Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Assassin's Creed IV: Black Flag

Assassin's Creed IV: Black Flag

Meglio su next-gen?

Recensione

PS4

Azione

Italiano

Ubisoft

29 ottobre 2013 - 21 Novembre 2013 PC/Wii U/PS4/Xbox One

A cura di del
Prima di tutto, una premessa. Questo articolo non è la solita recensione completa, con l’introduzione, la storia, l’analisi dei vari elementi di gameplay, eccetera. Perché, pur trattandosi della prima recensione di un gioco in versione next-gen che pubblichiamo qui su Spaziogames, si tratta di un titolo che abbiamo già recensito in versione current-gen.
Al fine di evitare un mesto copia-e-incolla, vi rimandiamo alla recensione della versione old-gen di Assassin’s Creed IV: Black Flag, che descrive quanto di buono è stato fatto in termini di storia e di gameplay da parte di Ubisoft. Tutti questi elementi, infatti, sono altrettanto validi anche nella versione PS4 del gioco, che abbiamo provato in una due giorni intensissima tenutasi a porte chiuse negli uffici di Ubisoft. Non vi sono sostanziali differenze in questi termini tra la versione Xbox 360 e la versione PS4, le cui differenze si limitano a una manciata di migliorie tecniche e a qualche contenuto legato alle nuove funzionalità della console Sony.

Wow, le piante si muovono!
Come sospettavamo, la versione next-gen di Assassin’s Creed IV: Black Flag non è altro che una iterazione graficamente più avanzata del gioco in versione current-gen. Ovvero: il titolo gira a 1080p e a sessanta fotogrammi al secondo stabili (contro i 30 fps quasi sempre stabili della versione Xbox 360), c’è un filtro anti-aliasing, le texture sono più pulite e, in generale, si ha una sensazione di avere a che fare con un gioco graficamente analogo a una versione PC.
In esclusiva su next-gen (e, presumiamo, anche su PC) troviamo un motore fisico avanzato, che fa muovere la vegetazione sotto le intemperie o al nostro passaggio. Il movimento delle piante è abbastanza realistico, e dobbiamo ammettere che dopo la sessione review su PS4, il ritorno alla vegetazione statica di Xbox 360 si è fatto notare.
Anche il sistema di illuminazione è stato modificato: le ombre sono più realistiche, e i riflessi dell’acqua sono davvero impressionanti. Gli sviluppatori hanno dichiarato che “le singole gocce d’acqua riflettono la luce”. Una frase che, sicuramente, fa un certo effetto ma che sinceramente non abbiamo notato durante la nostra prova.
Riguardo all’acqua, il motore fisico rinnovato permette una gestione delle onde più realistiche. Anche in questo caso non abbiamo notato nulla che ci abbia lasciati con la mascella spalancata, ma gli effetti di rollio e beccheggio della nave sono vistosamente più accentuati, e si ha una sensazione di lottare con il mare durante le tempeste. Una caratteristica, quest’ultima, certamente ridimensionata su current-gen.
Gli effetti speciali, in generale, sono più realistici. Il fumo - altra esclusiva delle versioni next-gen - non è una texture animata ma qualcosa di tridimensionale, che certamente crea un bell’effetto visivo quando si spara con una lunga fila di cannoni. Anche il fuoco sembra più dettagliato, in particolare per la luce che proietta attorno a noi e che influenza il colore dell’incarnato dei personaggi. Non c’è nessun popup della vegetazione, ma permangono alcuni problemi di compenetrazione poligonale che abbiamo potuto verificare anche sulla versione old-gen.
In breve, Assassin’s Creed IV: Black Flag è visivamente più bello su PS4 rispetto a Xbox 360 (e ci mancherebbe altro!). Ma, al contempo, fa comunque uso del vecchio motore grafico presente su current-gen. Se si considera che il gioco gira comunque a una risoluzione HD, non si percepisce quel passaggio stupefacente che provammo quella prima volta che giocammo a un gioco su di una TV in alta definizione. Tutto è più fluido, più dettagliato, ma non lascia per niente sbalorditi. Non c’è assolutamente nulla che non avessimo già visto su di un PC un paio di anni fa.

La versione PS4
Le novità specifiche della versione PS4 si riassumono in una frase: il touch pad frontale del nuovo pad viene sfruttato in maniera intelligente. Ovvero: il touch pad è stato trasformato in un mouse che consente di navigare per la mappa e di taggare una posizione con una semplice pressione del pad stesso. Al contempo, è stata aggiunta una funzionalità di pinch-to-zoom che, analogamente al gesto che consente di ingrandire e rimpicciolire una foto su di un tablet, permette di effettuare un zoom-in e zoom-out sulla vastissima mappa di gioco. Nulla che non possa essere fatto con gli analogici, ma che è risultato particolarmente intuitivo. Forse il touch-pad si è rivelato un po’ troppo piccolo per una navigazione fluida, ma in linea di massima funziona bene.
Inoltre, è possibile catturare dei filmati di gioco attraverso il pulsante “share” presente sul pad, ma questa è una funzionalità che Sony implementerà in tutti i giochi. In questa prima prova, tuttavia, l’abbiamo trovata interessante anche se i server non ancora attivi ci hanno impedito di valutare il risultato.
Infine - e anche questa è una cosa che si applicherà a tutti i titoli PS4 - confermiamo ancora una volta la superiorità del pad Playstation 4 rispetto al pad Playstation 3. Dopo quattordici ore di gioco su PS4, il ritorno a PS3 è stato a dir poco traumatico in termini di ergonomia.
  • + Versione tecnicamente migliore
    + Navigazione delle mappe tramite touch pad
  • - Nessuna miglioria in termini di gameplay o contenuto
    - Prezzo maggiore
voto
8

Assassin’s Creed IV: Black Flag in versione next-gen è migliore del gioco in versione old-gen? Sì, perlomeno da un punto di vista strettamente tecnico. Le migliorie tecniche rendono l’esperienza più divertente? Per nulla. Questo è quello che ci aspettiamo dalla next-gen? Assolutamente no. Per questo motivo, dobbiamo ammettere che Assassin’s Creed IV in versione next-gen non incarna certamente quel genere di passo avanti che vorremmo vedere sulle console di nuova generazione. Si tratta, in breve, di una versione più ripulita, ma sostanzialmente identica dal punto di vista del gameplay e dei contenuti, il tutto a un prezzo più alto. Se avete in programma di acquistare una console next-gen, Assassin’s Creed IV potrebbe essere un ottimo titolo di lancio. Se, al contrario, avete in programma l’acquisto di una console next-gen soltanto nel corso del prossimo anno, non vale la pena attendere così tanto.

Guarda la replica del nostro PLAY Live dedicato ad Assassin's Creed IV: Black Flag.
Guarda la prima ora di gameplay in versione Xbox 360.

0 COMMENTI