Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Conferenza EA E3 2013 - Recap

Conferenza EA E3 2013 - Recap

Le novità EA

Speciale
A cura di del


Los Angeles - E' Peter Moore ad aprire come sempre la conferenza di Electronic Arts, in un anno incredibilmente particolare. Con Xbox One e PS4 all'orizzonte, la compagnia americana ha deciso di investire su entrambi i mercati, puntando il mirino verso un target già affezionato. FPS e sportivi la faranno dunque da padrone, ma qualche sorpresa non è certo mancata.
Eccovi punto per punto quanto successo!

L'erba del vicino...
Un breve video iniziale fa pensare a Battlefield 4, forse troppo scontato come gioco di apertura. E' solo dopo qualche secondo però che si realizza la vera essenza del prodotto: uno spin off dell'amatissimo Plants vs Zombies!
Non si tratta tuttavia del vociferato Plants vs Zombies 2, che vedremo con buona probabilità nei prossimi giorni durante l'E3, ma bensì di Garden Warfare, idea originale che ci ha da subito colpiti.
In un setting cartoonesco dovremo prendere il controllo diretto delle nostre piante, divise rigorosamente in classi, e respingere i non morti come nel migliore dei TPS.
Garden Warfare metterà a disposizione del giocatore, almeno per quanto visto fino ad ora, il Peashooter, con il ruolo di assaltatore, il Chomper, pianta carnivora da corpo a corpo, il Girasole dotato di poteri curativi  e infine un cactus che potrà sparare a distanza le sue spine acuminate.
Come ogni sparatutto che si rispetti non mancheranno ovviamente perk e abilità speciali, la possibilità di seminare altre piante come rinforzo alle difese e l'immancabile cooperativa a quattro giocatori.
Alla fine di ogni ondata poi, arriveranno speciali boss da affrontare in gruppo come zombie giganti o mangia cervelli rubati proprio dal titolo originario. 
John Vechey conclude con un piccolo teaser: Popcap ha in serbo per tutti i fan anche Peggle 2.
E' l'entusiasta Vince Zampella di Respawn Entertainment a salire sul palco poco dopo per presentare Titanfall, in arrivo nella primavera del 2014 su PC, Xbox One e Xbox 360.
Il titolo vi calerà nei panni di un semplice fante, in grado tuttavia di guidare e combattere all'interno di enormi Battle Tank. Nonostante le dimensioni ragguardevoli i mecha saranno discretamente agili e porteranno le sparatorie su di un livello completamente nuovo.
il feeling così derivato offrirà ai giocatori due tipologie di gameplay estremamente differenziate. Dal punto di vista tecnico il gioco è riuscito a stupirci e, stando alle parole di Vince, Titanfall porterà in campo non solo grandissime sparatorie ma anche personaggi profondi e una storia avvincente.
Noi lo speriamo vivamente perché le carte scoperte da EA hanno messo in risalto un lavoro dalle enormi potenzialità.

Engine Poderosi
Negli ultimi due anni EA non si è concentrata esclusivamente sui giochi ma ha dato vita anche a due Engine proprietari di assoluto valore: stiamo parlando dell'evoluto Frostbite 3 e di Ignite, motore dedicato ai titoli sportivi.
Lontani dall'essere spremuti a fondo, i nuovi engine stupiscono giorno dopo giorno gli sviluppatori, rivelando feature impensabili solo fino a qualche anno fa. Con una base così solida i prodotti EA non potranno che beneficiarne, e se pensiamo che in saccoccia ci sono progetti come Starwars Battlefront, mostrato purtroppo con un semplicissimo teaser, non possiamo far altro che attendere impazienti il loro arrivo.

Si continua con Need For Speed Rivals che sulla falsariga di Most Wanted tenterà ancora una volta di portare sulle nostre console, PS4 e Xbox One, meccaniche di gioco singleplayer e multiplayer estremamente legate fra loro..
Per dare prova di quanto detto, Craig Sullivan ha mostrato una demo giocata live con una semplice gara in singleplayer, poi trasformatasi in brevissimo tempo in una baraonda furiosa di lamiere e vetture da corsa, con due giocatori a schermo che si inseguivano illuminati sotto il temporale dai fari di un elicottero della polizia. L'impatto grafico era sicuramente sbalorditivo anche se il feeling del titolo ci ha ricordato un po' troppo da vicino lo scorso capitolo. Speriamo che le feature riescano a donargli una profondità davvero superiore.
Aaron Paul ha poi concluso con la rivelazione del film di Need for Speed in arrivo nelle sale nella primavera del 2014.
Dalle corse al fantasy il salto è lungo ma EA non sembra voler andare tanto per il sottile. Dragon Age Inquisition si è quindi mostrato con un filmato in CG, nel quale è comparsa anche la nostra amata Morrigan. Purtroppo davvero troppo poco per stuzzicare il nostro palato. Speriamo che in fiera ci venga dato il modo di approfondire la nostra conoscenza con il prodotto.

Tempo di Sport
EA si dedica anima e cuore da sempre anche agli Sport, oltre che ai titoli di azione e non deve quindi stupire una buona mezz'ora dedicata a FIFA, Madden e anche al redivivo NBA Live 14.
E' proprio quest'ultimo titolo ad averci interessato maggiormente viste le sue debacle degli ultimi anni che hanno lasciato a 2K campo libero per attirare fan e consolidare la propria posizione sul mercato.
Con la nuova generazione ad ogni modo EA non vuole perdere tempo, e la promessa di voler portare in campo un'intelligenza artificiale sopraffina e una cura incredibile per le animazioni lascia ben sperare per un grande ritorno.
Electronic Arts ha inoltre intenzione di redefinire il concetto di dribbling grazie al BounceTek, grazie al quale combattere reali uno contro uno contro gli avversari. Presentazioni più brevi e prive di grossa importanza quelle di Madden e FIFA, quest'ultimo già ampiamente trattato gli scorsi giorni sulle nostre pagine. Si è parlato di una rinnovata gestione di stadi e pubblico ma anche di un'IA più accurata, pronta ad evitare contatti superflui o cercare spazi e profondità per gli inserimenti. Aspettatevi comunque nuove impressioni dalla fiera Losangelina.
Chiude il pacchetto sportivo UFC, la cui presentazione ufficiale è avvenuta per voce di Bruce Buffer. In UFC ancora una volta è stato il corpo degli atleti l'oggetto delle attenzioni maggiori con una risposta realistica agli impatti dei colpi e movenze impeccabili durante prese e mosse a terra.

Il grande ritorno
E' con Battlefield 4 tuttavia che Electronic Arts ha veramente alzato l'asticella della conferenza. Sessantaquattro giocatori si sono presentati sul palco per dare una dimostrazione in diretta di una delle mappe del gioco: Siege of Shanghai. La demo è iniziata a bordo di un elicottero, in attesa del segnale per lanciarsi a rotta di collo nell'azione. Appena avuto il via libera la capitale cinese si è trasformata in un inferno, i proiettili sibilavano in ogni dove e l'azione si è spostata dalle strade all'interno di palazzi senza soluzione di continuità. con muri portanti che esplodevano in mille pezzi, minando la stabilità di intere zone residenziali. Non appena però sulla scena è apparso un carro armato l'unica possibilità è stata trovare un riparo, lontano dalle bordate scagliate dal cingolato. Troppo pericoloso affrontarlo apertamente e quindi il plotone ha atteso che questo passasse su di una strada sopraelevata per poi sparare un razzo proprio su uno dei piloni di sostegno e farlo precipitare. Facile a quel punto sbarazzarsi del pilota e dell'equipaggio.
La mappa era enorme e l'obiettivo, il secondo di quattro punti di conquista, era posto proprio ai piani più alti di un grattacielo. Tramite l'ascensore i nostri sono arrivati al punto d'interesse, salvo dover fronteggiare poi un elicottero faccia a faccia.
Mentre l'inferno prendeva vita un provvidenziale razzo ha abbattuto il velivolo nemico dandoci il tempo di piazzare una carica esplosiva e abbandonare l'edificio saltando da una delle finestre sventrate. Giusto il tempo di toccare terra dopo una planata con il paracadute e il palazzo alle nostre spalle si è lentamente sgretolato, con buona probabilità in maniera scriptata derivata dalla conquista dell'obiettivo, ma lasciando ugualmente a bocca aperta tutta la platea. 
L'azione non si è comunque conclusa dato che successivamente abbiamo avuto modo di prendere possesso anche di una nave e di una moto ad acqua rapidissima per un'azione senza sosta.
A tutto questo va ad aggiungersi inoltre la modalità Commander che permetterà a n giocatore di seguire l'andamento della battaglia attraverso la mappa tattica e lanciare attacchi di artiglieria per aiutare i propri commilitoni o segnalare eventuali ostili in avvicinamento.
Probabilmente una delle azioni di gioco più spettacolari viste quest'oggi.

EA chiude con un gradito ritorno, quello di Mirror's Edge, presentato con un breve trailer. Speriamo solo che il doppiaggio della versione italiana sia affidato questa volta a una persona più capace.

Electronic Arts ha mostrato quest'anno buoni titoli, basati su engine solidi che speriamo possano accompagnare nel migliore dei modi l'uscita della Next Gen.
Titanfall è riuscito a convincere tutti i presenti e il curioso Garden Warfare ha mostrato che EA è capace di creare anche qualcosa di originale. Certo i pilastri quali Need for Speed, Battlefield e Fifa non mancheranno nemmeno nel 2013 ma se a questo aggiungiamo anche il ritorno di Starwars Battlefront e Mirror's Edge il prossimo anno fiscale si preannuncia essere davvero carico di potenziale.
Iniziate a risparmiare sin da oggi, di motivi per spendere ce ne saranno a bizzeffe.

0 COMMENTI