Anteprima di Titanfall

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, Xbox 360, Xbox One
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Respawn Entertainment
  • Distributore:

     EA
  • Data uscita:

     13 marzo 2014 (PC, Xbox One) - 11 aprile 2014 (Xbox 360)
ASPETTATIVE
- Dinamico
- Velocissimo e divertente
- Finalmente qualcosa di nuovo
- Server dedicati
Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
Colonia – La vera rivoluzione parte da Colonia. Dopo aver assistito alla presentazione dell'E3 e alla conferenza EA dei giorni scorsi, ci siamo intrufolati nello stand di Electronic Arts e abbiamo messo le mani finalmente sull'attesissimo Titanfall: inutile dire che era da tempo che non avevamo così tanta voglia di provare un FPS. Nonostante i passi avanti fatti per la next gen, Battlefield e Call of Duty daranno ai giocatori un'esperienza già vissuta altre volte rimanendo particolarmente fedeli a loro stessi. Il titolo di Respawn Entertainment, essendo una nuova IP, ha invece deciso si costruirsi una strada propria, avvicinandosi alla frenesia di COD ma aggiungendo una verticalità mostruosa a tutte le mappe e differenti livelli di lettura per le locazioni: il risultato è a dir poco strabiliante.



Let's Rock!
Quando entriamo nella saletta privata sono solo una decina le postazioni a nostra disposizione e quella che ci prepariamo ad affrontare è una modalità team death match piuttosto classica. Titanfall introdurrà però i combattimenti con altri giocatori anche nella campagna, in una sorta di storia online che vi metterà davanti a squadre di player aiutati da npc, variando gli obiettivi di partita in partita.
La mancanza di una campagna classica potrebbe far storcere il naso a molti ma Respawn sembra essere piuttosto sicura della forza del titolo e vuole indirizzare tutti gli sforzi sul multiplayer per regalare la miglior esperienza online: per quanto visto e senza farvi attendere oltre diciamo che ci sono riusciti in pieno.
Forse è prematuro prendere una posizione del genere a circa otto mesi dalla release, il titolo arriverà in fatti nella primavera del 2014, ma fidatevi quando diciamo che era davvero tanto tempo che non ci divertivamo così tanto ad un FPS.
Inizialmente ci è stato possibile scegliere una tra le tre classi predefinite attualmente disponibili: l'assault, dotato del fucile R101, un classico mitragliatore semi automatico per gli scontri a media distanza; il tactical, una classe dedita agli appostamenti con capacità di cloaking ed equipaggiato con una pistola dai proiettili a ricerca in grado di girare addirittura gli angoli e infine una classe da corpo a corpo con un fucile a pompa devastante con il quale spedire al creatore chiunque, giusto con un paio di colpi.
La seconda scelta invece ricade sul titano che sarà possibile richiamare in battaglia, da quelli dediti alla distruzione di altri mech o quelli specializzati nel falciare la fanteria avversaria.
Scelto il loadout a noi più congeniale finalmente abbiamo aperto le danze sperimentando immediatamente i rapidissimo movimenti della fanteria. Ogni combattente sarà dotato infatti di jetpack speciali che permetteranno di eseguire double jump, wall jump in estrema libertà, correre sulle pareti e concatenare questi tre elementi in continuazione regalando al giocatore la possibilità di passare da un lato all'altro della mappa senza mai toccare terra.
Questo comporta un'imprevedibilità assoluta negli attacchi, costringendo a tenere sempre sotto controlla la mappa strategica e cambiare completamente il metodo di approccio alle coperture dato che ora i colpi potrebbero arrivare anche da zone sopraelevate.
Già questo sarebbe stato un twist interessante per gli FPS ma Respawn ha osato ancora, permettendo alla fanteria di richiamare in battaglia un titano da guerra. I mech potranno essere controllati sia in remoto, impartendogli semplici ordini come restare a pattugliare una specifica zona o chiedergli di seguire il giocatore per fornirgli coperture extra,sia entrandoci direttamente, cambiando il gameplay in maniera sensibile.
Una volta dentro ai titani sparisce la possibilità di saltare, i movimenti si appesantiscono ma entrano in campo nuovi fattori come la possibilità di effettuare dash sul terreno e attivare scudi per proteggere i commilitoni alle nostre spalle.



Combattimento all'ultimo bullone
Inutile dire che una volta richiamato un Titano sarete presi di mira da tutta la squadra avversaria, decisa a farvi fuori nel minor tempo possibile. La fanteria è dotata di armi specifiche per contrastare l'avanzata dei mech e nel caso vi trovaste di fronte un altro colosso di ferro i colpi che potrete sopportare saranno davvero limitatissimi.
La cosa più stupefacente è vedere come Respawn abbia ideato le mappe per creare coperture e ripari sia per i mech, grazie ai palazzi e alle costruzioni, sia per la fanteria che data la corporatura minuta potranno infilarsi nelle case e sbucare fuori da vie secondarie senza dare nell'occhio.
Questo darà vita a inseguimenti tra titani e fanteria, e cambierà in modo sensibile il gameplay a seconda della nostra posizione sul campo di battaglia. Velocità e precisione la faranno da padrone, con un sistema di punteggi che andrà ovviamente a ricompensare maggiormente, per la modalità campagna, le uccisioni effettuate sui giocatori piuttosto che sugli npc di supporto.
Conclusosi il match il team sconfitto avrà una manciata di secondi per raggiungere il punto di estrazione mentre i vincitori avranno lo stesso tempo per evitare che questi si salvino. L'incentivo a difendersi/inseguire è davvero alto dato che le ricompense in termini di punti esperienza durante queste fasi hanno dei modificatori davvero elevatissimi e anche solo piazzare un paio di colpi sui bersagli giusti potrebbe regalarvi un boost interessante per il vostro punteggio.
Purtroppo le due partite fatte erano slegate tra loro e quindi non abbiamo potuto valutare il sistema di progressione tra i livelli, né provare una quantità di armi sufficiente.
Quelle presenti tuttavia non ci sono parse particolarmente bilanciate, soprattutto la smart gun a ricerca che per forza di cose andrà rivista prima della release. Ci siamo trovati discretamente bene anche con il fucile a pompa grazie la facilità con cui ci si riesce ad avvicinare agli ostili mentre di difficile utilizzo il mitragliatore, che richiede riflessi e mira incredibili per piazzare i colpi, proprio data la mobilità che il gameplay di Titanfall riesce ad offrire.
Recensione Videogioco TITANFALL scritta da FIREZDRAGON Il miglior gioco della fiera, senza ombra di dubbio, è Titanfall. Il titolo Electronic Arts porta a nuovi livelli gli FPS grazie a una verticalità delle mappe incredibile e a una velocità di gioco davvero fuori scala.
La nostra speranza è che Respawn riesca a vendere abbastanza bene da tirare fuori da questo brand una serie di enorme successo perché il genere ha davvero bisogno di rivoluzionarsi e loro potrebbero essere il team in grado di farlo. Ora non ci resta che attendere una beta giocabile, l'hype è già alle stelle.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.