Recensione di Pop Islands

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     N.a.p.s. Team
  • Data uscita:

     1 Aprile 2014
- Musica piacevole
- Grafiche adatte alla tipologia di gioco
- Grande varietà di personaggi
- Animazioni poco fluide
- Sfocatura di alcuni elementi su tablet
- Gameplay ripetitivo
A cura di (FraFont) del
Questo mese Naps Team sbarca su Android e iOS con Pop Islands: un gioco casual dal tono leggero e scherzoso.  Il titolo è disponibile in due versioni: gratis con personaggi  e vite limitate e pubblicità ad ogni intermezzo, oppure a pagamento con vite infinite, tutti i personaggi e naturalmente niente avvisi commerciali.


Isole colorate
Il primo elemento che salta all’occhio è la grafica 2D in stile cartone animato. I disegni sono semplici, puliti e adatti allo stile di gioco, con colori accesi e contorni ben distinti.  Un piccolo pulcino giallo sarà il nostro primo personaggio disponibile ma, come già anticipato, ve ne sono altri nove da sbloccare successivamente. Il gioco ha due modalità di gioco: una campagna oppure singoli minigame slegati. 
Questa prima è organizzata a stage, le isole, in cui il nostro personaggio si recherà e cercherà di sconfiggere il nemico di turno. Ogni isola ha dei requisiti per poterci andare, sarà dunque necessario aver già sconfitto un tot di nemici prima di poter accedere alle isole più lontane. Le sfide su ogni location si sviluppano principalmente attorno a due tipologie: una in stile Bubble Bobble e l’altra si presenta come una corsa a scorrimento con ostacoli e bonus. La prima di queste sfide è quella che dura di più, la visuale di gioco è fissa su una schermata suddivisa in due colonne: a sinistra troveremo una piccola fascia con in alto una miniatura del cattivo che si sta affrontando e subito sotto quattro stelle, ancora sotto un contenitore, un counter del punteggio e poi altre 4 stelle.  A destra invece avremo la vera e propria schermata di gioco: il personaggio potrà scorrere a destra e a sinistra, dall’alto caleranno gradualmente degli animaletti colorati di forma sferica chiamati Pop, unendone 4 o più dello stesso colore li “libereremo” dalle grinfie del cattivo e scompariranno dalla schermata.  Non tutti i Pop sono uguali e andando avanti nel gioco ne incontreremo alcuni con delle caratteristiche particolari come per esempio quella di assumere il colore del Pop con cui entreranno in contatto. Sarà possibile, tramite un bottone, scambiare l’ordine dei Pop che abbiamo sopra la testa, questa abilità è particolarmente utile per fare combo ed evitare situazioni di stallo. Con il passare del tempo il nemico cercherà di caricare una magia che verrà segnalata tramite l'accensione delle quattro stelle sotto la sua immagine, questa sua abilità ci metterà in difficoltà per esempio modificando le caratteristiche di alcuni Pop. Anche noi, però, potremo caricare un incantesimo: sarà sufficiente liberare i Pop con una certa velocità e la nostra abilità, che varierà da personaggio a personaggio, verrà utilizzata. Il contenitore invece segnerà, svuotandosi gradualmente, quanti Pop mancano prima di superare il livello. Una volta terminata questa sezione verrà calcolato un punteggio e si procederà con la seconda sfida.  

Si spara, si corre
La corsa ad ostacoli è un elemento con alcune problematiche. La velocità di scorrimento della schermata aumenta man mano che la corsa prosegue, arrivati ad un certo punto però le immagini scorreranno a tal punto che cominceranno a divenire sfocate e poco fluide, rendendo la parte avanzata della corsa fastidiosa e difficile. Questo problema è gestibile su una periferica con uno schermo ridotto come quello del cellulare ma diventa davvero evidente su tablet rendendo il gioco faticoso e irritante. In generale su tablet alcuni disegni saranno un po’ sfocati e non sempre le animazioni saranno fluide come sul cellulare. 
Giunti al boss, questo avrà un breve livello dove sarà necessario colpirlo un determinato numero di volte come nel classico “acchiappa la talpa”.  Alla fine di ogni livello si guadagneranno delle monete, attualmente utili solo come riscontro di un punteggio ottenuto, successivamente serviranno anche per accedere ad altre isole.
Il gioco è lungo ed è molto adatto, in quanto titolo mobile, a brevi partite in un momento morto della giornata, tuttavia avendo solamente queste due modalità di gioco che si alternano con qualche variante prima di ogni boss, risulta a lungo andare abbastanza ripetitivo. Gli sviluppatori hanno però dichiarato che in futuro saranno inserite altre sfide.  
Nella seconda modalità di gioco saranno accessibili, slegati dal resto, i cinque minigame: corsa ad ostacoli sulla terra o in acqua (la meccanica è la stessa, cambia solo lo sfondo), una endless mode e una sfida a obiettivi per quanto riguarda la parte con i Pop (es. elmina 20 Pop verdi), infine il minigame dove bisogna colpire il boss. Un buon punto di forza sono le musiche che accompagnano le varie sfide, si integrano alla perfezione nell’atmosfera di gioco senza annoiare o risultare fastidiose e anche il comparto audio in generale è ben curato.
Recensione Videogioco POP ISLANDS scritta da FRAFONT Pop Islands ha dei buoni elementi mescolati in un gameplay però abbastanza ripetitivo che propone due sole tipologie di sfida: è sicuramente adatto per pochi minuti di gioco giornalieri. Il fatto che gli sviluppatori vogliano ampliare i contenuti è sicuramente positivo e da tenere in conto, tuttavia per ora il prodotto non riesce a raggiungere livelli elevatissimi e si mescola nel mare di giochi mobile con solo pochi tratti distintivi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.