Anteprima di Sniper Elite V2

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Rebellion
  • Distributore:

     Halifax
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     4 maggio 2012 PC/PS3/X360 - 24 maggio 2013 Wii U
ASPETTATIVE
- Diversi slide per adattare l'esperienza di gioco
- Balistica curata
- Possibilità di approcciare i livelli in maniera differente
A cura di (FireZdragon) del
Nella nostra precedente anteprima vi abbiamo rivelato, in esclusiva italiana, due livelli interi di Sniper Elite V2, mostrandovi l’impatto stilistico del gioco e, più in generale, il suo gameplay. Grazie ad una nuova prova, questa volta sulla demo del titolo in arrivo oggi su Xbox Live e l’11 aprile su SEN, abbiamo deciso quindi di entrare maggiormente nel dettaglio e spiegarvi le principali differenze che intercorrono tra le tre difficoltà disponibili, più precisamente circa la reattività dei nemici, le modalità di ingaggio e la balistica dei fucili. 

Un colpo e nulla più
Il teatro delle operazioni è ancora una volta la Germania della Seconda Guerra Mondiale, ed il nostro compito rimane quello di recuperare gli esplosivi abbandonati e piazzarli in punti strategici prima che il convoglio di scorta al nostro obiettivo riesca a sfuggirci. La demo ci butta subito in mezzo alla bagarre, saltando a piè pari la prima parte del livello più calma e ragionata. In modalità Cadetto, la più semplice presente nel titolo, liberarsi dei nemici è un gioco da ragazzi; al primo colpo sparato, ad uno qualsiasi dei bersagli, i tedeschi si butteranno a terra e rimarranno impietriti dalla paura. Già a livello di difficoltà Marksman i tempi di reazione si accorceranno e vedremo gli ostili cercare riparo dietro le vetture o i muretti, si chiameranno a vicenda cercando la provenienza del colpo e correranno a soccorrere i propri alleati nel caso in cui ne feriremo uno. Le cose si fanno dannatamente interessanti però solo in modalità Sniper Elité: qui non solo il primo colpo dovrà essere indirizzato al cecchino che osserva la zona onde evitare di venire tempestati di piombo per tutto il resto del tempo, ma ci si dovrà anche spostare con una certa frequenza visto che i nostri bersagli inizieranno a dirigersi prontamente verso il punto da cui è partito il colpo. La risposta dei nemici è molto più veloce in questo caso, e la pericolosità dei loro proiettili nettamente più alta. Purtroppo i colpi dei cecchini ostili non bastano per ucciderci con un sol colpo, cosa che avremmo preferito almeno alla difficoltà massima, così da dare ancora più tatticità all’azione. La pianificazione dell’attacco deve essere fatta oculatamente onde evitare di lasciare scoperto il fianco e venire ben presto accerchiati. Per nostra fortuna Sniper Elite V2 offre diverse letture. Potremo sia utilizzare un approccio brutale, alternando i colpi precisi del nostro Springfiled a raffiche di mitra per eliminare le preoccupazioni più imminenti, sia muoverci di soppiatto, cercando di colpire alle spalle i nemici, magari approntando trappole esplosive e posizionando cadaveri tedeschi da sfruttare come esche. I nemici in questo caso frugheranno con cura tutti gli angoli di un edificio sospetto ma, se saremo abbastanza astuti, potremo sviarli lanciando sassi per poi colpirli indisturbati alle spalle. L’arsenale a nostra disposizione, ampliabile già in questa versione dimostrativa semplicemente raccogliendo le spoglie dalle vittime nemiche, ci darà la possibilità di entrare in possesso anche di granate e mine antiuomo, ovviamente in numero molto limitato. Il gioco tuttavia, tentando di dare un’impostazione incentrata sul silenzio e la furtività, renderà difficile il lancio delle bombe a mano rendendo praticamente impossibile la cosa se ci troveremo sotto il fuoco nemico. Scordatevi dunque di gettarvi nel mezzo di un gruppo di nemici sperando di farli saltare in aria perché l’unico risultato che otterrete sarà quello di morire crivellati dai proiettili. E’ interessante inoltre vedere come il titolo offra diversi modi di affrontare le missioni e, nonostante i livelli siano piuttosto lineari, la possibilità di inventarsi strade alternative e muoversi nell’ombra ne aumenta la rigiocabilità. 

Fattore di balistica
Senza ombra di dubbio la più grande differenza che intercorre tra i diversi livelli di difficoltà di Sniper Elité V2, è da ricercarsi nella balistica dei fucili. In modalità Cadetto il proiettile andrà dritto per la sua strada e tutto quello che dovrete fare sarà centrare il reticolo sul vostro bersaglio e premere il grilletto. In questo modo si avrà un accento marcato sulla spettacolarità e quasi ogni colpo sarà seguito da una killcam, data l’altissima precisione che riuscirete a mantenere. Le cose si complicano in modalità Marksman dove entrerà in gioco anche il fattore balistico. Maggiore sarà la distanza quindi e più in alto dovrete mirare così da calcolare con esattezza la curva del proiettile. Per venire incontro ai giocatori meno smaliziati l’interfaccia includerà all’interno del mirino un comodissimo rombo rosso che indicherà con precisione la reale destinazione del colpo. Sdraiandosi, trattenendo il fiato e mirando con cura questo si stringerà fino a darvi un’idea chiarissima della destinazione del vostro prossimo sparo. Indubbiamente poco realistico, ma utile per poter affrontare il gioco con leggerezza. Nelle due difficoltà minori, inoltre, sarà utilissimo l’utilizzo del binocolo dato che vi permetterà di “taggare” i bersagli e seguire i loro movimenti anche dietro muri e coperture, oltre che a segnalare con un pratico ghost la posizione nella quale il nemico vi ha rivelato e dove presumibilmente verrà a acercarvi. Ancora una volta quindi il titolo riesce ad esprimere il meglio di sé in modalità Sniper elité. Con questa impostazione, oltre al peso del proiettile ed alla distanza, bisogna tenere in considerazione anche la velocità del vento, segnalata da un apposito indicatore nel mirino. Colpire un bersaglio, soprattutto a distane considerevoli, non sarà compito affatto semplice ed in queste circostanze la Killcam arriverà di rado e verrà vissuta come un vero e proprio momento di gratificazione per il giocatore, conscio questa volta di aver fatto un vero e proprio tiro da cecchino.
Recensione Videogioco SNIPER ELITE V2 scritta da FIREZDRAGON Una demo breve quella rilasciata da 505 per dimostrare le potenzialità del proprio titolo, ma in grado ad ogni modo di far assaggare il clima e l’atmosfera che si respireranno nel prodotto completo. Ottima idea inoltre quella di inserire tutta una serie di slide all’interno delle opzioni per adattare al meglio la difficoltà al proprio stile di gioco. L’uscita di Sniper Elité V2 è prevista per il 4 maggio, il verdetto sempre su queste pagine.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.