Recensione di Watch Dogs

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS4, Xbox One
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     Ubisoft Montreal
  • Distributore:

     Ubisoft
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - multiplayer
  • Data uscita:

     27 maggio 2014 - 20 novembre 2014 Wii U
8.5
Voto lettori:
8.1
- Evolve in vari aspetti il gameplay degli open world, con il furbo uso dell'hacking
- Innumerevoli attività secondarie, molte delle quali estremamente curate
- Multiplayer superiore alle aspettative
- Tecnicamente solido

- Narrativa blanda e scontata
- Sistema di moralità insulso
- Mappa di gioco non particolarmente enorme
Loading the player ...
A cura di (Pregianza) del
Pensate per un attimo alla vostra vita di ogni giorno e provate a immaginarla senza internet, senza social network, senza smartphone, tablet, connettività... inconcepibile, non è così? Eppure non sono passati molti anni da quando la rete ha invaso la quotidianità. Il motivo per cui ci riesce difficile oggi tirare avanti senza web e computer è semplicemente la forza immane di questa invasione, un subdolo quanto radicato insinuarsi della tecnologia nel nostro essere, ormai più simile a una simbiosi che a un semplice sfruttamento legato al comfort. Siamo così abituati a vivere a stretto contatto con la rete da aver dimenticato che il nostro rapporto con essa non è un idilliaco sposalizio senza lati negativi, e anzi presenta delle condizioni, una su tutte il non trascurabile fatto di dover mettere un pezzo della propria identità online. Nel momento in cui usiamo internet rendiamo pubbliche informazioni sensibili sul nostro conto, diventiamo rintracciabili e vulnerabili a un cyber attacco. Ora come ora la situazione è ancora gestibile, ed è possibile navigare senza divenire completamente “parte” di un’infrastruttura virtuale al di fuori del nostro controllo, ma cosa accadrà in futuro? Fino a che punto si spingerà la fusione tra mondo virtuale e reale?
Watch_Dogs è uno dei primi giochi a porsi questa domanda, e a immaginare un mondo dove la rete ha invaso realmente ogni cosa, dai conti in banca alle tubature. Con questa ambientazione fantascientifica a metà tra il Grande Fratello e il paradiso degli hacker, il gioco ha conquistato gran parte degli appassionati durante la sua prima presentazione, e si è forse guadagnato il titolo di videogame più discusso e atteso della nuova generazione di console. Le ragioni sono presto dette: tra hacking e background azzeccato al primo colpo, il lavoro di Ubisoft prometteva di essere un enorme passo avanti per gli open world, e uno dei pochi prodotti con il potenziale per risultare davvero rivoluzionario in questa annata un po’ statica. Noi lo abbiamo aspettato e seguito tra mille notizie, prove e dimostrazioni, e finalmente adesso siamo pronti a valutarlo. Sarà il capolavoro che tutti aspettavano, o è il caso di fare un bel wipe di sistema?


Vigilante fai da te, ahiahiahiahi
Watch_Dogs non è un'opera comune, e la cosa la si nota all'istante quando si prende in considerazione il suo genere di appartenenza. Parliamo di un open world, titoli enormi e ricchi di contenuti, i cui principali esponenti targati Rockstar hanno sempre navigato a vele spiegate grazie a un vento poderoso chiamato narrativa. Non è il genere più adatto a raccontare una storia, visto che spinge il giocatore a perdersi in una miriade di attività secondarie, eppure da tempo è uno dei migliori a farlo per via delle case coinvolte. Tale caratteristica si è fatta così significativa da esser riuscita a innalzare profondamente molte produzioni, ove la legnosità del gameplay veniva in parte eliminata dall'interesse nei confronti della trama e dei personaggi. Ecco, nel caso del lavoro di Ubisoft accade esattamente il contrario. L'epopea di Aiden Pearce, cyber vigilante e hacker abilissimo in grado di intrufolarsi ovunque con il suo smartphone, è di una banalità rara. Una semplice storia di vendetta, per una giovanissima nipote morta dopo un attentato finito male, causato da un colpo non riuscito. 
Siamo consci del fatto che in passato ci sono state molte premesse basilari trasformatesi in piccole meraviglie di narrazione, ma non è questo il caso. Il racconto di Aiden è prevedibile, i colpi di scena scontati, e lo sciogliersi della matassa fin troppo lineare e pilotato. I personaggi dotati di carisma ci sono, ma non vengono usati a dovere, così come buttati al vento sono gli unici momenti in cui si intravede uno spiraglio per rendere le vicende di Watch_Dogs memorabili. C'è persino un sistema di moralità nel gioco, una barra che si riempie o svuota in base alla distruzione provocata da Aiden e alle sue azioni da paladino della giustizia, ma serve a poco o nulla. Il protagonista rimane costantemente un enigma, una personalità tratteggiata male che non dà mai l'impressione di svilupparsi realmente o mutare in base alle azioni compiute. In parole povere, una tremenda occasione sprecata.
Qui entra però in scena il vero cardine del titolo Ubisoft, il gameplay. Non crediate di aver di fronte il solito open world, Watch_Dogs rappresenta una sorta di summa delle esperienze videoludiche create dalla software house nell'ultimo decennio. Gli sviluppatori hanno preso asset e sistemi da alcuni videogame molto noti, e hanno rimescolato tutto con una sana dose di hacking all'avanguardia, ottenendo un piatto dal sapore deciso e gustoso. Partiamo dalla mobilità, già di suo nettamente superiore a quella vista nel resto del genere. Il movimento è una versione leggermente tronca del free running visto negli Assassin's Creed: Aiden può scattare e salta gli ostacoli con un'agilità invidiabile, ma non può scalare palazzi alla Ezio, è limitato a pareti poco più alte di lui. Tali limitazioni sono volute, poiché nel gioco vi sono puzzle ambientali legati ad ascensori e zone sopraelevate, ma si rimane comunque al top della gamma, seppur qualcuno avesse tentato in passato di proporre una cosa simile (Sleeping Dogs, per dirne uno). 
Chiaro come la corsa libera non sia in realtà l'unico modo di spostarsi, considerata la grandezza della città di Chicago in cui l'avventura si svolge. Con il suo cellulare Aiden ha accesso a qualunque veicolo si trovi in strada, moto, autocarri o auto sportive che siano. La guidabilità è più che buona, i mezzi sono diversificati e c'è persino una app che permette di acquistare e ordinare veicoli online. Le cose cominciano tuttavia a brillare davvero quando si inserisce nel mix il succitato hacking. Se inseguiti o inseguitori non potrete fare fuoco alla guida, ma avrete a disposizione il vostro fidato smartphone, e modo di accedere a tutta l'elettronica presente per strada. Polizia fastidiosa e alle calcagna? Basterà sollevare un ponte al momento giusto per bloccarla. Criminali con il pallino per la velocità al vostro inseguimento? Ci sono comode barriere automatiche che potrete attivare per ridurre le loro auto in frantumi. Sono possibilità che aumentano sensibilmente l'esaltazione durante le sequenze di guida, e rappresentano solo l'inizio. L'hacking è infatti il cuore dell'intero prodotto, e supporta in modo solidissimo ogni suo elemento. 


Ferisce più lo smartphone della spada. Molto di più
Parliamo dello shooting ad esempio. A una prima occhiata Watch_Dogs potrebbe sembrare ancorato al solito cover system visto in milioni di titoli, ma la prospettiva cambia del tutto quando entra in gioco il cellulare. Nel mondo invaso dalla rete del gioco lo smartphone è un telecomando capace di alzare coperture, prendere il controllo di telecamere per visualizzare al meglio la posizione dei nemici e marchiarli, bloccare le comunicazioni per evitare rinforzi, o far esplodere condutture e circuiti per eliminare all'improvviso antagonisti ignari. Da principio le opzioni non sono moltissime, ma avanzando di livello e completando missioni Aiden guadagna preziosi skill points, che lentamente trasformano il suo dispositivo mobile in un'arma terrificante. Gli approcci si fanno poi ancor più numerosi quando si osserva la presenza di un elaborato sistema stealth nel titolo. Avanzare silenziosamente è infatti una mossa molto furba in varie occasioni (certe missioni lo richiedono), permette di farsi una chiara idea delle locazioni e di mettere fuori uso i nemici con facilità. L'IA, seppur non brillantissima, è ben addestrata a reagire a rumori e movimento, dunque è soddisfacente distrarla facendo partire il rumore di un cane che abbaia da un dispositivo vicino, o spostando un carrello idraulico nelle vicinanze. 
Aggiungete a tanto ben di dio un numero encomiabile di gadget interessanti, esplosivi, jammer delle comunicazioni et cetera, e un arsenale di armi piuttosto poderoso, e otterrete un open world dove ogni scontro è diverso dall'altro, capace di stuzzicare la fantasia di chiunque offrendo dozzine di scelte differenti anche durante gli scontri più basilari. 
Il vostro cellulare ultra tecnologico non si limita peraltro a un utile strumento di morte. Per certi versi, è lui a offrirvi tutte o quasi le quest secondarie del gioco. Per accedere ai dati di un distretto, e controllarne la rete, è necessario hackerare delle speciali stazioni CtOS, che non sono altro che gli enigmi ambientali citati poco fa. Trovate il modo di raggiungere la stazione, magari passando di telecamera in telecamera per sbloccare i vari passaggi, e vi appariranno come per magia tutte le quest alternative primarie in un distretto, senza contare che potrete ottenere vari compiti semplicemente ficcando il naso nei cellulari altrui. Basta beccare la persona giusta e troverete zone dove si stanno per consumare dei crimini, bande in movimento da bloccare, missioni di trasporto, e tutta una serie di piccole attività curatissime e molto divertenti da affrontare. Inseguire in silenzio un sospetto e fermarlo prima che compia un crimine alla “Minority Report” ha il suo fascino, ma è in queste ultime chicche che Ubisoft ha dato il meglio di sé. Aiden può fermarsi e giocare a scacchi (presentati sotto forma di enigmi correlati all'uso delle varie pedine), a Poker, o far partire un paio di giochi in “realtà aumentata” per strada una volta raggiunte le piazzole dedicate. Forse i regali più apprezzabili da parte degli sviluppatori sono i trip digitali, potenti droghe che spediscono il nostro eroe in un mondo virtuale, dove può dedicarsi a veri e propri “giochi nel gioco”, tra cui un folle volo rimbalzando su fiori giganti o uno shooter a punti nei panni di un enorme ragno robotico. Lo stesso hacking è una curiosa variante di Pipemania, con dei timer che resettano la prova se lasciati scorrere troppo a lungo.
Vista la qualità dei compiti disponibili e la debolezza narrativa, questo è uno dei pochi open world dove avanzerete principalmente per spolpare al massimo le potenzialità del sistema di gioco, curandovi relativamente poco della storia. Più unico che raro, non c'è che dire.


We are watching. Noob
Essendo ambientato in un mondo totalmente connesso e hackerabile, non stupisce che in Watch_Dogs il team di sviluppo si sia dedicato parecchio anche al multiplayer. Persino qui gli sviluppatori si sono ispirati parzialmente alle loro esperienze passate, ma le hanno ritoccate ed evolute, ottenendo un buon comparto multigiocatore. Se connessi a internet, non solo avrete modo di usare una stramba variante di Foursquare nelle zone turistiche di Chicago, ma vi verrà data la chance di invadere le partite altrui, in una sorta di mini sfida tra hacker che può prendere pieghe inaspettate. Una volta entrati nel mondo del nemico assumerete la forma di un passante, e a quel punto dovrete hackerare il suo cellulare da distanza di sicurezza e allontanarvi per evitare di venir scoperti dallo scan del suo smartphone. Da lì sarà una gara di difficoltà crescente per rimanere nascosti e fingersi un npc, a dovuta distanza dal vostro inseguitore. In palio non ci sarà solo la gloria, ma dei punti notorietà legati all'online, con cui si possono ottenere varie skill. Nulla di particolarmente importante per il singleplayer, ma resta un contentino piacevole per chi vuole dedicarsi alla parte competitiva del gioco. La sfida diretta tra hacker non è nemmeno la sola modalità, c'è molto altro. Evitatela e vi ritroverete in scontri estremamente caotici simili al cattura la bandiera, gare automobilistiche, o inseguimenti tra guardie e ladri, dove un utente scappa e l'altro gli scaglia contro le forze dell'ordine. Quest'ultima opzione è inoltre legata a doppio filo alla app mobile del titolo, un programma che mostra le vostre statistiche in rete e permette di controllare dall'alto l'inseguimento, con tanto di trappole attivabili con un tocco. Un lavoro di una certa qualità insomma, che potrebbe conquistare più di un giocatore. Dubitiamo che si formerà una forte community competitiva attorno al titolo, ma la presenza di questi passatempi extra non può che essere gradita. 
Chiudiamo con il comparto tecnico, il fattore che forse ha scatenato i dibattiti più accesi riguardanti l'opera di Ubisoft. Premettiamolo subito, Watch_Dogs è un gioco di tutto rispetto a livello grafico, un open world affinato, ambientato in una città vibrante e modernissima, con modelli poligonali dettagliati (specialmente i volti dei personaggi primari, espressivi e morbidi), effetti d'illuminazione molto rifiniti e un sacco di stile. Non è però la meraviglia grafica che alcuni speravano di vedere, quindi evitate di approcciarvi al titolo con aspettative esagerate o rimarrete delusi. Noi abbiamo testato la versione PS4, l'abbiamo trovata stabile, pulita, e pressoché priva di bug gravi, anche pre patch correttiva. Indubbiamente il ritardo è servito a sistemare tutto quanto a dovere, perché al di là di una fisica degli impatti e delle auto un po' capricciosa, e di qualche strano movimento durante il free running, non sembrano esserci problematiche (poi trattasi di un open world, potrebbe accadere di tutto, ma meglio essere ottimisti). Difficile dire quanto diverso qualitativamente Watch_Dogs sia su Xbox One o PC, ma al momento su One varie testimonianze parlano di una stabilità pari alla versione PS4, con un po' di tearing in più. 


Di altissima qualità il sonoro, con doppiaggi degni, e una colonna musicale di tutto rispetto, di quelle da ascoltare e riascoltare mentre si sfreccia in auto per le strade di Chicago. Il doppiaggio italiano sembra a sua volta pregevole, anche se un paio di momenti con voci miste ci fanno preferire il parlato originale. 
Difficile infine lamentarsi per la longevità. Solo la campagna principale si attesta facilmente attorno alle 20 ore, e il numero di missioni secondarie, unito al multiplayer e ai minigiochi, garantisce contenuti sterminati. La mappa di Chicago non è gigantesca, risultando più vicina a quella del quarto Grand Theft Auto che all'enormità dell'ultima fatica Rockstar, ma fatevi catturare dalla giocabilità di Watch_Dogs, e resterete incollati allo schermo per molto, molto tempo. 
Recensione Videogioco WATCH DOGS scritta da PREGIANZA Watch_Dogs non è la rivoluzione degli open world che molti giocatori attendevano, ma gli sviluppatori sono riusciti comunque ad alzare l'asticella del genere, inserendo nella sua formula base numerose intelligenti meccaniche legate all'hacking che donano nuova linfa vitale allo shooting, agli inseguimenti e alle attività secondarie, ed eliminando qualunque legnosità tipica della concorrenza diretta. Un gameplay di qualità superba in parole povere, che viene tristemente sminuito da una narrativa banalotta e mal gestita, al punto da sembrare quasi forzata a tratti. Nel complesso, è quasi senza dubbio il miglior multipiattaforma spuntato sull'attuale generazione di console e rappresenta una base granitica su cui costruire un marchio da ricordare, dunque ve lo consigliamo senza remore. Chissà però cosa avrebbe potuto rappresentare con una trama all'altezza di tutti gli altri elementi.
Forse lo scopriremo in futuro. Per ora, buon hacking a tutti.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 477 - Visualizza sul forum
  • totore23
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    secondo me è un bel gioco. Anche il protagonista Aiden mi ha molto colpito anche se Ubisoft ci doveva lavorare di più infatti lo vorrei rivedere in watch dogs 2 come mentore di Marcus (il nuovo protagonista). La cosa più bella di Aiden secondo me è che sembra freddo e impassibile ma soffre molto quando perde le persone a lui care (come la nipote Lena o Clara alla fine del gioco)e rischia la sua vita pur di salvare la sua famiglia. Per il gioco la storia era da lavorarci di più ma è uscita bene,i colpi di scena mi sono molto piaciuti e il gameplay di questo gioco è molto bello. Da lavorare la guidabilità delle auto perchè sul pc fa schifo
  • AlexOffLimits
    Livello: 3
    Post: 3
    Mi piace 1 Non mi piace -3
    Ragazzi questo gioco è veramente insulso e ingiocabile, ha delle meccaniche di gameplay talmente pessime che giochi come san andreas usciti anni e anni fa le superano di due spanne. La trama è stupida, l'uso dell'hacking è una presa per i fondelli (che senso ha bloccare i ponti in fase esplorativa, mentre se vieni inseguito in missione e ti blocchi un ponte alle spalle, vedi che viene subito risbloccato perché per quella missione ti devono inseguire con un percorso automatico che non puoi intaccare? è come darti 500 armi diverse per uccidere un nemico al quale spari mezzo milione di colpi ma può morire solo con un colpo di pistola perché la missione è fatta così), le secondarie sono noiosissime e l'online è sfizioso solo per le prime due partite di "nascondino". le gare non voglio neanche nominarle perché moto e auto che girano le curve ad angolo retto su ps4... vabbè dai
  • Patariko
    Livello: 4
    Post: 476
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da giovi12

    UNa volta ho chiesto a un mio amico cos'era Watch Dogs e lui dice "Un GTA 5 con l'hacking" ma è molto più di questo una trama coinvolgente piena di colpi di scena un'ottimo gioco insomma
    per cortesia GTA 5 è tutt'altra roba
  • giovi12
    Livello: 2
    Post: 353
    Mi piace 3 Non mi piace -3
    UNa volta ho chiesto a un mio amico cos'era Watch Dogs e lui dice "Un GTA 5 con l'hacking" ma è molto più di questo una trama coinvolgente piena di colpi di scena un'ottimo gioco insomma
  • gex85
    Livello: 5
    Post: 205
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Sto giocando in questi giorni a Watch Dogs. Sinceramente non sono molto d'accordo con la pioggia di critiche che gli sono piovute addosso, tante perché "va di moda" criticare Watch Dogs e in generale Ubisoft. Indubbiamente il gioco ha molte lacune: diversi bug, la versione PC, quella da me provata, non è stato ottimizzato come si deve e gameplay " a piedi" buono ma al volane di auto proprio non ci siamo, con gameplay arcade all'estremo, alla guida di moto ancora peggio. La trama sinceramente a me piace. Ci sono colpi di scena e bei personaggi; sicuramente non memorabili o di enorme spessore come in altri titoli open world ma sicuramente ben caratterizzati. Le cose da fare sono davvero tante, tra attività secondarie ( ieri sera ad esempio mi sono fermato ad un bar per fare una gara di bevute con un altro tizio, per vedere chi si ubriacava per prima ed è stato divertente ), missioni principali e hacking. A mio avviso insomma Watch Dogs è un ottimo titolo, sicuramente non perfetto ma che merita di essere almeno provato.
  • GBRSTYLE
    Livello: 4
    Post: 764
    Mi piace 4 Non mi piace -4
    Ragazzi io ho platinato il gioco su ps4 ma devo dirlo, alla fine questo gioco è una delusione totale.. Non ti rimane nulla dopo averlo finito.. Nel senso che non trasmette proprio nulla al giocatore.. Non sono questi i giochi che lasciano qualcosa ai gamer...

  • Livello: 0
    Post:
    Mi piace 2 Non mi piace -6
    Allora da dove comincio....? ah ecco all'E3 del 2012 il gioco sembrava un'altro, grafica ultra bella, IA pedoni a dir poco stupenda, ecc... esce il gioco: incompleto, grafica di giorno orribile sembra di plastica la città, si salva la notte e la pioggia... per motivi sconosciuti su PS3 mancano alcuni mezzi che ci sono su PS4 (camion pompmpieri, barca taxi, 2 auto della polizia, ecc..), insomma una delusione totale rispetto all'E3 del 2012 e del 2013... voto 7.2 e ci sto rimettendo
  • Viola4ever_95
    Livello: 5
    Post: 1130
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Bazz

    "Rappresenta una base granitica?!?!" Ma di cosa stiamo parlando?
    Di un gran bel gioco, amico mio.
  • Viola4ever_95
    Livello: 5
    Post: 1130
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Gameplay notevole, sonoro di buona fattura, graficamente non eccelso ma comunque buono e anche la storia offre buoni spunti di riflessione, peccato che le vicende dei protagonisti siano narrate malissimo. A parte questo difetto e qualche sporadico bug non ha altri problemi (la guidabilità in molti dicono che fa schifo ma secondo me no, e la mappa è comunque abbastanza grande), se vi piacciono gli open-world e la trama non vi interessa più di tanto, l'acquisto è più che consigliato. Personalmente se fossero riusciti a sfruttare meglio la storia e l'argomento trattato WD non avrebbe avuto nulla da invidiare al tanto blasonato GTA, anzi...
  • Mr.Cash
    Livello: 0
    Post: 2
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    ciao a tutti. Ho provato il gioco e lo sto somplpando per bene. Partendo dalla grafica sicuramente non sarà next-gen in tutti i sensi, però non fa così schifo come molti ne parlano (io ho una ps4), certo si poteva fare meglio considerande l'hype che si era creato attorno a questo marchio. Il gameplay è una cosa abbastanza riuscita, ti diverti, il protagonista è piuttosto mobile ma non troppo. La storia fa schifo, banale e senza colpi di scena. La campagna principale non ci offre nulla di che, l'unica cosa che mi ha colpito spesso erano i personaggi secondari come T-bona, Iraq, e Lucky. ho finito le missioni secondarie sono troppi, quasi 80. TROPPE, e spesso quasi tutte ripetitive. Poca originilatà. Anche il tema hacking, è un'idea molto interessante però sfruttata malino, nel senso che le cose che puoi fare con il tuo cellulare sono un po' poche, e soprattutto anche quà cadiamo nel ripetitvo. Tutto sommato sto finendo di completare i vari trofei e poco altro, prima di iniziare (lo aspetto con ansia di iniziare) il DLC bad blood. Spero che T-bone mi faccia divertire. Preciso una piccola considerazione. Ho trovato vari bug, spari nell'acqua e non si vede una minima reazione dell'acqua, pali che quando caodno vanno in 1000 pezzi, una guida delle moto patetica, e delle macchine da migliorare, se la polizia ti corre dietro vai nell acqua e nessuno ti segue, e altri bug. Minigiochi simpatici, trip digitali mi hanno colpito e mi sono piaciuti. Detto questo tutto sommato non è uno schifo di gioco che qua su spaziogames in tanti dichiarano, di certo l'hype elevato lo ha fatto crollare una volta provato ecco. In conslusione un 7.5 secondo me è onesto. Ciao ragazzi
  • light ove...
    Livello: 2
    Post: 14
    Mi piace 4 Non mi piace -4
    Uno dei giochi più ingiustamente criticati dalle community. E' vero, Ubisoft paga una pessima gestione di marketing. Comunque mi dispiace constatare che c'è una incredibile confusione tra il "non mi piace" (giudizio soggettivo) e il "fa schifo" (giudizio oggettivo). Watch Dogs è innanzitutto una nuova IP, in mezzo a miriadi di remaster e saghe infinite. Il gameplay funziona, il comparto grafico è decente (nonostante il downgrade), i contenuti sono tantissimi...la storia non vi piace? Amen, non lo comprate.
  • king2000
    Livello: 5
    Post: 814
    Mi piace 5 Non mi piace -10
    Io ci ho messo su le mani solo recentemente,comprato su g2a a 6 euro(che cu*o) Devo dire che comunque il gioco è divertente,innovativo e mai noioso,quindi di frecce AL SUO ARCO NE HA E DIVERTE,QUINDI A UN PREZZO SIMILE è INDUBBIAMENTE CONSIGLIATO. INOLTRE DAVVERO LONGEVO CON TUTTE LE SECONDARIE E GIOCATO A REALISTICO è BELLO TOSTO PURE. Anche i difetti ci sono, in primis una tecnica non troppo esaltante ma soprattutto un frame rate ballerino. per quanto riguarda la trama,quella è il peggior difetto,Aiden è un personaggio anonimo e palloso,e di comprimari sopra le righe ce ne son ben pochi.Inoltre è priva di mordente e sa di brodo allungato. Ma è indubbio che,per gli amanti degli open-world è un ottimo titolo,non un capolavoro ma un gran bl gioco. (scusate il CAPS-LOCk ma per sbaglio è uscito e mi scoccio di riscrivere)
  • l allazzo87
    Livello: 1
    Post: 16
    Mi piace 3 Non mi piace -11
    titolo ipper decantato prima dell' uscita....preso per xo....parere "personale" un titolo scarso.... Delusione totale.
  • Furlakkio
    Livello: 3
    Post: 182
    Mi piace 7 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Bazz

    "Rappresenta una base granitica?!?!" Ma di cosa stiamo parlando?
    Premetto che neanche a me ha fatto impazzire, mi aspettavo mooooolto di più da questo titolo, anzi, mi ha proprio deluso... però considero un precedente: il primo Assasin's Creed fu una rivoluzione a suo tempo, sebbene mediocre in fin dei conti e carente sotto vari aspetti, ma rappresentò una base granitica per quello che fu poi il miglior capitolo della serie... posso solo sperare che sia altrettanto per watch dogs...
  • frattonen
    Livello: 8
    Post: 1381
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da xXMighelozXx

    Mi sono avvicinato a questo gioco abbastanza cauto , ma devo dire che non mi è dispiaciuto più di tanto , l'ho divorato in una settimana , se viene preso come un open world e messo a confronto con sua maestà GTAV , WD le prende , ed anche forte , ma se invece viene preso come uno Shooter in terza persona , il gioco risulta godibile ed interessante ( anche per via dell'uso dell'hacking ) , per quanto concerne il lato grafico , non sto ad elencare i difetti già citati da altri , ma comunque il livello e più che discreto , per carità , la next gen è ancora lontana anni luce in quanto il comparto grafico raggiunge a malapena un pc di fascia alta ( io ho giocato la versione PS4 ) ma comunque apprezzabile su console , il finale è aperto ed anche giusto per la storia che è stata tirata su , probabilmente intuisco che ci sarà un seguito , magari con più città a disposizione , forse a quel punto diventerà un open world discreto , …..
    Pure io la penso così, e sono abbastanza d'accordo con Pregianza. Il gameplay è forse la cosa riuscita meglio, è abbastanza divertente devo dire, e dà qualche soddisfazione davvero niente male. Certo, ha tutti i difetti dei giochi Ubisoft da Far Cry a Assassin's Creed cioè ripetitività e totale mancanza di momenti memorabili, storia inesistente e così via. Insomma, è un buon giochetto dopo tutto, non mi è dispiaciuto.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante acconsenti a utilizzarli.