Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Conferenza Microsoft E3 2013 - Recap

Conferenza Microsoft E3 2013 - Recap

Svelati tutti i segreti di Xbox One

Speciale
A cura di del

Los Angeles – Dopo un reveal che aveva un lasciato un po' d'amaro in bocca, Microsoft ha tentato ancora di convincere il popolo dei videogiocatori dando il meglio di sé nella conferenza losangelina  dell'E3 2013. All'interno dell'imponente Galen Center della città degli angeli c'eravamo anche noi, vigili come falchi e pronti ad ascoltare tutte le novità del caso per riportarle ai nostri fedeli lettori oltreoceano. Eccovi il nostro recap. 
Xbox 360
Prima di lanciarci su Xbox One parliamo ancora una volta di 360. Si parte con l'annuncio di un nuovo modello della console: più piccola, leggera e basata sul design di One, disponibile già da oggi nel territorio americano. 
Microsoft rassicura i fan confermando che la membership gold di 360 sarà trasferita automaticamente sulla nuova console della casa americana. In più fa piacere l'annuncio di due giochi gratis al mese offerti a rotazione agli utenti Xbox Live nel prossimo futuro, con Halo 3 e Assassin's Creed 2 disponibili già da ora in questi termini.
Si prosegue quindi con i nuovi arrivi per Xbox 360. Il primo è un titolo che conta decine di milioni di giocatori nel mondo, parliamo di World of Tanks: Xbox 360 Edition. Ridisegnato appositamente per la console della casa americana e per il controller della stessa, il gioco sarà disponibile già da quest'estate in modalità free-to-play per tutti i membri Gold del servizio Xbox Live. Segue un titolo che inizialmente sembra tratto da un film Pixar e che prende il nome di Max: The Curse of Brotherhood. Questo è il successore spirituale di Max and the Magic Marker, un platform bidimensionale molto colorato ma anche molto violento che nel trailer di debutto mostra il giovane protagonista intento a fuggire da un posto all'altro mentre crolla tutto ciò che lo circonda. 
Si chiude in bellezza con Dark Souls II, presentato con un adrenalinico trailer di gameplay in cui, in maniera classica, vediamo il coraggioso cavaliere protagonista alle prese con creature dell'altro mondo e boss grotteschi in un'atmosfera tetra e carica di tensione che sembra ricalcare alla grande quella del predecessore.
Xbox One 
Per quanto riguarda la prossima console ammiraglia di casa Microsoft siamo partiti con un trailer di Konami e Kojima Production dedicato a Metal Gear Solid V, titolo che naturalmente arriverà su Xbox One. Due uomini a cavallo che chiacchierano, Ocelot e Snake, ci introducono alle impressionanti potenzialità del Fox Engine che risaltano inizialmente soprattutto nei riflessi e nelle ombre sui vestiti dei personaggi. Segue uno spezzone di gameplay in cui vengono mostrate alcune delle meccaniche di gameplay del gioco: abbiamo prima uno Snake a cavallo che si piega sul fianco dell'animale per non farsi vedere da soldati del luogo, poi una tempesta che costringe lo storico protagonista a procedere a bordo di una jeep. Si prosegue quindi con una sezione notturna, in cui Snake si muove classicamente facendo attenzione a non essere ripreso dalle luci dei nemici impegnati nelle ronde notturne. Da qui a poco la missione si scopre essere votata al recupero di Kazuhira Miller, e il trailer finisce soddisfacendo tutti i presenti. 
Torna sul palco Phil Spencer e si torna a parlare di Xbox One con un nuovo franchise esclusivo e visivamente impressionante che si rivela essere Ryse: Son of Rome, un third person hack and slash storico annunciato in realtà due anni fa, ma chiaramente vittima di drastici cambiamenti di rotta. Qui viene mostrato prima un trailer in CG in cui soldati si preparano a una battaglia in mare, poi il gameplay vero e proprio. Il centurione protagonista corre su una spiaggia sullo sfondo di una guerra senza tregua mentre navi si distruggono e soldati muoiono, e tutto è rappresentato con una tale nitidezza grafica che a momenti sembra reale. Si vede un po' di swordplay e il gioco si scopre particolarmente sanguinario e violento, con uno stile di combattimento fatto di schivate, parate e fendenti che si concludono con classici QTE quando i nemici sono in fin di vita. In pieno stile romano i soldati possono mettersi in formazione e avanzare proteggendosi con gli scudi oppure mettersi in assetto di combattimento, utilizzare lance e quant'altro. Probabilmente in queste fasi il giocatore avrà la possibilità di ordinare ai subordinati quale formazione assumere e così via. Gestiti piuttosto bene anche i combattimenti con più nemici in contemporanea, che si concludono a loro volta con QTE maggiormente spettacolari. Alla fine della presentazione sale sul palco Cevat Yerli di Crytek e ci parla un po' in prima persona del suo Ryse e delle crescenti capacità del CryEngine, lasciando anche qui il pubblico presente in sala piuttosto soddisfatto. 
Come un fulmine a ciel sereno arriva il trailer di un picchiaduro che manda subito il pubblico in visibilio: è Killer Instinct, pronto a tornare per rendere felici unicamente i possessori di Xbox One in data da destinarsi. Un brevissimo video di gameplay fa festeggiare il pubblico in sala, ma poi lo schermo si fa subito nero e si passa alla presentazione di un inaspettato titolo targato Insomniac. Sunset Overdrive è uno shooter in continuo cambiamento con un mondo dinamico che muta seguendo le azioni della community. Il gioco parte e mostra una grafica cartoon in un trailer in CG, dove il protagonista corre da un grattacielo all'altro in un modo spettacolare che va ben oltre al Parkour, spara in volo proiettili che sorridono e va in strada a sfidare mostri umanoidi deformi. Purtroppo le notizie riguardanti il gioco sono ancora poche, ma continuate a seguirci nei prossimi giorni per approfondimenti vari. 
I titoli sul palco del Galen Center continuano a susseguirsi senza sosta, e ora è il turno dell'attesissimo Forza Motorsport 5, presentato sul palco con la piacevole compagnia di una MacLaren sbucata a sorpresa dall'entroterra. In Forza 5 l'intelligenza artificiale viene per così dire “abolita” e sostituita dal sistema Drivatar, in grado di imitare in tutto e per tutto lo stile di guida del giocatore per abolire le barriere di stupidità dettate dagli avversari digitali.
Quindi sale sul palco Phil Harrison, si parla del mercato indie e delle possibilità offerte in passato dalla squadra di Microsoft e Xbox. Il primo titolo che arriverà su Xbox One con l'ausilio di Microsoft Studios è niente meno che Minecraft, pronto a portare i suoi oltre 6 milioni di giocatori Xbox sulla nuova generazione della console, concedendo loro mappe più grandi e quindi un multiplayer più massiccio.
E' ora il turno di Sam Lake e di Quantum Break, titolo già presentato lo scorso maggio che si propone di distruggere la barriera tra tv show e videogioco. Il prodotto vuole rendere il giocatore in grado di plasmare una serie televisiva come fosse di sua creazione, ma nonostante le spiegazioni di Lake non appare ancora chiaro come tutto ciò verrà realizzato. Un trailer in CG mostra il presunto protagonista giungere su quella che sembra quasi la scena di un crimine, s'intravede una donna sospesa a mezz'aria, bloccata come se si fosse fermato il tempo e raggiungendola la sblocca (per così dire) cominciando a porle delle domande su quanto accaduto in quel luogo. Purtroppo il tempo è poco, e dopo qualche istante crolla tutto, ponendo fine al trailer.
La prossima produzione ad apparire sul palco del Galen si chiama Project Spark, un titolo che si propone di regalare ai giocatori il potere di creare un'avventura videoludica con le proprie mani, o meglio il proprio pad. Utilizzando il microfono di Kinect gli uomini sul palco creano una mappa montuosa nell'editor del gioco e, usando smartglass, aggiungono poi dettagli come ponti, alberi in posizioni precise e così via. Premendo un solo tasto ci si può teletrasportare dentro il mondo di gioco con il proprio personaggio, per poi creare la propria casa e craftare altra roba per partire all'avventura. Project Spark permetterà in sostanza di creare avventure e di condividerle con altri giocatori, d'altronde il motto della produzione è “Play, Build and Share”. 
Josh Bridge e Mike Jones arrivano ora a parlare dell'attesissimo Dead Rising 3, zombie game open-world che scatena subito applausi e gioia in tutto l'edificio. Parte subito un video del gioco che presenta un protagonista abbastanza anonimo, una piccola pecca che viene però compensata da un gameplay all'apparenza molto divertente. Il giocatore avrà infatti la possibilità di utilizzare moltissimi oggetti dello scenario per far fuori gli zombie nemici: esempi visti nel trailer sono chiavi inglesi, una tactical gun creata piazzando una pila su di una pistola e uno sledgehammer legato a una sega circolare. Non mancheranno naturalmente le armi da fuoco e, piccola novità, l'introduzione di Smartglass per lanciare attacchi aerei letali sulle orde di zombie in arrivo.
In un tripudio di gioia arriva sul palco anche CD Projekt RED e il pubblico non può fare a meno di farsi sfuggire qualche gridolino di piacere. The Witcher 3: Wild Hunt arriverà su Xbox One portando con sé le caratteristiche classiche della serie, la sua trama dai marcati tratti maturi e un free-roaming enorme completamente nuovo. Il trailer mostrato subito dopo trasuda epicità e mostra scene di combattimento dannatamente spettacolari in cui il caro e vecchio Geralt se la vede contro lupi, draghi e quant'altro. 
Subito dopo Patrick Soderlund di DICE arriva sul palco pronto a stupire tutti con Battlefield 4, ma il trailer parte senza audio e ci sono momenti di imbarazzo ed estrema ilarità in tutto il Galen Center. Dopo qualche inconveniente tecnico, viene mostrato del gameplay condito con i nuovi combattimenti marittimi e con varie fasi di shooting. Il nuovo engine promette quella distruttibilità fin troppo desiderata che avevamo visto carente nell'ultimo capitolo della serie.
Subito dopo parte un video a sorpresa che annuncia l'arrivo del nuovo Halo FPS, una delle vere bombe della giornata (per quanto abbastanza prevedibile). Purtroppo anche per questo titolo non abbiamo molte informazioni se non la certezza che sarà sviluppato 343 Industries e girerà a 60 fps esclusivamente su Xbox One. La data di rilascio è un generico 2014.  
Prima di un ultimo trailer di gioco, Microsoft annuncia ufficialmente che la sua console next-gen sarà disponibile nei negozi a partire dal mese di novembre e costerà €499. Microsoft passerà ufficialmente alla valuta reale eliminando il fastidioso intermezzo dei Microsoft Points e integrerà i servizi di streaming offerti da Twitch per condividere i propri momenti di gameplay.
L'ultimo titolone della giornata viene da Respawn Entertainment ed è quel Titanfall leakato dalle pagine di Game Informer solo qualche giorno fa. Il gioco è un FPS futuristico pieno zeppo di mech, che promette fasi di gunplay estremamente agili e veloci sia a piedi che a bordo dei robottoni di turno. Particolarmente interessanti sono la possibilità di saltare dentro e fuori dai mech in un battito di ciglia e anche la presenza di jetpack sulle spalle dei personaggi del gioco, grazie ai quali gli stessi potranno raggiungere zone altrimenti inarrivabili e spostarsi anche in aria con grandissima agilità.

Bisogna ammetterlo: nonostante le previsioni pessimistiche di molti appassionati del settore, la conferenza Microsoft è stata realmente stracolma di giochi come promesso da chi di dovere. Le novità relative a Xbox One ci hanno lasciati piacevolmente soddisfatti, soprattutto visto l'arrivo di molti pesi massimi come Quantum Break, Metal Gear Solid V, Ryse e Titanfall, accompagnati da Crimson Dragon, Below, Minecraft e svariati altri titoli che promettono bene. L'integrazione con twitch e le migliorie apportate a Smartglass sono senz'altro un buon contorno a un piatto già sufficientemente ricco, ma lascia l'amaro in bocca il prezzo sempre troppo alto che abbiamo paura frenerà le vendite fino ai primi price drop. Continuate a seguirci nei prossimi giorni per altre novità direttamente da Los Angeles.

0 COMMENTI