Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ultra Street Fighter IV

Ultra Street Fighter IV

Ripercorriamo la strada da SFIV a Ultra SFIV

Speciale / Anteprima
A cura di del
Era esattamente il 17 Febbraio 2009 quando, con gioia negli occhi ed emozione nel cuore, chi vi scrive vedeva pubblicata la propria recensione di Street Fighter IV sulle pagine di Spaziogames. Le uscite dei capitoli della saga SF, infatti, hanno da sempre la caratteristica di arrivare ognuna a distanza anni dall'altra e dopo la lunghissima attesa dal capitolo precedente, SFIV era finalmente pronto per finire nelle mani dei fan sognanti, presentandosi per la prima volta sulle console di attuale generazione (ancora per qualche mese, definiamole cosi) con stile, grafica e gameplay rinnovati.
Quattro anni e sei mesi dopo l'uscita di Street Fighter IV, dopo la sua prima Super evoluzione nel 2010, e la sua incarnazione Arcade Edition del 2011, rieccoci a parlare ancora del celebre fighting game di Capcom, chiacchierando delle news confermate relative all'ultima incarnazione della saga, Ultra Street Fighter IV.
Prima di riassumere le novità confermate di questo "nuovo" Ultra Street Fighter IV, riassumiamo rapidamente gli step che hanno portato all'ultima incarnazione del brand Capcom, e le principali differenze tra le varie evoluzioni.


2009 - Street Fighter IV
Primo capitolo ad esordire su PS3 e Xbox 360, SFIV fece discutere anche e soprattutto per via del suo nuovo stile grafico, particolarmente"fumettoso", che s'è però saputo far amare nel tempo.Essendo un prequel del terzo capitolo, il roster aveva come protagonisti i combattenti di Street Fighter II, graficamente rivisti e aggiornati nel moveset:
Akuma, Balrog, Blanka, Chun Li, Dhalsim, Edmond Honda, Guile, Ken, Mike Bison, Ryu, Sagat, Vega e Zangief. Ad affiancare questi personaggi storici, si fece avanti una serie di nuovi lottatori, pronti a spodestare i più rinomati avversari: Abel, Crimson Viper, El Fuerte, Rufus, Gouken, maestro di Ryu e Ken, e Seth, nuovo Boss finale del capitolo. La maggior parte di loro era giocabile immediatamente “out of the box”, mentre prima di poter prendere il controllo dei fratelli Akuma e Gouken o di Seth era necessario completare la modalità arcade con tutti i personaggi.
Esclusiva per le versioni console del gioco, non presenti nel cabinato arcade, Cammy, Dan, Fei Long, Sakura, Rose e Gen, personaggi già noti ai fan di Street Fighter, che facevano anch'essi ritorno nel torneo di combattimento di strada, più belli e definiti che mai.
Nuove meccaniche di gameplay vedevano l'introduzione di caratteristiche innovative per la saga, quali il Focus Attack, che permetteva di incassare una mossa avversaria e contrattaccare stordendo il nemico, aprendo lo spazio ad una combo o ad una tecnica special, e le mosse EX (questa una meccanica già vista in passato, peraltro), attivabili sfruttando delle particolari tacche presenti nella barra dedicata alle Special: tali tecniche permettevano di potenziare ulteriormente le mosse speciali di ogni personaggio, aggiungendo danno e rendendole capaci di contrastare vittoriosamente, in caso di collisione, le mosse speciali non-ex.
Evitando di utilizzare le tecniche EX e riempendo tutte e quattro le tacche Special disponibili, era altresì possibile scatenare la potenza del proprio personaggio attraverso una Super Combo, la tecnica caratteristica di ogni fighter, rappresentata da sequenze di attacchi o colpi più dannosi, con effetti visivi particolarmente coreografici. Tecnica spettacolare, ma non la più dannosa o la più sbalorditiva esteticamente, dato che il podio, sotto questi aspetti, andava alla Ultra Combo, che era possibile effettuare solo dopo aver subito abbastanza danni da caricare un'apposita barra Revenge: una tecnica ancora più esagerata e determinante, che ha consentito a migliaia di giocatori nel mondo di ribaltare le sorti degli scontri proprio negli attivi finali dei match.
SFIV portò con sé anche varie modalità di gioco, quali Time Attack, Survival e Trial, e un comparto online ben studiato che permetteva di essere sfidati a duello anche mentre si giocava in modalità Single Player, proprio come accadeva in sala giochi quando il ragazzetto arrogante di turno vi si affiancava, inserendo la monetina convinto di battervi e interrompendo la vostra serie di vittorie contro la CPU. Grave assenza della componente multiplayer era una modalità torneo, apparentemente del tutto ignorata dai developers.



2010 - Super Street Fighter IV
Giunto a sorpresa dopo una serie di Update e DLC scaricabili per Street Fighter IV, tra i quali la modalità Torneo tanto attesa, Super Street Fighter IV migliorò il prodotto base offrendo un bilanciamento nel gameplay, e introducendo al roster nuovi personaggi e modalità.
T. Hawk, Dee Jay, Makoto, Ibuki, Dudley, Guy, Cody, e Adon furono i volti già noti della serie SF a presenziare nel nuovo aggiornamento, personaggi ai quali si affiancarono due inediti, Juri e Hakan: la prima una combattente di Tae Kwon Do particolarmente atletica e capace di mettere KO con calci letali, e il secondo un caricaturale combattente di Oil Wrestling, determinato a battere i propri avversari grazie alle sue terribili prese viscose. Diversamente da SFIV "base", il nuovo capitolo Super eliminava la necessità di sbloccare alcun personaggio, rendendoli subito disponibili tutti dall'inizio, ponendosi in questo modo come un prodotto più orientato all'utilizzo in tornei rispetto alla sua versione originale.
Per rendere più profondo il gameplay, l'edizione Super non si limitò all'introduzione dei nuovi personaggi, inserendo nel moveset di tutti i combattenti una nuova Ultra Combo, eventualmente da selezionare al posto della manovra standard all'inizio degli scontri.
Le poco utilizzate modalità Survival e Time Trial presenti in SFIV vennero fatte sparire dal menù, con l'inserimento, al loro posto, di due livelli bonus classici per la saga, nei quali si tornava a distruggere un'autovettura parcheggiata su un molo, o a colpire barili di birra al volo, ma soprattutto di nuove modalità di gioco. A spiccare erano infatti una sfida a squadre di 8 giocatori, da svolgersi attendendo il proprio turno, e Battaglia Infinita, nella quale a sfidarsi erano sempre due squadre di 8 giocatori, ma dove solo in caso di sconfitta si era costretti a lasciare il campo di combattimento ad un compagno, incaricato di sconfiggere quanti più avversari possibili, come in una staffetta. L'edizione Super fu anche l'occasione per introdurre la modalità Replay, utile sia per rivedere le proprie imprese, che per comprendere i propri errori e migliorarsi.
Sebbene definimmo Super Street Fighter IV, a dispetto del nome, un capitolo meritevole di essere considerato un successore ufficiale piuttosto che un aggiornamento, grazie ai dieci personaggi aggiuntivi e alle tante modifiche a modalità e gameplay, arrivarono comunque le prime critiche al prodotto Capcom, attaccata per la politica apparentemente orientata all'incasso e per il fatto di essersi dimenticata, almeno inizialmente, del Tournament Mode inserito nel predecessore. Poi la modalità venne fortunatamente aggiunta con un update gratuito.



2011 - Street Fighter IV Arcade Edition
Criticato da alcuni giocatori come troppo troppo punitivo verso i giocatori offensivi, in favore di gamers più orientati a tattiche difensive ed attendiste, Street Fighter IV ricevette un particolare aggiornamento sotto forma di DLC con la versione Arcade Edition, altresì acquistabile in versione retail.
Il nuovo update aveva come caratteristica principale proprio il ribilanciamento del gameplay, al fine di favorire tattiche offensive adatte ai puristi del cosiddetto Rushdown.
Per quanto riguarda le modalità, unica di rilievo fu l'introduzione di una specifica modalità Replay Elite,dove poter rivedere le partite svolte da giocatori aventi un punteggio di combattimento minimo particolarmente elevato, per scoprire le tecniche degli utenti più forti del globo.
I due nuovi personaggi introdotti, Yun  e Yang, apparvero particolarmente sbilanciati tra loro, per via di una difficile usabilità del secondo, adatto unicamente a giocatori particolarmente abili ed esperti, al fronte della facilità d'uso del primo, con il quale era estremamente semplice strappare qualche vittoria sin dal primo utilizzo.
Con SSFIV: AE vennero resi disponibili "out of the box" sia Evil Ryu che Oni, rispettivamente le versioni "arrabbiate" e potenziate di Ryu e Akuma. Oni si dimostrò un character degno dallo stile unico, ed Evil Ryu divenne il main fighter di molti giocatori, a causa di alcune introduzioni nella sua già ottima movelist che lo rendevano un personaggio più offensivo. Entrambi comunque presentavano marcati punti deboli, quindi non dominarono i tornei.
La recensione redatta da spaziogames si chiuse definendo l'Arcade Edition come "indispensabile per i fan del gioco", ma non senza far notare potenziamenti e depotenziamenti sbilanciati o addirittura superflui apportati dal nuovo aggiornamento, variazioni negli Hit Box approssimative e incongruenze sulle modifiche tra i singoli personaggi. A detta di Seth Killian, community manager per il prodotto Capcom, l'edizione Arcade di SFIV sarebbe stata l'ultima variazione del titolo Street Fighter IV.



2012 - Ultra Street Fighter IV
Dopo un riassunto delle caratteristiche salienti di SFIV e SSFIV, eccoci giunti ad una panoramica delle news confermate relative al nuovo USFIV, il cui rilascio è previsto per il primo quarto del 2014.
Rassicuriamo innanzitutto i possessori di SFIV e di SSFIV Arcade Edition:  l'investimento su gioco e costumi aggiuntivi, se cosi vogliamo definirlo, fatto finora sul capitolo in vostro possesso, verrà tutelato dalla possibilità di aggiornare il titolo alla versione Ultra tramite DLC, senza perdere nulla.
Acquistando l'edizione Ultra sotto forma di DLC e per un costo previsto di 14,99 $, si va ad aggiungere al precedessore solo il nuovo materiale, senza l'introduzione di skin o costumi che restano acquistabili a parte.
Differentemente la versione fisica retail conterrà, al costo previsto di 39,99 $, il gioco completo sotto tutti gli aspetti, costumi compresi, e potrebbe perciò essere una buona occasione per esordire nel mondo di SFIV se lo si è perso sinora, o per rimettersi in pari se l'eccessiva uscita di DLC e update vi aveva scoraggiati sino ad ora.
La nuova versione vedrà l'introduzione di sei nuovi scenari di gioco, Pitstop 109, Mad Gear Hideout, Cosmic Elevator, Blast Furnace, Half Pipe e Jurassic Era Research Facility, oltre che cinque nuovi personaggi, quattro dei quali già visti nella serie, ovvero Rolento, Hugo, Elena e Poison, recenti protagonisti anche di Street Fighter x Tekken. E' recente la rassicurazione da parte di  Tomoaki Ayano, sul fatto che questi non siano stati semplicemente estratti dal titolo che mette faccia a faccia i personaggi di SF e Tekken, ma siano invece stati rivisti e riprogettati proprio per una corretta integrazione in USFIV. Sul quinto personaggio resta invece ancora un alone di mistero e la moda degli ultimi giorni è proprio tentare di indovinarne il nome. A detta di Matt Dahlgren (Capcom), tale personaggio "non è mai stato visto in alcun picchiaduro" ma è "molto legato al marchio Street Fighter", indizi che hanno fatto immediatamente pensare ad Asura, protagonista del titolo Asura's Wrath, ma sul quale è arrivata presto la smentita tramite Twitter. Con due suggerimenti che fanno fuori la gran parte dei nomi ipotizzati dalla community, e con l'ulteriore conferma sul fatto che Mega-Man non sia il personaggio misterioso, indovinare chi sia questo fifth character è diventato parte integrante della campagna di marketing virale di Capcom, che
in questo modo riesce peraltro a deviare l'attenzione dalle immancabili critiche
sull'ennesima riedizione dello stesso titolo.
Twitter pare essere particolare fonte di news su Ultra Street Fighter IV, dato che su questo mezzo social è lo stesso Yoshinori Ono, padre spirituale della saga, a spiegare che la nuova incarnazione della serie sarà rilasciata per PC, Xbox 360 e Playstation 3, pur non escludendo del tutto un rilascio per 3DS e PSVita. Da escludere quindi la presenza su Wii U, PS4 e XBOX One, confermata da ulteriori dichiarazioni sulla volontà di dedicare ancora attenzione alla generazione di console attuale, in considerazione dei costi e dei tempi necessari ad esordire su una nuova piattaforma.
Sempre via Twitter, ad opera del team di sviluppo di USFIV, è stato smentito l'improbabile rumor che vedeva il personaggio T-Hawk apparire armato di pistola nel nuovo capitolo, ma sono arrivate rassicurazioni ai fan sulla rivisitazione del bilanciamento di gioco. La strada percorsa del team di sviluppo è stata infatti resa nota tramite una serie di tweet che confermano la volontà di correggere i personaggi underpowered quali, ad esempio, proprio T-Hawk, ma anche Chun-Li, Balrog, Dudley, Cody o Dhalsim, i quali dovrebbero ricevere variazioni che vanno dall'incremento dei danni al fix di specifiche mosse e abilità. L'intenzione quindi è di modificare i characters meno prestanti, piuttosto che di nerfare (ovvero depotenziare) di tutti gli altri.

Evo 2013 e updates nel dettaglio
Ultra Street Fighter IV  stato presentato ufficialmente in uno spazio dedicato durante l'EVO 2013, l'annuale torneo dedicato ai Pro-Players di Fighting Game, nel quale Street Fighter ha sempre recitato la parte dell'evento principale.
Grazie a quanto mostrato durante l'evento, ai tweets e ai video, shoryuken.com ha creato una lista di cambiamenti certi apportati a Ultra Street Fighter IV. Delle differenti variazioni, ci limitiamo a commentare alcune tra le più importanti fatte su personaggi popolari, e la cui effettiva concretizzazione è una viva speranza della redazione, composta da giocatori accaniti della saga. Per una lettura completa delle probabili modifiche, rimandiamo al link di cui sopra. E' comunque da sottolineare che, per quanto variazioni sicure confermate
ufficialmente, non è da escludere che i developers tornito su tali
decisioni prima del rilascio definitivo.

Chun-Li, personaggio storico della saga, è tra i maggiormente rivisitati nel nuovo USFIV. A partire dall'incremento dei punti vita, saliti a 950, sino alla maggiore efficacia delle sue tecniche Kikoken Hazanshu in modalità EX. Un'upgrade necessario per un personaggio molto amato, spesso poco utilizzato nelle regolari serie Street Fighter (3rd Strike escluso, of course), dove appare quasi sempre sottotono in confronto alle varie incarnazioni Street Fighter VS

E. Honda, altro personaggio canonico al quale siamo particolarmente affezionati, sarà dotato di una Ultra 2 con range d'attacco maggiore, mentre la sua Ultra 1 avrà un tempo d'attivazione più basso. Ridotto anche l'hurtbox del pugno medio in salto, cosa che dovrebbe consentire un più semplice avvicinamento all'avversario con tale tecnica, fattore molto importante contro personaggi dotati di buon space-control.

Ken, miglior amico di Ryu oltre che suo primo rivale, è andato man mano differenziandosi da quest'ultimo grazie a costanti specializzazioni nel moveset. In USFIV dovrebbe essere ulteriormente incrementata la sua velocità di spostamento base e reso più rapido il calcio forte da abbassato, a conferma di un'atleticità maggiore. Un miglior damage-output della sua tecnica Shinryuken va a caratterizzare ulteriormente la sua specializzazione in questo tipo di attacco, al fronte del più iconico Hadouken dell'amico.

Vega è tra i personaggi più particolari della saga. Abilità e special hanno input particolari rispetto a quelli canonici, basati su tempo di caricamento e non su rapide combinazioni. La velocizzazione dei tempi di avvio delle sue tecniche Bloody High Claw e Splendid Claw dovrebbero renderlo più rapido e letale, senza snaturarne la particolarità d'uso.

T. Hawk
, nonostante non venga armato di pistola come ipotizzato dai rumors quali abbiamo accennato in precedenza, vedrà un miglioramento generale grazie ad una velocità di spostamento base incrementata, miglioramenti alla sua Ultra 2 e soprattutto alla possibilità di interrompere l'animazione del suo calcio medio da abbassato, elementi che dovrebbero dargli modo di essere più rapido nell'avvicinamento all'avversario, e di colpire con più facilità con le sue mosse speciali.

Ryu, fondamentalmente il vero protagonista della saga Street Fighter, non dovrebbe subire particolari cambiamenti con l'avvento del nuovo Ultra, bensì una piccola modifica che andrà a correggere un difetto presente da molto tempo nel personaggio. Grazie ad un edit tecnico, ora sarà possibile colpire il nemico con un calcio medio da abbassato ed effettuare un Hadouken in rapida successione, senza il rischio che questo si trasformi, invece, in uno Shoryuken, lasciandovi scoperti in volo.


Ultra Street Fighter IV potrebbe essere la "Complete Edition" che qualcuno stava aspettando. Certamente l'idea di un'altra riedizione di Street Fighter IV può far storcere il naso ai più, ma considerato il tempo passato dal precedente capitolo, e i numerosi test fatti dai pro players nei tornei ufficiali, probabilmente questa può essere l'occasione per avere tra le mani il capitolo meglio bilanciato della saga, oltre che il più completo grazie al cast di combattenti più ricco di sempre e all'inclusione di tutti i costumi DLC rilasciati sinora, nel caso si puntasse all'acquisto dell'edizione fisica retail.
Nella speranza che sia solo un rumor la volontà di Capcom di rilasciare ulteriori DLC a pagamento dopo l'uscita del titolo contenenti modalità di gioco aggiuntive, elemento che rovinerebbe la completezza del pacchetto in oggetto rendendolo solo un'altro step verso futuri updates, attendiamo ulteriori news, conferme e smentite, soprattutto relative al misterioso quinto personaggio, che non mancheremo di riportare su queste pagine.

0 COMMENTI