Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
What's up 11 - 17 luglio

What's up 11 - 17 luglio

I fatti della settimana

Rubrica
A cura di del
Eccoci ad una nuova puntata di What's up on Spaziogames, la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati su tutti i più importanti accadimenti del mondo videoludico verificatisi negli ultimi sette giorni. 

News
In una settimana piuttosto avara di novità, le notizie più importanti del mondo videoludico hanno riguardato i titoli il cui arrivo è previsto per i prossimi mesi. Approfittando dunque di un periodo di calma piatta, Electronic Arts ha deciso di far salire l'acquolina in bocca a tutti i fan in attesa di Battlefield 3, rivelando alcuni dettagli relativi al multiplayer. Come anticipato, le quattro classi disponibili in Battlefield 3 saranno Assaltatore, Ingegnere, Supporto e Ricognitore, rese compatibili l'una con l'altra per poter garantire una perfetta alchimia durante le partite. La battaglia con Call of Duty però si combatte anche al di fuori di pixel e poligoni e le frecciatine tra le due fazioni opposte non mancano. Fa sorridere infatti vedere che il sito modernwarfare3.com reindirizzi automaticamente alla pagina web ufficiale di Battlefield 3, non a caso il suo più grande rivale. A quanto pare l'URL in questione è stato registrato nel 2009 privatamente, quindi i dettagli riguardanti il possessore non sono stati resi pubblici lasciando un alone di mistero su chi sia realmente alle spalle di questa manovra.
Sempre da Electronic Arts è arrivata l'ufficializzazione dell'acquisto di PopCap Games per 750 milioni di dollari, entrando in possesso anche delle quote azionarie. Questa operazione permetterà alla società americana di portare su altre piattaforme titoli quali Plants vs. Zombies, Bejeweled, Zuma ed ogni nuovo progetto del talentuoso e geniale team di sviluppo. La casa di Riccitiello ha inoltre comunicato che l'azienda chiuderà i server multiplayer online di circa 17 giochi. L'arresto del servizio avverrà in due fasi tra agosto e ottobre e sul nostro sito potrete trovare la lista di tutti i titoli che ne subiranno le conseguenze.
Notizie importanti arrivano anche da Rocksteady in merito al gioco dedicato all'uomo pipistrello. A inizio settimana Spaziogames.it ha proposto un video in esclusiva nazionale di The Riddler e dopo pochi giorni è trapelato che anche due facce, rivelatosi attraverso un artwork, entrerà a fa parte del cast dei cattivi presenti in Batman Arkham City. Oltre a distribuire il titolo del cavaliere oscuro, Warner ha in consegna anche Il Signore degli Anelli: La Guerra del Nord, gioco atteso per fine anno su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, che godrà di una Collector’s Edition contenente: una statuetta del troll delle nevi;
un art book con i bozzetti dei principali personaggi del gioco, vari nemici e gli splendidi paesaggi della Terra di Mezzo; la musica de La Guerra del Nord con contenuti esclusivi, interviste e filmati del leggendario compositore Inon Zur agli Abbey Road Studios e al concerto evento dell’E3 2011 ed altri contenuti digitali. Il tutto ad un prezzo di 89,99€.
I ragazzi di Naughty Dog hanno spiegato durante una recente intervista che Uncharted 3: L'inganno di Drake non disporrà di server dedicati a causa dei notevoli costi affrontati dall'azienda. Il team spera che i prezzi ridotti dell'architettura client-host possano mantenere la modalità multiplayer del titolo perfettamente funzionante per diversi anni. I test effettuati sulla beta multigiocatore hanno comunque portato risultati confortanti e numeri da record. Più di un milione e mezzo di persone vi hanno partecipato, sparando un totale di 48 miliardi di colpi ed accumulando un tempo di gioco totale di oltre 362 anni. Restando in tema di versioni dimostrative, Bethesda ha annunciato che non vi sarà alcuna demo per Skyrim. Stando a quanto dichiarato dal producer Craig Lafferty: “per un gioco di questa grandezza e complessità è impossibile creare una demo che lo rappresenti adeguatamente.”
Un mercato decisamente orientato verso titoli più contenuti invece è quello nel quale Sony ha deciso di buttarsi. Durante i prossimi tre anni, infatti, la compagnia giaponese investirà venti milioni di dollari in giochi sviluppati esclusivamente per Playstation Network sia da first party che da software house esterne. La linea di esclusive pubblicate su PSN ha avuto grande successo grazie a titoli come Joe Danger, Critter Crunch, Flower e la serie PixelJunk ed è quindi normale e scontato che l'interesse per questo genere di giochi continui ad aumentare esponenzialmente.
Namco Bandai ha comunicato che in Dragon Ball Z Ultimate Tenkaichi sarà presente una modalità per creare un proprio personaggio. L'editor permetterà di scegliere non solo l'aspetto fisico ma anche lo stile di combattimento del proprio eroe. Inoltre sono stati velocizzati i combattimenti a distanza ed inserite maggiori scene d'intermezzo e quick time event. I livelli saranno ancora più interattivi, con la possibilità di distruggere zone di maggior dimensione rispetto al passato, mentre i boss del gioco saranno di dimensioni anche quindici volte superiori rispetto ai personaggi. La storia racchiude tutti i protagonisti apparsi nelle varie serie, sebbene il gioco abbia il suffisso Z in realtà comprenderà anche la serie GT oltre che ai personaggi unici degli OAV. Nuove informazioni sono arrivate anche per Dishonored, action di Arkane e Bethesda nel quale impersoneremo Corvo, una guardia imperiale accusata di aver ucciso l'imperatrice. Il nostro eroe avrà a disposizione anche dei super poteri per combattere e cercare di scagionarsi dalle infamanti accuse e far scoprire la verità. Ad esempio sarà possibile fermare il tempo, scagliare gli oggetti a schermo ed ancora camuffarsi in un topo od assumere il controllo di un gruppo di essi per distrarre le guardie.
Chiudiamo il recap settimanale delle notizie con gli annunci relativi a nuovi progetti: David Reeves di Capcom Europe ha dichiarato che la società è al lavoro su altri tre titoli per PS Vita oltre al già annunciato Street Fighter x Tekken. Reeves non si è lasciato sfuggire molti altri dettagli se non che il picchiaduro sarà sicuramente tra i titoli di lancio della console mentre uno dei tre misteriosi giochi è incentrato su una delle più famose IP della società per il mercato nipponico. Sebbene non venga nominato, il riferimento a Monster Hunter sembra molto chiaro. Da un nuovo team di sviluppo formato da Andrew James ed Ed Orman, che in passato hanno collaborato a progetti come XCOM, BioShock e Fallout: Tactics, arriverà Epoch, uno sparatutto futuristico sviluppato per iPhone.

Recensioni
Come ogni settimana, dopo avervi riproposto le news più interessanti, è il momento delle recensioni, che partono subito con The Sims 3: Generations, espansione che certamente arricchisce l'esperienza Sims, senza però essere particolarmente impattante. Apprezzabile sopratutto la descrizione delle singole tappe della crescita, estremamente realistica nel proporre le esigenze e i desideri a seconda delle età. Il gameplay è vario, anche se alcune novità potevano essere maggiormente sviluppate, e familiare. Buona come sempre la caratterizzazione del personaggio e la personalizzazione. (Voto: 7) Dopo il simulatore di vita quotidiana per eccellenza, ecco un titolo dalle tematiche decisamente differenti, visto che Revenge of Titans è un validissimo "epic arcade RTS Tower defence mashup", coinvolgente e simpatico, in grado di far dimenticare lo scorrere del tempo ed ammaliare col suo stile retro. Ha il solo difetto di non essere tremendamente lungo e di non invogliare più di tanto ad essere rigiocato. Il prezzo di 15€ è proporzionato in rapporto a quelli che sono i contenuti; inutile sottolineare che chi ne è entrato in possesso tramite l'Humble Bundle ha fatto senza dubbio un grande affare. (Voto: 8,1). Passiamo poi ad un altro titolo decisamente particolare: Earth Defense Force: Insect Armageddon, TPS la cui offerta ludica non è certamente da strapparsi i capelli, così come la profondità dell’azione, salvo qualche raro inserto tattico. Medesimo discorso per quanto riguarda trama ed ambientazione, completamente assenti, per non parlare del comparto tecnico, quasi old-gen. Eppure pad alla mano il prodotto Namco Bandai funziona e riesce a divertire nonostante l’estrema ripetitività, soprattutto se avete qualche amico con cui condividere questa spensierata esperienza. Visto anche il prezzo budget, se non avete paura di staccare il cervello per qualche ora di pausa tra un blockbuster ed un altro, vi consigliamo di tenere in considerazione l’acquisto. (Voto: 7,5). Dopo la produzione Namco Bandai è il momento di Ms. Splosion Man che per circa 9 euro, vi offrirà parecchio divertimento, un level design riuscitissimo. e un livello di sfida molto molto alto. Arricchiscono l’offerta svariati extra, la ladder online e una completa modalità multiplayer. Per non parlare poi dell'umorismo fatto di citazioni e battutine capaci di permeare la produzione in ogni aspetto e di garantire più di qualche risata. (Voto: 8,5). Gli ultimi due titoli di questa settimana sono relativi al mercato mobile, con Resident Evil: The Mercenaries 3D, mera demo perpetrata da Capcom per i fan della serie con una buona giocabilità e un divertimenti di fondo che sembra non essere stato intaccato, non giustificando comunque il prezzo (Voto: 6), e Backstab, titolo che a fronte di un prezzo di ben 5,49 euro, offre perlopiù una pletora di bug da sistemare, scarsa giocabilità e una deficitaria intelligenza artificiale dei nemici, che valgono a Gameloft un sonoro 4,7.

Anteprime e Speciali
Anteprime di assoluto valore quelle apparse sulle nostre pagine nella settimana appena trascorsa, come ad esempio quella dedicata a FIFA 12, che si conferma ad ogni nuovo aggiornamento come un prodotto completo sotto tutti i punti di vista. Sia sul campo che fuori i ragazzi di Electronic Arts stanno cercando di fornire un titolo ricco di opzioni e di possibilità, che vada a soddisfare tutti gli amanti di questo sport. Non ci resta dunque che scoprire le ultime sorprese che gli sviluppatori hanno in serbo per noi, che verranno annunciate con tutta probabilità alla GamesCom di Colonia. Dopo il titolo EA, ecco Konami rispondere con il principale pretendente alla corona di miglior gioco di calcio: PES 2012. La versione che abbiamo avuto modo di vedere, e soprattutto di provare, era però realmente lontana dal prodotto finito, con pochissime squadre, nessuna modalità disponibile ed un comparto tecnico ancora lontano dal completamento, tanto da rendere praticamente impossibile stilare qualsiasi tipo di valutazione. Non ci resta dunque che ragionare sulla scelta intrapresa da Konami di voler imboccare in maniera così decisa la strada della simulazione per distaccarsi dal diretto concorrente.
Passiamo dallo sport più amato del Belpaese a una sana dose di strategia militare, che ovviamente non mancherà in Might & Magic: Heroes VI, prodotto che tutti gli amanti della licenza e degli strategici a turni dovrebbero tenere bene a mente, grazie all’ottimo connubio tra la licenza fantasy ed un gameplay profondo e magnetico. Se i ragazzi di Black Hole Entertainment sapranno sistemare alcuni difetti nel gameplay, garantendo scontri vari ed avvincenti, oltre che un comparto multigiocatore bilanciato che possa esaltare la strategia degli utenti grazie a chiari rapporti di forza tra le unità, potremmo trovarci di fronte all’ennesimo solido esponente della serie. Prima di passare alle atmosfere eteree dell'ultimo titolo presente in questa breve rassegna, vestiamoci di verde e pieghiamo le leggi della fisica insieme a Lanterna Verde, le cui prime ore di gioco hanno rivelato un tie-in leggermente sopra la media, grazie a meccaniche derivative ma nondimeno solide, ad una grande quantità di sbloccabili, alla cooperativa in locale e ad un comparto grafico tutto sommato discreto. Per quanto i fan del fumetto DC Comics in Italia non siano molti, questa potrebbe rappresentare per loro un’ottima occasione per vestire i panni del loro eroe preferito, senza contare che il rilascio della pellicola potrebbe allargare la cerchia di adepti. Dicevamo di atmosfere eteree: nonostante abbia molti punti in comune coi “normali” videogiochi, Journey continua ad essere un'esperienza affascinante e controversa, che porterà i giocatori ad esplorare magnifiche terre abbandonate e a collaborare con misteriosi sconosciuti, con i quali provare ad instaurare un dialogo per dimezzare il lavoro e raggiungere posti altrimenti irraggiungibili. Il delicato mix tra esplorazione, piattaforme e puzzle, adornato da un comparto tecnico ed artistico di assoluto spessore, dovrebbero garantire a chiunque qualche ora fuori dall'ordinario.
Chiudiamo infine questo nostro What's Up con due speciali apparsi sulle nostre pagine, di tenore completamente diverso. Il primo infatti è dedicato alla versione free to play di Age of Conan, chiamata Age of Conan Unchained, che dal punto di vista prettamente funzionale è identica alla versione premium: grafica, movimenti, ambientazioni e gameplay sono sempre gli stessi, forse migliorati col passare del tempo e sotto certi punti di vista ancora oggi impressionanti. Quello che può far storcere il naso è la sensazione che i ragazzi di Funcom, nell’introdurre la versione free, abbiano escluso in modo non sempre pienamente razionale ed adeguato i vari contenuti, smembrando troppo il loro gioco e privando di elementi fondamentali coloro che non vogliono usufruire del pacchetto completo. Le variabili “essenziali” acquistabili, decisamente troppe, corrono il rischio di sminuire le potenzialità del prodotto qualora non si possano comprare, o di far spendere più soldi di un account premium nel caso volessimo sbloccarle tutte. Il secondo speciale della settimana è invece interamente dedicato alla nuova version di Mac OS X, quel Lion che porterà un ventata di iOS sui nostri Mac e che sarebbe dovuto uscire già da qualche giorno, ma che con tutta probabilità ruggirà da metà della settimana prossima.
0 COMMENTI