Rubrica What's Up 16 - 22 Maggio

A cura di (AleZampa) del
Prima di passare al recap settimanale degli avvenimenti più importanti accaduti negli ultimi sette giorni, abbiamo da darvi un'importante comunicazione di servizio: nell'ottica di un continuo cambiamento per venire incontro alle esigenze del pubblico e alle sfide che la rete propone ogni giorno, Spaziogames.it fa un altro passo in avanti integrando i commenti di voi lettori anche all'interno delle news. Da questa settimana è infatti possibile commentare tutte le notizie di Spaziogames.it direttamente dal sito, tutte le discussioni genereranno un topic gemello all'interno del forum, la cui partecipazione sarà dunque bipolare e integrata in tempo reale. Così facendo vogliamo intensificare il rapporto tra lo staff del sito e i nostri lettori. Dopo questa doverosa segnalazione passiamo ora ad una nuova puntata di What's up on Spaziogames.

News
Settimana lieta per gli utenti Sony, il Playstation Network è finalmente tornato online anche se mancante di alcune funzionalità. Dato il grande numero di utenti connessi il sistema ha funzionato a singhiozzi, con problemi relativi alla reimpostazione delle password ed alcuni nuovi down dei server per una manutenzione d'emergenza. Per scusarsi delle settimane che gli utenti hanno dovuto trascorrere in assenza del Playstation Network, ora che il servizio è tornato online nella maggior parte delle zone interessate, Sony sta promuovendo il programma Welcome Back, il quale, tra le altre cose, prevede la possibilità per i giocatori registrati di scegliere due giochi PS3 e due giochi PSP da ottenere gratuitamente. Purtroppo, anche su questo frangente, sono emersi malumori dall'utenza più affezionata data l'impossibilità di scegliere titoli alternativi nel malaugurato caso in cui si posseggano già tutti i giochi in lista.
I primi segnali della fine di questa epopea stanno in ogni caso arrivando e tutto dovrebbe ritornare alla normalità il prossimo 24 maggio, con il ripristino completo del Playstation Store. Ben presto dunque i giocatori di tutto il mondo potranno tirare fuori le proprie Playstation 3 dagli armadi e ricominciare a macinare ore su ore di gioco e, perché no, celebrare l'evento trovando una nuova sistemazione per il monolite nero, magari appendendolo letteralmente al muro come ha fatto questo acquirente.
NetherRealm Studios ha comunicato che, visti i problemi avuti con il PSN, tutti gli utenti potranno giocare a Mortal Kombat senza bisogno d'inserire il Kombat Pass finchè lo store Sony rimarrà offline. In settimana la società di Ed Boon e soci ha inoltre annunciato che Skarlet sarà il primo personaggio ad essere reso disponibile tramite DLC e che un hotfix è stato caricato sui server per contribuire a risolvere i problemi di bilanciamento del gioco. Come promesso, gli sviluppatori hanno inviato una patch silenziosa che aggiorna il gioco senza bisogno di scaricare nulla, basterà infatti connettersi online perchè il gioco esegua il fix senza che ve ne accorgiate.
Tra i titoli più attesi del 2011 spicca senza ombra di dubbio l'FPS di Gearbox Software, Duke Nukem Forever, il quale riceverà una demo il prossimo 3 giugno. Questa versione dimostrativa sarà disponibile esclusivamente per coloro i quali effettueranno il pre-order del gioco, garantendosi così il diritto di entrate nel First Access. Incentivi anche per il preorder di Battlefield 3: fino al 30 di Settembre 2011 infatti, tutti coloro che ordineranno la Limited Edition riceveranno in omaggio l’espansione Back to Karkand. Restando in tema di Limited Edition, questa settimana anche Epic ha rivelato i contenuti per l'edizione per collezionisti di Gears of War 3 che conterrà, oltre al gioco, una statuetta di Marcus Fenix e un art-book di ben 96 pagine con immagini, disegni e informazioni relative all'ultimo capitolo della serie.
Continuano i rumor relativi alla nuova console casalinga made in Nintendo. Negli ultimi giorni è trapelato sulla rete un elenco di titoli in arrivo, fra i quali spiccano nomi di rilievo come: Mass Effect 3, Modern Warfare 3, Street Fighter Tekken X, BioShock Infinite e Grand Theft Auto V, The Legend of Paper Zelda, Kirby’s Epic Yarn 2 e Kingdom Hearts. Vi ricordiamo di prendere questa lista come un potenziale rumor, nessuno di questi titoli è mai stato confermato, ne sapremo di più con tutta probabilità al prossimo E3 dove la nostra redazione presenzierà in massa per non farvi perdere alcuna novità.
Buone nuove per gli amanti dell'umo pipistrello, Warner Bros. Interactive Entertainment e DC Entertainment hanno annunciato Gotham City Impostors, un originale sparatutto in prima persona dove i giocatori combatteranno per il controllo di una Gotham City impazzita, invasa da impostori ispirati ai personaggi DC Comics Batman e Il Joker. Sviluppato da Monolith Productions, il gioco sarà disponibile su Xbox LIVE Marketplace ,PC e PlayStation Network. Per tutti i fan del cavaliere oscuro sono arrivate notizie circa la durata di Batman: Arkham City che si assesterà intorno alle 40 ore di gioco, grazie ad una gran quantità di missioni secondarie. Se il vostro interesse era invece rivolto verso la versione PC di Fable II, ci spiace ma dovrete metterci una pietra sopra definitivamente dato che un portavoce di Lionhead Studios ha perentoriamente dichiarato che il titolo non è attualmente nei piani della compagnia.
Microsoft ha confermato che il prossimo aggiornamento dell' Xbox 360 riguarderà l'introduzione di un nuovo formato disco extra che permetterà agli sviluppatori di utilizzare un ulteriore GB di spazio rispetto a quanto concesso dai normali DVD. Purtroppo l'update non sarà del tutto indolore e lascerà una piccola percentuale di console impossibilitate a leggere il nuovo formato. In una dichiarazione rilasciata oggi, l'azienda ha riferito che è in grado di individuare online le macchine con problemi e si premurerà di sostituire gratuitamente quelle che risconteranno problemi aggiungendo in regalo un anno di abbonamento Xbox Live Gold come risarcimento.
Chiudiamo questa prima parte del What's up con un'iniziativa della Camera di Commercio di Milano, svolta in collaborazione con la Provincia di Milano, che promuove il bando "Premio Videogame Milano", attraverso il quale verranno selezionate le migliori proposte per la realizzazione di applicazioni digitali interattive che valorizzino la città di Milano. Il bando è aperto anche a scuole ed enti di formazione della Provincia di Milano, che possono partecipare in collaborazione con PMI milanesi.

Articoli
Settima, almeno sotto il segno delle recensioni, assolutamente strepitosa quella appena passata, con ben 4 titoli sopra il 9. Inevitabile partire, oltre che per ragioni di voto, da L.A. Noire, che giunge sugli scaffali carico di promesse mantenute, configurandosi tanto come una rivoluzione tecnologica, grazie alle performance degli attori, quanto come uno scossone al ristagnamento di generi che caratterizza l'ambiente videoludico. La forma narrativa complessa e l’innovativo gameplay investigativo si mescolano a qualche sequenza d’azione tradizionale, creando un mix bilanciato seppur dai ritmi lenti, che, se godrà della complicità dell'utente, regalerà un esperienza senza pari. Voto 9,5. Come vi dicevamo, la settimana è stata davvero incredibile se un altro capolavoro come Portal 2, recensito nella sua versione PC (e Mac), non riesce ad ottenere la palma di miglior voto della settimana. Il titolo Valve in ogni caso conferma su PC quanto di buono già fatto vedere in ambito console, aggiungendo però una maggiore potenza e pulizia grafica donatigli dalla piattaforma, ma soffrendo ancora di caricamenti forse eccessivamente lunghi e sezioni troppo scollegate tra loro. Tutti peccati veniali in ogni caso, che non possono intaccare più di tanto la valutazione finale Voto 9,4. Dopo la Los Angeles Noire e il centro Aperture Science è il momento di immergersi nelle incredibili ambientazioni di The Witcher 2, che altro non è che è quello che i fan di Geralt di Rivia stavano aspettando. I ragazzi di CD Projekt hanno dimostrato con questo titolo di saper imbastire una storia ben narrata, adulta, interessante ed intensa, condendola con un gameplay dinamico e divertente (pur cambiando il combat system) ed un comparto grafico di tutto rispetto. Qualche piccolo problema di risposta dei comandi, un’interfaccia pulita, ma non chiarissima e qualche bug grafico sono elementi che non vanno a rovinare una delle produzioni più interessanti di questo anno, condensata sulle nostre pagine con un notevole 9,1. Radiant Historia invece, grazie all'incredibile talento dei suoi sviluppatori (che hanno lavorato a titoli del calibro di Etrian Odissey, Radiata Stories e Persona 3) riesce a presentarsi un titolo davvero incredibile, forte di una realizzazione tecnica sopra la media, una storia sterminata e coinvolgente e un gameplay semplice ma al contempo profondo, che lo definiscono uno dei migliori JRPG di questa generazione. Voto 9,0. Un altro JRPG che vale sicuramente l'acquisto è Dragon Quest VI, sempre per Nintendo DS, che supera a pieni voti tanto l'esame giocabilità, grazie ad un combat system snello e flessibile, quanto quello longevità, considerando che, dedicandosi ad alcune delle quest opzionali non si faticherà a raggiungere le 70 ore complessive di gioco. Il titolo però non si allontana dai canoni che l'hanno rese celebre, proponendo un livello di difficoltà elevato e uno sterminato numero di combattimenti casuali, elementi che forse saranno un deterrente per le giovani leve, ma che costituiscono un classico per chi è cresciuto nella generazione dei 16 bit. Voto 8,2.
Dopo essere approdato su Xbox 360 oltre 7 mesi fa, Fable III arriva, con colpevole ritardo, anche su PC, soffrendo però più di altri lo scorrere del tempo. Il combat system poco sviluppato, una narrazione altalenante, e la banalizzazione di alcune meccaniche però non intaccano l'incredibile design dell'opera Lionhead, che regalerà diverse ore in una Albion bellissima e piena di cose da fare. Voto 7,8. Chiudiamo infine lo spazio dedicato alle recensioni con DiRT 3, titolo che, a dispetto delle promesse, continuerà a piacere moltissimo agli appassionati della serie mentre difficilmente riuscirà ad attirare a sé gli appassionati delle simulazioni e dei vecchi Colin McRae. Nonostante un modello di guida sicuramente raffinato e reso più profondo, affiancato inoltre da un livello di sfida molto personalizzabile, siamo ancora distanti dall’aderenza alla realtà.
Se escludiamo però questo fattore, ci ritroviamo di fronte ad un titolo di corse eccezionalmente divertente, in pieno stile Codemasters, denso di contenuti, vario e non privo di spunti originali, palesati nell’eccellente nuova modalità Gymkhana, sorprendentemente divertente ed appagante, e nel ricco multiplayer. Voto 8,6. Dopo aver chiuso un capitolo recensioni che definire ricco è davvero poco, veniamo ad una selezione delle anteprime apparse in questi giorni sulle nostre pagine, partendo da uno dei progetti con probabilmente il più alto tasso di talento coinvolto: Shadow of the Damned. Dopo aver provato con mano le prime ore del titolo non possono non trasparire lo stile e la fantasia perversa di Suda 51 che trasudano da ogni poligono, non solo grazie ad un design malato e decadente, ma anche per la presenza di dialoghi surreali infarciti di battute grottesche e dissacranti. Ci sono però sono alcuni elementi fondanti del gameplay che non hanno convinto pienamente, la sfida vera per il gioco sarà quella di tenere vivo l’interesse per tutto l’arco dell’avventura cercando di variare l’azione a schermo e soprattutto costruire delle boss fight più emozionanti e meno guidate.
Sempre in tema di game designer talentuosi e atmosfere disturbate (e disturbanti), abbiamo messo sotto la nostra attenta lente di ingrandimento il secondo titolo di American McGee dedicato all'universo di Lewis Carrol: Alice: Madness Returns, che ha lasciato sensazioni contrastanti. Da un lato il fascino dell'ambientazione ed il design malato ci sono sembrati ancora oggi molto efficaci ed in grado di catturare il giocatore, ma allo stesso modo il gameplay, piuttosto standard nelle meccaniche di base, si è rivelato comunque godibile e gratificante, soprattutto per quanto riguarda il sistema di combattimento che beneficia moltissimo dalle molteplici possibilità concesse al giocatore.
Cambiando totalmente registro passiamo ad un altro hands on, quello di quel Duke Nukem Forever atteso da quasi quindici anni e ormai finalmente pronto a raggiungere gli scaffali di tutto il mondo, grazie alla passione e alla fede nel progetto di Randy Pitchford, presidente di Gearbox che più di tutti ha voluto che il Duca ritornasse. Bisognerà però giudicare con molta cura ogni suo aspetto e soppesarne pregi e difetti, cercando per quanto possibile di scindere l'entusiasmo dall'effettiva bontà del titolo, che, a causa di un comparto tecnico non eccelso, dovrà puntare tutto sul carisma del personaggio e su un gameplay quanto più vario possibile, che si mantenga su alti livelli per tutto il corso dell'avventura.
Chiudiamo infine con una parentesi dedicata allo sport più amato del Belpaese: il calcio. Sono state rilasciate infatti le prime informazioni relative a Pro Evolution Soccer 2012, che nelle intenzioni di Konami, sarà sarà in grado di elevare il realismo della manovra e del gameplay a nuovi standard per la serie, provando così a colmare il gap che lo distanzia da FIFA. E a proposito del titolo Electronic Arts non potevamo citare l'incredibile anteprima esclusiva apparse sulle nostre pagine: un first look negli studi di Vancouver a FIFA 12, che ha lasciato assolutamente stupiti dalla capacità di autocritica del team, che senza mezze misure ha buttato via parte del lavoro svolto finora per rimboccarsi le mani e ricostruire da capo diversi aspetti. FIFA 12, grazie a queste prime feature mostrate, sembra già in grado di proporre un'interpretazione dello sport approfondita e dettagliata all'inverosimile, forte in particolare di un motore fisico che ha lasciato a bocca aperta. Se poi consideriamo che quanto descritto pare sia solo una piccola percentuale delle novità che ci attendono, non possiamo non attendere con ansia l'inizio della prossima stagione calcistica.
Riepilogate anche l'anteprima è il momento di salutarci in attesa della prossima settimana, ricordandovi però di dare uno sguardo anche all'intervista esclusiva con gli sviluppatori di Guild Wars 2, che ci hanno fatto più chiarezza sulla classe dell'Engineer e sul nostro speciale che anticipa l'evento più importante dell'anno videoludico: l'E3 di Los Angeles.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.