DLC Left 4 Dead 2 - The Passing

Copertina Videogioco The Passing
  • Piattaforme:

     PC, Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Valve Software
  • Distributore:

     EA
  • Data uscita:

     Disponibile
- Presente e passato si mescolano
- La modalità Mutations
- La campagna si innesta perfettamente nelle altre
- Nessuna novità rilevante
- Su Xbox 360 si paga
Loading the player ...
A cura di (drleto) del
Storicamente l’utenza di riferimento di Valve è il PC: nessuno come lo sviluppatore di Bellevue è infatti riuscito a sfruttare le potenzialità della piattaforma, ma soprattutto a coinvolgere l’ampia comunità di appassionati e modder nello sviluppo dei propri titoli, beneficiando enormemente delle schegge di genialità che sono emerse dal marasma dei suoi forum. Senza arrivare ai picchi di Counterstrike o Portal, dove gli appassionati sono riusciti a usare gli strumenti messi a disposizione dalla software house quasi meglio degli sviluppatori stessi, tutti i loro giochi sono sempre stati fatti oggetto di espansioni e miglioramenti che andavano a decuplicare il valore iniziale del prodotto. Sfortunatamente per loro gli utenti Xbox 360, per via delle politiche tremendamente restrittive di Microsoft, non possono beneficiare di questi contenuti ma anzi sono costretti a pagare, in questo caso 560 Microsft Point per poter scaricare The Passing, ovvero la prima espansione ufficiale di Left 4 Dead 2.

Nessuno sopravvive per sempre
Con il solito graffiante sottotitolo veniamo introdotti a The Passing, la campagna che dà il nome all’intero pacchetto. Essa è incentrata sull’incontro tra Coach, Rochelle, Ellis e Nick, i protagonisti del secondo capitolo e Louis, Francis e Zoey tre dei quattro survivors che abbiamo imparato ad amare in Left 4 Dead. Un’"operazione nostalgia" che in pieno stile Valve è molto più strutturata e complessa del previsto: essa infatti si riallaccerà all’omonima espansione che arriverà per il primo capitolo nella quale ci verrà spiegata l’assenza di Bill. In The Passing le vecchie conoscenze ci aiuteranno a proseguire nella nostra fuga, coprendoci le spalle in più di un’occasione, mentre saremo impegnati ad abbassare un ponte che ostacola la corsa della nostra auto sportiva.
Ludicamente il livello proposto è piuttosto classico: si tratta di un ambiente urbano suddiviso in tre capitoli, che alternerà sapientemente stretti corridoi con spazi decisamente più ampi, solitamente pieni di automobili pronte a far suonare l’allarme. Nell'ora circa necessaria per il completamento passeremo attraverso una cittadina ormai disabitata, appartamenti in rovina e persino un'adrenalinica sessione in una fogna infestata da zombie dove, come ormai Left 4 Dead 2 ci ha abituato, dovremo raggiungere il più velocemente possibile la superficie, prima che l'infinita orda fiacchi le nostre resistenze. In ultimo ci ritroveremo nuovamente in superficie e con la supervisione di Zoey e gli altri, dovremo trovare un numero di barili di benzina sufficiente ad azionare il motore che governa il ponte semovibile e dunque fuggire dalla città maledetta, lasciando gli altri survivors al loro destino.

Vecchie conoscenze
The Passing non va a stravolgere i delicati equilibri di Left 4 Dead 2, ma completa la campagna proposta con tutte quelle peculiarità che differenziavano i precedenti capitoli. Innanzitutto abbiamo due armi nuove, ovvero la mazza da golf per gli amanti dei combattimenti ravvicinati e la devastante mitragliatrice M60, un'arma automatica dall'incredibile potenza, impossibile però da ricaricare. Inoltre vi saranno alcuni Infected unici, che fuggiranno lasciandosi dietro oggetti gustosi se colpiti con tempismo. Come da tradizione i livelli saranno pieni di citazioni più o meno velate ai topoi del genere, surreali assalti sottolineati da rilassante musica folk, fino ad arrivare a veri e propri omaggi agli altri titoli che trattano di non morti, come Dead Rising ed il geniale Plants vs Zombie. Nel complesso quindi un livello assolutamente ben inserito ed in linea con quelli proposti nel pacchetto originale, che beneficia enormemente del cameo degli altri survivors per variare ulteriormente le dinamiche di gioco.

Mutazioni
The Passing aggiungerà a Left 4 Dead 2 anche un blog degli sviluppatori, nel quale gli utenti verranno aggiornati sulle novità del titolo ed occasionalmente sottoposti a sondaggi sul gioco, ma soprattutto la modalità Mutations, che alla stregua delle playlist viste in altri titoli (come Halo) andrà a proporre settimanalmente una tra le altre nuove stipulazioni inventate dagli sviluppatori. Si partirà dalla Modalità Avversario Realistica (dove i Survivors non si vedranno tra di loro, mentre gli Infected sì) e si parla già di un Chainsaw Massacre dove l'unica arma a disposizione sarà proprio la motosega. Tali novità saranno retrocompatibili col resto delle mappe, ma solo per coloro che scaricheranno l'espansione.
Recensione Videogioco LEFT 4 DEAD 2 - THE PASSING scritta da DRLETO Ai giocatori PC è inutile consigliare questo The Passing, dato che potrà essere scaricato gratuitamente da tutti i possessori del gioco ed aggiungerà un gustoso tassello all'interno della narrazione del gioco. Questa espansione infatti non apporta nessuna sostanziale novità al gameplay, alternando momenti conosciuti (l'orda in movimento) a reinterpretazioni di altre modalità (cercatore) con due nuove armi. Grazie a Mutations i ragazzi di Valve proveranno a mantenere alta l'attenzione intorno al loro titolo, alternando ogni settimana nuovi folli esperimenti in vista del terzo capitolo. Gli utenti Xbox 360 devono invece soppesare se sono disposti a spendere dei soldi per una nuova campagna e questo dipenderà quasi ed esclusivamente dall'ascendente che Zoey, Louis e Francis esercitano sul giocatore.
caricamento in corso...

 
 
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.