Anteprima di Call of Duty Elite

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC, PS3, Xbox 360
  • Sviluppatore:

     Beachhead
  • Distributore:

     Activision
  • Data uscita:

     Autunno 2011
ASPETTATIVE
- Aggiornamenti istantanei delle statistiche
- Componenti sociali e di tracciamento gratuite
- DLC di MW3 con l'account Premium
- Multipiattaforma
Loading the player ...
A cura di (andymonza) del
C’è un soldato in tutti noi”, così recita il claim adottato da Activision per introdurre al nutrito pubblico della saga Call of Duty l'ultimo importante tassello per il brand: non un nuovo titolo, non uno spin off, bensì un servizio web per permettere alla gigantesca community online di fare della propria esperienza multigiocatore qualcosa di ancor più organizzato e soddisfacente. In una parola, Elite. Per quanto l’approccio non simulativo ne faccia un’esperienza online adatta alla maggior parte dei videogiocatori, non si può dire che l’ambiente dei server dei titoli targati COD non sia altamente competitivo, ed è proprio su questo aspetto che i ragazzi di Beachhead hanno deciso di puntare, lavorando in concertazione con Treyarch ed Infinity Ward per sviluppare una piattaforma di aggregazione della comunità che permetta a ciascun giocatore di monitorare i propri progressi per poter aspirare al continuo miglioramento. Sette milioni di persone giocano a Call of Duty ogni giorno, un dato che non lascia dubbi sulle straordinarie possibilità che la gestione di una community tanto numerosa può offrire agli sviluppatori. Al momento del suo lancio, Call of Duty Elite supporterà i due ultimi nati sotto il segno di COD, ovvero Black Ops e il futuro Modern Warfare 3 (per tutte le informazioni su quest’ultimo, vi rimandiamo all’ultima anteprima). L’intento degli sviluppatori è quello di creare un profilo unico per ogni giocatore, in grado di tracciare i progressi ottenuti sui titoli della serie supportati, così da creare una base adatta ad ospitare anche i futuri capitoli.

Soldati in carriera
Dan Bunting e David Vonderhaar, rispettivamente online director e design director presso Treyarch, si sono occupati di svelarci i dettagli di Call of Duty Elite, mostrandoci in anteprima un versione ancora provvisoria del sito Web che farà da centro nevralgico della piattaforma.
Una volta eseguita la registrazione e l’accesso, la pagina principale mostrerà la Carriera del giocatore, con tutte le informazioni sulle partite giocate recentemente, le classi customizzate, i perk ed i killstreak selezionati e diverse interessanti statistiche: la ratio tra morti ed uccisioni maturata in tutti i match disputati, l’efficienza con le singole armi, ed ancora statistiche dedicate alle singole partite disputate, con tanto di “mappa interattiva” che permetterà di localizzare ogni uccisione inflitta o subita grazie a pratiche icone. Tutti questi dati potranno naturalmente essere incrociati con quelli di qualunque altro utente, semplicemente digitando il suo nome e tracciando i suoi progressi, così da mantenere la competizione sempre ben monitorata. Non manca naturalmente l’accesso alla sezione Theater, dove poter rivedere tutti i propri video a portata di click del mouse.
Per quanto comode, queste funzioni costituiscono a malapena la punta dell’iceberg di quanto Elite avrà da offrire ai più fedeli appassionati del gaming online targato Call of Duty: il menu principale darà infatti accesso a tre voci, Connect, Improve e Compete.

Connect
Lo scopo della sezione Connect è quello di permettere all’utenza di Call of Duty di trovare facilmente persone con cui condividere la propria esperienza di gioco, partendo da un minimo comune denominatore, ovvero un interesse condiviso. Secondo le preferenze espresse durante la registrazione, il sistema proporrà all’utente dei gruppi compatibili, partendo da un particolare interesse come potrebbe essere la fotografia, la lettura, le serie TV e via discorrendo. Con un solo click si potrà entrare in una di queste stanze, conoscere nuove persone, organizzare partite e competere insieme. Non mancherà pieno supporto per la “vita di gruppo”, sotto forma di una modalità Theater condivisa con tutti gli altri membri, la possibilità di vedere tutti i video su Youtube ed anche quelli in cui si è stati semplicemente taggati. Senza dubbio un’idea interessante, cui speriamo venga affiancato un filtro per i diversi Paesi, così da aggirare il problema delle barriere linguistiche.

Improve
Migliorarsi, ecco la parola d’ordine per ogni giocatore esperto di Call of Duty online. Questa voce del menu permetterà agli utenti di ristudiare con tutta calma le singole mappe, grazie a piantine interattive, e ogni singola bocca da fuoco dell’arsenale, completa di statistiche dettagliate, anche sui possibili accessori e relativi modificatori. Ancor più interessanti sono le Videoguide, brevi tutorial video dedicati a specifici aspetti del gioco, come l’accumulo e la scelta dei killstreak, o le tattiche migliori per ogni modalità. Realizzati dagli stessi sviluppatori dei diversi titoli, rappresenteranno una risorsa preziosa anche per i giocatori più navigati. Ultime, ma non meno importanti, le statistiche legate a particolari aspetti del modo di giocare di ogni utente: come mostrato durante la presentazione, nonostante il suo incredibile punteggio di kill/death ratio, Vonderhaar aveva un valore bassissimo nella distruzione delle Gunship avversarie, dimostrazione della sua natura di giocatore poco incline al lavoro di squadra.

Compete
Ed eccoci alla voce più importante del menu di Call of Duty Elite, dove la socializzazione finisce e si fanno cantare le armi. Compete permetterà di partecipare ai classici tornei, oltre naturalmente alla creazione di clan privati (quest’ultima, come vedremo, potrà essere inserita tra le opzioni solo per account Premium). Ancora più interessanti sono le competizioni a termine di tempo: durante il nostro hands on con Black Ops collegato ad un account Elite abbiamo ad esempio preso parte ad una gara al maggior numero di uccisioni in Team Deathmatch, da completarsi entro un’ora. Allo scadere del tempo (aggiornato in tempo reale sulla pagina web), vengono decretati i vincitori, tra Bronzo, Argento ed Oro. Compete è senza dubbio la funzione su cui Activision conta di più e già gli sviluppatori hanno suggerito la possibilità di futuri match da giocarsi con i dev dei diversi titoli, concorsi a premi ed anche tornei sponsorizzati, dove le ricompense finali apparterranno ad uno specifico brand.

Premium
Per quanto tutte le funzioni “sociali” saranno assolutamente gratuite al momento del lancio di Call of Duty Elite, i ragazzi di Beachhead hanno già rivelato l’intenzione di suddividere l’utenza tra account free e Premium. Sebbene decisioni precise in merito non siano ancora state prese, è probabile che la maggior parte delle funzioni della voce Compete richiederanno un account a pagamento, a detta di Activision necessario per supportare gli elevati costi di gestione del sistema. In effetti, considerato il grandissimo numero di persone che giocano quotidianamente e la quantità di dati da gestire e rielaborare in tempo “quasi reale” (durante il nostro hands on, servivano circa 4-5 minuti perché Elite tracciasse i dati della partita in corso) richiederà infrastrutture e soprattutto del personale dedicato a tempo pieno sul progetto, anche dopo il rilascio. Rimane il fatto che tutte le funzioni di tracciamento e “sociali” saranno gratuite, e richiederanno semplicemente la breve registrazione al sito, lasciando la scelta se abbonarsi o meno solo ai giocatori più hardcore, interessati ai tornei ufficiali ed alla vita in Clan. Il prezzo per l’account Premium non è ancora stato deciso, anche se Activision promette un canone mensile basso, senza dubbio inferiore a quelli degli MMO e di altri servizi online d’intrattenimento come Netflix.
Per rendere il pacchetto più appetibile, è già stato confermato che coloro i quali sottoscriveranno un account a pagamento, otterranno automaticamente i codici per il download di tutti i futuri DLC di Modern Warfare 3.
Recensione Videogioco CALL OF DUTY ELITE scritta da ANDYMONZA Call of Duty Elite rappresenta senza dubbio un interessante passo avanti per la vita online dei fan del brand Activision. Già da sole le funzioni sociali permetteranno all’utenza di migliorare la propria esperienza e trovare altre persone con cui giocare, a prescindere dal capitolo della saga con cui si gioca. La componente Compete a pagamento è invece dedicata ai giocatori interessati alle competizioni ufficiali, desiderosi di confrontarsi con gli sviluppatori, i migliori al mondo e magari portare a casa qualche premio. Per tutti gli altri, Elite rappresenta invece un’ottima appendice analitica gratuita all’esperienza COD. La data di rilascio non è ancora stata annunciata, ma potremmo scommettere su un periodo molto vicino al lancio di Modern Warfare 3, e su una natura multipiattaforma, con le immancabili applicazioni iPhone ed Android ad affiancare l'integrazione in game e web. Rimanete con noi per tutti gli aggiornamenti, come sempre su queste pagine.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.