Recensione di WRC Powerslide

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Guida arcade
  • Sviluppatore:

     Milestone
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 4 (online)
  • Data uscita:

     8 marzo 2013 XBLA - 13 marzo PSN
- Immediato e tremendamente divertente
- Tutte le licenze al proprio posto
- Folle in multiplayer con gli amici
- In solitario può stancare in fretta
- Si poteva osare di più con i power-up
Loading the player ...
A cura di (ViKtor) del
Milestone è sempre stata un fiore nel deserto, un'azienda in grado di applicare l'etichetta del “Made in Italy” a un prodotto peculiare come il videogioco. La sua crescita è stata regolare e senza interruzioni, culminando in questa generazione di console con l'acquisizione di alcune licenze da tripla “A” quali la MotoGP e il WRC.
Il successo della simulazione legata al brand rallystico ha permesso ai nostri di svilupparne uno spin-off, sotto forma di LIVE Arcade e PSN, così come il tipo di prodotto impone.



Mad WRC
WRC Powerslide, questo il nome scelto da Milestone, è un arcade piuttosto tradizionale: quattro auto si sfidano in diverse prove speciali a colpi di power-up e scorrettezze. Vince, ovviamente, chi taglia per primo il traguardo. Nulla di nuovo, certo, ma funziona decisamente bene.
Il primo dettaglio che salta all'occhio dell'appassionato sono le licenze: tutto è infatti al proprio posto, dalle livree delle auto alle location di gara. Questo è un valore aggiunto non da poco, perché garantisce un'ottima varietà al gameplay. Più che le tre categorie di motorizzazione tra cui scegliere, sono i tracciati a beneficiare maggiormente delle licenze; dai deserti alla neve, dall'asfalto al ghiaccio ogni speciale è diversa e, paradossalmente vista la natura del titolo, abbastanza fedele all'originale. Scendere dal Turini a forza di freni a mano utilizzando solo due tasti del pad è una goduria pazzesca per i fans della WRC e vale quasi il prezzo dell'intero biglietto, credeteci.
A far da contraltare a cotanto “realismo” Milestone ha immediatamente piazzato uno dei cliché tipici di questo genere di titoli: i power-up. Ogni giocatore ne può usufruire raccogliendoli in modo assolutamente democratico sul tracciato, investendo uno dei molti cartelloni gialli distribuiti in punti precisi.
Sono sei i power-up assegnati casualmente di volta in volta e spaziano dalla classica nitro ad uno scudo, da una nuvola di Fantozzi colma di grandine ad un clacson in grado di “tamponare” la vettura davanti, da un fulmine indirizzato sul primo in classifica a una nuvola di polvere con cui oscurare la visuale a chi segue.
L'efficacia di ciascuna delle subdole armi appena descritte è studiata per permettere continui stravolgimenti della classifica e rendere ogni gara imprevedibile ed avvincente. Il sistema fa il suo dovere, ma una maggior varietà negli effetti non avrebbe stonato: pur in modi differenti, di fatto in tre casi su sei il fastidio portato alle vetture avversarie è pressoché lo stesso e si traduce in un rallentamento della durata di pochi secondi. Nulla di trascendentale comunque e nulla di cui vi accorgerete se non dopo svariate ore tra tornanti, salti, sorpassi e infamate di ogni genere.
Naturalmente, imparare tutto ciò è di una facilità disarmante. Il grilletto destro è adibito ad acceleratore, quello sinistro a freno e la sensibilissima levetta è lo sterzo. L'immediatezza con cui si dominano i bolidi è talmente evidente da permettere di dedicarsi alla competizione fin da subito, regalando divertimento dalla prima partita. Questo è un altro grande pregio di WRC Powerslide e, a conti fatti, lo rende un arcade equilibrato e sensato. Riuscito, insomma.



Così si infranse l'amicizia
La qualità del lavoro Milestone è chiara anche sotto il profilo tecnico. Graficamente WRC Powerslide usa lo stesso motore grafico del titolo ammiraglia, modificato ed adattato alle esigenze del caso. Ecco che la visuale a volo d'uccello è perfettamente funzionale al gameplay e restituisce sempre un'ottima visuale su avversari e tracciato. Apprezzando la telecamera più di una volta la nostra nostalgica mente è finita ai tempi del mitico e, per certi versi, insuperato Micro Machine V3 su PSX. Ecco, chi di voi si ricorda questo piccolo capolavoro, capirà di cosa stiamo parlando.
La leggerezza del motore grafico permette al gameplay di scorrere via in scioltezza e senza lag anche in multiplayer. Ed è un bene, perché proprio nel comparto online WRC Powerslide trova la sua vera ragion d'essere. Come era lecito attendersi, se affrontato esclusivamente in singolo difficilmente troverete stimoli per giocare più di una manciata di ore, ma con un paio di amici o in modalità competitiva tutto cambia. Tra sportellate, infamate a suon di power-up e slealtà varie il divertimento aumenterà esponenzialmente, rendendo ben spesi ognuno dei circa quindi euro necessari all'acquisto.
Recensione Videogioco WRC POWERSLIDE scritta da VIKTOR WRC Powerslide è un esempio di ciò che dovrebbe sempre essere uno spin-off. E' un concentrato di immediatezza e giocabilità pura che trasforma l'essenza del WRC (tutte le licenze sono al proprio posto) in un arcade folle e divertente, ma mai banale. Magari in single-player non dura tantissimo, e forse si poteva osare di più con i power-up, ma sono dettagli che non pregiudicano la riuscita di questo LIVE Arcade tutto italiano. Ben fatto, Milestone.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.