Recensione di Metal Gear Solid Touch
iPhone

Copertina Videogioco Metal Gear Solid
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Konami
  • Distributore:

     Konami
  • Data uscita:

     TBA 2009
7.0
Voto lettori:
6.5
- Metal Gear su Iphone
- Divertente per le partite mordi e fuggi
- Sistema di puntamento a volte invasivo
- Stravolto il significato della serie
- Troppo breve
- Sonoro ripetitivo
A cura di Carlo Ziboni (Darkzibo) del
Gioco Testato con Iphone 3G.

Uno dei brand più famosi della storia dei videogiochi, nonché uno dei pochi ad essere approdato sul maggior numero delle console uscite, è sbarcato anche su Iphone. Si sta parlando di Metal Gear Solid e del suo leggendario protagonista Snake. Quando tutti si aspettavano, però, un titolo innovativo in grado di utilizzare l’hardware del telefono di Apple, ecco che Konami riserva una sorpresa, in linea con lo stile della serie: Metal Gear Solid Touch non è il ‘solito’ Metal Gear. Continuate nella lettura e capirete perché.

Un dito per tutto
Prima di entrare nell’ottica di questo articolo è meglio fare un passo indietro: quando uscì per la prima volta Metal Gear Acid per PSP, Konami stupì tutti, cambiando decisamente, e qui è proprio il caso di dirlo, le carte in tavola e proponendo, diversamente dal genere action – stealth al quale l’utenza era abituata, uno strategico a turni dove era possibile impiegare le carte contenenti abilità speciali.
Anche stavolta la casa nipponica si cala in un colpo di scena che pochi si sarebbero aspettati: Metal Gear Solid Touch per Iphone o Iop Touch è uno sparattutto. Sì, avete capito bene: stavolta Snake dovrà entrare nel mondo degli sparattutto senza pensarci. La struttura di gioco è molto semplice: il protagonista vi volterà le spalle nascosto in un bunker e, da qui, dovrà sparare ai nemici che compariranno sullo sfondo, un po’ come accadeva con Mad Dog McCree molti anni fa. In quest’ultimo, però, si aveva a che fare con attori, scene comunque in movimento. Nel caso di Metal Gear Solid Touch, come suggerisce il titolo stesso, non avrete mouse, ma solo ed esclusivamente il vostro dito. il bunker fungerà da difesa quando non vi sentirete pronti per attaccare, oppure nel caso aveste poca energia e vogliate recuperare (per farlo basta appunto restare accovacciati). Il gameplay potrebbe sembrare quasi semplice, detto in questi termini, ma rassicuratevi che così non è: il mirino non va semplicemente posto su un nemico e pressato di conseguenza per abbatterlo, ma sarà necessario accompagnarlo facendolo scorrere sullo schermo e questo complica le cose. I nemici, in base al loro ordine di apparizione, attenderanno un istante prima di attaccarvi, cioè il tempo necessario per caricare la propria arma: questo sarà determinato da un mirino che gli circonderà il busto e da giallo diventerà rosso e quindi i soldati saranno pronti all’assalto. Un particolare a cui fare attenzione, è la presenza di ostaggi che, nell’impeto dell’assalto, potrebbero cadere sotto il vostro fuoco.
Il gioco è suddiviso in venti livelli e per ognuno di questi ripercorrerete la storia vista in Metal Gear Solid 4 ma sotto un punto di vista nettamente differente, più rapida e con un gameplay che prende le distanze dal classico stile di Metal Gear.
Oltre alla modalità principale sono presenti alcuni extra come l’interessante storia di Metal Gear dove tutti gli episodi della saga sono messi in corretto ordine di successione degli avvenimenti e per ognuno di loro è presente una breve sunto della storia. Un’ottima idea, per appassionati e non, per mettere un po’ di ordine nella storia della saga. Troverete anche il negozio di Drebin dove, tramite i punti guadagnati nella modalità storia, sbloccherete diversi artworks normali o ritratti 3d dei protagonisti e sfondi per Iphone.

Scusate le spalle
Graficamente non vi troverete di fronte a un capolavoro, però quello che c’è riesce a rendere l’idea di gioco. Ogni livello corrisponde ad un’immagine fissa dalla quale compaiono i nemici per la verità non molto definiti perché visti da una posizione lontana. Purtroppo Snake sembra essere distaccato dall’azione quasi in rilievo rispetto ai background e le sue limitate movenze (tutte di spalle, come la natura del titolo vuole) non risultano essere realistiche. La palette di colori è ben selezionata e riesce a far tornare alla mente, a tutti coloro che hanno giocato Metal Gear Solid 4, con colori caldi nelle zone aperte.
Il comparto sonoro offre effetti sonori ben udibili e valorizzati dalle micro casse di Iphone/Ipod Touch, anche se è preferibile l’ausilio delle cuffie.
Tutti i motivi rimandano alla produzione di Kojima, con musiche appena accennate ma perfettamente funzionali.
Recensione Videogioco METAL GEAR SOLID TOUCH scritta da DARKZIBO L’arrivo di Metal Gear Solid Touch su Iphone ha sicuramente suscitato un grande interesse, ma la scelta di trasformarlo in uno sparattutto potrebbe far storcere il naso agli appassionati della serie. Certo il gioco risulta divertente e immediato, però potrebbe creare qualche problema inizialmente soprattutto causato dal sistema di puntamento poco preciso. Poniamo fiducia nei futuri aggiornamenti e, per stavolta, Konami se la cava con poco, puntando parecchio sul nome che assicura enormi vendite, ma i fans della saga meritano ben altro.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967