Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Test Drive Unlimited 2

Test Drive Unlimited 2

Da Barcellona tutto sul nuovo racing game massivo di Eden

Anteprima

PC, PS3, X360

Guida

Italiano

Namco Bandai

10 Febbraio 2011

A cura di Valerio “Folken” De Vittorio del 25/05/2010
Ci sono voluti più di quattro anni perché Eden Games si decidesse finalmente a mostrare al pubblico il seguito di uno dei giochi di guida più interessanti della prima generazione di titoli usciti per Xbox 360. Grazie all’evento organizzato nella bellissima Barcellona, Namco Bandai ci ha presentato il suo catalogo titoli, tra i quali spicca proprio Test Drive Unlimited 2 come uno dei prodotti più interessanti da tenere d’occhio.

MOOR
Test Drive Unlimited 2 sarà un Massive Open Online Racing, ovvero un titolo frutto dell’unione tra gli elementi caratteristici dei giochi di ruolo massivi e dei più classici racing game, riproponendo l’idea che già caratterizzava l’originale ed espandendola alla massima potenza. Come spiegatoci durante la presentazione, Eden Games metterà nelle mani del giocatore un mondo aperto dove incontrare piloti di tutto il mondo con i quali competere in numerosissime gare ma soprattutto condividere la passione per le fuoriserie ed il lusso più sfrenato. È stata comunque implementata una completa modalità off-line, tenuta assieme da una trama che vi permetterà di condurre il vostro alter ego virtuale lungo la strada per il successo, ottenibile a suon di vittorie, ma è risultato chiaro sin da subito come il focus principale del titolo sia l’esperienza multigiocatore. Il setting scelto per questo seguito è l’isola di Ibiza, riprodotta fedelmente grazie alle consuete rilevazioni satellitari, ma perfettamente riadattata per soddisfare le esigenze di gameplay. Parliamo di diverse migliaia di chilometri, asfaltati e non, completamente esplorabili a bordo dei vostri mezzi. Se tale estensione non dovesse essere sufficiente a soddisfare le vostre esigenze, potrete sempre prendere l’aereo e recarvi alle Hawaii, sull’isola di O’ahu: si tratta della medesima ambientazione del primo capitolo, integrata in questo seguito con tantissimi nuovi contenuti, gare off-road incluse.
Una delle novità principali di Test Drive Unlimited 2 è infatti la possibilità di affrontare gare su sterrato a bordo di potentissimi SUV. Grazie alla nuova fisica, le diverse condizioni del terreno, oltreché metereologiche, influenzeranno realisticamente il comportamento dell’auto. Gli sviluppatori si sono premurati di reinventare completamente la gestione delle dinamiche legate ai diversi mezzi, grazie ad un software che interpreta le caratteristiche di listino delle auto per poi riprodurne coerentemente il comportamento su strada. Sebbene non abbiamo avuto ancora occasione di testare pad alla mano la bontà del lavoro svolto, le intenzioni sono di proporre un modello di guida accessibile, ma allo stesso tempo versatile e soprattutto credibile: per quanto abbiamo potuto osservare, obbiettivo raggiunto. È stato anche incluso un elementare modello dei danni, limitato solo ad una rappresentazione grafica di graffi ed ammaccature varie senza arrivare alla completa distruzione del mezzo, a causa dei soliti limiti imposti dalle licenze.

Social Racing
Quando avvierete per la prima volta Test Drive Unlimited 2 dovrete innanzitutto preoccuparvi di creare un vostro avatar che vi rappresenti durante le interazioni con gli altri giocatori. A partire dal garage, ogni menu sarà rappresentato direttamente in-game ed esplorabile con una visuale in prima persona. Completamente immedesimati nel vostro io virtuale, potrete così osservare da vicino la vostra collezione di bolidi da centinaia di migliaia di euro zoomando su ogni dettaglio, interni compresi. Scelta l’auto preferita, potrete portarla a fare un giro per Ibiza alla ricerca di qualche evento a cui partecipare, qualche altro giocatore da sfidare o concessionari in cui fare compere. Tramite la comoda mappa potrete accedere direttamente ai vari punti di interesse, ma ciò significherebbe rinunciare al piacere di esplorare la bellissima isola, esplorazione incentivata in questo seguito grazie all’introduzione di tutta una serie di piccoli obiettivi da portare a compimento. Se guiderete con stile concatenando, ad esempio, una serie di semplici achievement come derapate o sorpassi vi verrà assegnato un premio in denaro che potrete accettare subito o cercare di incrementare proseguendo nelle vostre imprese. Un’altra possibilità sarà la ricerca di particolari oggetti, come relitti di vecchie auto sparsi per la mappa di gioco, magari sfruttando la potenza della trazione integrale dell’ultimo bolide acquistato per scalare una cima troppo impervia per la vostra lussuosissima cabriolet.
Incrociando il vostro cammino con quello di un altro giocatore potrete proporre una competizione, gettandovi immediatamente in una sfida scelta a caso dal computer, o scegliere dall’apposita lista, dopo aver ovviamente puntato una scommessa sul vincitore. Grazie al semplice editor incluso nel gioco chiunque potrà creare le proprie competizioni personalizzate semplicemente scegliendo il tipo di gara tra quelle presenti come time trial, top speed, speed trap, alcune cooperative non ancora annunciate e molte altre (niente gare drift, almeno per ora), ed il tratto di strada sul quale avranno luogo. Fissata una quota minima di iscrizione, che verrà versata direttamente sul vostro conto, e il premio in denaro per il vincitore potrete pubblicare online la vostra creazione, che si renderà così disponibile per gli utenti di tutto il mondo. L’interazione con gli altri giocatori si spingerà ben oltre, in quanto ogni punto di interesse della mappa, quali concessionari, negozi e così via rappresenteranno un potenziale punto di ritrovo dove condividere la propria passione, ad esempio osservando i modelli di auto disponibili, lasciandosi dare qualche prezioso consiglio e magari facendoci un giro insieme ospitando sul sedile passeggero uno dei vostri amici. Gli sviluppatori stanno lavorando molto sulle possibilità concesse dalla collaborazione tra giocatori, implementando missioni cooperative, purtroppo ancora avvolte dal mistero. L’unica che ci è stata mostrata vedeva il secondo utente vestire i panni del copilota, dandoci indicazioni sulla strada da percorrere tramite indicazioni video esattamente come in un Rally, ma sarà ovviamente possibile sfruttare anche la chat vocale.
Sarà possibile anche creare una propria gilda (chiamata Club), in maniera del tutto simile a quanto visto in un qualsiasi MMORPG, grazie alla quale potrete accedere a competizioni dedicate. Avrete a disposizione tutta una serie di upgrade da acquistare con i soldi delle vincite, così da migliorarne le caratteristiche o abbellirne la sede. Primeggiare sugli altri club vi permetterà anche di avere accesso ad auto speciali, così che quando girerete per le strade dell’isola chiunque potrà riconoscere il prestigio del vostro club di appartenenza.
Citiamo infine la possibilità di comprare una propria residenza, personalizzabile nell’arredamento, così come sarà possibile modificare l’aspetto del vostro parco macchine sfruttando un editor del tutto simile a quello dei vari Forza Motorsport e Need for Speed.

Confezione scintillante
Dal punto di vista contenutistico Test Drive Unlimited 2 si è presentato già decisamente ricco, ma fortunatamente sembra avere tutte le carte in regola anche per quanto concerne l’aspetto estetico. Lo stile è il medesimo scintillante visto nel predecessore, con la massima cura riposta nel modellare i vari mezzi presenti nell’ampio parco macchine. Una nuova feature del motore di gioco ha permesso agli sviluppatori di sovrapporre diversi strati di texture così da rendere al meglio ad esempio l’effetto metallizzato della carrozzeria o i vari materiali che rivestono gli interni. Le ambientazioni non sono da meno, in quanto nonostante la vastità dell’isola, rigorosamente liberamente esplorabile, dettagli e soprattutto varietà non mancano. Strade cittadine, autostrade, sterrati in campagna e persino nel deserto dovrebbero bastare per scongiurare il pericolo noia. Il motore grafico gestisce agilmente anche condizioni atmosferiche dinamiche e ciclo giorno/notte: in particolare quest'ultimo sfoggerà ombre calcolate in tempo reale e durerà due ore e mezza, così da permettere ai giocatori che si collegano ai server sempre nella stessa fascia oraria di trovare condizioni ogni volta diverse. La longevità dovrebbe essere garantita dall’enorme mole di opzioni di gioco implementate, alcune delle quali non ancora annunciate, come il ruolo delle forze dell’ordine o le missioni cooperative, e dalle possibilità concesse dall’interazione con gli altri utenti. Già confermato anche l’arrivo di DLC, i quali prenderanno forma in base al feedback degli utenti una volta che il gioco verrà rilasciato.
  • [+] Ricchissimo di contenuti
    [+] Social Racing promettente
    [+] Tecnicamente molto valido

Test Drive Unlimited 2 ci ha decisamente impressionato. Se già a livello contenutistico si tratta di un titolo di corse capace di far impallidire gran parte della concorrenza, a distinguerlo ci pensa l’impronta marcatamente online, sviluppata a partire dai commenti ricevuti dall’utenza del primo capitolo e che pare già da ora decisamente solida. Tecnicamente la versione mostrata, che girava su di un PC non particolarmente all’avanguardia, era già bella da vedere, nonostante alcune piccole rinunce necessarie vista la vastità della mappa di gioco, e soprattutto molto fluida e praticamente priva di caricamenti. In attesa di poter testare finalmente con mano la bontà del modello di guida al prossimo E3, non possiamo che consigliarvi di restare su queste pagine per tenere d’occhio questo promettente gioco.

0 COMMENTI