Anteprima di Battlefield: Bad Company 2

Copertina Videogioco Bad Company 2
  • Piattaforme:

     PC, PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     DICE
  • Distributore:

     EA
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 24 multiplayer online
  • Data uscita:

     Disponibile
ASPETTATIVE
- Elementi scenografici completamente distruttibili
- Ottimo motore grafico
- Multiplayer divertente e dinamico!
- Sistema di gioco solido e già collaudato
Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
Eccoci di nuovo a parlare di quello che secondo potrebbe rivelarsi il miglior FPS della nuova stagione. Con le nostre precedenti anteprime siamo riusciti a darvi un'infarinatura generale sul singleplayer e sulla modalità Corsa all'Oro del multiplayer, questa volta ci spingeremo oltre avendo potuto provare la beta PC, testando le varie classi in modo accurato e la modalità Rush su una mappa innevata. EA per pubblicizzare al meglio il gioco ha rilasciato nell'ultimo periodo migliaia di chiavi per entrare in beta (solo noi di Spaziogames ne abbiamo fornite ben 700), questo ha portato ad un vero e proprio affollamento sui server che hanno retto alla grande e hanno ridotto le attese per entrare in battaglia praticamente allo zero.

Squadrone all'attacco!
La neve si alza sollevata dal vento e il silenzio non fa presagire nulla di buono. Come un tuono all'improvviso ecco comparire all'orizzonte il nostro obbiettivo, la squadra nemica è di fronte a noi. Questo potrebbe essere l'incipit del diario di uno qualsiasi dei soldati che prendono parte alle battaglie di Battlefield: Bad Company 2; dopo una selezione veloce del server in cui vogliamo giocare ci troveremo catapultati direttamente nella mischia. La prima scelta che dovrà fare il giocatore sarà quella della tipologia di soldato da impersonare, ne avrete a disposizione quattro che andiamo ora ad esaminarle uno alla volta.
Le unità d'assalto sono dotate di mitragliatori e lanciagranate e hanno la possibilità di portare rifornimenti di munizioni ai propri compagni. Il loro stile di gioco punta tutto su attacchi rapidi e coordinati dato che il loro punto debole è proprio essere la prima linea di sfondamento e di trovarsi di fronte a situazioni impreviste ad ogni angolo.
I cecchini hanno un fucile di precisione, una pistola di piccolo calibro, mine antiuomo e sensori di movimento per rivelare la vicinanza di possibili bersagli. Negli altri FPS solitamente questa classe ha una mortalità ridotta ed una strategia che si basa sul trovare il nascondiglio più nascosto possibile e fucilare tutto quello che capita a tiro senza preoccuparsi minimamente di spostarsi. Per nostra fortuna in Bad Company 2, così come nel suo predecessore, le mappe multiplayer godono di un notevole dinamismo e obbligano anche i migliori tiratori a doversi spostare da un punto all'altro della mappa per seguire lo spostamento degli obbiettivi di missione. Trovare un punto sicuro da cui sparare poi non è assolutamente una cosa semplice, data l'alta distruttibilità di tutti gli edifici e degli elementi scenografici, cosicché nascondersi dietro un albero o dietro un muro non sarà una mossa saggia. La possibilità che vi crolli tutto addosso è tutt'altro che remota. Arriviamo ora a parlare delle classi più tattiche ovvero medici e ingegneri: mentre i primi avranno il compito di riportare in vita tramite elettroshock i compagni caduti, i secondi avranno la possibilità di riparare i mezzi di trasporto sul campo. Entrambi non saranno lasciati però alla mercé del fuoco nemico, ma avranno più di un modo per difendersi. Ai medici è dato in dotazione un mitragliatore pesante e la possibilità di portare health kit per i commilitoni, mentre gli ingegneri avranno mitragliatori semiautomatici e un lanciarazzi. Il loro ruolo anche se di supporto gli permetterà comunque di accumulare esperienza e punteggi esattamente come gli altri visto che anche le azioni di riparare e curare assegneranno bonus.

Esperienza, solo così ne uscirai vivo
Ogni azione riuscita durante uno scontro porterà al giocatore punti esperienza che gli permetteranno di prendere potenziamenti per le armi e di acquisirne delle nuove. Ogni classe ha un sistema di avanzamento separato ed in base alla quantità di tempo con cui ci giocherete e farete uccisioni salirete in una determinata specializzazione. Oltre alle quattro classi elencate prima vi è anche la specializzazione nei mezzi di trasporto e postazioni fisse che vi darà potenziamenti per i mezzi d'assalto e un bonus ai danni. La somma di tutti i punti esperienza tra tutte le specializzazioni darà il vostro grado di giocatore; partendo da soldato semplice potrete arrivare ad ottenere al livello venticinque il titolo di generale d'armata. Purtroppo in beta non è stato possibile arrivare a massimizzare l'esperienza ma per quello che abbiamo potuto provare, i bonus e la quantità di armi che derivano dagli avanzamenti di livello sono veramente notevoli, si parla di qualcosa come quaranta armi e altrettanti potenziamenti. C'è inoltre una particolarità riguardo ai mezzi di trasporto: se fino ad oggi spesso ci si trovava a guidare un mezzo di trasporto portando a spasso gli altri compagni mentre sparavano all'impazzata solo perché avevano preso prima di noi le postazioni di tiro, questo problema da quanto abbiamo potuto provare nella mappa di Port Valdez non esiste più, dato che ogni posto ha una corrispettiva bocca di fuoco, seduta del pilota inclusa. L'aggiunta è interessante e speriamo venga mantenuta su tutti i mezzi disponibili in release. Quelli della DICE in questo campo si sono veramente sbizzarriti e tra elicotteri, barche, carri armati, semicingolati e persino qua non farete sicuramente fatica a trovare il mezzo adatto a voi.

Posto che vai, Guerra che trovi
Nelle nostre precedenti prove ci siamo imbattuti in un deserto ed in una cittadina, questa volta il campo di battaglia è stato spostato in una gelida location ricoperta di neve. Nella modalità Rush, l'unica disponibile al momento della nostra prova, i due team contrapposti si troveranno rispettivamente a dover assaltare e difendere una raffineria. I difensori dovranno riuscire a resistere fino all'esaurimento dei rinforzi del team d'attacco avendo a disposizione postazioni di fuoco fisse, elicotteri da trasporto, cingolati leggeri ed Apache. Lo scontro sembrerebbe pendere a favore delle forze in difesa dell'avamposto ma dall'altra parte arriveranno tramite paracadute un carro armato, diversi cingolati d'assalto, quad per le incursioni veloci ed addirittura un elicottero radioguidato per i bombardamenti a distanza.
Una volta conquistati i primi due punti di controllo gli obbiettivi della missione si aggiorneranno e il luogo dello scontro si sposterà più indietro. Questo, come accennavamo prima nella descrizione delle classi, crea un notevole dinamismo durante le missioni e permette di avere un sistema di gioco in continua evoluzione con situazioni sempre nuove. Grazie alla possibilità di distruggere un buon 90% delle costruzioni, sarà inoltre possibile di volta in volta aprirsi nuove strade e creare varchi nelle difese del nemico o radere al suolo intere zone di alberi per avere campo aperto su cui cecchinare, il che crea anche in una mappa singola infinite possibilità di azione. Ci aspettiamo comunque una buona quantità di mappe e modalità; finora nessuno si è sbottonato a rilasciare troppe informazioni ma siamo sicuri che i programmatori non deluderanno i propri fan. Nonostante sia ancora in beta, il motore grafico riesce già a gestire in maniera più che degna tutte le esplosioni e gli effetti particellari durante le partite, anche se non è leggerissimo e richiede un buon hardware per poter girare con tranquillità Battlefield: Bad Company 2 è uno spettacolo da vedere e il Dolby Digital aiuta il giocatore a immergersi completamente nelle battaglie. Si prospetta un gioco che detterà nuovi standard per il genere, sarà il nuovo FPS da battere? La sentenza al 5 marzo, data prevista per il lancio.
Recensione Videogioco BATTLEFIELD: BAD COMPANY 2 scritta da FIREZDRAGON La beta di Battlefield: Bad Company 2 conferma ancora una volta le enormi aspettative che abbiamo verso il prodotto finale. Un comparto tecnico di tutto rispetto e un sistema di gioco già collaudato garantiscono un'ottima base su cui costruire un successo. Quest'ultima prova inoltre ci ha permesso di testare in prima persona le battaglie multigiocatore che abbiamo trovate ancora una volta brillanti e dinamiche e siamo sicuri che se i ragazzi di DICE riusciranno a introdurre nuove modalità originali e a supportarle con un discreto numero di mappe, sarà un FPS sopra la media, M.A.G e Call of Duty sono avvisati.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.