Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Call Of Duty: Modern Warfare 3

Call Of Duty: Modern Warfare 3

In arrivo la prima collezione del titolo Infinity Ward

Provato

PC, PS3, X360

Sparatutto

Completamente in Italiano

Activision

8 novembre 2011

A cura di del
San Francisco - Alcuni utenti potrebbero essere rimasti delusi dalla Game Developers Conference 2012, data la quasi totale assenza di annunci stravolgenti. Certo, la GDC è una fiera più tecnica di E3 e Gamescom, ma fa sempre piacere essere sorpresi da qualche nuovo prodotto, anche per calmare un po' l'appetito in vista della convention losangelina che, e quella sicuramente, sarà caratterizzata dalle novità più succose.
Non tutti gli appassionati di videogiochi però escono da questa GDC allo stesso livello, gli amanti degli sparatutto infatti hanno visto annunciare un titolo nuovo e due DLC per i maggiori attori del genere. Noi di Spaziogames abbiamo visto per voi in anteprima il nuovo contenuto scaricabile di Call Of Duty: Modern Warfare 3, vediamo insieme cosa ci aspetta. 
Lavoro di squadra
Tutt'e tre le mappe che abbiamo visto a San Francisco hanno come punto in comune l'accento sull'esperienza multigiocatore, nonostante siano tre esperienze ludiche decisamente diverse l'una dall'altra. 
Il nostro primo contatto col DLC è stato tramite una missione divisa fondamentalmente in due fasi: una prima a bordo di motoslitte ed una seconda all'interno di un complesso industriale nemico. Per quanto riguarda l'iniziale inseguimento a folle velocità con alle calcagna i soldati nemici, l'elemento di principale divertimento è dato dalla collaborazione col proprio compagno di gioco alla guida della motoslitta, senza il quale la sequenza non sarebbe particolarmente interessante, è capitato già innumerevoli volte, infatti, di assistere a sezioni del genere e questa non brilla per particolare originalità.
All'interno del complesso nemico, poi, il gameplay è piuttosto classico: si avanza in corridoi che si dipanano all'interno di una montagna, per riuscire a disabilitare le apparecchiature avversarie e poi fuggire una volta sistemate le cariche esplosive. 
Decisamente più interessante la missione ambientata in India che ci vede all'opera in una cittadina piena di ostaggi da liberare.
Già dai primissimi istanti di gioco siamo chiamati a dimostrare prontezza di riflessi e precisione nella mira, visto che proprio da noi dipende la sorte del nostro commilitone, che può essere ucciso nel giro di pochi secondi se non agiamo in fretta.
Una volta riunite le forze, la missione ci vede andare di casa in casa per liberare la popolazione tenuta in ostaggio, in un adrenalinico susseguirsi di sequenze al chiuso e sparatorie in mezzo alla strada. 
All'interno degli edifici, poi, abbiamo particolarmente apprezzato le sequenze al rallentatore che permettono di selezionare con più calma il soggetto verso il quale indirizzare le attenzioni delle nostre bocche da fuoco. 
La terza, e ultima, mappa provata era invece un'arena chiusa dove giocare in modalità survival, nella quale rimangono quindi le caratteristiche già note ai più: gli upgrades alle armi, le casse da cui comprare aiuti e attacchi speciali, e le ondate di nemici sempre più impegnative. L'architettura della mappa ci è piaciuta particolarmente sia dal punto di vista dell'atmosfera (vedere l'Air Force One reduce da un atterraggio di fortuna in una zona residenziale fa il suo effetto), che dal punto di vista della disposizione degli elementi, offrendo sia scontri a distanza ravvicinata nelle ville, che sparatorie a più ampio respiro tra una costruzione e l'altra. 

More of the same? 
Oltre alle tre mappe provate, nella collection in arrivo il venti di marzo per gli utenti premium, saranno presenti altri tre scenari dedicati al multiplayer: Piaza (ambientato nel nostro Bel Paese), Overwatch (in cima ad un grattacielo newyorkese), e Liberation (sempre a New York, ma questa volta nel grande parco al centro di Manhattan).
Abbiamo seguito i commenti degli utenti alla pubblicazione della news relativa all'annuncio di questa collection scaricabile, e non abbiamo potuto fare a meno di notare da più parti un'accusa di ripetitività e una parallela richiesta di novità. Quello che i giocatori vogliono sapere, ovviamente, è se valga la pena di spendere i propri soldi, ma questa è una domanda a cui non possiamo dare una risposta univoca, vista la quasi infinita serie di diverse sensibilità degli utenti. 
Quello che possiamo fare è cercare di raccontarvi in anticipo il contenuto di un titolo, così da fornirvi più elementi per decidere. Detto questo, il DLC che stiamo trattando in queste righe è, per l'appunto, un DLC, non un gioco completamente nuovo, è dunque ovvio che si tratti di contenuti simili a quelli già disponibili nella versione disponibile nei negozi, chi quindi cercasse un'esperienza completamente diversa non troverebbe materiale di suo interesse. 
Una volta messo in chiaro questo, volendo valutare l'oggettiva bontà dei contenuti sviluppati da Infinity Ward, si avrebbe un giudizio globalmente positivo, anche se con qualche distinguo legato più che altro alla rigiocabilità delle missioni Spec Ops, che per loro natura non sono infinite. 
  • [+] Divertente in compagnia
    [+] Mappe evocative
    [+] Spec Ops dal sapore cinematografico

Questa prima collection di Call Of Duty: Modern Warfare 3 porta per la prima volta ai giocatori le Spec Ops via internet, e le accompagna a quattro mappe delle cui una, quella vista, ci è sembrata particolarmente promettente. Se siete appassionati del titolo Infinity Ward allora non potete perdere questi contenuti aggiuntivi, se invece siete soddisfatti da quanto provato nella versione base, non troverete niente di diverso nel DLC.

0 COMMENTI