Anteprima di RAGE

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     ID Software
  • Distributore:

     Leader
  • Lingua:

     Completamente in Italiano
  • Giocatori:

     1 - 6 (Multiplayer online)
  • Data uscita:

     7 ottobre 2011
ASPETTATIVE
- FPS solido, arricchito da elementi GDR
- Molto affascinante
- Tecnicamente solidissimo
Loading the player ...
A cura di Valerio De Vittorio (Folken) del
Londra - id Software è un nome che dopo decenni riesce ancora ad incutere rispetto, così, quando si viene invitati a fare un’andata e ritorno in giornata per Londra dove ti attende una postazione ed un paio d’ore abbondanti per provare il loro ultimo lavoro, non puoi che fiondarti in aeroporto all’istante. Rage si è già lasciato vedere e provare più volte nell’arco degli ultimi mesi, ma quest’ultimo evento ci ha finalmente permesso di saggiare le prime due ore di gioco esattamente come si presenteranno nel titolo finale, sperimentando a fondo il gameplay che, guidati dalle prime missioni, abbiamo potuto apprendere e scoprire un poco alla volta.

Il futuro è sempre grigio...
Come molti di voi già sapranno, RAGE narra di un futuro in cui il pianeta Terra viene devastato dall’impatto con un meteorite. L’umanità, consapevole dell’imminente catastrofe, ha avviato un progetto per salvaguardare la specie, ibernando dei soggetti, conservati nelle cosiddette Arche. Voi sarete proprio uno di queste persone, tra le pochissime ad essere sopravvissute all’apocalisse: 106 anni dopo la fine del mondo, vi risvegliate. Il gioco inizia proprio da qui e una volta usciti allo scoperto vi ritroverete in un mondo totalmente cambiato, desertico, con l’orizzonte popolato da edifici in rovina. Non farete in tempo ad abituare gli occhi alla luce solare che verrete subito assaliti da uno strano figuro. Il destino deve tuttavia avere altro in programma per voi. Udite due spari ed il male intenzionato stramazza al suolo morto, così come il suo compagno che attendeva in disparte. In lontananza scorgete una sorta di jeep malandata e dentro un uomo, il vostro salvatore. Durar, questo il suo nome, vi invita a salire in macchina e mentre vi porta a casa sua, vi svela come il progetto Arca sia fallito: solo pochi vostri simili sono sopravvissuti, trasformati oggi in merce rara e ricercatissima. Nel suo rifugio sarete al sicuro, almeno per un po’, quanto basta per insegnarvi il minimo indispensabile che vi servirà per sopravvivere in un mondo divenuto inospitale, popolato da fuorilegge. Un’ambientazione ed una trama sicuramente non particolarmente originali, ma la costruzione dell’incipit e la realizzazione dell’atmosfera ci sembrano quanto mai buoni, in grado di accogliere ed immergere da subito il giocatore nell'atmosfera del titolo. Al sicuro tra le mura di casa sua, Durar ci assegna il primo compito regalandoci un equipaggiamento elementare, ovvero una pistola e qualche proiettile. A bordo del suo ATV potrete da subito sperimentare la parte esplorativa di RAGE, che permetterà di muoversi sulla mappa di gioco al fine di raggiungere i luoghi dove svolgere le missioni. La vostra prima quest vi richiederà di eliminare un gruppo di banditi, entrando nel loro covo. Lasciato fuori il mezzo e varcata la soglia, un breve caricamento introduce all’azione di gioco vera e propria. Pistola alla mano, lungo un livello lineare, il vostro compito sarà unicamente quello di uccidere tutti i fuorilegge, al momento dotati solo di armi da corpo a corpo. Non potendovi colpire dalla distanza si limiteranno a corrervi incontro, tentando senza troppa convinzione di schivare i vostri colpi. Sventata la minaccia è possibile uscire e a bordo dell’ATV e tornare al rifugio.

GDR?
Le prime fasi di gioco che abbiamo potuto testare sono proseguite più o meno nello stesso modo, sbloccando via via nuove zone, strumenti di morte e personaggi. Il meccanismo alla base del gameplay vi vedrà quindi girare per lande desolate, parlare con NPC desiderosi di assegnarvi compiti di svariata natura, montare su un mezzo e dirigervi verso il luogo indicato sulla mappa. Grazie al menu di gestione del vostro alter-ego potrete scegliere in qualsiasi momento quale quest seguire - più avanti potreste infatti avere diverse missioni da completare contemporaneamente - mascherando in parte la linearità del titolo. Nei villaggi avrete poi a disposizione un negozio dove potrete acquistare armi, equipaggiamento vario, munizioni (importantissime visto la loro scarsa reperibilità), oltreché vendere merce inutile che avrete rinvenuto durante le vostre peregrinazioni. A questi elementi vagamente ruolistici va ad aggiungersi una sorta di rudimentale crafting, grazie al quale mettendo insieme i giusti elementi potrete creare determinati oggetti, sempre se avrete prima trovato le relative istruzioni; il tutto naturalmente sfruttando il menu del personaggio. Avrete quindi la possibilità di creare grimaldelli per aprire alcune porte e, più avanti, di creare torrette difensive e ragni robotici per farvi assistere nelle sfide più impegnative. Al termine di una delle prime missioni ci è stata inoltre proposta la scelta di una tra tre vesti alternative, ognuna dotata di peculiarità, quali la possibilità di ottenere sconti nei vari shop, una maggiore resistenza e migliori capacità ingegneristiche, accennando ad un ulteriore elemento di gioco preso in prestito dai GDR.
Per poter sopravvivere nell’ostile mondo di RAGE abbiamo intuito l’importanza dell’esplorazione e del looting. Sarà infatti essenziale esplorare a fondo i vari livelli che visiterete durante le missioni, alla ricerca di oggetti da barattare, e soprattutto saccheggiare i cadaveri dei nemici, per procurarvi denaro e munizioni. Di contro non potrete rubar loro le armi.

No, FPS
Nonostante arricchisca la formula classica da shooter in prima persona, RAGE non riesce a nascondere un’anima FPS molto classica e solida. Nell’arco delle due ore di prova, le diverse quest assegnateci ci hanno portato in diversi luoghi a compiere vari obiettivi, ma il cuore dell’azione è rimasto sempre l’uccisione indiscriminata di tutti i nemici. Le sparatorie hanno rivelato un gameplay in pieno stile id Software, dinamico, veloce e foriero di soddisfazioni. L’IA, per quanto ancora affetta da alcuni problemi, ha messo in mostra qualche incoraggiante guizzo di intelligenza. Abbiamo infatti visto nemici muoversi per i livelli alla ricerca di coperture, schivare i nostri colpi, spostarsi quando stanati e scappare se rimasti soli, per chiamare rinforzi. Sono stati capaci anche di rimanere fermi a farsi riempire di piombo o di correre incontro alle nostre granate, segno che il team ha ancora del lavoro da fare, ma le potenzialità per mettere in campo sfide interessanti ed impegnative ci sono tutte. Abbastanza convincenti anche le reazioni ai danni, in quanto se colpiti alle gambe i nemici rallentano, o addirittura si accasciano al suolo doloranti, rimanendo comunque pericolosi con ancora in pugno la propria arma. Nulla di calcolato in tempo reale, ma comunque un dettaglio che se perfezionato può aggiungere ulteriore spessore agli scontri a fuoco, allontanandoli dal classico tiro al bersaglio tipico di molti FPS odierni.
Durante una missione più avanzata abbiamo avuto modo anche di affrontare una sorta di piccola boss fight, che ci ha richiesto di eliminare un nemico sfruttando un semplice espediente. Attivando un meccanismo, era possibile spostare verso il cattivo delle bombole esplosive lungo una rotaia appesa al soffitto, così da farle detonare al momento giusto mirandole con la pistola. Nulla di particolarmente incisivo purtroppo, speriamo che id Software abbia in serbo per noi situazioni ben più interessanti.

Un grande inventario
Avanzando nell’avventura principale, gli orizzonti hanno iniziato ad allargarsi quando, sotto suggerimento della nostra guida Durar, ci siamo recati in una nuova città, chiamata Wellspring. Questa, di medie dimensioni, è liberamente esplorabile, ricca di personaggi non giocanti con i quali interagire, seppur in modo molto limitato. Non manca un negozio e, più interessante, una sede per partecipare a gare su buggy. Elemento molto importante in RAGE saranno infatti le corse, grazie alle quali potrete guadagnare Racing Certificate da spendere nello shop apposito per potenziare il vostro mezzo. Le nostre scorribande su quattro ruote hanno però avuto vita breve. Un ragazzo del team ha infatti interrotto la nostra immersione nel titolo per caricare un salvataggio molto avanzato e mostrarci degli scontri a fuoco contro dei militari, ben più intelligenti e tecnologicamente avanzati rispetto ai banditi incontrati fino a quel momento. Pesantemente rimpolpato anche il nostro inventario, il quale conteneva sette armi, divise tra classici mitragliatori, pistole e fucili a pompa arricchiti dalla balestra, già mostrata in diversi trailer. Lo zaino non presenta limiti di spazio, ed è possibile selezionare quattro bocche da fuoco da posizionare in altrettanti slot nell'apposito menu rapido, da richiamare col dorsale destro. Ognuna di queste, a sua volta, può essere equipaggiata con altrettante tipologie di proiettili, selezionabili dagli slot che appariranno specularmente sulla sinistra. Un sistema semplice e rapido per potersi adattare in pochi istanti alle diverse situazioni di gioco.
Oltre alle armi, abbiamo potuto osservare in azione un ragno meccanico ed una torretta, richiamabili sul campo di battaglia a piacimento, e capaci di donare un pizzico di strategia e varietà in più agli scontri.
Recensione Videogioco RAGE scritta da FOLKEN Quest'ultima prova diretta su RAGE ci ha permesso finalmente di testare con tutta calma il gameplay ed addentrarci nell'affascinante mondo creato dai ragazzi di id Software. Le sensazioni derivate dall'incontro sono senza dubbio positive, viste le numerose sfaccettature di quello che comunque alla base rimane un FPS puro, solo arricchito da svariati elementi presi in prestito dai GDR. Entusiasmante ancora una volta il comparto estetico, forte di un motore grafico che non perde mai un colpo, solido sia nel frame rate sia nel ricostruire affascinanti strutture poligonali. Entrambi gli aspetti convincono, ma permane qualche dubbio sulla capacità del titolo di intrigare senza perdere colpi anche sulla lunga distanza ed allo stesso tempo certi dettagli gestiti un po' grossolanamente evidenziano un progetto per certi versi tutt'ora ancorato agli stilemi di una generazione passata. All'uscita manca ormai veramente poco, rimanete con noi per tutti i prossimi dettagli, in diretta dal GamesCom di Colonia.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 56
  • megavideoludico
    Livello: 1
    82
    Post: 29
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    questo gioco è fantastico!! dal primo trailer che vidi ne fui subito preso,bella grafica,bel gameplay solido un gioco che puo puntare in alto... lo prendero al day one, questo è uno di quoei giochi che se lo merita
  • Il Maestro
    Livello: 2
    114
    Post: 27
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ragazzi io spero solo che non sia ripetitivo come molti giochi "pionieri" di questo genere, per il resto viva la campagna, viva il multiplayer e chi più ne ha più ne metta, basta che siano fatte bene.
  • trave-romano
    Livello: 2
    -35
    Post: 50
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    guarda io chiudo qui con RAGE. Son tre video di seguito che mi trovo a discutere con gente che non vuole lo si critichi ma vuole solo commenti positivi. per cui fateveli e buon divertimento. p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione


    apparte che cod a confronto del nuovo battlefield 3 stavolta perde soprattutto per innovazione e ne sono contento evviva il progresso ,. apparte questo con questo commento stai screditando giochi leggenda come metal gear,. uncharted ,. e anche altri del calibro loro ,. che sono da vivere of line principalmente,. come dei film ,. hai un modo di vedere le cose secondon me limitato ,. se la pensi cosi .
  • OneShot75
    Livello: 4
    72
    Post: 356
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    guarda io chiudo qui con RAGE. Son tre video di seguito che mi trovo a discutere con gente che non vuole lo si critichi ma vuole solo commenti positivi. per cui fateveli e buon divertimento. p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione


    Sono allibito e scandalizzato da questo commento, questi dovrebbero essere gli aggettivi giusti.
  • supermario96
    Livello: 6
    1369
    Post: 1795
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    guarda io chiudo qui con RAGE. Son tre video di seguito che mi trovo a discutere con gente che non vuole lo si critichi ma vuole solo commenti positivi. per cui fateveli e buon divertimento. p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione


    L'online è il futuro? Siamo messi bene allora... Io continuo a preferire mille volte la coop in split-screen. Nell'online è come giocare da soli.
    In ogni caso la parte che davvero inmporta in un gioco è la campagna in singolo giocatore. Tutto il resto sono solo cose in più non indispensabili.
  • Vexacus
    Livello: 3
    277
    Post: 158
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    guarda io chiudo qui con RAGE. Son tre video di seguito che mi trovo a discutere con gente che non vuole lo si critichi ma vuole solo commenti positivi. per cui fateveli e buon divertimento. p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione
    L' online è il futuro? Si forse per alcuni giochi ma giochi del calibro di Uncharted,Fallout,Assassin's creed, oblivion e potrei continuare per ore, ti sembrano famosi per l' online? .-.
  • gennaz19800
    Livello: 2
    205
    Post: 278
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Frik73
    Si, l'online è il futuro...se oggi è il 7 Agosto 1991...)


    quando hai scritto era l'8 agosto. almeno sai in che anno siamo XD
  • Frik73
    Livello: 5
    10862
    Post: 1144
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da gennaz19800
    p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione


    Si, l'online è il futuro...se oggi è il 7 Agosto 1991...

    )
  • gennaz19800
    Livello: 2
    205
    Post: 278
    Mi piace 0 Non mi piace -15
    Originariamente scritto da ozarmidrashim
    oddio, non ne sono tanto sicuro, fino ad ora ne ho visti pochini che eccellevano in entrambe. preferisco un gioco che eccelle solo in una cosa piuttosto che uno che fa discretamente entrambe.
    se ripenso a bioshock2 poi (simile a rage su alcuni punti) qualche preoccupazione c'è.
    infine non credo che un gioco con questi elementi si adatti all'online, sopratutto considerando che l'online che si cerca oggi negli fps è principalmente fps di guerra.


    guarda io chiudo qui con RAGE. Son tre video di seguito che mi trovo a discutere con gente che non vuole lo si critichi ma vuole solo commenti positivi. per cui fateveli e buon divertimento. p.s. continuate a insultare COD mentre milioni di giocatori sono collegati online ogni giorno a giocarci. fate pure, ma l'online è il futuro e i giochi come RAGE ahimè il passato. fine comunicazione
  • gennaz19800
    Livello: 2
    205
    Post: 278
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da ozarmidrashim
    con la frase "sarà moddabile" afullo intende che che su pc ci saranno le mod, ovvero modifiche-espansioni gratuite al gioco stesso, per lo più amatoriali ma di buona qualità, che ne aumentano di molto la longevità. ti possono mettere un livello/arma in più oppure rifare un gioco da zero. su pc è (quasi sempre) la normalità, adesso non so se lo faranno pure su console.
    ci sono sempre dei casini legali per fare mod su console, ma so che bethesheda ci sta già provando per skryim dove vuole portare sia le mod create per pc, sia dei veri tool per crearle anche su console. Se ci riesce con skryim (almeno la prima si potrebbe fare) ci sono buone probabilità che ce la fa pure con rage, anche se magari in un secondo momento ripetto all'uscita.


    ah ok, io nn gioco mai su pc e non le so ste cose. grazie per la spiegazione
  • Inkubo Vinyard
    Livello: 3
    116
    Post: 55
    Mi piace 2 Non mi piace -4
    Solo perchè è marchiato Id Software già e mio.
    Sicuramente sarà una sottospecie di Bordelands {*__*)
  • Biggy
    Livello: 8
    1218
    Post: 251
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Sono daccordo con chi sostiene che online/single-player hanno senso di esistere solo quando rappresentano un valore aggiunto rispetto a come l'opera è stata progettata. Altrimenti c'è il rischio che sottraggano inutilmente risorse alla componente principale. E lo dico da Quake 3 dipendente. XD

    @afullo: Interessante l'intervista che hai linkato.
    Da quanto dicono adotteranno quello che trovo essere il corrispettivo dell'OnlinePass per i giochi single player (nonostante questo disponga anche di una modalità online). Ovvero un codice monouso con cui sbloccare determinati contenuti, già incluso nelle copie nuove ed acquistabile separatamente per quelle usate.
    Tim Willits non si risparmia la frecciatina ad Angry Birds. XD

  • Livello: 6
    9572
    Post:
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    se non c'è multi ( qui c'è ma è ridicolo), finita la campagna principale o la rigiochi o il gioco è finito. poi se mi parli di DLC o roba simile a me non garbano. poi su pc non so come funziona, io parlavo per le console


    con la frase "sarà moddabile" afullo intende che che su pc ci saranno le mod, ovvero modifiche-espansioni gratuite al gioco stesso, per lo più amatoriali ma di buona qualità, che ne aumentano di molto la longevità. ti possono mettere un livello/arma in più oppure rifare un gioco da zero. su pc è (quasi sempre) la normalità, adesso non so se lo faranno pure su console.
    ci sono sempre dei casini legali per fare mod su console, ma so che bethesheda ci sta già provando per skryim dove vuole portare sia le mod create per pc, sia dei veri tool per crearle anche su console. Se ci riesce con skryim (almeno la prima si potrebbe fare) ci sono buone probabilità che ce la fa pure con rage, anche se magari in un secondo momento ripetto all'uscita.

  • Livello: 6
    9572
    Post:
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da gennaz19800
    una cosa non esclude l'altra. si può fare una bella campagna e un bel multi. o no? con quello che paghiamo i giochi....


    oddio, non ne sono tanto sicuro, fino ad ora ne ho visti pochini che eccellevano in entrambe. preferisco un gioco che eccelle solo in una cosa piuttosto che uno che fa discretamente entrambe.
    se ripenso a bioshock2 poi (simile a rage su alcuni punti) qualche preoccupazione c'è.
    infine non credo che un gioco con questi elementi si adatti all'online, sopratutto considerando che l'online che si cerca oggi negli fps è principalmente fps di guerra.
  • tuttohd
    Livello: 1
    -506
    Post: 116
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    e call of duty allora? ogni volta che esce sembra più vecchio.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967