Anteprima di F1 2011

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     3DS, PC, PS3, PSP, Xbox 360
  • Genere:

     Simulazione guida
  • Sviluppatore:

     Codemasters
  • Distributore:

     Namco Bandai
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 16 (Multiplayer online)
  • Data uscita:

     23 settembre 2011 - 25 novembre 2011 3DS - 22 febbraio 2012 Vita
ASPETTATIVE
- Ottimo livello di simulazione
- Tecnicamente più che buono
Loading the player ...
A cura di Alessandro Arndt Mucchi (Mugo) del

Milano - Gli appassionati di Formula 1 di tutto il mondo sanno che nel giro di pochi giorni sarà disponibile nei territori PAL ed NTSC l'atteso F1 2011 (il Giappone aspetta giusto un paio di settimane in più).
Su queste pagine ne abbiamo infatti parlato diffusamente, dunque lasceremo alla nostra ultima anteprima il compito di dare uno sguardo generale al titolo Codemasters. In questa sede proponiamo invece un'interessante intervista che abbiamo potuto fare a Paul Jeal, Senior Producer in forze allo studio di sviluppo britannico, nella quale abbiamo approfondito alcuni aspetti dell'ultima rappresentazione interattiva del mondo delle monoposto.

Intervista a Paul Jeal
Spaziogames: Uno degli aspetti più importanti in una simulazione di guida è la gestione della fisica del mezzo, che tipo di lavoro avete fatto per renderla realistica? Quali sono gli aspetti che avete dovuto gestire con più attenzione?

Paul Jeal:
Quando abbiamo cominciato, con F1 2010, abbiamo preso quello che avevamo sviluppato in DiRT e l'abbiamo adattato, chiaramente facendo questo abbiamo dovuto accettare qualche compromesso, su tutti una certa difficoltà della presa delle ruote in frenata e la non differenziazione delle caratteristiche delle varie scuderie. Quest'anno abbiamo risistemato completamente il sistema delle sospensioni, in frenata per esempio le ruote si rovinano e cambia anche l'altezza della macchina facendo sentire eccome la differenza. Anche il feeling delle diverse macchine è stato raffinato: se fai il giro ideale con una Ferrari o con una Redbull penso si possano avere 5/6 secondi di differenza proprio per le diverse capacità dei veicoli.
Le ruote sono state un altro aspetto soggetto a modifiche, dal punto di vista dell'aderenza al terreno cambia molto la risposta della macchina a seconda dei pneumatici che si sceglieranno: alcuni si deteriorano nel giro di pochi giri, altri ancora invece hanno bisogno di rodaggio per raggiungere i risultati migliori. Grazie a queste migliorie abbiamo aggiunto un ulteriore livello di strategia di cui i giocatori dovranno tenere conto.
In ultimo devo dire che la risposta dei veicoli ai cambiamenti climatici è stata al centro delle nostre attenzioni: l'anno scorso tutto il comparto meteo dal punto di vista grafico era tanto bello quanto poco preciso, la difficoltà maggiore era legata al restituire al giocatore la sensazione di correre su un asfalto che risente di un repentino cambiamento climatico. E' molto difficile stabilire, da un punto di vista di programmazione, quando il tracciato è bagnato, è proprio una questione di percentuali di pioggia. Dunque è facile impostare l'effetto “bagnato fradicio”, ma è difficile riprodurre realisticamente le vie di mezzo. Inoltre abbiamo anche sistemato l'intelligenza artificiale dei piloti in relazione al bagnato, ora li vedremo reagire in maniera più coinvolgente.

SG: A proposito dell'intelligenza artificiale, dato che la modalità multiplayer permette a 16 giocatori di gareggiare insieme ad 8 piloti controllati dal computer, questi ultimi avranno un ruolo da comprimari o saranno nel vivo dell'azione?
PJ:
Posso dire con piacere che l'intelligenza artificiale funziona bene quest'anno! Ti assicuro che i loro comportamenti risultano molto più “umani” grazie al fatto che non abbiamo dovuto fare i compromessi cui siamo stati costretti l'anno scorso. Quest'anno, per esempio, potrai accorgerti di quanto lo stile di guida di Alonso sia diverso da quello di Hamilton tanto che credo che i giocatori affronteranno le gare attivando l'intelligenza artificiale, o almeno è quello che faccio io!
Un ottimo esempio di quanto lavoro sia necessario per fare anche le più piccole cose è dato dalla safety car, una tra le aggiunte accolte con maggior favore dagli utenti tanto che sappiamo cercheranno in tutti i modi di farla arrivare sul tracciato! Decidere appunto quando farla uscire non è così facile: bisogna sapere bene il regolamento, deve esserci un'ostruzione sul percorso, ma se succede nei primissimi giri è più probabile che ci sia una bandiera rossa e si riparta da capo. Poi c'è il comportamento degli altri piloti da aggiornare, per farlo abbiamo studiato un sistema a “magneti respingenti” così da non permettere alle varie auto sorpassi contro il regolamento durante la safety car.

SG: Qual'è stata durante lo sviluppo la vostra relazione con le case automobilistiche? Avete incontrato resistenze o disponibilità?
PJ:
La relazione è molto buona in effetti, abbiamo molti contatti con loro e, rispetto all'anno scorso quando erano un po' più chiusi e non avevano piacere a parlare molto dei loro segreti, quest'anno sono stati estremamente disponibili tanto che alcuni piloti hanno usato il nostro gioco per familiarizzare con i tracciati. E' stato molto interessante raccogliere i pareri dei piloti che sono venuti a giocare da noi anche se su una cosa siamo stati molto precisi: volevamo riprodurre la verità del campionato e così è normale che ci siano dei piloti meno blasonati di altri, ma nessuno ha fatto storie! Insomma, direi che anche grazie al nostro successo dell'anno scorso abbiamo guadagnato la loro fiducia e ora il rapporto è ottimo. Se poi devo dire qual'è l'interlocutore più delicato con cui parlare ti direi senza dubbio che si tratta degli sponsor, anche se lo trovo ovvio visti gli interessi in gioco! Per fare un esempio non è possibile fare una modalità carriera nella quale i piloti cambino squadra anche se questo succede senza problemi per esempio nei giochi di calcio.

SG: F1 2011 è un gioco chiaramente simulativo, quindi immagino che abbiate lavorato nella direzione di renderlo ben giocabile con un volante. Cosa mi dici invece di chi gioca col pad? Possiamo ancora chiamarla simulazione vista la differenza della periferica o siamo di fronte ad un'altra esperienza?
PJ:
Chiaramente la periferica definitiva per giocare a F1 2011 è il volante, abbiamo fatto molto per renderlo il più realistico possibile. Quello delle simulazioni nei videogiochi è un argomento difficile da trattare, durante lo sviluppo dobbiamo tenere conto del fatto che la maggior parte dei giocatori non ha un volante e quindi impiegare molto tempo nella programmazione del joypad. La sfida è proprio quella di far dimenticare al giocatore di avere in mano una periferica dandogli la sensazione di guidare normalmente. Per esempio è molto difficile parlare di realismo quando si gioca ai livelli di difficoltà più bassi, ma chiaramente anche quei giocatori vogliono la sensazione di essere davvero in gara e lì entra in gioco l'intelligenza artificiale.
Parlando degli aspetti accessori alle gare vere e proprie anche io, da utente, vorrei il massimo controllo per esempio sulla gestione di ogni aspetto del pit stop, ma da sviluppatore devo dire che dobbiamo evitare che succedano cose magari non gradite agli sponsor come il vedere una Ferrari che va nei box Mclaren o qualcosa del genere. Sono veramente tante le variabili di cui tenere conto!

Recensione Videogioco F1 2011 scritta da MUGO Il tempo per fare un'intervista non è mai tantissimo, anche in questo caso infatti abbiamo dovuto tenere conto delle esigenze dei molti giornalisti arrivati a gremire gli uffici italiani di Bandai Namco a sottolineare l'interesse per questa produzione. E' bastata però anche solo una ventina di minuti per accorgersi di quanto Paul Jeal sia un appassionato di Formula 1 e del suo lavoro, così da incrementare ancora di più la nostra aspettativa per il titolo Codemasters. La recensione completa è in arrivo su queste pagine già settimana prossima, mentre l'uscita del gioco si avvicina, continuate a seguirci per sapere se le nostre buone impressioni saranno riconfermate dalla prova completa.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 21
  • Folken
    Livello: 7
    1326
    Post: 368
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    (link) c'è la recensione :P
  • ad9999
    Livello: 0
    16
    Post: 35
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    raga ma ci sara la possibilità di carriera o mondiale cooperativo split-screen offline??
  • Davide '90
    Livello: 1
    11
    Post: 18
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    scusate ma a quanto la recensione??
  • Emynem
    Livello: 3
    177
    Post: 1712
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    sarà sicuramente 5/6 decimi, e poi non in ogni circuito...
  • man75
    Livello: 4
    1651
    Post: 452
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da aaston
    Anche secondo me il gap è un po' alto! La Red Bull è innegabilmente più prestante in generale, ma non di così tanto e non sempre.. Ad esempio, la Ferrari ha il problema di non riuscire a portare le gomme in temperatura alla stessa velocità della Red, e con gomme dure va decisamente più lenta.. Ma a parità di condizioni le 3 scuderie principali (Ferrari, Red Bull e McLaren) girano sugli stessi tempi praticamente! Nel lungo, però, la Red Bull domina. Spero che abbiano curato questo aspetto, invece di farla semplicemente più veloce e reattiva.

    beh dai comunque è sicuramente un errore di scrittura nell'articolo,se sono 5 o 6 decimi si' è accettabile a patto che non sia una costante,perchè come dici tu in determinate condizioni ferrari e mclaren sono alla pari della red bull,ma sopratutto perchè dare un vantaggio costante alla red bull rispetto alla concorrenza renderebbe l'online un pò noioso....come fifa e pes per intenderci (più pes che fifa) dove l'80% dei giocatori sceglie real o brca perchè da un vantaggio troppo importante....
  • aaston
    Livello: 5
    3238
    Post: 337
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da man75
    "se fai il giro ideale con una Ferrari o con una Redbull penso si possano avere 5/6 secondi di differenza proprio per le diverse capacità dei veicoli".....ok la red bull anche quest'anno è un fulmine e la ferrari non è ai suoi livelli di sicuro,però una differenza di 5/6 secondi al giro mi sembra un pò troppa non credete?!....5/6 decimi forse?


    Anche secondo me il gap è un po' alto! La Red Bull è innegabilmente più prestante in generale, ma non di così tanto e non sempre.. Ad esempio, la Ferrari ha il problema di non riuscire a portare le gomme in temperatura alla stessa velocità della Red, e con gomme dure va decisamente più lenta.. Ma a parità di condizioni le 3 scuderie principali (Ferrari, Red Bull e McLaren) girano sugli stessi tempi praticamente! Nel lungo, però, la Red Bull domina. Spero che abbiano curato questo aspetto, invece di farla semplicemente più veloce e reattiva.
  • matte22nd
    Livello: 3
    -64
    Post: 61
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Mugo
    Ragazzi, parlando a tu per tu con Paul Jeal si scopre quanto sia appassionato al suo lavoro, quest'anno prepariamoci ad un gran titolo di F1.
    Ah, non vorrei dire una stupidaggine, ma mi sembra proprio che i caschi siano personalizzabili!

    Finalmente.....
  • man75
    Livello: 4
    1651
    Post: 452
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    copia e incolla tratto dall'articolo qui sopra:"se fai il giro ideale con una Ferrari o con una Redbull penso si possano avere 5/6 secondi di differenza proprio per le diverse capacità dei veicoli".....ok la red bull anche quest'anno è un fulmine e la ferrari non è ai suoi livelli di sicuro,però una differenza di 5/6 secondi al giro mi sembra un pò troppa non credete?!....5/6 decimi forse?
  • car967
    Livello: 0
    0
    Post: 2
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ho avuto un esperienza davvero molto realistica con F1 2010,per me Codemaster aveva gia'fatto un ottmo lavoro con il titolo suddetto,quindi non posso che aspettarmi un altro grande successo da parte loro.
    Bravi
  • -Splinter Cell-
    Livello: 4
    988
    Post: 157
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    speriamo solo x il sistema dei danni perchè l'anno scorso era davvero mal fatto... in codemasters we trust
  • Davide '90
    Livello: 1
    11
    Post: 18
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Mugo
    Ragazzi, parlando a tu per tu con Paul Jeal si scopre quanto sia appassionato al suo lavoro, quest'anno prepariamoci ad un gran titolo di F1.
    Ah, non vorrei dire una stupidaggine, ma mi sembra proprio che i caschi siano personalizzabili!


    e l' IA quest'anno riuscirà veramente metterci in difficoltà?
  • Henry
    Livello: 6
    0
    Post: 24533
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    La recensione quando uscirà ragazzi?
  • ga5linger
    Livello: 6
    2095
    Post: 346
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    il precedente capitolo mi e piaciuto un sacco(anche se era difficilissimo x me senza volante) e questo sembra ancora meglio
  • Nikola87
    Livello: 4
    2626
    Post: 487
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    gran bel titolo...
  • Mugo
    Livello: 7
    2959
    Post: 302
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ragazzi, parlando a tu per tu con Paul Jeal si scopre quanto sia appassionato al suo lavoro, quest'anno prepariamoci ad un gran titolo di F1.
    Ah, non vorrei dire una stupidaggine, ma mi sembra proprio che i caschi siano personalizzabili!
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967