Rubrica Oscar 2011: Le nomination

A cura di (drleto) del
Come ogni anno approfittiamo della pausa natalizia per fermarci un secondo, prendere bene il fiato, girarci e guardare indietro, verso l’anno appena trascorso. Dodici mesi intensi, pieni di soddisfazioni, grandi giochi e le solite interminabili discussioni, sul decimale di voto in più o in meno, su quale è il gioco di calcio migliore o l’esclusiva di maggior peso. Ma la fine dell'anno è anche il momento di, come direbbe Reggie Fils Aime, “taking names and kicking ass”, ovvero di votare e premiare i migliori e i peggiori giochi che sono giunti sul mercato italiano in questo 2011. Di seguito troverete le categorie e le nomination che i redattori di Spaziogames.it stanno votando in questi giorni e che porteranno all’assegnazione dei premi di fine anno.
Gli utenti potranno esprimere le loro preferenze negli altrettanto completi e prestigiosi premi assegnati dalla nostra community.

Miglior Avventura Grafica
Tra gli anni ’80 e i ’90 questa sarebbe stata una delle categorie di maggior peso, una nelle quali i colossi dell’intrattenimento si sfidavano a colpi di pirati, animali parlanti e così via. Nonostante i tempi siano decisamente cambiati il genere continua ad avere i suoi estimatori e a sfornare validi esponenti del genere, soprattutto su PC.
I contendenti al titolo sono: The Book of Unwritten Tales, The Next Big Thing, Gemini Rue, Gray Matter e A New Beginning.

Miglior Puzzle Game
Altra categoria di nicchia, spesso snobbata dalla massa di giocatori “perché noiosi”, i puzzle game si sono evoluti in maniera esponenziale, offrendo esperienze entusiasmanti sia sotto il profilo tecnologico, artistico e soprattutto del divertimento. Ne è un esempio lampante Portal 2, vero e proprio capolavoro Valve in grado di combinare raffinati enigmi con una divertente storia, personaggi carismatici e una eccezionale esperienza multigiocatore. Non da meno Stacking, la toccante storia di una famiglia di Matrioske o la nuova avventura de Il Professor Layton che ne Il Richiamo dello Spettro ci ha incollato allo schermo del piccolo DS con centinaia di nuovi eccezionali indovinelli. Senza dimenticare Ilomilo affascinante, stralunata ed intrigante storia di due amici alla ricerca di una strada per riunirsi.

Miglior strategico
Altro genere di peso, quello degli Strategici mette in competizione le centinaia di unità a schermo da gestire in tempo reale dell’imponente Shogun 2: Total War, con la strategia a turni, con una spruzzata di Gioco di Ruolo di Tactics Ogre Let Us Cling Together. Tutti coloro che hanno sempre desiderato essere un Dio –e magari in crisi d’astinenza da Popolous- avranno sicuramente apprezzato From Dustl’interessante titolo scaricabile Ubisoft che vi consentirà di aiutare un intero popolo a sopravvivere alle avversità della natura. Appena giunto sui PC di tutto il mondo, Anno 2070 ci ha stupito per la profondità della sua fase manageriale, il divertimento ricavato nella gestione di una società futuristica e il comparto tecnico decisamente all’avanguardia.

Miglior gioco scaricabile
La categoria dei giochi scaricabili assume, di anno in anno, sempre maggior peso, grazie all’indiscutibile qualità e ricchezza dei prodotti che approdano sui diversi servizi di distribuzione digitale. Titoli originali e sorprendenti come Bastion, Ms. Splosion Man, Outland, The Dishwasher: Vampire Smile, Might & Magic: Clash of Heroes, Trine 2, From Dust, Ilomilo e Stacking sono solo la punta dell’iceberg di un’industria attiva ed in fermento, in grado di offrire una qualità eccezionale ad un prezzo contenuto.

Miglior picchiaduro
I picchiaduro sono definitivamente tornati ad occupare un posto di primo piano all’interno dell’industria. Erano anni che non si vedevano così tanti concorrenti sfidarsi ad armi pari per la corona. Tra i supereroi di Marvel vs Capcom 3, il ritorno di uno dei più celebri brand degli anni ’90 in Mortal Kombat, la versione portatile e in tre dimensioni di Super Street Fighter IV Arcade Edition 3D e il tredicesimo capitolo di The King of Fighters i rissosi videogiocatori hanno sicuramente avuto tantissimi frame da contare e supermosse da rovesciare.

Miglior action adventure
La categoria degli action adventure è forse quell ache, più delle alter, risente del costante processo di ibridazione di generi e tematiche, portando in questo modo prodotti molto diversi tra di loro a confrontarsi, accumunati solamente da una cosa: l’eccezionale qualità. Le pacate indagini di L.A. Noire dovranno vedersela infatti con quelle più burrascose di Batman: Arkham City o le folli ed emozionanti avventura di Nathan Drake in Uncharted 3: L’inganno di Drake. In questa categoria non poteva mancare l’ultimo capitolo della trilogia dedicata a Ezio Auditore, Assassin’s Creed: Revelations ed ovviamente il tassello più recente dell’incredibile serie di The Legend of Zelda: Skyward Sword.

Miglior sparatutto
Quasi più discussi, sulle nostre pagine, che giocati gli sparatutto sono da qualche anno il genere trainante dell’industria, quello in grado di trasformare un’annata modesta in un successo o gettare nel baratro un intero publisher. Non ci stupiamo dunque di ritrovare all’interno di questa categoria alcune tra le esclusive di maggior peso insieme ai prodotti di punta dei maggiori attori dell’industria. Partiamo dai due eterni contendenti Battlefield 3 e Call of Duty: Modern Warfare 3 per passare a due eccezionali esclusive come Gears of War 3 e Killzone 3. A giocare il ruolo di outsiders di assoluto spessore arrivano lo spettacolare Crysis 2, il ritorno ci id Soft al genere che ha creato con RAGE, il dissacrante Bulletstorm e l’emozionante Resistance 3. Chiudiamo il lotto dei candidati col sorprendente Red Orchestra 2: Heroes of Stalingrad, difficile, tattico, ma assolutamente da provare.

Miglior platform
Nonostante non siano più i fasti dell’era a 16 bit i platform hanno conosciuto un periodo di rinnovato splendore. LittleBigPlanet 2 per esempio unisce folli fasi a piattaforme con un incredibile editor di livelli, mentre Kirby e la Stoffa dell’Eroe riporta in auge la tenerissima pallina HAL Laboratories. Uscito in po’ in sordina Trine 2 è un’avventura intrigante, soprattutto se giocata in compagnia, così come Rayman Origins, abbagliante nel suo sfavillante comparto tecnico. Immancabili i due eterni rivale che cone Sonic Colours e Super Mario 3D Land hanno dimostrato che, nonostante gli anni, hanno ancora molto da insegnare.

Miglior gioco di guida
In questo caso abbiamo recepito il concetto di guida in senso molto lato, dato che le sensazioni che un adrenalinico Mario Kart 7, il divertenteDriver: San Francisco e l’infinito Trackmania 2: Canyon sono decisamente diverse da quelle donate dallo splendido Forza Motorsport 4, il nuovo capitolo F1 2011, il fangoso DiRT 3 o lo sperimentale Shift 2: Unleashed. Quello che sappiamo è che ne rimarrà soltanto uno!

Miglior gioco di ruolo
Nonostante la sbornia di draghi e Dovahkiin, la lotta per lo scettro di Miglior gioco di Ruolo è serrata come non mai. Oltre all’enorme The Elder Scrolls V: Skyrim abbiamo infatti il difficile ed affascinante Dark Souls o uno dei migliori esponenti della scuola giapponese come Xenoblade: Chronicles.
In pochi pensavano che i ragazzi polacchi di CD Projekt riuscissero, con The Witcher 2: Assassins of Kings, a creare un titolo così intrigante e tecnologicamente evoluto, mentre i tanti amanti dei mostriciattoli Nintendo invece sapevano già che con Pokémon Versione Nera e Bianca si sarebbero divertiti per tante, tantissime ore. Decisamente più serioso Deus EX: Human Revolution è riuscito a convincere I tanti amanti della serie Deus Ex del suo valore, esattamente come Bastion ha fatto con tutti coloro che si sono fatti attrarre dalle sue sognanti atmosfere. Un valido outsiders come Radiant Historia, dimostra come quest’anno gli amanti dei GdR hanno avuto diversi esponenti a cui rivolgersi.

Miglior sportivo
Altra categoria apparentemente scontata, ma questa volta solo perché in Italia nessuno sport più competere con il Dio Calcio. Il principale pretendente è infatti FIFA 12, capace, anche quest’anno, di incantare grazie ad un gameplay che rasenta la perfezione, soprattutto per merito del rinnovato Player Impact Engine e del nuovo impianto difensivo. Nonostante questo NBA 2K12 si presenta come un prodotto eccezionale, forse l’unico in grado di rivaleggiare, come completezza e fedeltà simulativa, con il lavoro EA Sports. Uscito ad inizio anno Fight Night Champion è forse il titolo che maggiormente è riuscito ad unire una modalità carriera cinematografica con alti livelli simulativi, mentre NHL 12 prosegue imperterrito nel suo cammino di perfezionamento di uno sport spettacolare e divertente come l’hockey su ghiaccio, peccato non sia tanto seguito. Gli amanti del tennis non possono fare a meno di dare il loro voto a Top Spin 4, l’ultimo esponente della serie più simulativa sul mercato.

Miglior multiplayer
Altra categoria davvero serrata. Se da una parte abbiamo abituè come Call of Duty Modern Warfare 3, Battlefield 3, Gears of War 3 e Killzone 3, dall’altra concorrono alla palma di miglior titolo Multigiocatore esperienze classiche ma ben strutturate come Uncharted 3, il re di tutte le sfide tra amici Mario Kart 7 e l’immancabile FIFA 12 e il suo rinnovato comparto online. Menzione d’onore per il virtualmente infinito Trackmania 2, l’affascinante, anche se perfettibile, modalità multigiocatore di Dark Souls e l’incredibile Portal 2 che in cooperativa è riuscito a regalare puzzle ancora più geniali e divertenti.

Miglior Colonna Sonora
Spesso sottovalutata, ma a nostro avviso uno degli elementi più importanti per ricreare l’atmosfera in un gioco, la colonna sonora sta assumendo un ruolo davvero cardine all’interno dei processi di sviluppo. Non a caso tutti i principali titoli di quest’anno, come Batman: Arkham City, Bastion, Deus EX: Human Revolution, Portal 2, L.A. Noire, The Legend of Zelda: Skyward Sword, LittleBigPlanet 2 e The Elder Scrolls V: Skyrim possono vantare temi di assoluto valore. Vogliamo sottolineare come Trine 2 e Ilomilo, nonostante siano sviluppati da team e con budget assolutamente minori, sfoggiano una colonna sonora da sogno.

Miglior Personaggio
Quante volte siete rimasti colpiti da un particolare personaggio di un videogioco? Noi diverse e per questo abbiamo deciso di raccogliere i cattivi più cattivi, le interpretazioni più convincenti e i protagonisti più simpatici per provare a decretare chi è il migliore in questo 2011. Le nostre nomination sono ricadute su Joker (Batman: Arkham City), Isaac Clarke (Dead Space 2), Ezio Auditore (Assassin’s Creed: Revelations), Nathan Drake (Uncharted 3), GLaDOS o Weatley (Portal 2), Zelda (The Legend of Zelda: Skyward Sword), Adam Jensen (Deus EX: Human Revolution) e Rucks (Bastion).

Sorpresa dell’anno
In questa categoria raccogliamo sia prodotti miscnosciuti che si sono poi rivelati assolutamente di valore, sia giochi che, fino al momento dell’uscita, erano accompagnati da un certo scetticismo. Mortal Kombat per esempio è riuscito a dare lustro ad una saga che rischiava di finire nel dimenticatoio, mentre in Portal 2 Valve è stata in grado di trasformare un’idea piccola, seppur brillante, in un titolo completo e complesso, con tanto di multiplayer. Dalla Polonia arrivano il divertentissimo Bulletstorm e l’eccezionale The Witcher 2: Assassins of Kings, un titolo che in pochi pensavano potesse settare nuovi standard narrative e tecnologici su Pc. Come non citare Bastion, Ilomilo e Stacking tre deliziosi arcade in dimostrare come spesso bastino le idee per salire alla ribalta. Deus Ex: Human Revolution è stato in grado di rinnovare una licenza pesante come quella del capolavoro di Warren Spector, mentre Saints Row: The Third ha spazzato via l’ombra di GTA con un carico di tamarraggine e divertimento.

Delusione dell’anno
In questa categoria non rientrano solo titoli brutti, ma spesso partecipano e vincono prodotti che non sono stati in grado di reggere l’eccessivo hype che si era generato intorno a loro. Ne sono un esempio Dead Island, Homefront, Golden Sun: L’Alba Oscura, The 3rd Birthday, Might & Magic Heroes VI, Brink, PES 2012, Need for Speed The Run, Stronghold 3, Spider-man Edge of Time e Alice: Mandess Returns. Rientrano invece nella categoria dei giochi fallimentari X-Men Destiny, Bodycount, Call of Juarez: The Cartel e l’attesissimo, quanto deludente, Duke Nukem Forever.

Il più atteso del 2012
Dalle delusioni più cocenti, alle speranze più luminose: nonostante l’aria di crisi o il vociferato arrivo di console casalinghe di nuova generazione il 2012 è ricchissimo di nuovi, golosi, arrivi. Ve li elenchiamo solamente, sicuri che basteranno questi nomi per farvi venire l’acquolina in bocca: Mass Effect 3, Syndicate, Prey 2, Dishonored, Guild Wars 2, Max Payne 3, The Last of Us, GTA V, Bioshock Infinite, Bordelands 2, Rainbow Six Patriots, Assassin’s Cred 3, Tomb Raider, Hitman Absolution, The Last Guardian, DOTA 2, Diablo 3, The Darkness II, Final Fantasy XIII-2, Prototype 2, Darksiders 2, Halo 4, Metro Last Light, Street Fighter x Tekken, Soul Calibur V e Luigi’s Mansion. C’è tanta attesa anche intorno alla distribuzione europea di PS Vita ed ovviamente anche al WiiU sperimentale quanto misterioso macchina Nintendo.

Miglior softwarehouse
Con questo riconoscimento vogliamo premiare I migliori attori del mercato. Come ogni anno Valve è tra I più seri contendenti, grazie ad un 2011 ricco di loro prodotti, come Portal 2 o la presentazione di DOTA 2 e il nuovo Counterstrike. Senza dimenticare Steam. Non potevamo non citare Rocksteady che ha confermato con Arkham City di essere uno sviluppatore di razza, così come CD Projekt ha mostrato che la scena est europea è più forte, viva e capace di quanto avremmo mai potuto immaginare. Ovviamente non potevano mancare anche Naughty Dog, Epic e Nintendo software house in grado anche quest’anno di riuscire a rispettare le elevatissime aspettative che circondano ogni loro prodotto.

Gioco indipendente dell’anno
Il mercato della distribuzione digitale, la rinascita del PC e la diffusione degli smatphone/tablet ha rinvigorito l’offerta di giochi indipendenti che, con poche risorse, ma tante idee, sono riusciti a regalarci prodotti impeccabili, capaci persino di divenire veri e propri fenomeni di costume. Ecco la lista di quelli che per noi sono i migliori: Bastion, Trine 2, Ilomilo, Orcs Must Die, Super Meat Boy, Binding of Isaac, Magicka, Terraria, Jamestown, Dungeon Defenders, Hardreset, Red Orchestra 2: Heroes of Stalingrad ed avviamente Minecraft.

Gioco dell’anno PC
Anno ricco per tutti i possessori di Personal Compure che, approfittando dell’anzianità delle console casalinghe, si è imposto quale piattaforma sulla quale trovare I titoli tecnicamente più avanzati o I prodotti indie più raffinati. Ecco dunque la ricca lista dei papabili: The Witcher 2: Assassins of Kings, Trackmania 2, Hard Reset, Shogun 2: Total War, Minecraft, Football Manager 2012, Red Orchestra 2: Heroes of Stalingrad, Batman: Arkham City, Portal 2, The Elder Scrolls V: Skyrim, Battlefield 3, FIFA 12, F1 2011, Bastion, Crysis 2, Anno 2070, Trine 2, DiRT 3.

Gioco dell’anno Wii
Con l’annuncio della nuova console casalinga si sono chiusi I rubinetti per il glorioso Wii, che ha visto ridursi notevolmente il numero di produzioni di alto livello. Nonostante questo The Legend of Zelda: Skyward Sword, Xenoblade Chronicles, Kirby e la Stoffa dell’Eroe e Rayman Origins sono prodotti che da soli valgono il possesso della console.

Gioco dell’anno Mobile e Portatile
Anno di transizione anche nel campo delle piattaforme mobile, con PSP alla fine del suo ciclo vitale ed il Nintendo 3DS che solo saltuariamente ha mostrato tutto il suo enorme potenziale. Da questo punto di vista gli smartphone ed i tablet si sono mostrati degne macchine da gioco, proponendo oltre ai classici scacciapensieri anche titoli di assoluto spessore comeInfity Blade 2 e GTA 3: 10th Anniversary Edition. Esperienze decisamente più classiche, ma di assoluto spessore sono state anche: Pokémon Versione Nera e Bianca, Radiant Historia, Okamiden, Ghost Trick Detective Fantasma, The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D, Super Mario 3D Land, Mario Kart 7, Tactics Ogre Let Us Cling Together e Gods Eater Burst, tanto per dimostrare che nonostante tutto la competizione sarà davvero serrata.

Gioco dell’anno X360
Per l’ammiraglia Microsoft il 2011 è stato un anno forse povero di esclusive –nonostante il loro indubbio peso-, ma questo non vuol dire che gli ytenti Xbox non abbiano avuto modo di sperimentare alcuni tra I migliori giochi di questa generazione come Gears of War 3, Forza Motorsport 4, Dance Central 2, The Elder Scrolls V: Skyrim, Batman: Arkham City, Portal 2, FIFA 12, Dead Space 2, Dark Souls, Child of Eden, Deus EX: Human Revolution, F1 2011, Crysis 2, L.A. Noire e Call of Duty: Modern Warfare 3.

Gioco dell’anno PS3
Ad un buon numero di esclusive e un’eccezionale remake di due titoli amatissimi, su Playstation 3 quest’anno I giocatori di tutto il mondo hanno trovato una lineup ricca e variegate. Peccato che i problemi di Skyrim sulla piattaforma, potrebbero pregiudicare il suo recepimento da parte dei redattori. Ecco la lista: Uncharted 3, Killzone 3, LittleBigPlanet 2, The ICO and Shadow of the Colossus Collection, Batman: Arkham City, Portal 2, FIFA 12, Dead Space 2, Dark Souls, Child of Eden, Deus EX: Human Revolution, F1 2011, Crysis 2, L.A. Noire, The Elder Scrolls V: Skyrim e Call of Duty: Modern Warfare 3.

Gioco dell’anno
Non è stato semplice scegliere un numero ristretto di titoli tra tutti quelli elencati in questa lunga rassegna. Il 2011 è stato un anno estremamente ricco di emozioni, spettacolo, innovazione e divertimento. Ma una scelta è stata fatta e per questo vi presentiamo il gruppo di giochi che secondo Spaziogames, meritano di concorrere per la palma di Miglior gioco del 2011.
L.A. Noire. Uncharted 3, Gears of War 3, Dead Space 2, Portal 2, Batman: Arkham City, FIFA 12, Dark Souls, Deus EX: Human Revolution, The Elder Scrolls V: Skyrim, Battlefield 3, LittleBigPlanet 2, The Legend of Zelda: Skyward Sword, Xenobalde Chronicles, The Witcher 2: Assassins of Kings e Minecraft.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.