Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Resident Evil 5 - Una Fuga Disperata

Resident Evil 5 - Una Fuga Disperata

Jill e il capitano Josh fuggono dall'incubo!

Recensione DLC

PS3, X360

Azione

Sottotitolato in italiano

Halifax

13 marzo 2009 PS3, X360 - 18 Settembre 2009 PC - 28 giugno 2016 PS4-Xbox One

A cura di Antonello “AWesker” Buzzi del 07/03/2010
A un paio di settimane dalla pubblicazione di Incubo senza fine, Capcom decide di rendere disponibile anche il secondo DLC per Resident Evil 5, intitolato Una fuga disperata. Questa volta l’intera avventura presenterà caratteristiche diametralmente opposte rispetto al primo add-on, dove l’atmosfera e la risoluzione di enigmi lasciano spazio ad un’incessante azione di gioco, nella quale ci sentiremo davvero braccati dai nemici in ogni singolo secondo.

Jill e il capitano Josh Stone in fuga
Le vicende raccontate in Una fuga disperata hanno luogo in seguito al ritrovamento di Jill Valentine e la rimozione del congegno di controllo della mente da parte del suo ex partner Chris Redfield. Dopo un breve scambio di battute con quest’ultimo, dove la nostra eroina lo incoraggerà a inseguire il malefico Albert Wesker per mettere fine in modo definitivo al suo piano di distruzione del mondo, improvvisamente Jill perde conoscenza, probabilmente a causa del forte shock subìto. Al suo risveglio troverà Josh Stone, soldato di colore facente parte della B.S.A.A. molto amico di Sheva Alomar, compagna d’avventura attuale di Redfield. Insieme i due dovranno trovare il modo per scappare dallo stabilimento della Tricell e raggiungere Chris e Sheva per dargli una mano.
L’ambientazione nella quale ci troveremo a deambulare riguarda quindi un’area prettamente industriale a più livelli, dove i nemici sbucheranno letteralmente da ogni angolo per darci la caccia. Abbandonato quindi il puzzle solving e il ritorno al passato del precedente Incubo senza fine, Una fuga disperata propone un gameplay molto vicino a quello di Resident Evil 5, esasperato ancora di più tanto da renderlo molto simile a una specie di modalità Mercenaries interna alla storia principale. Si tratta quindi di un’incessante azione run ’n gun, con tanto di appositi emblemi da raccogliere per aumentare il punteggio ed una disposizione di armi e munizioni casuale che permette di affrontare ogni sessione con una certa libertà alla ricerca dei risultati migliori. Non mancano situazioni ad alto tasso adrenalinico, come quando saremo cacciati da torrette lanciarazzi disposte su di una zona elevata, o ancora la parte finale, nella quale dovremo aspettare l’arrivo dell’elicottero che ci porterà in salvo per cinque minuti, con un continuo respawn di creature che ci vorranno fare la pelle.
La durata dell’esperienza, tuttavia, anche stavolta mina in parte il giudizio complessivo. Sarà, infatti, abbastanza facile terminare questa nuova espansione in meno di un’ora, ma è altresì vero che si presenta sicuramente più giocabile della precedente e adatta a essere affrontata più volte. Come di consueto, la presenza di leaderboard online e la possibilità di giocare in cooperativa con un altro giocatore, sia in locale sia online, rendono appetibile questo DLC a tutti quelli che amano effettuare veloci sessioni di gioco con un amico.

Mercenari a raccolta
Se l’azione contenuta nella componente Story Mode non vi bastasse, questa espansione propone l’aggiunta nella modalità Mercenaries Reunion di due nuovi personaggi. Il primo è Josh Stone, di cui abbiamo già parlato precedentemente, mentre il secondo è Rebecca Chambers, storico character che tutti i fan della serie ricorderanno in Resident Evil Zero e nel primo capitolo della saga. Tra l’arsenale a disposizione di queste due new entry segnaliamo un poderoso fucile per Rebecca e un devastante lancia razzi per Josh.
  • [+] Azione incessante
    [+] Personaggi inediti nello story mode
    [+] Graficamente ottimo

Nonostante l’alto tasso adrenalinico, Una fuga disperata non aggiunge nulla di veramente significativo alla componente ludica di Resident Evil 5, a differenza di Incubo senza fine che proponeva una gameplay fortemente diverso e affascinante per i giocatori affezionati alle origini prettamente horror della saga. Tuttavia si tratta di un add-on ricco di azione e molto rigiocabile, adatto a tutti coloro che amano la modalità Mercenaries e desiderano affrontare una base dello stesso inserita all’interno dello Story Mode. La sua scarsa durata ancora una volta tende a far scivolare la valutazione finale verso il basso, ma il prezzo contenuto al quale viene commercializzato riesce comunque a renderlo un acquisto interessante.

0 COMMENTI