Recensione di Modern Combat 5: Blackout

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Gameloft
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     24 luglio 2014
- Notevole qualità grafica
- Diverse modalità di gioco
- Comandi intuitivi e personalizzabili
- Il miglior sparatutto per mobile
- I.A. ben sviluppata
- Connessione internet necessaria
- Qualche lieve difetto tecnico
- Alcune missioni troppo brevi
Loading the player ...
A cura di (SamWolf) del
5,99€, provato su iPad Air, applicazione universale, disponibile per iOS e Android.

Gli amanti della serie e più in generale degli sparatutto lo hanno atteso per diverso tempo e ora finalmente Modern Combat 5: Blackout è disponibile per dispositivi mobile. Assicuratevi di avere abbastanza spazio nella memoria del vostro smartphone o tablet per fare posto al nuovo titolo firmato Gameloft, che si appresta a diventare il punto di riferimento per i prodotti di questo genere.

In giro per il mondo da Venezia a Tokyo
La prima caratteristica di Modern Combat 5: Blackout che balza all'occhio è il fatto che l'applicazione non segue la moda dilagante del free-to-play: il titolo è scaricabile infatti ad un prezzo di quasi 6 euro ma, una volta effettuato l'acquisto, non sarà necessario sborsare un solo altro centesimo. Non appena avvieremo il gioco, per cui sarà necessario disporre di parecchio spazio libero sul proprio dispositivo, entreremo a contatto con l'immancabile tutorial. I comandi di gioco sono estremamente semplici: un pad virtuale ci permetterà di spostarci, mentre delle apposite icone ci daranno modo di sparare, rannicchiarci o utilizzare il mirino. Nel caso doveste avere qualche difficoltà ad adattarvi al sistema comunque non temete, i controlli saranno personalizzabili per meglio adattarsi alle preferenze di ogni giocatore.
La campagna principale, che ci porterà a scoprire cosa si cela dietro un intricato mistero internazionale di stampo politico (ben più banale di quanto crediate, ora della fine), è strutturata attraverso sei capitoli che ci porteranno in giro per il mondo in città come Venezia e Tokyo. Le ambientazioni sono ben realizzate e danno prova dell'alto livello grafico di Modern Combat 5: Blackout; il team di sviluppo ha curato anche i più piccoli dettagli, come gli schizzi dell'acqua o i riflessi delle gocce di pioggia. Non mancheranno però piccole lacune tecniche, che di rado ci mostreranno alcuni soldati avversari intrappolati in qualche struttura o un ragdoll innaturale dei cadaveri. L'I.A. dei nostri nemici è ben sviluppata, al punto che se proveremo ad attaccarli alle spalle o tenteremo una nuova strategia, loro se ne accorgeranno ben presto prendendo le dovute misure.



Per affrontare l'avventura avremo a disposizione quattro differenti classi, Assalto, Pesante, Ricognitore o Cecchino, ognuna delle quali dotata di particolari abilità. Con il proseguire della storia, oltre a far salire di livello il nostro personaggio, potremo ottenere dei potenziamenti per le nostre armi e diventare così molto più efficaci in battaglia. Il gameplay di Modern Combat 5: Blackout è estremamente coinvolgente e vario, anche grazie alla possibilità, già citata in precedenza, di personalizzare i controlli. Durante le varie missioni, sia principali che secondarie, saremo portati infatti ad attaccare a bordo di veicoli di diverso genere oppure dovremo occupare delle postazioni da cecchino, o ancora fare irruzione in edifici.

Da soli e in compagnia
Oltre alla campagna principale, la cui durata base sarà difficilmente inferiore alle due ore, è presente anche il multiplayer. Qui potremo affrontare diverse tipologie di partite: tutti contro tutti, dove lo scopo sarà quello di eliminare gli altri avversari; VIP, dove per fare punti si dovrà eliminare il soldato designato della squadra avversaria, chiamato appunto VIP, difendendo allo stesso tempo quello della nostra squadra; battaglia tra gruppi, dove scenderemo in campo con il nostro gruppo sfidandone altri; a squadre, dove si dovranno eliminare gli avversari e infine la classica modalità cattura la bandiera. Nulla di particolarmente innovativo sotto il sole, ma per un fps mobile si tratta comunque di un numero significativo di opzioni. I progressi ottenuti in questa modalità si concretizzeranno anche nella storia principale e viceversa, così come i potenziamenti delle armi e l'acquisizione di nuove abilità.



Trovare dei difetti in Modern Combat 5: Blackout è difficile; le unica vere critiche fattibili a Gameloft riguardano la necessità della connessione a internet per giocare, anche nel caso volessimo affrontare solo la campagna principale, e un matchmaking non sempre impeccabile. La connessione sarà inoltre fondamentale per poter scaricare ogni volta i nuovi capitoli, che si sbloccheranno solo quando avremo completato le missioni principali e il numero richiesto di quelle secondarie.
Recensione Videogioco MODERN COMBAT 5: BLACKOUT scritta da SAMWOLF Modern Combat 5: Blackout è il miglior sparatutto per dispositivi mobile. Il risultato ottenuto da Gameloft è dovuto all'alto livello grafico, a un gameplay estremamente intuitivo e immediato e a una ricchezza di contenuti che garantiscono ore e ore di gioco. L'assenza degli acquisti In-App, la possibilità di personalizzare a proprio piacimento i comandi di gioco e una vasta modalità multiplayer fanno cadere in secondo piano il fatto che sia necessaria una connessione a internet per poter giocare e che alcuni missioni siano decisamente troppo brevi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.