Recensione di Sniper Fury

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Gameloft
  • Giocatori:

     1
- Buona realizzazione tecnica
- Colonna sonora coinvolgente
- Poca varietà nelle missioni
- Sistema di potenziamento lento e frustrante
A cura di (FireZdragon) del
Una caratteristica che un gioco mobile deve assolutamente possedere è il coinvolgimento: sin dalla prima partita, sin dalle prime battute, il gioco deve “prendervi” e Sniper Fury, ultima fatica della prolifica Gameloft, vi prenderà sicuramente. 


Mira e Spara
Sniper Fury è un fps che vi metterà nei panni di un cecchino di una non ben precisata organizzazione, il cui compito è annientare la malvagia controparte che vuole conquistare il mondo e distruggere tutto. Come per ogni gioco che si rispetti, venite introdotti immediatamente ad un piccolo tutorial che vi spiega i semplici ed intuitivi comandi e la dashboard da cui gestirete il vostro personaggio, la vostra base e tutti i vari accessori e armi che avrete a disposizione. Sniper Fury si compone di 130 missioni in 4 scenari diversi, in ognuno di essi potrete decidere se cimentarvi in missioni storia, cecchino, assalto o contratti; la differenza sostanziale tra le diverse attività è che nella prima progredirete nella storyline, che vi permetterà di sbloccare gli altri scenari, mentre nelle altre tre affronterete svariati compiti che serviranno a guadagnare ulteriore esperienza e risorse. I compiti da svolgere potranno variare dalla semplice eliminazione di un bersaglio alla copertura di un vostro alleato che si infiltra in una base nemica. Ogni sessione di gioco dura qualche minuto e, anche se tra le varie attività i compiti da svolgere saranno quasi sempre gli stessi, non vi annoierete.
Le armi dopotutto oltre ad essere molto ben fatte sono davvero tante, e si dividono in: fucili da cecchino, fucili d’assalto e speciali. Anche se la maggior parte si può acquistare solo con le microtransazioni, avrete comunque una buona scelta senza spendere un soldo. Arrivati al terzo livello sbloccherete anche la modalità pvp che consiste nell’assaltare le basi degli altri giocatori, difese da mob, per rubare le loro risorse. Il pvp non è in tempo reale quindi vi ritroverete sempre ad affrontare il computer, e ovviamente anche voi potrete essere attaccati, quindi dovrete potenziare la vostra base con unità speciali che sbloccherete nel corso dell’avventura e potranno essere potenziate per rendere inespugnabile la vostra fortezza. 

La distanza non ti aiuterà
Nonostante a livello di gameplay Sniper Fury non offra nulla di innovativo, il gioco sa farsi amare e, anche se le sessioni di gioco attivo sono piuttosto brevi, scorrono molto bene e danno buone soddisfazioni, in particolar modo con la kill finale di ogni livello che mostra in bullet time la traiettoria dell’ultimo proiettile e il suo punto di impatto sul nemico. Graficamente il titolo poi è davvero ben realizzato: i modelli dei nemici anche se non molto vari si comportano bene, le animazioni sono ben fatte, le ambientazioni sono ricche di particolari, effetti luce e condizioni metereologiche davanti a tutte, persino il menù di gioco è intuitivo e fatto molto bene, ma il meglio di Sniper Fury è nella sua colonna sonora. Tutte le musiche sono stupende e si inseriscono molto bene nel contesto del gioco, è evidente quanto Gameloft si sia ispirata a ben più blasonati fps per console per realizzare il comparto sonoro. 
Nota negativa: il gioco è completamente doppiato ma solo in inglese, ovviamente tutto sottotitolato con caratteri grandi e leggibili anche in italiano. Anche l’intelligenza artificiale dei nemici è decisamente buona e ci sono svariate routine e animazioni che i vostri avversari adotteranno per affrontarvi, con la difficolta legata al livello di potenza delle armi che possedete: se saranno adeguatamente potenziate faranno più danni, altrimenti dovrete sudare per superare ogni missione. 


In Sniper Fury, come in ogni gioco free to play mobile, avrete bisogno di risorse: risorse che potete accumulare completando le missioni, nel caso dei dollari, lingotti d’oro nel pvp e rubini che sono la classica risorsa da shoppare, anche se il gioco ogni tanto ve ne fornisce qualche manciata. Anche nel premio per l’accesso giornaliero riceverete a volte l’una o l’altra la quantità, e qualità del premio giornaliero dipenderà dalla vostra costanza nell'accedere al gioco. Purtroppo però il titolo rimane legato fin troppo ai suoi acquisti in app ed è da qua che comincia a fare acqua. Partiamo dal principio: come ho detto per fare qualunque cosa avrete bisogno di risorse, risorse che già all’inizio del gioco capirete non saranno mai abbastanza. Insomma vi capiterà di fare 1/2 missioni e dovrete potenziare la vostra arma... ora, non sarebbe un problema se poteste accumulare le risorse che vi servono, ma qua entra in gioco il fattore “energia”: l’energia è la risorsa che vi permette di eseguire qualunque azione sia pve che pvp, e disporrete di 10 unità di questa preziosa valuta. Il problema è che ogni azione vi costerà da 1 a 3 unita di energia e il fallimento della missione vi obbligherà a spendere nuovamente le stesse unità. Come se non bastasse questo numero di unità è fisso e non aumenterà progredendo nel gioco o salendo di livello. Qua nasce il problema del potenziamento,con l’energia a disposizione non accumulerete molte risorse e quindi non potrete potenziarvi, e di conseguenza non potrete progredire e vi toccherà aspettare fino a che l’energia non sarà ripristinata. A questo punto sorge il secondo problema... per ogni unità di energia dovete attendere 5 minuti o spendere/comprare preziosi rubini per ripristinarla completamente ma, per farvi capire, il ripristino costa 20 rubini e il pacchetto più piccolo è da 100 e costa 4,99 euro. Insomma le vostre sessioni di gioco saranno sì divertenti ma molto brevi a meno che non vogliate spendere soldi. 
Recensione Videogioco SNIPER FURY scritta da FIREZDRAGON Questa nuova fatica di Gameloft non è affatto male e denota come ormai sia consuetudine trovare prodotti di buona qualità anche tra i giochi mobile, peccato che sia molto legato al fattore freetoplay / acquisti in app, che rende appunto il gioco un po' frustrante date le sessioni sì divertenti ma decisamente brevi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.