DLC Plants vs Zombies: Garden Variety Pack

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360, Xbox One
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     PopCap
  • Distributore:

     EA
  • Giocatori:

     1-2(splitscreen), multiplayer
  • Data uscita:

     27 febbraio 2014 - 26 giugno 2014 (PC) - 4 settembre 2014 (PS3-PS4)
- Completamente gratuito
- 24 nuove abilità
- Più di 100 nuovi equipaggiamenti
- La modalità Gnomba è divertentissima
- Un peccato non sia arrivato direttamente al day one!
Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
Di Electronic Arts negli ultimi anni se ne sono dette davvero di ogni. Tra i numerosi premi vinti come peggiore compagnia dell'anno e le maledizioni per i ripetuti DLC di Battlefield e l'instabilità dei server dello stesso, le ingiurie dei giocatori nei commenti e sui forum non si sono certamente limitate a qualche caso sporadico. Con Plants Versus Zombies però qualcosa deve essere scattato nel reparto marketing, un qualcosa di assolutamente apprezzabile e che finalmente merita il nostro più completo plauso.
Come è giusto quindi criticare quando microtransazioni e DLC extra a pagamento ci sommergono letteralmente, è altresì corretto e dovuto approfondire il discorso quando ad un più che discreto gioco, come lo shooter targato Popcap, vanno ad aggiungersi in maniera completamente gratuita tanti contenuti, soprattutto se questi sono di qualità.
Qualche giorno fa è uscita infatti una patch grazie alla quale i giocatori hanno potuto sperimentare la nuova modalità Gnomba, difendere i propri giardini contro una nuova invasione di zombie pirati e personalizzare piantine e mangiacervelli con tante nuove opzioni. Abbiamo provato a lungo tutto quanto offerto e siamo pronti a farvi fare un giro nel nostro bellissimo cortiletto sul retro. Entrate pure abbiamo lasciato il cancello aperto.



Piante contro zombie redux
Uno dei punti deboli di Plants Versus Zombies: Garden Warfare era sicuramente la carenza di modalità presenti nella versione base. Ad eccezione infatti di un team deathmatch piuttosto classico e della modalità Giardini, dove le nostre amiche piante dovevano difendere le aree verdi della propria mappa dall'invasione dei temibili mangiacervello, il multiplayer era incapace di offrire quel qualcosa in più che giustificasse al cento per cento l'acquisto del titolo.
Il settantacinque che ancora troneggia sopra la nostra recensione è infatti abbastanza significativo ed era un vero peccato che maggiori contenuti non fossero presenti sin dal day one. Popcap però aveva promesso modalità extra, ed ecco arrivare a poco meno di un mese dal lancio la terza opzione per il multiplayer online, quella Gnomba che ci ha letteralmente fatto impazzire in questi giorni e che sale di diritto al primo posto tra le nostre opzioni preferite.
Ma in cosa consiste Gnomba? Il gioco di parole è abbastanza autoesplicativo, ma cercheremo di spiegarvelo nel dettaglio. Le due squadre di piante e di zombie si fronteggiano nuovamente in mappe asimmetriche e tre punti di controllo per parte saranno piazzati in zone predeterminate delle diverse location. A intervalli regolari una gnomba si genererà in un punto semi casuale della mappa e i giocatori non dovranno far altro che correre a prenderla e portarla direttamente in una delle tre basi degli avversari, attendere che questa esploda e ripetere il procedimento fino all'eliminazione completa di tutti i punti di controllo.
Senza ombra di dubbio questo sistema mette in risalto un dinamismo eccellente, forse ancora mancante nel titolo, ma soprattutto dona un senso di completezza totale alle otto classi presenti in gioco. Ogni singola unità riesce a ritagliarsi un ruolo quasi unico, e a far emergere nuove strategie e un gioco di squadra finora impensabile. Meglio assegnare la gnomba al nostro ingegnere e farlo correre sul suo martello pneumatico o lasciare che il nostro fante zombi rubi l'oggetto del desiderio e superi con un paio di balzi le case per arrivare direttamente allo spaventapasseri bersaglio?
Inutile dire che Peashooter e girasoli diventano gli elementi cardine della battaglia quando si gioca nel ruolo delle nostre adorate piantine, ma i cactus potranno comunque proteggere con tuberi esplosivi e muri di arachidi le zone di conquista, rallentando il nemico e dando tempo ai propri compagni di riorganizzarsi.
La cosa che ci ha colpito positivamente di tutto ciò è che le mappe, inclusa la nuovissima Sgranocchiosa rilasciata per l'occasione, sono perfette per questa modalità ed il posizionamento dei punti di controllo, mai troppo lontano, permette di tenere le partite accese fino all'ultimo.
Tetti, moli, e strutture continueranno a oscurarci le linee di tiro, mentre il portatore della gnomba zigzaga in preda alla disperazione nella speranza di non essere colpito, divertendo sia il portatore sia chi si getterà a caccia del prezioso gnomo esplosivo.



Altri contenuti al tavolo sei!
Se una nuova modalità divertentissima e una mappa inedita non dovessero bastarvi, Popcap cala l'asso dalla manica proponendo anche nuove abilità, tre per l'esattezza, per tutte le tipologie di piante e zombi per un totale di ventiquattro skill nuove di pacca.
Ovviamente non sono abilità completamente nuove quanto più rivisitazioni di quelle già presenti in precedenza, ma sufficienti comunque a dare un nuovo twist ai vari personaggi. Il Peashooter e la sua gatling prenderanno l'aspetto di un mitragliatore della seconda guerra mondiale, con tanto di elmetto ad hoc, rallentando il rateo di fuoco ma aumentando il danno dei proiettili, o il fante guadagnerà la possibilità di sparare numerosi razzi in fila piuttosto che un unico grande missile. Tutte queste skill potranno come sempre essere trovate aprendo le bustine speciali, una collezione che si arricchisce anche di oltre cento personalizzazioni extra tra occhiali, cappelli e modifiche estetiche per tutti quanti.
La raccolta delle monete necessarie all'acquisto inoltre viene accelerata proprio grazie alla modalità Gnomba, che con partite mai più lunghe di quindici minuti garantirà un ottimo guadagno rispetto alle ore spese sul gioco. Un DLC assolutamente immancabile.
Recensione Videogioco PLANTS VS ZOMBIES: GARDEN VARIETY PACK scritta da FIREZDRAGON Se è vero che Electronic Arts ogni tanto picchia duro tra microtransazioni e DLC a pagamento, in questo frangente non ha sbagliato davvero una singola mossa e Plants Versus Zombies: Garden Warfare si sta dimostrando un titolo su cui puntare. La nuova mappa e la nuova modalità arricchiscono l'intero pacchetto, e come se non bastasse arrivano nuove personalizzazioni zombi pirata e nuove skill a completare il tutto. Se avete messo da parte il titolo Popcap per giocare a Titanfall è il caso magari di tirarlo fuori e farci una partitina, sicuramente non ve ne pentirete.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.