Recensione di Star Horizon

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Simulazione volo
  • Lingua:

     Inglese
  • Data uscita:

     Disponibile
- Grafica
- Intuitivo
- Coinvolgente
- Costo eccessivo per quanto offerto
- Manca la lingua italiana
- Poco longevo
- Difficoltà non elevata
A cura di (SamWolf) del
3,59 €, provato su iPad Air, applicazione universale, richiede l’iOS 6.0 o successive. Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch.

Star Horizon, l'ultima fatica dei ragazzi di Tabasco Interactive, permette di vestire i panni di John, un privato al servizio della Federazione, e viaggiare nello spazio più remoto attraverso galassie, pianeti e stelle, il tutto a bordo della nostra astronave armata di tutto punto. Sulla carta, il titolo è un prodotto che prova a mescolare diversi elementi presi da più generi, con la speranza e la possibilità di risultare valido. Ecco come è andata.

Un viaggio interstellare
Vi abbiamo già detto il nome del protagonista, John, ma non abbiamo precisato che durante l'avventura avrà una compagna di nome Ellie. Quest'ultima sarà l'intelligenza artificiale che comanderà la nostra astronave e fungerà da tutorial per il gioco, oltre guidarci passo per passo lungo i dieci livelli che dovremo affrontare. Il titolo è caratterizzato da comandi estremamente intuitivi e semplici: per spostare la nostra astronave o eseguire una decisa virata in qualsiasi direzione sarà necessario far scorrere un dito sullo schermo o muoverlo avanti e indietro con un gesto repentino. Per fare fuoco saranno presenti invece gli appositi tasti sulla parte sinistra dello schermo, dove si potrà attivare la mitragliatrice, il missile singolo o quelli multipli.



Il gameplay di Star Horizon può ricordare, per certi aspetti, quelli degli shoot 'em up a scorrimento, con la differenza che in questo caso la grafica è in 3D, anche di buon livello, e che la visuale sarà praticamente in prima persona, con le navi nemiche (e detriti spaziali di ogni tipo che dovremo evitare) che ci giungeranno incontro da ogni parte, da davanti, dai lati o anche dalle spalle. La nostra astronave sarà dotata inoltre di uno scudo protettivo che si ricaricherà (in caso dovessimo venire colpiti) con una certa velocità e in modo automatico, durante le partite.

Il rapporto tra uomo e macchina
Il livello di difficoltà di Star Horizon non è elevato, soprattutto dopo che si sarà presa una certa confidenza con i comandi di gioco. A permettere una più semplice risoluzione del gioco ci saranno anche diversi checkpoint disseminati lungo i livelli, dai quali potremo ripartire nel caso dovessimo fallire la missione. Ogni qual volta invece riuscissimo a terminare con successo un livello otterremo invece dei crediti che potremo investire per migliorare la nostra astronave, potenziando i diversi elementi di cui è composta.
Come già menzionato in precedenza, il livello grafico del gioco è sicuramente buono, anche se il titolo non manca di difetti: il costo di Star Horizon appare elevato per i contenuti offerti e anche per il fatto che tra le lingue disponibili per il gioco non figura quella italiana.



Durante la nostra avventura dovremo anche dover prendere delle scelte che influenzeranno, per così dire, lo svolgimento della storia: queste infatti si presenteranno all'inizio o alla fine di ogni livello e il loro unico obiettivo sembra essere quello di sbloccare più achievements possibili attraverso il servizio Game Service, più che introdurre nuovi elementi nel gameplay o arricchire i contenuti già presenti in Star Horizon.
La longevità del gioco non è elevata, mentre è garantita una discreta rigiocabilità: se da un lato la conclusione della storia, con i suoi dieci livelli, è terminabile in un breve lasso di tempo, dall'altro potremo infatti ripetere i livelli già conclusi nel tentativo di ottenere tutte e tre le stelle disponibili (queste dipenderanno dal punteggio) e aumentare così le ore di gioco, che altrimenti restano troppo esigue per un titolo da questo costo.
Recensione Videogioco STAR HORIZON scritta da SAMWOLF Star Horizon poteva essere un titolo discreto, ma crolla sui contenuti e sul costo, davvero eccessivo se si considera quanto offerto: se da un lato il gameplay è gradevole e coinvolgente, grazie anche a un buon livello grafico e comandi semplici e intuitivi, dall'altro il livello di difficoltà dell'ultimo lavoro di Tabasco è tendente verso il basso, la lingua italiana è assente e la longevità non è così elevata come ci si potrebbe (e dovrebbe) aspettare da un titolo il cui costo è vicino ai 4 euro.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.