Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Conferenza Ubisoft E3 2013 - Recap

Conferenza Ubisoft E3 2013 - Recap

Ubisoft risponde ad EA colpo su colpo

Speciale
A cura di del


Los Angeles - Dopo aver assistito ai botti di Microsoft e agli impressionanti grattacieli in caduta libera di Electronic Arts è il momento di Ubisoft di andare in scena, cercando magari di bissare il grande successo della conference dello scorso anno, della quale ancora non si dimentica la grande sorpresa data dall'annuncio dell'allora sconosciuto Watch_Dogs, capace di catalizzare l'attenzione di tutti nell'anno ludico appena trascorso. Soprassedendo quindi su qualche problema organizzativo, passiamo al recap della conference tenutasi in quel di downtown a Los Angeles.

La casa francese ha deciso di aprire la conferenza con una sessione live di Rocksmith per Xbox One, nella quale si è esibito Jerry Cantrell degli Alice in Chains per qualche minuto, uno dei migliori modi possibili per introdurre l'edizione 2014 del titolo. Ad essere presentata è stata la nuova Session Mode, pesantemente rivista e adattata per tenere fede al claim del gioco, che è "il modo migliore per imparare a suonare la chitarra". Finito questo breve inizio, Aisha Tyler ci da il benvenuto in quella che si presenta una conference molto importante per Ubisoft, che deve rispondere ai fuochi d'artificio mostrati da Electronic Arts.

Subito dopo Rocksmith quindi si parte forte con il ritorno di Sam Fisher e di Blacklist, che si presenta come il più grande Splinter Cell di sempre. Il video di presentazione sembra in effetti confermare quest'impressione, con un setting sociopolitico complesso e in costante evoluzione, nel quale a farla da padrone è la guerra senza quartiere al gruppo terroristico Blacklist, contro il quale si ergerà il team Fourth Echelon guidato per la prima volta proprio dal nostro Sam. Tra spezzoni delle modalità online e parti di quella offline, su cui svetta Spy vs Merc, si chiude il segmento a lui dedicato. In uscita ad agosto.
Altro simbolo della compagnia ad apparire sul palco è la melanzana più amata del mondo dei videogiochi, che dopo quasi un decennio di onorato servizio è pronto a regalarci altro divertimento con Rayman Legends, sviluppato da Ubisoft Montpellier. Nel video di presentazione abbiamo modo di fare la conoscenza di un "nuovo" personaggio, una sorta di eroina femminile che aiuta il protagonista a scappare da bizzarre creature. Confermate ovviamente (e come potrebbe essere altrimenti) la visuale in 2D ormai più che classica e la presenza di alcune nuove modalità, tra le quali una ove dovremo riuscire a segnare facendo rotolare una sfera nella porta avversaria. A seguire Rayman mantenendo un alto livello di ironia ci pensa The Mighty Quest for Epic Loot, che con un divertente video ci fa sapere di essere arrivato finalmente alla fase beta. Il momento della simpatia sfrenata non si ferma, visto che ad essere protagonista è ora South Park: The Stick of Truth, che dopo essere stato presentato da THQ l'anno scorso, torna sotto l'ala protettiva di Ubisoft, pronto a mantenere tutto lo spirito della serie animata. Anche questo disponibile a partire dalla prossima stagione invernale.

Si passa finalmente alla next gen, con Yves Guillemot che sale sul palco a presentare una nuova IP, The Crew, titolo automobilistico ambientato nelle corse underground dal notevole impatto visivo in uscita nel primo trimestre 2014 su pc e next gen. A spiegare qualcosa di più del gameplay ci pensa il direttore creativo Julian Gerighty, che punta ovviamente l'attenzione sull'incredibile varietà promessa dal suo titolo. Il videogame sarà ambientato in un mondo online persistente, che mischierà il single player, il multiplayer competitivo e la coop in un'unico ambiente di gioco. I setting di New York e Miami sono ben ricreati, e farà sicuramente piacere ai fan sapere che tramite specifica applicazione sarà possibile modificare la nostra macchina in ogni suo più piccolo dettaglio. Lasciate però le corse automobilistiche è il momento di uno dei titoli più attesi: Watch Dogs. A dirci qualcosa di più è Dominic Guay, executive producer: le tematiche del titolo le conosciamo tutti, ma per quei pochi che non lo sanno, il gioco verterà sulla possibilità di Aiden Pierce di accedere a tutte le informazioni private dei cittadini di Chicago, e starà a lui scegliere cosa farne e quindi che tipo di Vigilante essere. Il trailer mostrato ci dà un assaggio delle potenzialità del protagonista, che in questo caso si infiltra senza difficoltà in un club per perseguire i suoi obiettivi non del tutto amorevoli e pacifici. Interessanti inoltre le scelte date in alcune missioni, nelle quali, quasi casualmente, potremo decidere se aiutare o meno altri personaggi a fuggire dalla polizia.
Dopo un titolo così sfacciatamente dedicato ai gamer Ubisoft alleggerisce con Just Dance 2014, che renderà felici tutti i fan del ballo casalingo, della musica un po' tamarra e delle serate con gli amici. Per continuare il segmento dedicato ai giocatori casual è il momento dei simpatici Rabbids, per cui è previsto un nuovo titolo, Invasion, che sarà un stigmatico ibrido con un serial televisivo, e darà modo ai Rabbids di esprimere tutto il loro talento.
Non sarebbe una conferenza Ubisoft senza una sezione dedicata ad Assassin's Creed, e infatti l'occasione è la migliore possibile per mostrare qualcosa di più dell'imminente Black Flag, la prossima iterazione del franchise. Il lungo video in CG è ricco di carisma e non fa che farci aumentare l'acquolina in bocca per la nostra futura vita da pirata, così come le parole del creative director Jean Guesdon, che rimarca il fatto che il titolo punta a mostrare la vita dei pirati senza filtri, cruda e violenta come doveva essere. Il gioco sarà libero e aperto come non mai, dando a tutti la possibilità di vivere il mondo dei pirati come si vuole, senza obblighi e con meno paletti possibili, il che lo rende il più grande open world mai prodotto dalla compagnia.

Per dar un peso maggiore alle parole appena spese, parte un video composto questa volta da footage in game, che oltre a raccogliere il classico campionario a cui Assassin's Creed ci ha già abituato è ricco di nuove attività, legate sopratutto alla componente navale, o all'esplorazione di fondali marini o piccole e sperdute isole deserte. Gli scorci offerti sono mozzafiato, e la voglia di andare nei Caraibi sale sempre di più. Prima di passare al gran finale è il momento di Trials Fusion e Frontiers, il primo disponibile il prossimo autunno su PC, Xbox 360 e console next gen mentre il secondo solo per tablet e smartphone.
Torna sul palco Yves Guillemot per presentare il nuovo titolo di Massive Entertainment: The Division, presentato con un video che ci racconta come un'epidemia devastante è riuscita in pochissimi giorni a far collassare la nostra civiltà. Il gioco si presenta come una sorta di survival action open world nel quale dovremmo farci largo nella civiltà al collasso per salvare quanto più possibile del genere umano. Il livello grafico sembra molto buono, così come è interessante la mappa che appare in una sorta di realtà aumentata all'interno del game. Inutile dire che sembra fare perfettamente il paio con quel tipo di paranoia così ben descritta da Watch Dogs negli ultimi anni. Come in Splinter Cell, a dare una profondità maggiore alla sceneggiatura ci penserà Tom Clancy, ormai compagno d'avventura di lungo corso di Ubisoft. Il titolo sarà disponibile per PlayStation 3 e XboxOne.

Ubisoft quest'anno porta all'E3 una line up solida capace di accontentare tutti, dal giocatore hardcore a quello più spiccatamente casual, presentando una serie di giochi che farebbe ingolosire pressoché chiunque. Blacklist, Watch_Dogs, e The Division sono solo alcune delle hit che invaderanno le nostre console a partire dai prossimi mesi.

0 COMMENTI