DLC Arkham Origins: L'Iniziazione

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, Wii U, Xbox 360
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     Warner Bros. Montreal
  • Distributore:

     Warner
  • Giocatori:

     1
- Nuove skin dotate di abilità specifiche
- Livello di difficoltà tarato verso l'alto
- Mappe di buona fattura
- Breve e privo di novità significative
- Impatto zero sulla narrativa del gioco
- Ricicla avversari e situazioni dalla campagna base
A cura di (Pregianza) del
Arkham Origins forse non è stato il prequel eccezionale di Asylum che tutti desideravano, ma si è rivelato comunque un ottimo titolo, solido e ricco di momenti notevoli. La sua forza è stata abbastanza da soddisfare i fan della saga, e da porre le basi per la solita pletora di DLC, pensati per far fare qualche soldino in più a Warner e offrire contenuti extra agli appassionati. 
I predecessori hanno fatto girare la testa in sede di review, ma di certo non hanno ottenuto lo stesso risultato con i loro contenuti scaricabili, sempre piuttosto mediocri o deludenti. Ora è il momento de L’Iniziazione, un DLC che si pone cronologicamente prima dell’avventura primaria, e dà al giocatore il controllo di un giovane Bruce Wayne durante il duro addestramento in uno sperduto monastero/scuola di arti marziali nella Corea del Nord. 
La premessa è sicuramente interessante, ma non aspettatevi un pezzo di campagna in più. Si tratta di mappe sfida, intervallate da brevi cutscene di poco conto. Questo, in parole povere, è un DLC per chi del titolo di Warner Montreal ama il gameplay, e desidera passare un’altra oretta a mazzuolare avversari vari tra schivate e contromosse.


La strada del vigilante è costellata di botte
Trattando le fasi iniziali dell’addestramento del buon Bruce, L’Iniziazione porrà il futuro uomo pipistrello in una serie di scontri simili a quelli trovati nelle mappe sfida comuni. In questo caso, tuttavia, la difficoltà è tarata verso l’alto, i gruppi sono da subito mescolati ad avversari armati di armi da taglio, scudi e armature, e avanzando si iniziano persino a trovare ninja dotati di katana più ardui da evitare e fastidiosi maestri di arti marziali su cui è obbligatorio continuare a usare contromosse, fino ad arrivare a un difficile boss. Non è certo niente di improponibile per chi vanta un Batman già bello che potenziato, ma si tratta di una discreta sfida per chiunque decida di affrontarla senza alcun potenziamento, anche perché le battaglie sono in serie da quattro di difficoltà crescente, con una rigenerazione limitata dei punti vita. 
Di vere novità, come avrete capito, non ce ne sono, visto che il DLC ricicla principalmente tipologie di nemico già viste e sconfitte nella campagna originale. La chicca in questo caso è rappresentata proprio da Bruce Wayne, a cui le due nuove skin offrono abilità differenti rispetto a quelle del cavaliere oscuro. 
In battaglia Bruce può usare il rampino, ma a questo vanno ad aggiungersi chiodi utilissimi per bloccare gruppi di avversari, bombette, shuriken, e un fumogeno che garantisce una poderosa esecuzione a terra. Non è certo un cambiamento rivoluzionario, ma almeno distingue leggermente l’approccio, è accompagnato da tutta una serie di nuove animazioni ed effetti, e va ad impattare anche sulla seconda tipologia di mappe, quelle stealth.


Nelle sezioni da predatore silenzioso del DLC, però, le novità sono ancor meno. Bruce in versione “allievo barbuto”, ha trucchi meno efficienti, ma comunque utili, e deve sfruttare un po’ di più astuzia e posizionamento. Un giocatore esperto non ci metterà molto ad aggirare i ninja dell’espansione e a metterli ko per benino, sfruttando gli shuriken per creare distrazioni o il rampino per stordire nemici di passaggio (garantisce di stendere anche avversari leggermente distanziati dal bordo di una zona sopraelevata, e poco altro). Il livello di sfida non è nemmeno lontanamente paragonabile a quello delle Mappe Lotta, dunque degli obiettivi specifici dedicati alle mappe garantiranno un po’ di difficoltà in più per i fanatici del punteggio, a cui, peraltro, questo DLC è chiaramente dedicato.
Pregevole la fattura delle nuove mappe e skin, e interessante il prezzo che si aggira sui 6 euro in singolo. Il DLC è comunque inserito nel season pass del gioco.
Recensione Videogioco ARKHAM ORIGINS: L'INIZIAZIONE scritta da PREGIANZA L'iniziazione non è certo il DLC della vita per i possessori di Arkham Origins, e si limita a inserire nel gioco qualche mappa sfida dal livello di difficoltà superiore a quello visto nelle battaglie della campagna principale. Questo extra aggiunge poco o nulla alla narrativa del titolo di Warner Montreal, ma è comunque adeguato per il prezzo di vendita, e chiaramente dedicato ai fanatici del punteggio.
Se amate il gameplay della serie Arkham, e non ne avete avuto abbastanza delle battaglie con il free flow system e delle mappe Predatore Invisibile, allora fatelo vostro, non ve ne pentirete. Se però desiderate un'espansione significativa e in grado di ampliare la campagna a dovere... ignoratelo senza troppi problemi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...

 
 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.