbox 360! Grazieee
    c'è la recensione apposta
  • ramy;)
    Livello: 0
    4
    Post: 1
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ciao! Vorrei un consiglio..pensavo di regalare questo gioco al mio ragazzo (in passato gli ho regalato il 2)e vorrei che qualcuno mi spiegasse difetti/pregi del gioco. Leggendo i commenti ho capito poco, specie riguardo alla storia della difficoltà da impostare (lui gioca sempre con difficoltà massima) e riguardo al patch(?). Premetto che ha l'xbox 360! Grazieee
  • grupposcaloddi
    Livello: 3
    115
    Post: 537
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Jac

    Ciao a tutti!Volevo chiedervi un suggerimento su questo splendidoo gioco.Io lo sto usando,come suggerisce grupposcalodd,a difficoltà personalizzata:sono libero di salvare ma senza aiuti(che inibiscono molto anche per me) e con nemici intelligenti e cooperativi.Mi è successa proprio oggi una cosa FASTIDIOSISSIMA ,nel livello nell'oasi e città vecchia.Come forse saprete,ad un punto inoltrato,l'obiettivo è contrassegnare un ufficiale:io non posso contrassegnarlo,dato che ho tolto i contrassegni nelle opzioni difficoltà e,per questo motivo,mi fa fallire ed è impossibile proseguire.Mi sembra insensato,comunque,che in un gioco dove puoi mettere una difficoltà che ti tolga una funzione quella funzione si riveli essenziale pena il proseguimento.Che devo fare?Grazie in anticipo...
    In realtà pare che puoi proseguire solo a difficoltà autentica ma non personalizzata...dovrebbero patchare il bug a breve. Per chi lo gioca a personalizzata al momento purtroppo l'unica soluzione fino alla patch è fare quel livello a difficoltà sniper elite.
  • ruger
    Livello: 1
    12
    Post: 623
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Maurigno78

    comprato ieri, iniziato la sera, dopo un po' guardo l'orologio, le 3 di notte!!! wooow mi ha preso di brutto!! ottimo gioco..
    Davvero un gran gioco... Rebellion stessa ha dichiarato di stare preparando una mega patch per risolvere tanti bug... Il mio voto comunque è 9...
  • Maurigno78
    Livello: 5
    28222
    Post: 4641
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    comprato ieri, iniziato la sera, dopo un po' guardo l'orologio, le 3 di notte!!! wooow mi ha preso di brutto!! ottimo gioco..
  • Jac
    Livello: 0
    0
    Post: 6
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ho letto solo ora il post di Grupposcaloddl,dove dice che un modo per completare la missione,anche a difficoltà autentica,ci sarebbe:se qualcuno riesce a dirmelo grazie infinite !!!non riesco a taggarlo e non prosegue,nn c'è nulla da fare...ho la versione su 360
  • Jac
    Livello: 0
    0
    Post: 6
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    ps:aggiungo che io ho personalizzato la difficoltà togliendo tutti gli aiuti(contrassegni inclusi),cosa che si verificherebbe anche mettendo difficoltà Autentico:ho personalizzato solo per poter salvare quando desideravo.Non capisco,a maggior ragione, come si possa andare avanti in quel punto dove il contrassegno è un obiettivo primario,messe cosi le cose.Spero tanto in vostre opinioni e soluzioniUn saluto
  • Jac
    Livello: 0
    0
    Post: 6
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ciao a tutti!Volevo chiedervi un suggerimento su questo splendidoo gioco.Io lo sto usando,come suggerisce grupposcalodd,a difficoltà personalizzata:sono libero di salvare ma senza aiuti(che inibiscono molto anche per me) e con nemici intelligenti e cooperativi.Mi è successa proprio oggi una cosa FASTIDIOSISSIMA ,nel livello nell'oasi e città vecchia.Come forse saprete,ad un punto inoltrato,l'obiettivo è contrassegnare un ufficiale:io non posso contrassegnarlo,dato che ho tolto i contrassegni nelle opzioni difficoltà e,per questo motivo,mi fa fallire ed è impossibile proseguire.Mi sembra insensato,comunque,che in un gioco dove puoi mettere una difficoltà che ti tolga una funzione quella funzione si riveli essenziale pena il proseguimento.Che devo fare?Grazie in anticipo...
  • hypoo87
    Livello: 4
    1347
    Post: 678
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Spiderman2099

    Sono d'accordo! col puntino rosso cheti dice dove colpire perde il 50% del divertimento risultando monotono e ripetitivo.
    Ma soprattutto non c'è soddisfazione nel fracassare un cranio dalla distanza se ogni volta te lo dice il gioco dove sparare. Comunque aspetto un me setto prima di prenderlo ma sarà sicuramente mio.
  • Spiderman2099
    Livello: 2
    -593
    Post: 225
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da grupposcaloddi

    Non è questione di essere fissati. Sto dicendo che un gioco basato sulla balistica dei proiettili dà il meglio di sé senza utilizzare quegli aiuti che facilitano la balistica. Se a modalità sniper elite avessero solo eliminato punto rosso che ti dice dove impatta il proiettile andava già bene, ma dato che quell'aiuto in sostanza elimina ogni skill del giocatore, il mio consiglio è di giocare a personalizzata senza aiuti (potendo così salvare a differenza della modalità realista). Se poi tu lo vuoi giocare a difficoltà più basse libero di farlo.
    Sono d'accordo! col puntino rosso cheti dice dove colpire perde il 50% del divertimento risultando monotono e ripetitivo.
  • grupposcaloddi
    Livello: 3
    115
    Post: 537
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tetsuro

    Sì e poi magari ci leghiamo anche i testicoli ad un camion rimorchio! Ma perchè siete fissati con le difficoltà assurde?!
    Non è questione di essere fissati. Sto dicendo che un gioco basato sulla balistica dei proiettili dà il meglio di sé senza utilizzare quegli aiuti che facilitano la balistica. Se a modalità sniper elite avessero solo eliminato punto rosso che ti dice dove impatta il proiettile andava già bene, ma dato che quell'aiuto in sostanza elimina ogni skill del giocatore, il mio consiglio è di giocare a personalizzata senza aiuti (potendo così salvare a differenza della modalità realista). Se poi tu lo vuoi giocare a difficoltà più basse libero di farlo.
  • Tetsuro
    Livello: 1
    -98
    Post: 193
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da grupposcaloddi

    Come sempre il punto forte di questa saga è il gameplay e qui è ai massimi livelli, purchè giocato senza aiuti. Consiglio impostazioni personalizzate e parametri al massimo della difficoltà (in tal modo si evita di fare la prima run ad autentico senza poter salvare). Balistica eccellente, stealth molto immersivo, mappe enormi, sonoro ottimo.
    Sì e poi magari ci leghiamo anche i testicoli ad un camion rimorchio! Ma perchè siete fissati con le difficoltà assurde?!
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967